Ciao ragazze!

Nuovo appuntamento con la serie sui miei prodotti flop; come avrete notato ho cambiato nome, “non comprate questi prodotti” era decisamente troppo drastico, soprattutto considerando che esprimo i miei gusti personali e di certo non verità assolute! 😉 “Vade retro” mi sembra più simpatico, che ne dite? Oggi parliamo di ombretti e palette, che possono darci grandi soddisfazioni… o farci prendere dalla disperazione se scrivono poco e sono difficili da sfumare!

Schermata 2014-08-07 alle 21.47.32

Nel corso degli anni mi sono accorta che raramente gli ombretti singoli sono delle delusioni, mentre le palette lasciano spesso a desiderare. In generale sono prodotti molto allettanti, perché al prezzo di due o tre cialdine singole ci permettono di provare 10, 15 o 20 colori diversi, ma capita che non siano all’altezza degli standard del brand. Non parliamo poi delle edizioni limitate! Vi ho già esposto diverse volte la mia teoria (lo so, sono ripetitiva hehe): le limited edition ci mettono fretta perché sappiamo che nel giro di poche settimane i prodotti non saranno più disponibili, così appena le troviamo acquistiamo qualche pezzo senza fermarci a riflettere più di tanto. Le aziende, sapendo questo nostro processo mentale, possono permettersi di curare meno la qualità, sapendo che compreremo comunque; preferiscono investire nei meravigliosi packaging e nella promozione.

ChanelOmbres-Matelasses

Poi va bè, ovviamente non abbiamo tutte gli stessi criteri quando si tratta di trucchi e sono certa che in questa mia lista di flop troverete prodotti che adorate e consigliate! Mi viene il mente la recensione che ho fatto di recente sulla palette Essence All About Candies: io l’ho stroncata, ma tra i commenti ho trovato ragazze a cui piace molto! Per me gli ombretti sono da bocciare quando scrivono poco, sono polverosi e difficili da sfumare; fidatevi, non è facile trovarne di perfetti, perché a volte quelli super intensi e pigmentati devono essere lavorati tantissimo, altrimenti restano a macchie, mentre quelli setosi e morbidi possono svanire appena ci passate sopra il pennello. Un’altra caratteristica che odio è quando i colori sono uguali tra di loro una volta applicati sulla palpebra: non me ne faccio niente di 5 sfumature di beige se poi non si distinguono l’una dall’altra!

tumblr_m9d1rpF5sA1r0hbwko1_500 guylarochespring2013backstagefdasel4n1x5lAdesso vediamo insieme i brand e le formule che mi piacciono meno, iniziando proprio dalle palette:

Mac edizioni limitate: i flop dei flop sono le palette che la Mac lancia nelle numerosissime collezioni che escono ogni stagione. Non le compro mai perché sono davvero scadenti, scrivono poco, ma soprattutto selezionano sempre dei colori abbastanza tristi e smorti; in generale dalla Mac troviamo alcune cialdine fantastiche e altre tremende (vi ho parlato delle mie preferite qui) e ho l’impressione che in queste palette finiscano sempre 3 ombretti brutti e uno carino!

Schermata 2014-08-07 alle 19.22.03

Make Up For Ever: anche qui hanno dei problemi con le limited edition, mentre gli ombretti mono sono molto validi. L’anno scorso ho odiato la Technicolor palette, che scriveva poco e restava tutta a macchie

MUFE-technicolor-palette

Nars: questa marca ha alcuni prodotti fantastici, mentre altri non sono proprio niente di che. Gli ombretti, secondo me, fanno parte della seconda categoria: mi riferisco sia alle palette (l’ultima, la Narsissist, era polverosa e non tutte le cialdine scrivevano bene), sia ai singoli (ne ho comprati 7 e ben 5 non mi sono piaciuti), sia ai duo. In compenso mi sono innamorata dei nuovi ombretti metallici, ve ne parlerò prestissimo!

Schermata 2014-08-07 alle 20.24.35

Dior: anche Dior cade nella trappola delle limited editions, che trovo meno interessanti e pigmentate rispetto a quelle permanenti e agli ombretti singoli

Schermata 2014-08-07 alle 19.52.25

Ragazze, cliccate qua per la seconda parte del post! Troverete Smashbox, Pupa, Essence…