Ciao ragazze!

Prima di tutto vi chiedo scusa, perché ho abbandonato questa rubrica sui libri di make-up per un lunghissimo periodo (trovate il primo episodio qua)! Ho pensato di farmi perdonare presentandovi quello che è senza dubbio il mio preferito in assoluto: “Makeup is Art: Professional Techniques for Creating Original Looks” , della scuola di trucco inglese AOFM. Secondo me, oltre ad essere stupendo esteticamente, ricco di fotografie e spunti, è anche molto completo, perché si adatta alla perfezione sia alla semplice appassionata di make-up, sia agli aspiranti professionisti del mestiere.

IMG_2237

Il libro (che è di nuovo in inglese) è composto da 223 pagine e diviso in 19 capitoli, alcuni più ricchi, altri più brevi; come accennavo, il punto forte sono sicuramente le immagini, che in alcuni casi prevalgono decisamente sul testo. Anche le parti scritte, però, sono molto curate, e dispensano consigli e segreti preziosi!

Visto che non potete vedere il libro e sfogliarlo, vi descriverò brevemente i vari capitoli, così potrete farvi un’idea di cosa vi aspetta nel caso decideste di acquistarlo:

1) Come preparare e curare la pelle, quindi tutto su skincare, creme, maschere, detergenti…

2) The Face: sono sicura che questo capitolo interesserebbe moltissime di voi, perché spiega le “basi della base”, in modo chiaro e professionale. Troverete le distinzioni tra le diverse forme di viso, i sottotoni, l’uso di primer, correttori, fondotinta, illuminanti, blush, ciprie, terre… Insomma, tanti segreti e trucchetti per diverse occasioni! Per esempio sapevate che i professionisti consigliano di non mettere subito la cipria sulla modella, ma di aspettare che il fotografo abbia scattato un’immagine di prova per vedere se è davvero necessaria o se si può farne a meno? Oppure anche che il correttore andrebbe lasciato una decina di secondi sulla pelle prima di iniziare a sfumarlo, in modo che si fissi meglio e copra di più?

IMG_2242
Fondotinta e correttore

3) The Eyes: altro capitolo molto ampio, in cui vengono spiegati passo per passo i vari step del make-up occhi. Si inizia con le sopracciglia, ovvero come creare e mantenere la forma perfetta; si prosegue con i diversi tipi di ombretto e le varie texture presenti sul mercato (opache, satinate, metalliche, glitterate…). Poi eyeliner, mascara e ciglia finte, con tante foto di eyelashes davvero drammatiche e originali!

IMG_2248
Diversi trucchi occhi
IMG_2247
Come creare uno smoky eye
Alcuni tipi di ciglia finte creative
Alcuni tipi di ciglia finte creative

4) The Lips: i diversi finish di rossetti (opachi, satinati, frost…), come applicarli, come creare look particolari, ad esempio labbra vampiresche, labbra golose e caramellose, trucchi “strong eyes and lips”, quindi con bocca e sguardo intensi (chi l’ha detto che bisogna sempre scegliere?). Anche in questo caso il tutto è accompagnato da molte immagini per lasciarsi ispirare.

IMG_2252
Labbra golose

IMG_2246

5) Men: qualche consiglio su come preparare gli uomini ai servizi fotografici (questa parte è un po’ scarna, non dice molto)

6) Iconic Eras: il mio capitolo preferito, dedicato ai trucchi iconici delle varie epoche, a partire dagli anni ’20. Anche qui vengono spiegati i dettagli principali dei vari make-up e viene descritto il procedimento per riprodurli.

IMG_2255
La sezione dedicata alle varie epoche

7) Red Carpet: tutti i segreti per creare un look super-glamour, da vera star! Ci sono diversi esempi, per esempio come truccare un gruppo musicale o un’attrice famosa.

8) Editorial: consigli pratici su come lavorare in team con stilisti e fotografi, molto utile per chi ha intrapreso la carriera da make-up artist.

IMG_2258
Alcuni look editorial

Seguono altri capitoli più brevi e specifici, ma comunque molto interessanti, ad esempio sulla body art (segreti e tecniche, ma anche come approcciarsi ai corpi nudi delle modelle), sulle collaborazioni con altre figure chiave di questo campo, sugli scatti underwater, sott’acqua (molto in voga nelle pubblicità e nei servizi fotografici), sul lavoro di backstage delle sfilate, sulla carriera da freelance, su strumenti e accessori, dai pennelli (questa scuola produce e vende una propria linea di pennelli, che viene illustrata nel libro) ai glitter e agli swarovski… Insomma, c’è davvero tanto da imparare!

Infine troverete una sezione dedicata alle Q&A, domande e risposte, e una in cui vengono elencati vari suppliers, principalmente in Inghilterra, ovvero i fornitori presso cui trovare le diverse marche.

Ricapitolando: è un libro molto bello, completo, adatto a diversi tipi di pubblico, scritto in maniera semplice, ma professionale. Io ve lo straconsiglio, anche solo da tenere su uno scaffale e sfogliare di tanto in tanto!

Prezzo: 25 dollari, circa 18 euro

Ragazze, cosa ne pensate? Vi ispira questo libro? Lo comprereste?