Ciao bellezze!!

Eccoci al nuovo appuntamento con le vostre domandine! Oggi vi parlerò di pulizia del viso e del mio rapporto con le estetiste, di correttori in polvere e di quello che mi manca dell’Italia! Ma non solo! Siete curiose di scoprire altre curiosità? Allora leggete il resto del post! 🙂
33071351474524

1)
matitone nyx.55
– In realtà quel matitone non è molto diverso dalla classiche matite bianche che conosciamo… forse l’unica differenza è che è più morbido e che se ne consuma meno perché si riesce a sfumare meglio una volta applicato, mentre con le matite più dure dovremmo calcare più la mano e temperarle ogno volta.

eccolo, il 'JUMBO' eye pencil!
eccolo, il ‘JUMBO’ eye pencil!

E’ diventato un prodotto ‘cult‘ proprio per la sua comodità e soprattutto perché non è un bianco denso che dà l’effetto paltone, ma si sfuma bene facendo sì che tutti gli ombretti che applichiamo sopra siano super pigmentati e intensi. Penso quindi che sia abbastanza unico nel suo genere… anche per il prezzo che è molto basso (4,50 $). Ultimamente anche la Too Faced ha fatto dei nuovi matitoni, tra cui ce n’è anche uno bianco, ma ovviamente il prezzo è molto diverso (22$ !)
Too-faced-Bulletproof-Liner-24-Hour-Eyeliner-autumn-2014

2)correttore polvere
-In realtà io non li amo molto e non li uso quasi mai. Li avevo provati qualche tempo fa quando avevo preso un kit della Bare Minerals che conteneva anche un correttore, ma non mi sono mai piaciuti più di tanto. Trovo che possano andar bene per le ragazze con la pelle grassa che magari devono coprire qualche brufoletto, perché la polvere copre ed è resistente.
correttore-peach
Sulla zona occhiaie invece non li consiglio perché i correttori di questo tipo tendono a segnare il contorno occhi e evidenziano ancora di più le rughette di espressione. Si possono usare con un pennellino a lingua di gatto non troppo grande e se si usano dopo un fondotinta liquido, conviene prima usare un po’ di cipria per togliere la ‘luciditàì del fondo e per evitare che il correttore in polvere crei delle macchie.  Quindi procederemo con: fondotinta, cipria e poi correttore. Se invece lo usiamo con un fondotinta compatto (anch’esso in polvere) si può usare tranquillamente subito dopo.

3)pulizia viso e estetista
– Vado dall’estetista una volta ogni due mesi circa, perché ormai sono abituata a fare tutto da me, avendo anche moltissimi prodotti da provare e usare! Sento di avere comunque una bella pelle, pulita, con pochissimi punti neri (vi ho parlato proprio ieri della mia skincare attuale), anche se ultimamente come sapete ho sofferto di qualche brufoletto in più. Quindi quando ci vado non faccio la pulizia del viso, che su di me sarebbe praticamente inutile, ma faccio un massaggio con un trattamaneto dratante, che consiste in un peeling, un massaggio, e delle maschere. Infine poi un facial all’ossigeno che lascia la pelle morbida e idratata.

E ora cliccate qui per le ultime due domandine! 🙂