Ciao bellezze!

Come ormai d’abitudine, torna il nostro appuntamento domenicale con i 10 errori: oggi parliamo di unghie e smalti!


Aaaaah la manicure, nostra croce e delizia! Chi non sogna di avere delle mani impeccabili? Chi non si è mai sentita super orgogliosa guardando le proprie manine nell’attimo in cui le unghie sono tutte belle allineate, con lo smalto perfettamente steso, senza l’ombra di cuticole e pellicine fuori posto?

fd7174f310491325c2615b39cde60bb7_XLbase-coat-per-unghie

Peccato che questi momenti idilliaci possono avere una durata assai limitata: da un giorno all’altro si comincia a spezzare un’unghia, poi due, si comincia a sbeccare lo smalto…e allora a quel punto che si fa? Le mangiatrici di unghie approfittano per sfogarsi eheheh, le altre si ritrovano davanti all’amletico dubbio “Le taglio tutte oppure no?!”… insomma è una continua lotta quella per avere delle mani in perfetto ordine, che sarà sicuramente facilitata sia se seguite le dritte che vi ho dato in questo post sulla manicure perfetta, sia se d’ora in poi starete attente a non commettere gli errori che vi sto per elencare! Pronte? Partiamo!

 

1) NON USARE UN BASE COAT

Partiamo dalle fondamenta: prima dello smalto vero e proprio, è sempre bene usare uno smalto trasparente (anche se apparentemente può sembrare rosa, violetto, giallino, sull’unghia il risultato sarà praticamente incolore) di base, un base coat per l’appunto.

collage2

In circolazione ce ne sono di tutti i prezzi, lo trovate di Essence o di Kiko sotto i 5euro, di Essie e di Dior ovviamente a prezzi maggiori, o anche in farmacia! Inoltre li potete trovare di vari tipi, in grado di soddisfare le esigenze di tutte le unghie: rinforzante, levigante, sbiancante… Nonostante quest’ampia offerta c’è chi utilizza come base il top coat (che invece è lo smalto “sigillante” da mettere per ultimo) oppure chi ritiene superfluo questo step o lo salta per non accumulare troppi strati di prodotti, mettendo direttamente lo smalto e poi il top coat. Errore! Dovete sapere che il base coat è importantissimo per la cura delle vostre unghie, per nutrirle e proteggerle: diciamo che può essere considerato l’equivalente della crema idratante prima del fondotinta per la pelle! Inoltre se la vostra preoccupazione principale è quella di far durare di più lo smalto, il base coat serve anche a quello: la vostra unghia al naturale, infatti, non è in grado di far aderire bene lo smalto, mentre grazie al base coat questo problema è neutralizzato perchè funge da barriera!

ff390e8ebb5311e28d0b22000aaa0532_7

Quanto all’utilizzo del top coat come base, è assolutamente da sconsigliare per una serie di motivi: esso non può funzionare altrettanto bene sia perchè è nettamente più denso e ci mette di più ad asciugare, sia perchè non ha la proprietà tipica della base vera e propria, quella di far aderire bene lo smalto all’unghia.

Questi sono i prodotti che uso io, entrambi di Essie: il 3 way glaze è un 3 in 1 (base, rinforzante e top coat) che io uso come base coat, il good to go invece è il mio top coat preferito, fissa per bene il tutto donando brillantezza e lucentezza!

image1

 

2) TAGLIARE LE CUTICOLE

Le cuticole, dette anche pellicine, sono dei sottili inspessimenti della cute sulla radice delle unghie, che vanne eliminati non solo perchè rendono bruttine le nostre dita, ma anche perchè a lungo andare possono creare delle fastidiose e dolorose ferite, con conseguente rischio di infezioni. Come fare? Regola num.1: non tagliarle con le forbicine o quegli strumenti del male chiamati proprio taglia-cuticole, che le estetiste utilizzano solo in situazioni estreme, quando la pelle in eccesso è davvero abbondante e non si potrebbe procedere altrimenti.

cuticole-620-2

Tagliarsi le cuticole in questo modo, infatti, non solo porta a risultati decisamente antiestetici visto che poi ricrescono più dure e ribelli, ma è anche rischioso per la vostra stessa salute perchè è come lasciare dei tagli aperti sulle vostre dita, che sono potenzialmente molto esposte al rischio di infezioni. Se dunque volete liberarvi delle pellicine senza correre alcuno di questi rischi non vi resta che armarvi di un olietto specifico con cui ammorbidirle (si trovano anche della Essence se non volete spendere tanto, e li potete usare quotidianamente per curare le vostre pellicine), per poi procedere con un bastoncino in legno di arancio, che serve per spingerle delicatamente verso l’attaccatura dell’unghia e nasconderle.

collage5

In commercio si trovano anche dei prodotti, alternativi agli olii ammorbidenti, definiti “scioglicuticole”, che dovrebbero consentire la rimozione senza passare per il taglio o lo sfregamento da lima grazie all’azione di ingredienti come idrossido di potassio, idrossido di sodio e umettanti. 

e_sn_nail_polish_cuticle_remover_orange_phx_11

Questo gel di Essence, ad esempio, va lasciato agire per 15 secondi sulla cuticola, prima di procedere con il bastoncino di legno di arancio. Il problema di questi prodotti è la loro aggressività: possono infatti comportare un ammorbidimento eccessivo dell’attaccatura dell’unghia o la rimozione di troppo tessuto. Sicuramente non se ne può abusare!

 

3) NON PULIRE MAI GLI STRUMENTI DA MANICURE

Igiene ragazze! Così come i vostri pennelli anche il kit per la manicure va pulito regolarmente: forbicine, lima, tagliaunghie, bastoncini di legno d’arancio e compagnia bella vanno lavati con acqua e sapone dopo ogni uso, in modo da rimuovere i batteri e prevenire contaminazioni…

Kit-per-manicure

Se si chiudono tutti gli strumenti in una pochette chiusa, senza averli puliti prima, si rischia di far proliferare i batteri: meglio evitare, che dite? 🙂

 

4) NON LIMARE LE UNGHIE SEMPRE NELLA STESSA DIREZIONE

Parliamo di lime: come le usate? So che può sembrare una domanda banale, tanto quanto limare può sembrare un gesto semplice… ma in realtà non è così visto che la maggior parte delle ragazze lo sbaglia!

bigstock-Beauty-Of-Nails-3693459-1050x700

Quando si lima, infatti, si deve procedere sempre nello stesso verso, non con movimento avanti e indietro! Guardate la foto per capire: la lima dovrà andare ripetutamente dalla vostra destra verso sinistra, senza fare “retromarcia”  (ossia senza tornare da sinistra a destra limando)…capito? Ciò perchè il movimento avanti e indietro causa delle piccole lesioni e spaccature nell’unghia che possono facilmente trasformarsi in rotture vere e proprie col passare del tempo. Ovviamente limare in un’unica direzione porta via molto più tempo, ma quest’inconveniente può essere limitato diventando più determinate e decise ad ogni limata!

 

5) USARE SOLVENTI CON ACETONE

E ora tocca al solvente!

solvente-unghie-smalto-604x330

In base a cosa lo scegliete? Prezzo? Odore? Efficacia? Praticità?Indubbiamente tutti criteri validissimi ma se posso darvi un consiglio spassionato, concentratevi prima sulla sua composizione, sull’inci ed evitate quelli con l’acetone! Perchè? Perchè l’acetone è uno dei nemici principali delle nostre unghiette: le indebolisce, favorisce la loro sfaldatura e rottura, impedisce loro di crescere sane e belle… insomma, nello scegliere tra solvente liquido, a spugna, a penna, in dischetti tenete bene a mente due paroline: ACETONE FREE! Le vostre unghie vi ringrazieranno!

Curiose di scoprire i prossimi 5 errori? Li trovate nella seconda parte del post!