Innanzitutto, dite (grazie al cielo!!) addio a caschi, bigodini troppo rigidi, retine e diavolerie di cui anche le vostre nonne avranno un ricordo infelice 🙂 ! Oggi per fortuna esistono metodi più rapidi e ugualmente efficaci per avere capelli perfetti (e anche un po’ più attuali, anche quando scelgono lo stile retrò).

796

Allora, mie fanciulle, armatevi subito di ferro arricciacapelli. E diciamolo subito: ogni tipologia procura un riccio diverso e per ottenere l’onda retrò anni ’40/’50 quello migliore è quello dal diametro superiore ai 30mm:

71SzM2kdXcL._SL1500_ 71V6roIz60L._SL1500_

In alternativa, per le onde ancora più retrò, da pin up, è perfetto il ferro “a tre” o “deep waver” (anche questi, a diametro molto ampio):

slide_218351_835352_free

811rcRbU45L._SL1500_ Bed-Head-Deep-Waver-1024x1024

 

Quest’ultimo effetto è un po’ quello delle onde “piatte” che si ottiene pinzando il boccolo fatto con il ferro tondo con mollettina+pezzetto di carta (o carta da gioco o biglietto da visita, come ho fatto io ehehe) ed è utile soprattutto per il ciuffo davanti.

59ccdbbcb715398f1900ebb968af2528

Il trucco, in ogni caso, sta nel far girare sempre dallo stesso lato (quindi nello stesso senso: orario o anti-orario) l’onda ed è per questo il ferro “a tre” fa già tutto da solo. Questa piccola accortezza fa subito la differenza tra il boccolo da Victoria’s Secrets e da Bettie Page (la regina di ogni pin up):

tumblr_m2w5jsWKGN1r0gs4zo1_500

85th Annual Academy Awards - Arrivals

 

Infine, se siete un po’ più temerarie e non avete paura dell’originalità, ci sono tantissimi tutorial online per riprodurre i look un po’ più particolari come i celebri “victory rolls“:

1402310082-victory-rolls-orig

Vi serve sono un po’ di manualità, tanta pazienza, tanta lacca e tante forcine ehehe! Una fan di questo stile, inutile dirlo, è di nuovo la nostra “moderna Marilyn”, Scarlett:

scarlett-johansson-vintage-hair-and-makeup-how-to-do-victory-roll-retro-beauty-trend

 

E, OVVIAMENTE, l’inimitabile neo-vintage per eccellenza, Dita Von Teese:

Dita Von Teese Launches Her New Lingerie Range At Debenhams

Infine, qualche dritta sul makeup, perchè non si vive di soli capelli!! Allora, partiamo dai colori: il bianco e nero e poi il technicolor hanno sempre dato una strana percezione dei colori delle dive da grande schermo. Sicuro è che con il boom delle pellicole a colori, i rossetti sono passati da essere più scuri/violacei (all’inizio le pellicole in bianco e nero non riuscivano a captare il rosso), ai rossi più vivaci e scarlatti che conosciamo!

Un vero trend, all’epoca della bellissima Audrey in Fanny Face, era il rosso leggermente aranciato (sono certa che qualche vostra nonna lo porta ancora) e il rosso-aranciato per eccellenza era uno: il Revlon Fire and Ice che, signori e signore, è ancora adesso in commercio ;)!

Per la precisione, è stato dato, qualche anno fa, a Jessica Biel il compito di riproporre la pubblicità del 1952 di questo rossetto iconico. Che dite, tiene testa alla testimonial dell'epoca?
Per la precisione, è stato dato, qualche anno fa, a Jessica Biel il compito di riproporre la pubblicità del 1952 di questo rossetto iconico. Che dite, tiene testa alla testimonial dell’epoca?

audrey-hepburn-in-funny-face-pinkwhite-gown-2

L’altro elemento fondamentale, inutile dirlo, è l‘eye-liner. In questo è stata ovviamente maestra Marilyn, ma non solo. A riportarlo oggi, fedelmente e con quello stesso stile sono Taylor Swift e Adele, per esempio:

Taylor-Swift-signature-hair-makeup-look-instant-classic

 

grammys_adele001

Aggiungete alla ricetta ciglia da cerbiatta e sopracciglia folte e il gioco è fatto. Mi raccomando, il neo, solo nelle feste a tema, però ehehe 😉 !

Passiamo ai brand! Ci sono intere linee beauty che hanno scelto gli anni 50 come scenario ideale e come primo riferimento sia per grafica/packaging sia per la comunicazione/i nomi dei prodotti ecc. Sono certa che uno su tutti sia venuto in mente anche a voi: ovviamente Benefit!!!

Benefit_019-3-600x449

ROLLER-LASH-BANNER

 

Sulla stessa linea d’onda sono le grafiche di The Balm:

marylou_main

theBalm-Balm-Voyage-1

 

E anche se in Italia non c’è, un altro brand (questa volta anche di skincare e prodotti per la detersione) è Soap & Glory, che potete trovare (oltre che qui negli USA) anche negli Uk:

75d8a3210464ceb7b4dc0e6cf1ae8c02 DG2701_070214_BS_BP_ComplexGrid_Soap&Glory_Update_v2

sg1232_2012webbanner_mar_foamcall

 

Infine… l’abbigliamento!! Anche in Italia esistono tantissimi negozi e mercatini vintage: sono certa che tra di voi ci sarà qualche appassionata! Ultimamente si stanno diffondendo anche festival e feste a tema itineranti, per chi ama anche la musica dell’epoca!

Ma esistono anche molti brand, siti e negozi che vendono capi nuovi ma ispirati a quella decade favolosa. Un’icona di questo genere retro-rivisitato? L’adorabile e strampalata Jess Day di New Girl:

It's Jess! credits: @chicfactorgazette.com
…It’s Jess! 🙂 credits: @chicfactorgazette.com

E ho scoperto di avere con lei (diciamo, eheh) un vizietto: gli acquisti su una delle più grandi piattaforme online di vendita di abiti ispirati a quegli anni e allo stile fifties: ModCloth!

modcloth-cliomakeup-vestiti_vintage_retro_anni50

Esistono infatti una marea di siti per ritrovare proprio gli abiti usati da Jess sul set (basta googlare e ne sarete sommerse) e quando non sono firmati Alice + Olivia o Kate Spade (brand più costosi, ma sempre nello stile), sono quasi sempre presi da questo sito!! Anche io, prima di sapere quest’aneddoto, ho comprato qualche abito qui, ehehe! 🙂

Un altro, sempre online (spedisce in tutto il mondo), ma che ha qualche negozio in Uk, è Collectif London: più economico, e davvero ricco di abiti ispirati ai vari stili dell’epoca, non trascurando bigiotteria e accessori!

Senza titolo

 

Infine, abbiamo anche una versione italiana e superchic: parlo di Lazzari, brand di sartoria italiana (veneta, diciamolo pure! ehehe) che, utilizando solo fatture e materiali di alta qualità, produce abiti originali, ironici e dal sapore decisamente vintage!

lazzari_10

lazzari2

n6
La camicia con le ciglia finte è il top!

Ragazze, e voi cosa ne pensate dei favolosi anni ’50? Vi ci vedete con questo stile (magari anche solo un accessorio o un unico richiamo)? Uscireste con i victory rolls o vi limitate alle codine dell’eyeliner? E vi piacciono gli abiti alla Jessica Day (e alla Grace Kelly, invece)? Qual è la vostra icona preferita di questo periodo? Avete mai provato a farvi le onde retrò? Ovviamente se avete delle foto…postate! Eheheheh! Io adoro questo stile e questo periodo, ma sono curiosa di sapere cosa ne pensate voi! Spero il post vi sia piaciuto… un bacione!!