Ciao ragazze!

Vi siete accorte che sempre più stilisti si stanno lanciando nel mondo del make-up? In questo post cercheremo di capire il motivo, ma soprattutto vedremo insieme le uscite più recenti e quelle in arrivo!

Schermata 2014-10-19 alle 13.29.54

Le più affezionate del blog si ricorderanno un post simile, che risale almeno a un anno fa (lo potete leggere qui), in cui parlavamo delle collezioni make-up di designer famosi. Questo fenomeno è in continua crescita, e il motivo non è difficile da capire: sembra strano, ma l’ambito della cosmesi e in generale della bellezza è tra i pochi a non aver sentito la crisi, o comunque a non averla sofferta più di tanto. Visto che comprare un abito da red carpet o la borsa dei nostri sogni è un lusso che sempre meno persone possono permettersi, le grandi maison di moda hanno deciso di allargare i loro orizzonti e di mettere in commercio qualcosa di più “abbordabile” (usiamo le virgolette, perché va bene che non stiamo parlando di migliaia di euro, ma spenderne 30 o 40 per un prodotto è comunque un investimento non da poco). Sicuramente gli stilisti trovano pane per i loro denti nella cultura occidentale, dove ormai da diversi anni sempre si dà più importanza all’apparenza che alla sostanza, all’involucro piuttosto che al contenuto: sbaviamo dietro a un portafoglio con un logo stampato sopra, perché non dovremmo amare un ombretto griffato? Personalmente devo dire che non sono mai stata attratta dagli oggetti che ostentano il nome della marca: in generale mi considero una persona abbastanza pratica e quando faccio shopping penso sempre alla qualità e alla comodità del prodotto che sto valutando, non tanto a chi l’ha progettato.

Qualcuno sta cercando un sacco da boxe con tanto di guantoni firmati Louis Vuitton?
Qualcuno sta cercando un sacco da boxe con tanto di guantoni firmati Louis Vuitton?

Per il make-up bisogna fare un discorso diverso: si sa che il packaging ha un ruolo piuttosto importante nella scelta di un prodotto rispetto a un altro (io per prima spesso mi faccio abbindolare); in effetti non si può negare la bellezza di alcune linee cosmetiche dei designer più famosi, soprattutto se le paragoniamo all’aspetto più professionale e severo di brand come Mac, Inglot e Make Up Forever.

Ysl e Mac a confronto: voi che tipo di packaging preferite?
Ysl e Mac a confronto: voi che tipo di packaging preferite?

Un altro fattore da non sottovalutare è la spinta al collezionismo che molte donne hanno nei confronti del make-up: alzi la mano chi compra un prodotto solo perché ne ha bisogno, e non per il piacere di provare qualcosa di nuovo! Ovviamente ognuno ha i propri feticci: per i prodotti più funzionali come fondotinta e correttori tendiamo a usare i nostri preferiti, mentre ci piace sperimentare e testare ombretti, matite, smalti, blush e rossetti (nessuna donna può possederne troppi, NESSUNA!). Io, per esempio, attraverso delle fasi ben distinte: come sapete al momento sono ossessionata da rossetti nude (dopo anni di fucsia), dai gloss a lunga durata e dagli eyeliner, ma questa è un’altra storia hehe

Schermata 2014-10-19 alle 13.35.58

Tornando a noi, vogliamo finalmente scoprire le new entry dal mondo della moda? Cliccate qua per la seconda parte del post!