Ciao ragazze!

Dopo la recensione di settimana scorsa del mascara Diorshow Iconic Overcurl, oggi vi parlerò del nuovo gioiellino lanciato da Yves Saint Laurent, il Baby Doll, che vede come testimonial la (ormai immancabile) Cara Delevingne.

cara_delevingne_-_ysl_baby_doll_mascara_ad_campaign

Il nome promette bene: una nuova formula, appena inventata, che dona lunghezza e volume, per un effetto ciglia finte, da bambola!

Passando all’applicazione noto subito due cose:

-lo scovolino è in silicone, di certo non quelli che preferisco, ed ha le setole molto corte

Schermata 2013-05-26 alle 11.03.19
Lo scovolino

-il colore non è un nero superintenso, ma vira piuttosto al grigio scuro scuro, soprattutto se comparato al mascara che sto testando sull’altro occhio, il Diorshow Iconic Overcurl (che AMO)

Schermata 2013-05-26 alle 11.05.13
I colori a confronto: a sinistra il Diorshow, più intenso, a destra il Baby Doll

…Ma non lasciamoci scoraggiare e passiamo all’applicazione! L’effetto sicuramente è bello, non mi posso lamentare, ma per qualche motivo da YSL mi aspettavo di più.

Schermata 2013-05-26 alle 11.04.50
L’effetto finale: sull’occhio a sinistra nella foto il Diorshow Iconic Overcurl, su quello a destra il Baby Doll

Anche a livello tecnico arriva una delusione: la confezione contiene solo 5 ml di prodotto, per circa 30 euro di spesa. Tra l’altro, non per volerlo mettere a confronto con il Diorshow, ma in quest’ultimo per lo stesso prezzo trovate 10 ml di mascara, esattamente il doppio.

Per questo prodotto il mio voto è………

……….TRULLO DI TAMBURI……….

………8.5!

Vi chiederete, perché questo votone se non le è piaciuto? Bè, il mascara in sé è decisamente buono e rispetta ciò che promette. In questo caso il problema è mio: in quanto consumatrice molto esigente, soprattutto quando si tratta di mascara, c’è bisogno di qualcosa di veramente WOW per lasciarmi a bocca aperta, e in questo caso non è successo! Comunque mi sento di consigliarlo, anche se sono convinta che si possa trovare di meglio sul mercato.

Un bacione ragazze, alla prossima!