Buongiorno a tutte ragazze!

Chi vi parla è Elena, del TeamCliomakeup! 🙂 Per il post di questa mattina la nostra Clio mi ha lasciato la parola perché, lo avete visto dal titolo, l’argomento sarà il COSMOPROF che si è svolto nei giorni scorsi a Bologna e che si è concluso lo scorso lunedì! Io sono stata una specie di ‘inviata speciale’ per conto di Clio, che come sapete nei giorni scorsi si trovava a New York e non ha potuto partecipare alla fiera. Ho cercato di scovare per voi i prodotti più interessanti e ho provato anche a farmi portavoce delle vostre richieste, per rispondere ad alcuni interrogativi che spesso ponete, anche qui sul blog! Curiose di scoprire cosa c’era all’appuntamento più atteso da tutte le beauty-addicted? 🙂

Schermata 2015-03-23 alle 20.06.42
Premetto che sono stata al Cosmoprof soltanto per un giorno (domenica 22), e chi di voi conosce un po’ gli eventi di questo tipo sa benissimo quanto sia difficile riuscire a vedere tutto. Tantissimi padiglioni, un via vai pazzesco di persone (quest’anno, secondo i dati ufficiali, quasi 250.000 visitatori!), e un’infinità di stand ed espositori (ben 2.493) che presentano i loro prodotti e i loro servizi, con un unico comune denominatore, la bellezza!

unnamed
fioto2
Al Cosmoprof partecipano infatti tutti i settori dell’industria beauty (dal packaging, ai prodotti cosmetici e per la cura della persona, estetica e spa, capelli e unghie) per i quali questo evento è anche un’importante opportunità di business. Ma le più interessate e le più accanite tra gli stand sono state senza dubbio tutte le ragazze amanti del mondo del makeup e non solo!

L’esercito delle beauty addicted ogni anno non vede infatti l’ora di scoprire, e volendo anche provare, i prodotti più interessanti, partecipando anche a diversi eventi e dimostrazioni live! Molte di loro sono anche ‘armate’ di borse e trolley per riuscire anche ad accaparrarsi campioncini, regali e fare acquisti esclusivi e in alcuni casi scontatissimi!


woman-with-many-shopping-bags

Come potete immaginare non basterebbe forse una settimana per riuscire a guardare tutto nel dettaglio, e per questo, arrivata lì, su indicazioni di Clio, ho deciso di concentrarmi solo su alcuni settori, in particolare makeup e skincare/corpo… ed ecco quali sono stati i prodotti che più mi hanno colpito!

Inizierei a parlarvi di alcuni interessanti incontri con le delegazioni straniere, nello specifico israeliane, che ho potuto fare nel padiglione 29, dove c’erano gruppi di espositori suddivisi per Paese. Ho avuto il piacere di parlare con Alona Schecter, la fondatrice dell’omonima azienda israeliana, che si occupa di prodotti per la salute e la cura delle pelle.

Alona_Shechter

Il segreto delle sue creme, dei suoi detergenti e dei trattamenti per viso e corpo, sta tutto nella particolarità degli ingredienti.
Alona mi ha spiegato che per i suoi prodotti studia e seleziona solo componenti completamente naturali (tra cui olio di germe di grano, jojoba e avocado, caprifoglio, aloe vera, salvia, enzimi, vitamine, camomilla, té verde e molto altro) e crea delle combinazioni perfette di erbe e piante medicinali adatte soprattutto alle pelli sensibili, perché hanno un forte potere lenitivo e calmante. Lei stessa in passato ha avuto problemi di pelle, in particolare psoriasi, e si è dovuta sottoporre a diverse cure a base di cortisone. Decisa ad affrontare il problema provando anche cure alternative, ha iniziato ad approfondire lo studio degli elementi naturali conosciuti per le loro proprietà benefiche e nel 1994 ha fondato la sua azienda.

תמונה של אמא לאתר

In Israele l’attenzione per i prodotti naturali è da sempre molto alta, e questo grazie anche alle favorevoli condizioni ambientali e climatiche, che permettono lo sviluppo e la produzione di queste componenti. Il tutto con un valore aggiunto. Il vicinissimo Mar Morto è una fonte inesauribile di sali, fanghi e minerali benefici, che vengono usati da Alona in moltissimi dei suoi prodotti.

1615089

In particolare i sali, che rimuovono le cellule morte lasciando la pelle rilassata e nutrita, aiutano la circolazione e il rinnovamento delle cellule e sono riconosciuti per le proprietà curative soprattutto per problemi di psoriasi, dermatite, acne e artrite. Ma c’è anche un altro ingrediente davvero speciale che secondo Alona permette ai suoi prodotti di essere davvero efficaci: si tratta della polvere di giada!

HKG5044_636x431
E’ stato interessante scoprire come mai questo ingrediente viene usato nei prodotti per la cura della pelle. Oltre ad avere effetti benefici per la prevenzione delle rughe e la perdita di collagene, il vero potere di questa pietra è la capacità di rilassare e calmare il sistema nervoso. E poiché, come mi ha spiegato Alona, molte delle malattie della pelle sono correlate anche allo stress psico-fisico, la giada è una componenete fondamentale per aiutare a risolvere i vari problemi cutanei.

Tra i prodotti più interessanti ci sono sicuramente le creme per il contorno occhi e quelle esfolianti per il corpo, quelle schiarenti che aiutano a combattere le macchie sul viso e sul corpo, e gli oli e le creme idratanti e anti-age adatti per tutti i tipi di pelle.

alona

Il racconto continua nella seconda pagina… cliccate qua per leggere il resto del mio beauty-report di questa edizione del Cosmoprof!

206 COMMENTI

  1. Non vedo l’ora di poterci fare un giro anche io!!
    Vai Clio! Aspetto le tue recensioni! 😀

  2. Clio ma queste erano le novità?? a parte i pennelli atulipano …nulla di nuovo carinala palette zoeva mentre mi chiedo ma come fate ad usare i prodotti Essence per me sono così scadenti ..meglio altri brand a basso costo mapiù sicuri e di migliore qualità dei componenti

  3. Sono d’accordo sugli stand essence siamo noi a ridurli così però è anche vero che sono sempre vuoti hanno poco assortimento

  4. Anche io voglio andare a bolognaaaaaa!!! No vabbe ma il prossimo anno mi devo organizzare. .sarà prp 1 fiera fantastica e poi vorrei tanto provare il trattamento oro 24k e darmi allo shopping quasi compulsivo ahahahah XD

  5. I pennelli di zoeva li aspetto con ansia…zoeva ha un sacco di bei set di pennelli,ma questi a bamboo mi ispirano più di tutti…saranno tanto venduti a 65 euro cm gli altri…adoro zoeva! Brava..mi è piaciuto questo post !

  6. ohhh finalmente ho l’occasione per chiedere come fare ad andarci!!è già due anni che provo ad acquistare il biglietto,ma sul sito devi per forza rientrare in una categoria che loro indicano!!io non sono una professionista del settore,ma vorrei tanto andare..qualcuna di voi mi spiega come posso fare??:-(

  7. ma tu sai se anche noi “comuni mortali” possiamo andare??perché da qualche parte leggevo che possono entrare solo i professionisti del settore..anch’io vorrei tanto andarci!!

  8. più che altro a volte è difficile capire qual è il tester..e soprattutto se c’è un tester

  9. Grazie del report Elena! Davvero interessante.. purtroppo si le fiere sono sempre enormi e piene di gente,per girare bene tutto ci vorrebbe una vita!

  10. a me le creme che fanno miracoli lasciano sempre perplessa.. ci sarà un fondo di verità, ma da lì a dire che la faccia ti verrà come quella di una bella pesca vellutata… beh, anche no…

  11. Comunque mi ritengo fortunata che vicino a casa mia ho ben 5 posti che vendono Essence, ma io li trovo sempre belli ordinati e per niente rovinati..!

  12. No nn lo so xo ho letto che Elena ci chiedeva chi è andata e quindi ho dato x scontato che si potesse entrare XD cmq è assurdo se nn fanno entrare le “persone comuni”-.-

  13. Sinceramente non è che ci sono poi così tante novità da quello che ci ha fatto vedere, a parte quei pennelli strani a forma di tulipano il resto mi sembra già tutta roba vista e rivista.. cmq anche io non riesco mai a trovare un espositore della essence a posto, sono sempre quasi tutti vuoti e mezzi distrutti.. sembra che siano passati i vandali!! Però sinceramente non mi interessa più di tanto perchè i prodotti essence proprio non mi piacciono, li trovo davvero di scarsa qualità e non mi piace l’idea di mettermi quelle schifezze in faccia

  14. Oggi voglio fare la criticona: reportage del cosmoprof in 4 pagine va bene, ma utilizzarne una solo per far conoscere la filosofia di un brand non mi sembra sensato. E poi come unica novità qualche foto di pennelli innovativi con solo due righe di spiegazioni.
    Speravo in un maggior numero di notizie, e soprattutto di conoscere brand nuovi: non mi aspetto che si parli di essence in un post di questo tipo!

  15. Onestamente sarei andata anch’io a curiosare un po’…. ma a parte delle novità costosissime non vedo prodotti innovativi…. Magari mi sbaglio!

  16. ciao Angelica! certo che ci si può andare semplicemente come visitatori! Bisogna però acquistare il biglietto in anticipo online, in modo da avere un importante sconto! 😉

  17. Io quest anno sono andata per la prima volta e per me è stato un sogno divenuto realtá..mai visti tanti trucchi in vita mia…

  18. Ciao Elena e ciao ragazze!! Grazie per il post, ma soprattutto per la vista al Cosmoprof che penso sia stata una bellissima esperienza, ma come hai detto tu da sole è difficile in un giorno solo riuscire a scoprire tutte le novità in circolazione anche selezionando i settori. Non sarebbe bastato l’intero team in un giorno per scovare le tantissime novità!!!! Detto ciò proprio perché è una fiera sulla bellezza mi aspetto che si parli sia di marchi low cost come Essence (quindi brava!!) che di marchi che utilizzano perle e oro per le loro creme, anche se dal mio punto di vista le perle e l’oro preferisco vederle altrove!! I pennelli mi attirano molto e spero che presto Clio ne possa parlare così come mi aspetto recensioni su queste ed altre novità; io non sono mai stata a Bologna per il Cosmoprof, ma resta uno dei miei sogni andarci ad inizio fiera e restare a Bologna in quei giorni e ogni giorno scegliere un settore e con calma!!! Guardare provare e sperimentare. Ciao Elena, grazie e ciao ragazze :))

  19. ciao cri6874! no, in effetti non ti sbagli, perché essendoci andata anche l’anno scorso per conto mio, ti posso assicurare che un sacco di cose le avevo già viste… quindi tutto erano fuorché ‘nuove’! Non avendo girato in maniera approfondita gli stand dedicate alle unghie e ai capelli oppure all’estetica (macchinari per spa etc) sicuramente mi sono persa qualcosa di più innovativo 😉

  20. Ma quante belle novità in arrivooooooo. .. ok meglio darsi na calmata xke il mio portafoglio si è già spaventato 😀

  21. Grazie Elena, tutto molto interessante, io purtroppo non sono mai stata al Cosmoprof anche se mi piacerebbe un sacco, avrei voluto un post kilometrico per sapere tutter le novità ma immagino la difficoltà, comunque GRAZIE!!!

  22. Grazie Elena, che piacere avere una risposta da te! :-).
    Bhe! dai. Sono contenta di non essermi “persa niente”. Altrimenti mi sarebbe spiaciuto ancora di più……per non aver avuto la possibilità di fare una scappatina. Ma come ho scritto nel post dell’altro giorno, non avendo amiche interessate al make up sarei stata tristemente sola…….Buona giornata!

  23. Ciao Elena…. Grazie x il reportage 🙂
    Penso che molte creme siano troppo costose per le mie tasche…ma ad es. le novità di Zoeva sono allettanti.
    E gli sconti degli stand pure…
    Fortunate chi può andarci.
    Io ogni anno penso di prendermi dei giorni dedicati al beauty e invece… 🙁

  24. Il mistero del perchè essence toglie prodotti che amiamo dal mercato è stato svelato… Grazie Elena per aver chiesto, anche a nome nostro, perchè almeno adesso conosciamo la motivazione.. purtroppo questo non cambia niente, perchè non abbiamo la speranza di rivedere i prodotti eliminati sul mercato.. peccato! Baci a tutte!!

  25. Grazieeeee! Lo so tra tutte queste meraviglie mi sono venuti gli occhi a cuoricino quando ho visto la essence sto aspettando con ansia l’uscita della nuova collezione questa non me la vorrei perdere 🙂
    baciii ♥

  26. Io ci sono andata una volta, qualche anno fa. La OPI aveva detto ai suoi clienti cosa scrivere nel modulo da compilare, perché la OPI vende molto in fiera ed è ben contenta che dei privati vadano al loro stand.
    Almeno era così fino a qualche anno fa, poi non mi sono più informata.
    Prova a vedere sulla loro pagina il prossimo anno ^^

  27. Insomma, ci dobbiamo vergognare un pochetto qui in Italia….No, scherzo!!!
    Noi siamo tutte brave davanti allo stand Essence, vero ragazzeeeee? eheheheh
    Grazie Elena, ottimo post! 🙂 Ho gli occhietti cuoriciosi! *-*

    Spero davvero di andare per la prima volta al Cosmo, quest’anno non ce l’ho fatta per un pelino, uffff!
    Potevo andarci con due amiche speciali, invece ho dovuto rinunciare…
    Ma sento che riuscirò, yesss, volere è potere!
    Buona giornata a tutte! 🙂

  28. Io fino a un po’ di tempo fa non avevo mai visto un tester nello stand Essence. Mi sembra adesso che ce ne sia qualcuno, ma proprio pochi.

  29. Tutte le marche hanno sia prodotti buoni, sia medi, sia non buoni, è normale.
    La Essence ha dei prodotti ottimi tra i mascara per esempio. La famosa matita long lasting nera o quella marrone sono tra le migliori matite in commercio. Testate, provate e consigliate da tante professioniste, oltre che da Clio.

  30. Che fortuna!
    Io trovo ordinato solo lo stand che c’è dentro a Scarpe&Scarpe, penso perché le persone non sanno che lì ci sia uno stand Essence! XD
    E’ anche ben assortito per lo stesso motivo.

  31. Ooooh *___* mi piacerebbe un sacco andare al cosmoproof..e nn è detto che un anno non parta e ci vada..anche da sola!!i pennelli sono fantastici, già sembro una bambina la mattina di Natale quando sono davanti a dei pennelli per cosi dire “classici”, penso che d fronte a questi avrei dato il meglio di me!! ^__^ che bello grazie Elena per le novità che c hai fatto vedere e per la visita virtuale al cosmoproof..un anno potremmo unirci tutte e affittare il cosmoproof solo per noi almeno per un giorno..!!!eheheheh 😀

  32. Vi dico solo che avevo già comprato il biglietto, ma non sono andata perché mi sono svegliata troppo tardi , ma capite? Io abituata a svegliarmi alle 5 , proprio quel giorno mi sono addormentata

  33. sarà ma x costare così poco un motivo cè la qualità delle materie prime è scarsa purtroppo è così …inutile illudersi .preferisco l’oreal se devo risparmiare o Rimmel perchè sono marchi internazionali e nn possono sgarrare ,poi la essence mi sa tanto di ragazzina che inizia a truccarsi nn mi piacciono le confezioni di plastica cheap ,magari fatte i Cina , per una donna adulta vedo altro…de gustibus

  34. Ciao Elena, che bello, avrei voluto tanto andare ma non sapevo come e con chi…
    Sarebbe veramente carino poter organizzare tra di noi io, per esempio, sono di Genova e se si potesse organizzare un gruppo città per città o zona per zona… Bella occasione per incontrarci!

  35. Ti vorrei far notare che marchi come Rimmel e Revlon all’estero costano molto di meno! Ho preso i famosi rossetti Rimmel kate moss in America e a prezzo pieno costavano meno di 4$! quindi come quelli essence.. Il costo è un insieme di tanti fattori, e spesso ci sta il marketing e il packaging e il nome.. Non farti abbindolare solo perchè un prodotto costa più di un altro. Ho preso jeans Levis a 25 euro, non vuol dire che si sia abbassata la qualità, solo che da noi alzano i prezzi in una maniera spaventosa!

  36. Cara Angelica ciao…. io sono andata lo scorso anno e mi sono fatta dare i biglietti dalla estetista di fiducia di una mia amica 😉 è la maniera migliore secondo me perchè moltissime ragazze mi hanno detto di registrarmi come blogger o come press ma non mi piaceva molto come cosa e ho preferito fare così.
    La mia esperienza è stata tutt’altro che positiva però… purtroppo… forse avevo una aspettativa altissima ma il fatto di non aver potuto comprare quasi nulla di quello che avrei voluto è stato traumatico. A ogni stand che mi interessava mi sentivo dire in malo modo “NON VENDIAMO AL PUBBLICO!” …ma comeeeeeeeeeee ! E me lo dicevano in modo molto antipatico come se stessi chiedendo di regalarmelo … ma che modo è?! Ricordo che a una signora risposi anche “guardi che ho intenzione di pagarlo non di sottrarlo!”. C’è di tutto e di più per quanto riguarda le unghie in gel, artificiali ecc ma per chi ha le unghie naturali come me non ho trovato molto. Tutti gli smalti di colori strani e fuori dal comune erano per le unghie “finte” (passami il termine) e quelli per me erano ben pochi ma soprattutto erano i solito colori che vediamo anche nei negozi. Sono stata contentissima di aver però trovato lo stan di Incoco che sono gli smalti adesivi al 100%di smalto e lì si che ho comprato… per fortuna si poteva. Ho comprato una terra illuminante di Peggy Sage ma di tutte le cose diverse, nuove e strane che avrei voluto comprare non ne ho portata a casa nessuna…. Solita storia “NON SI VENDE IN FIERA”….MA COME NON VENDETE A COSMOPROF!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! lo so, ci sono rimasta malissimo. Ultima cosa… non dico che avrei voluto tornare a casa con milioni di campioncini per carità non sono andata lì per scroccare ma ZERO ASSOLUTO non me lo sarei mai mai mai aspettata…. Insomma UNA SUPER DELUSIONE! Ovviamente è una mia opinione personale… immagino che Clio venga trattata diversamente visto il lavoro che fa e quindi anche Elena ma ho visto TROPPA diversità nel trattare le persone e non mi è piaciuto affatto.

  37. Ciao Ester!! Chissà che da qui a un anno si potrebbe organizzare di ritrovarci a Bologna!!!!! con tutte le ragazze che abbiano la possibilità di arrivarci facilmente!!!!!! Che bello mi sembra di vederci……buona giornata :*****

  38. Buongiorno piovoso a tutte…. cercate di tirarmi su perchè sta pioggia che cade ininterrottamente da ieri mattina non mi dà assolutamente il buon umore…. Non me lo dà nemmeno questo argomento SCUSATE RAGAZZEEEEEEEEEEEEEE ma la mia esperienza è stata pessima…
    Ci sono stata lo scorso anno e avevo davvero tantissime aspettative… tutte parlano di Cosmoprof! tutte lo amano e tutte vogliono andarci!
    Ho cercato di vedere tutto quello che potevo ma è davvero enorme come fiera quindi sono andata sulle cose che mi interessavano di più ricercando il prodotto nuovo, innovativo, diverso…dopo un pò che però vagavo tra gli stand e tutti mi dicevano “NON SI PUO’ COMPRARE QUI !” con antipatia e come se fossi una disadattata. Secondo voi????? Amo truccarmi e tirarmi sempre a lucido come ci sarò mai andata a Cosmoprof??????? Mica in tuta e capelli sporchi! Bah…non so avevano quasi tutti questo atteggiamento che non mi è piaciuto molto.
    Avrei voluto comprare un sacco di cose e non ho potuto oltre a questo ho tentato di fare delle foto ai prodotti che mi interessavano per cercarli fuori da lì e mi è stato detto che NON GRADIVANO…. no beh vi giuro! Mai sono stata trattata in quel modo.
    In alcuni stand ho acquistato per fortuna ma sono ben pochi e la cosa che mi è dispiaciuta di più è che non erano prodotti “diversi” …. una cipria illuminante…si ok ma la troviamo ovunque…smalti…si ok ma li troviamo ovunque.
    Anche il fatto che avessero dei colori FAVOLOSI e stranissimi per le unghie in gel e non per quelle normali come le mie mi ha ucciso. Per noi “normalone” dalle unghie vere solo i soliti colori… che due sfere!
    Quindi la mia giornata a Cosmoprof non è stata granchè e credo proprio che non ci tornerò MAI MAI MAI più….
    Immagino che l’esperienza di Clio e di Elena essendo del settore e avendo un blog importante sia sicuramente diversa… però ci sono rimasta malissimo…
    Altra cosa… ZERO CAMPIONCINI …sigh…. non è che volessi tornare a casa con una valigia intera ma nemmeno uno…delusione…

  39. Ciao Elena e ciao ragazze!! Wow, non ci sono mai stata ma deve essere davvero fantastico….già mi devo trattenere quando entro in una profumeria, figuriamoci in un’intera fiera!!! Penso che avrei voglia di comprare tutto…ehehe! Cmq grazie per il post…è sempre bello curiosare tra le novità. Finalmente esce I love Matt della Essence!!! Ne avevo già sentito parlare nel forum ma nella mia città ancora non si era vista. La palette della Zoeva sembra bellissima!!!….dove si trovano i loro prodotti?

  40. parli di prodotti americani revlon levi’s ed altri che probabilmente mettono in “sale” perchè nn sono tra i più venduti ho vissuto in Usa e revlon Rimmel ec sono onsideratifasce basse prodotti x common people

    ho solo specificato che se proprio devo
    comprare un prodotto economico preferisco marchi più internazionali e sicuri x me personalmente essence nn piace e nn la compro questione di gusti come tutto il resto. un mascara può avere una caratteristica che ad altre va bene a me no tutto dipende da cosa cerchi e cosa vuoi tu . ognuno è libero di gestirsi come crede.

  41. buongiorno Elena!
    io lo spero davvero! insomma, in un anno avremo pur il tempo per organizzare!! …e riuscire a risolvere eventuali problemi che potrebbero impedircelo…
    sì!! sì sì! dai, l’anno prossimo tutte lì, insiemeeeeee!!
    che meraviglia!
    baciottoli!

  42. Vogliamo poi parlare della blasonatissima Shiseido, che qui da noi è considerata il top, mentre in Giappone è venduta nei supermercati?

  43. Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  44. Bel report, è bello che Elena sia riuscita a parlare con i fondatori/responsabili della comunicazione di diversi brand

  45. Confermo! quando sono stata in Giappone ho fatto il pieno di balsami labbra, e molto altro, perché ci sono diverse linee più accessibili, vendute un po’ ovunque. Io avevo anche i loro prodotti nel bagno della mia stanza d’albergo! 😀

  46. Ma solo io ho la fissa per Physician’s Formula??? E’ per me una specie di fascinosa chimera! Non so perché, ma mi intriga da morire, da quando l’ho vista usare nei tutorial di famose youtubers americane. Ma non sono MAI riuscita a trovarla in nessun negozio, me misera, me tapina!
    Per quanto riguarda i fatidici stand Essence (fonte di gratificazione immediata e a buon prezzo, ammettiamolo!) ho visto che li hanno leggermente modificati nella sezione smalti, mettendo un sample del colore sotto ogni bottiglietta…è già qualcosa, no? La prossima tappa sarà porre una commessa dotata di pungolatore elettrico in prossimità dello stand e…ZAC! colpire ogni ragazzina/donna maleducata!

  47. ciao Serena, io abito a Bologna e da qualche tempo trovo i prodotti Phy.F. alla Coin! 😉

  48. Non sono mai stata al cosmoprof anche se quest’anno un ingrosso per parrucchieri ed estetiste nella mia città organizzava un pulman e mi aveva anche mandato un e mail… cercherò di organizzarmi per l’anno prossimo sperando di trovare qualche appassionata che voglia venire con me…

  49. mamma mia che modi! !!e se non vendono al pubblicano a chi vendono??semmai ci andrò fingerò di essere un’estetista con un super centro estetico ahahahha..grazie mille comunque! !

  50. Io sono di Venezia e Coin è un’azienda Veneziana. Ci credi che Physicians non c’è né a Venezia né a Mestre? sigh!

  51. esatto!!e poi (so che non si dovrebbe fare) ma personalmente ogni volta che acquisto qualcosa apro sempre prima la confezione per vedere se è integro..ma nel caso sia così lo compro,non lo lascio lì! !d’altronde è l’unico modo per non portare a casa prodotti rovinati

  52. E’ da 4 anni che mi riprometto di andarci ma ogni anno ho un imprevisto!
    Grazie mille per le foto Elena, almeno ho potuto dare un’occhiatina a questo magico evento! Sembra proprio il paese delle meraviglie!

  53. Ciao! Anch’io stavo pensando proprio quello, mi hai letto il pensiero! Secondo me si potrebbe organizzare qualcosa una volta usando il forum.
    Ps: anch’io abito a Genova!

  54. Si guarda ci ero rimasta di sasso… io pensavo che non dessero i campioncini ma che avrei potuto acquistare tranquillamente invece le cose più innovative e belle erano proibite e il resto che riusciamo a trovare ovunque no….bah.
    Però non voglio rovinarti lo show… magari sono stata sfortunata io è?

  55. In realtà se richiesti, i campioncini venivano dati (non da tutti i brand)…Io sono riuscita a fare un discreto bottino! 🙂

  56. Ho provato in modo carino anche io dopo che mi dicevano che non mi avrebbero venduto nulla ma non mi è andata bene. Avrò preso la giornata sbagliata sigh…

  57. Ma allora non sono l’unica che preferisce un uso un po’ più classixo dell’oro e delle perle!! 😛

  58. Sarebbe una splendida idea!! E quale compagnia migliore di altre ragazze che condividono la stessa passione? 🙂 quoto Ester, potremmo davvero organizzarci per l’anno prossimo :):)
    Ora che ci penso sarebbe bello chiedere anche a Felix, approccio, Francesca e tutte le altre….peccato che io non abbia modo di contattarle! 🙁 in ogni caso se leggete ancora, un bacione a tutte voi ragazze! :* mancate 🙁

  59. 🙁 Guarda, direi che non ti sei persa molto! Secondo me la cosa più deludente è proprio il fatto di non poter comprare…

  60. Ciao a tutte! Grazie Elena per avermi reso partecipe di un evento bellissimo 😀
    Forse andrò off topic ma visto che è stata menzionata zoeva (che mi incuriosisce da tanto) vorrei avere alcune informazioni sui prodotti: vorrei comprare un set pennelli e anche una palette, c’è qualcosa che mi consigliate e qualcosa da evitare? Se avete mai comprato dal loro sito, come vi siete trovate?? Grazieeeee

  61. Mi ispirano i pennelli zoeva e la palette. Le creme israeliane a base di minerali del mar morto non sono una novità…Invece i prodotti lussuosi a base di oro, perle, ecc mi sono sempre sembrati fuffa. Se spendo 250 euro per una crema mi aspetto risultati strabilianti, altrimenti vorrei essere rimborsata.

  62. No, come ho scritto sopra nel commento mi pare fuffa anche se se lo spalma addosso Bar Refaeli, che obiettivamente non ha bisogno di spalmarsi in faccia niente. Da un prodotto lussoso mi aspetto uno studio, un risultato alto quanto il prezzo che pago.
    Invece per me è tutta fuffa…io voglio vedere un risultato. Se è così spendo anche 200 euro.

  63. Bisogna provare..io leggo molto le recensioni e poi mi butto.
    Della Essence avevo preso una palettina con cui Giuliana Makeupdelight aveva fatto un tutorial, ma non mi era piaciuta, e nemmeno il mascara trasparente per fissare le sopracciglia. Altro non ho provato perchè dopo due bidoni non avevo voglia di provare di nuovo e come te, per quanto dicano che sono buoni, poi divento scettica perchè forse sono troppo esigente. Mi piacciono le matite di Kiko, Pupa, Collistar, Avon (e almeno Kiko, Pupa e Collistar sono italiane, non capisco questo fascino per i brand stranieri…ma straniero fa fico). Per i fondotinta preferisco le marche straniere, ma solo perchè trovo colori più adatti alla mia carnagione, visto che in Italia si pensa siamo tutte come la Cucinotta.

  64. Sono interessata anche io…sia ai pennelli, sia alle palette. Mi pare una buona marca con prezzi ragionevoli…

  65. Io seguo il blog e la pagina facebook di Cremechefunzionano e la blogger ha fatto un resoconto tagliente e deludente come te, proprio per l’atteggiamento…

  66. Grazie per aver chiarito le due domande più importanti riguardo la Essence!!!! Me lo sono sempre chiesta e adesso so le risposte! Per quanto riguarda gli stand… Ogni volta che mi trovo davanti ad uno di questi vedo gente che, pur essendoci il tester, apre prodotti nuovi… PERCHE’??? C***o (scusate la parola, ma mi sale il crimine ogni volta… Esco ogni volta dai negozi arrabbiatissima!!!! Spero di non essere l’unica!!!) se esistono i tester c’è un motivo!! Poi ovviamente dipende dal negozio in cui vado (ad esempio se vado nelle profumerie “La Gardenia” le confezioni sono intatte, perchè comunque ci entrano donne che sono appassionate di makeup, quindi sanno “cosa fare”) ma ogni volta che vado in un negozio “upim” o “oviesse” (che è comunque meglio del primo…) c’è il disastro!!… Basta… Scusate… Mi sono sfogata!…
    Comunque… I pennelli “strani” (quelli di spugna) non mi ispirano proprio… Ma quelli Zoeva si! E’ un pò che vorrei provarne di questa marca… Ma non ho mai soldi!:( che tristezza…

  67. Ciao ragazze e ciao Elena ,grazie per averci parlato del cosmoprof ^^,avrei voluto andare questo anno ma non c è l ho fatta T-T sob,leggevo sotto su i commenti che se non sei del settore puoi solo guardare ho capito bene ragazze? Se è cosi non ci andrei..non mi spendere i lo stipendio pero sicuramente qualcosa di una marca o del altra la prenderei

  68. Eeeeeeeeeeeee Simonetta davvero! Adesso vado proprio a leggerlo…. allora non è stata solo una mia impressione… meno male. è un vero peccato in effetti perchè non vedo il motivo di trattare in quel modo le ragazze che fanno semplicemente una domanda come se loro fossero degli Dei e noi delle poverette… L’impressione è stata pessima e non mi sembra una buon pubblicità certo è che so che faranno benissimo a meno di me in futuro però è un peccato

  69. Un’informazione…Ma e’ solo per le adette/i al settore o anche per le curiose makeup -dipendenti come me?Perche’ c’e’ stato anche a Roma e potevano andare solo le adette al settore(cosi’ mi e’ stato detto) Bacioti Simo..Ciao Clio!

  70. l’inciviltà è un fenomeno tristemente diffuso in Italia. E dispiace tanto che anche nella cosmesi non si riesce ad evitare questo comportamento!

  71. Io in genere trovo le confezioni in buono stato (chiuse con un po’ di scotch), ma spesso l’assortimento è poco, mancano proprio dei prodotti.

  72. Ottimo Reportage Elena, chissà forse un giorno ci andrò anche io al Cosmoprof anche se non sono una professionista…certo se dessero delle riduzioni a tutte le iscritte al blog di Clio l’evento secondo me sarebbe molto più popolato 🙂

  73. Mah comeeee?!?!?!?!?! Che assurdità. .ma questa è una fiera diversa dalle altre? No xke io vado da 4 anni a fieracavalli e compro smpr!!! Sinceramente ci sarei rimasta così male che avrei mandato male qualcuno anche xke nn sono modi di rispondere..alla fine hai solo fatto 1 domanda è nn hai mica rubato niente!!!

  74. Mi ispira tanto la palette di Zoeva… ma ho già l’elegantissimi, la naked, la chocolate bar e la vice 3…forse sarebbe il caso di darmi una regolata!
    O forse no…;)

  75. Io ero a Bologna qualche giorno prima ma non mi sono trattenuta… che peccato! sicuramente il prossimo anno non mancherò… per come son fatta metterò addirittura le tende dentro al Cosmoprof! 😛 e poi questa cosa degli sconti è molto conveniente… 😉 detto questo, Elena, le novità che mi sono piaciute di più sono state stranamente di più le prime, quelle riguardanti il beauty e la skincare, davvero molto interessante tutto ciò che hai scritto e sinceramente mi dispiace non avere certi prodotti qua, che per il mio tipo di pelle sarebbero davvero l’asso! Per quanto riguarda invece le novità del mondo makeup mi hanno interessato meno, vedrò poi lo stand della Essence e speriamo in un futuro migliore per i vari stand.. 😉 grazie ancora Elena!!! E grazie Clio per aver chiesto di fare questa perlustrazione al Cosmoprof per noi.. 😉

  76. Questo sicuro ma di certo un marchio venduto cosi a basso costo non potrà mai raggiungere dei livelli molto alti di qualità, al massimo potrà avere un giusto rapporto-qualità prezzo, ma nessuno regala niente eh. Che alcune aziende facciano pagare tanto dei cosmetici scadenti è un altro discorso.

  77. Condivido su quanto detto dal responsabile della Essence!Purtroppo gli italiani sono pessimi clienti,aprono,toccano e provano tutto!Io abitando a Trieste ho la fortuna di avere la Slovenia a due passi,e infatti i prodotti Essence li compro sempre là,dove sono perfetti,immacolati e chiusi..gli stand sono a posto e puliti,a differenza di quelli italiani che vengono usati come prova smalto e sono pieni di prodotti aperti.L’unica volta che ho comprato qua in Italia un leva smalto,quello a immersione con la spugnetta(sempre comprato in Slovenia dov’era perfetto),l’ho usato e dentro c’erano brillantini!!!

  78. ciao SImonetta! Al Cosmoprof qui a Bologna, possono entrare tutti! Addetti, espositori, giornalisti come me e naturalmente tutti gli altri come visitatori! 😉

  79. sicuramente essence ha dei buoni prodotti ma in rapporto al prezzo che hanno, la qualità media a conti fatti non è granché. i più famosi make up artist per lavoro usano principalmente marche professionali, come Mac ad esempio. Anch’io acquisto delle cose della essence ma sono consapevole che non troverò il fondotinta del secolo a 3 euro, al massimo potrò trovare cosmetici a un giusto rapporto qualità-prezzo.

  80. Quest’anno purtroppo non sono riuscita andare al Cosmoprof perche lavoravo ( l’anno prossimo però recuperò )…ho avuto l’occasione di testare il contorno occhi di Alona e devo dire che e fantastico ( peccato che costa abbastanza )

  81. Eh anche a me! Le palette costano 17,50 euro per 10 ombretti! Però prima di comprare preferirei sentire qualche opinione da chi ha già fatto acquisti.. Non vorrei lanciarmi in una delusione 🙂

  82. Peccato che l’oro non viene attirato dalla calamita…chissà che cosa ci hanno messo dentro alla Cleopatra Mask!!

  83. L’Oreal Revlon sono brand storici e sirinnovano continuamente danno più scelta e sicurezza tutto qui …il fico ,se biancosoprttutto me lomangio con il prosciutto crudo!!!

  84. Penso proprio che tutte due siamo in buona compagnia!!!!! ahahahahah….a me piacciono le perle alle orecchie o al dito così come l’oro, sarò venale ma li apprezzo decisamente molto di più così!!!! ;)))

  85. Speriamo di dare un ‘ideuzza al team magari troverà il modo di radunarci là, magari tutte non ci staremmo tuttavia si potrebbe provare e anche se così non fosse ci organizzeremo comunque!!!!! Ma te lo immagini sarebbe fantastico!!!!! ;************

  86. Brava Rory, mi associo alla richiesta e ai saluti e anche da parte mia, baci ragazze, come sempre mi mancate molto :*********

  87. scusarte una cosa .. a questo evento, si trovano marchi come ysl laura mercier dior chanel benefit lorac stila e molti altri scontati..? come i prodotti che si compravano della makeup forever? ( di quest ultima anche palette come le naked e eletric erano scontate al 40??)
    possono entrare tutti??
    o chi ha partita iva?

  88. Anch’io avevo la tentazione di andarci ma, sia leggendo il resoconto che i vostri commenti, non mi sembra un grande affare…

  89. io di Zoeva ho un pennello angolato ed un eyeliner in penna, li avevo comprati entrambi su Maquillalia. Li promuovo entrambi a pieni voti, il pennello lo uso per mettere l’eyeliner in gel ed è sempre perfetto! L’eyeliner in penna ha una punta molto sottile ed è un bel nero, durata perfetta, insomma mi sembrano ottimi prodotti!!!

  90. Esattamente…l’oro non contiene ferrite! Solo che “maschera al ferro” faceva sicuramente un altro effetto!

  91. Lo so…guarda una delusione immensa anche perchè non capisco allora a cosa serve tutta sta fiera… praticamente stavano a guardarati dall’alto in basso fermi come delle mummie. Anche quando mi avvicinavo per vedere i prodotti capivi subito che non erano in vendita perchè nessuno veniva vicino per presentarteli…delusione immensa

  92. Io sarei voluta venire ma tra macchina e il biglietto per entrare veniva più di 200€ :((
    chissà forse un giorno 😉
    Comunque quando vedo trattamenti alle perle nere e oro penso a quante persone ricchissime ci sono che posso permettersi trattamenti come questi…

  93. concordo, a me da un po fastidio sta cosa delle pagine multiple. Io ho trovato che molte delle novità non erano affatto novità. La collezione della essence e’ già stata messa e tolta, e avanti con la collezione successiva. I pennelli beh, le forme sono classiche o per lo più cose già viste (quelli simil MAC che clio aveva provato tempo fa) chissene dei nuovi colori o materiale del manico.
    Delle maschere all’oro, con magnete o con la perla nera io avevo gia sentito.
    insomma su questo post nulla di nuovo…
    Cmq come dice ester qui sotto, e’ un po’ una vergogna che siamo l’unico stato in cui lo stand essence viene ridotto male eh?

  94. salve a tutte, non sono mai stata ma dai vostri commenti non ho capito se è una fiera per addetti al settore (magari chi ha partita IVA e negozio) oppure anche per semplici consumatrici, magari per questo hanno un atteggiamento un pò “chiuso” qualcuno mi spiega meglio? ero interessata ad andarci l’anno prox…

  95. No ma che venale!!! Secondo me si tratta di essere ragionevoli, per la cura del viso e del corpo se c’è da spendere lo faccio ben volentieri (a patto di ottenere i risultati!!) ma l’oro e le perle le destinerei ad uso decisamente poi pratico!! Che poi sia una collana, orecchini, bracciali, non mi lamento a prescindere 😛

  96. Piuttosto ci si organizza da sole eventualmente, e ci diamo appuntamento al cosmoprof! Così prendiamo due piccioni con una fava…ci conosciamo e passiamo una bella giornata a curiosare tra i cosmetici! 🙂 :*

  97. Vorrei tanto andare ad un cosmoprof! Ma a Roma ne fanno?
    Detto questo, mi ha colpito la linea israeliana, vista la mia pelle sensibile.
    Riguardo la maschera all’oro, resto molto scettica. La luminosità sembrerebbe derivare dalla presenza di micro particelle dorate rimaste sul l’epidermide e non dall’epidermide stessa, quindi da un corpo estraneo, e per niente sebo-simile…

    Circa gli espositori Essence. È un marchio che non mi ha mai ispirato, anche per l’aspetto dei espositori e l’amara riflessione sugli italiani è davvero amara. Vedo la differenza ogni volta che vado all’estero. Tutti cordiali, educati e interessati. Noi italiani, invece, ci facciamo riconoscere ovunque, per la totale mancanza di rispetto verso il prossimo. Esistiamo solo noi e i nostri bisogni, c’è un totale noncuranza delle regole. Io ho il voltastomaco.

  98. Chissà, magari ogni tanto leggono ancora il blog…in questo caso vi mandiamo un abbraccio grande ed un bacione, si sente tanto la vostra mancanza!! :***

  99. Il (o la) Cosmoprof è una fiera che si svolge 3 volte l’anno a Bologna, Las Vegas e Hong Kong,se non mi sbaglio. Di simile non so se ci sia qualcosa in giro,o nello specifico a Milano

  100. a ok grazie mille!!ma quindi è prevista proprio la sezione “visitatori” quando si compra il biglietto o li chiamano in un altro modo?

  101. Ciao! Io sono stata al Cosmoprof solo Lunedì e ho pagato l’ingresso ridotto 19 EUR, grazie allo sconto offerto da un’amica estetista. Chiunque può entrare, l’ingresso è aperto a tutti.
    E’ vero, non tutti gli stand vendono ma al lunedì sono molti gli espositori a fare il “fuori tutto” anzichè riportare indietro i prodotti. In ogni caso, il Cosmo è e resta una fiera per addetti ai lavori, in cui si fanno conoscere le novità; non è un mercatino delle pulci, anche se qualche buon affare può capitare…
    Purtropo sono rimasta delusa dall’avarizia della maggior parte degli espositori; se non si era del settore, niente campionicini e saluti stentati! In più, il lunedì è un buon giorno per acqistare a prezzi scontati, ma già dopo pranzo metà degli stand iniziano a smantellare e non si capisce più niente.
    Io mi sono concentrata sul padiglione 36 (unghie) e 21 (ecobio).
    Nel 36, quasi tutti gli stand vendevano, in particolare io mi sono fiondata su CND (tutto al 50%) e OPI (promozione 3X2 soo lunedì e cofanetti a 12 EUR). Anche ORLY aveva uno stand stupendo, ma i prezzi erano altini…

    Nello stand 21, invece, pochi vendevano, a prezzi molto elevati, e ad una attenta lettura dell’inci, di ecobio autentico c’era ben poco!

  102. Lo stesso successo a me l’anno scorso. Ne sono uscita con due pennelli di una marca sconosciuta e stop…deludente!!! Infatti quest’anno nn ci sono andata in parte anche per qst.. E’ vero, il lunedì ultimo gg poi svendono quasi ttt, xo’ nn ha senso…uno magari non riesce ad andarci solo il lunedì nel tardo pomeriggio
    Cmq, era solo pr dirti “capisco la tua delusione e il tuo dolore” XD anche per il trattamento riservato a persone che alla fine sono appassionate di quello che molte di qst aziende producono…per nn parlare del prezzo del biglietto in fiera 45€…ora, io anche per principio farei fatica ad andarci…considerando che alla fine l’organizzazione nn sia nemmeno al massimo
    Brutta storia insomma

  103. Ciao! Zoeva ha in catalogo il pennello sfumatura 221, che è un dupe del 217 di MAC. E ti consiglio i Rose Golden Set, tutti!

  104. Io ho il dubbio che invece la Essence venda le formule dei suoi prodotti piú riusciti ad altre case cosmetiche, la spiegazione che hanno dato non mi convince per niente :/
    Poi io pensavo che la collezione nude fosse permanete, io odio le collezioni limitate, sono impossibili da trovare da me 🙁
    Per il resto gli altri prodotti dell’articolo non mi interessano piú di tanto…

  105. Revlon piacerebbe anche a me, ma è poco diffuso e trovo scarso assortimento di colori, sia per i fondi che per i rossetti. L’Oreal l’ho sempre amata molto per gli ombretti e mi dispiace non faccia una linea permanente seria.

  106. E sì che allestire uno stand costa…ma a cosa gli serve? Mi pare non siano molto al passo con i tempi. Forse non hanno ancora capito l’immenso potere del web

  107. Ciao Elena!
    è da tempo che desidero andare al Cosmoprof, ma tra una cosa ed un’altra non riesco mai! Speriamo l’anno prossimo!!!
    Tutti prodotti molto interessanti!
    Volevo solo dire a proposito della Essence, che anche io ho riscontrato che gli espositori sono sempre in pessimo stato…soprattutto quelli che trovo all’interno dei punti vendita OVS.
    Comunque, per essere un brand low cost, mi ci trovo bene!!!
    Ciao Ciao!

  108. La Essence è un’azienda tedesca, dunque io mi fido della loro qualità. In Germania poi costa ancora meno rispetto all’Italia!
    Ovviamente hanno alcuni prodotti buoni e altri orrendi, ma basta leggere le review e informarsi.
    Io mi trovo bene coi loro mascara, i pennelli, lle matite e i pigmenti (che ora non ci sono piú) mentre trovo i blush troppo polverosi e gli ombretti non mi ispirano piú di tanto…
    E preferisco la Essence a Kiko, che trovo abbia molto spesso una qualità pessima e i loro fondotinta per me sono inutilizzabili :/

  109. Be’ ma un make up artist che si fa pagare un tot all’ora (metti 100 euro) non puó mica presentarsi coi prodotti essence. Questo non vuol dire che se non sono costosi non sono buoni, è piú che altro una questione di immagine.
    Ad esempio mrdanielmakeup usa spesso le ciglia finte di essence e ha recensito positivamente una palette della makeup revolution (che costa 5 euro) ma sicuramente per una sfilata è difficile che si possa presentare con prodotti low cost…

  110. Ciao! Anche io sono andata l anno scorso e ci sono rimasta molto male xk mi è successo esattamente come a te! Attendevo intrepida di vedere lo stand CND per prendere gli shellac e invece no, solo per partite iva! C erano pure 4 estetiste apposta che ti facevano la manicure con questi smalti ma erano quasi tutte “libere” xk x farlo dovevi essere estetista…idem Essence aveva un mega stand rifornitissimo e non vendeva nulla….ho portato a casa solo dei gran volantini….unico stand che ho goduto era Crystal nails insieme a ua ditta di makeup che facevano trucco e infoltimento ciglia su prenotazione (e l ho fatto subito!). Ho visto anche ragazze che facevano da modelle per i parrucchieri, ma bisognava essere li all apertura e prenotarsi….. Il mio consiglio è registrarsi come centro estetico (magari con la p.iva di un amica) così spendete meno di biglietto e potete acquistare con più facilità!

  111. Sigh mi è saltata la fiera all’ultimo. Risparmiavo da mesi ed era il mio regalo posticipato di san Valentino! 😛 Ari-sigh! ci sono stata una volta, una quindicina di anni fa, mi piaceva truccarmi ma non ero ancora ossessionata ehhm appassionata! Ultimamente mi prendo con la skin care anche se è una bella gara con i rossetti! Secondo voi cosa fa la differenza tra passione e ossessione? Quale il numero ragionevole di rossetti per una donna? 😀

  112. Ciao Elena e ciao Clio,
    molto interessante questo report e soprattutto precise le osservazioni e le domande poste.
    Anche io quest’anno ho preso parte per la prima volta a questa manifestazione, stando però dalla parte degli espositori (ho collaborato con un’azienda che esponeva al cosmopack).
    Nel corso delle varie pause pranzo dal lavoro ho avuto modo di vedere di sfuggita alcuni padiglioni dedicati al cosmoprof e anche io sono rimasta incantata da Zoeva e dagli stand nazionali della Gran Bretagna dove in particolare ho visto dal vivo i nuovi pennelli delle Pixiwoo – stupendi-.

    Essendo però nella zona dedicata a tutto quello che è la produzione e filiera della cosmesi (Cosmopack appunto) ho trovato molto interessante anche comprendere come si sviluppa tutto il processo che ci porta ad avere tra le mani i nostri prodotti. Nello specifico è stato stimolante vedere in azione i macchinari che realizzavano i mascara fatti e finiti, così come anche tutta la sezione dedicata ai nostri amati pack, che spesso ci spingono all’acquisto di un prodotto (penso ad esempio alla Chocolate Bar…ottimo il prodotto, ma stupendo anche il packaging).
    Curiosando tra gli stand, con un pochino di spirito patriottico, ho notato con piacere come il “made in Italy” sia sempre un valore aggiunto nella realizzazione di prodotti di qualità.
    Magari dico una castroneria, ma quello relativo alla filiera di produzione della cosmesi e bellezza potrebbe essere uno dei temi da affrontare anche qui sul blog per aggiungere un tassello alla nostra conoscenza di questo mondo. Devo dire che per me l’esperienza è stata illuminante.
    Un saluto girls!

  113. Grazie Elena sei stata gentilissima e bravissima!
    peccato che abiti lontano, perchè mi sarebbe piaciuto moltissimo parteciparvi.
    deve essere davvero bello parteciparvi nonostante la grandissima folla.
    mi sarei catapultata su tutti i prodotti per il corpo perchè in questa occasione possiamo andare davvero sul sicuro grazie alla grandissima varietà di prodotti, anche perchè c’è chi può consigliarti ecc…ma anche qualche giretto al reparti makeup dove ci sono le offerte non mi dispiacerebbe eheh

  114. I pennelli con la spugnetta tempo 5 applicazioni e si staccano dal manico. Per il resto grandi innovazioni non ne vedo

  115. Allora io ci sono stata sabato, finalmente ho trovato chi mi accompagnava! Devo dire che per una beauty addicted essere lì è come essere nel paese dei balocchi, per makeup e skin care si può guardare ma non toccare e né comprare sono davvero pochi quelli che vendono, più soddisfazione invece l’avrete se siete amanti di unghie! Il padiglione è il più grande e quasi da tutti si può comprare e farsi fare le unghie a pagamento da alcuni o gratis se avete partita iva. Io ne ho approfittato -40% di makeup forever, tra i miei acqisti segnalo le ultime tinte gloss in uscita a breve…favolose!
    Segnalo inoltre il nuovo nail repair della trind senza formaldeide, una spugnetta da fondo peggy sage dupe di quella real technique e i nuovi smalti collezione estiva di essie! Ho ricevuto qualche campioncino ma veramente pochi, in particolare una maschera viso della montagne jeuness che aveva un stand colorato e con ragazze gentili e simpatiche! Raga se dovete fare un viaggio lungo e spendere tanti soldini non ne vale la pena, se invece tutto sommato la cosa non è per voi dispendiosa, passerete una giornata divertente! P. S. Vediamo se riesco ad allegare la foto del mio bottino!

  116. Io sono andata al cosmoprof acquistando i biglietti online a prezzo ridotto..come visitatore semplicemente registrandosi al sito..sono già due anni che vado..è una fiera espositiva per le aziende del settore che vogliono aggiornarsi..per i privati c’è un padiglione interamente dedicato alla vendita..per il resto vengono dati campioni e gadget e molti volantini…che se a qualcuno interessa la merce può benissimo andare a cercare in internet..dicono che l’ultimo giorno di fiera vendano pià stand rispetto agli altri giorni..l’anno scorso alcuni degli stand infatti alla domanda se era in vendita qualcosa cosi rispondevano…spero solo che il prossimo anno riesca ad andarci il lunedi 🙂

  117. Ci sono buoni prodotti di essence ma sono pochi e non hanno comunque una qualità altissima, proprio non regge minimamente il paragone con Mac.

  118. Certo è ovvio, però regge benissimo il confronto con Pupa, kiko, maybelinne etc Dunque secondo me snobbare questa marca per preferire una delle altre è strano. Poi gusti son gusti :/

  119. Ciao Elena, no non ci sono mai stata.
    Anch’io come molte non vedo l’ora che ci sia la recensione di Clio.
    Mi sembra assurdo che solo in Italia aprano i prodotti essence!

  120. Ho sentito in un video di una ragazza che chiunque può comprare il biglietto, ma che comprandolo su internet si spende meno (26€) rispetto a comprarlo all’ ingresso.

  121. Anche secondo me è perché le maleducate non lo sanno! Però purtroppo per me è scomodo andare da Scarpe&scarpe infatti ci sono andata una volta sola a prendere i prodotti essence.

  122. Cavoli ci sarei voluta tanto andare, ma non mi sono informata sulle date e me lo sono perso! L’hanno prossimo spero di andarci! I pennelli *.*

  123. Il signore della Essence si è dimenticato di dire la vera causa: non esistono tester di questa marca! Ovviamente la curiosità di vedere se un prodotto è valido prima dell’acquisto ci porta ad aprire e vedere il prodotto all interno…! Svelato il misfatto!

  124. continua ad usarla nessuno lo ha vietato a me non piace e non la comprerò mai visto che posso scegliere di meglio

  125. Io non ho mai comprato un prodotto Essence proprio per questo motivo!! Non essendoci I tester come faccio a capire se il prodotto mi piace o no? Non mi va assolutamente di aprirlo per rispetto delle altre consumatrici. Vabbe’ che I prodotti Essence sono economici, pero’non mi va di buttare I soldi!!!!!

  126. Io gliel’ho detto! Mi sono avvicinata dicendo :”finalmente uno stand essence in ordine!” E la tipa mi fa: “ma non è colpa nostra, siete voi…” ed io: “ma se voi metteste dei tester il problema sarebbe risolto” e poi mi ha mostrato che in effetti stanno inserendo molti più scomparti per i tester, rossetti, e tutte le polveri ma prima di andarmene gli ho detto: “le matite! Mettete i tester delle matite!”

  127. Esatto Malvi! Hai capito benissimo! Ma che razza di modo di comportarsi è scusate? Mi ero poi segnata delle marche ma sai che non le ho mai cercate? Mi avevano fatto passare la voglia e quando ho visto quest’anno la newsletter per l’evento ho pensato “PER CARITA’!!!”
    Il lunedì molte di noi lavorano e devi prender ferie… come si fa.
    Cmq poco male… potremmo organizzare noi un MICROCOSMOPROF e mettere in mostra tutti i trucchi che abbiamo hahahahahahahahhahahaha
    Venite donzelle veniteeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  128. Cavoli potevo usare la partita iva di mio padre ahhahahahahaahhah ! Pensa te quante di noi sono state deluse…. Questo non va bene, siamo le compratrici di ieri oggi e domani noiiiiiiiiiii come si fa a trattarci così hahahahahahaha
    Mi dispiace per la tua delusione con CND… capisco benissimo!

  129. Mi sono piaciuti molto i pennelli! Erano tutti colorati! Spero di poterci andare il prossimo anno…

  130. Ahahahahhahahahahah povere noi! Tu dovevi vedermi l’anno scorso: Morta a girare ttt gli stand senza comprare nnt…poi ho cercato ttt il pomeriggio la Real Techniques..ho trovato lo stand quasi alla chiusura! Giusto i pennelli esposti e stop…Cosmoprof sta ceppa! XD:-D

  131. Mi ha interessato il discorso su Essence..purtroppo gli stand disastrati sono un problema di tutte 🙁

  132. Ciao Elena 🙂
    Post davvero troppo lungo, benché mi interessasse non sono riuscita a finire di leggerlo sorry 😉

  133. sono rimasta molto delusa,il cosmoprof è un grande evento quindi pensavo che Clio ci sarebbe andata di persona o che cmq l’occasione sarebbe stata ben documentata, non solo in una giornata toccata e fuga!!!si sono quattro pagine ma alla fine parlano di poco!

  134. se ci sono, di solito sono solo per i prodotti in polvere e messi su strani cassettini… matite, rossetti, mascara zero tester!!!:(

  135. Pensa che io ho visto tester Essence solo di rossetti! XD
    Mi sa che dipende allora da cosa mandano al negozio.

  136. Grazie della tua recensione.
    Io sono di Bologna ma purtroppo non sono mai riuscita ad andare…spero nel prossimo anno!!!

  137. circa 6/7 anni fa la fiera era aperta solo per chi era del mestiere e gli “ospiti” come me o te potevano entrare solo con un omaggio del parrucchiere/estetista di fiducia…allora si che tornavo a casa con una valanga di campioncini…tutti gli stand omaggiavano di qualcosa…era un paradiso..poi hanno deciso di aprire al pubblico (giustamente secondo me perchè il consumatore finale siamo noi) e da allora è stato il caos!!! troppa gente e pochi omaggi fino ad arrivare a oggi che non omaggiano e sopratutto NON VENDONO!! tremendo è come portare in un negozio di giocattoli un bambino e dirgli che non può toccare niente

  138. io sono tre anni che desidero andarci ma ancora non ci riesco, anche perché andare con pochi soldi, la considero un’occasione perduta, vedi pennelli, make up forever al 40%, phone di tutti i colori, leggerissimi…
    grazie Elena, avrei voluto vedere molti più video, ma non se ne trovano molti, e di interessanti, la tua recensione è, sicuramente, tra le più esaustive ed interessanti. brava e grazie ancora e grazie a Clio
    besos

  139. Esatto Faily è tremendo! Anche perchè poi ti passa la voglia e ti sale il nervoso e dici “ma col cavolo che compro il vostro brand!” mi spiace ma stanno affossando l’evento. Indubbiamente daranno campioni solo a stampa o a blogger in modo che facciano recensioni ecc ma non è così che funziona però… che fregatura

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here