Ciao a tutte!

Se la scorsa settimana vi abbiamo parlato dei profumi più venduti dell’anno, oggi vogliamo invece mostrarvi gli smalti che hanno vinto questo record. Alcuni in classifica possono anche sembrare delle sorprese ma in comune molti hanno una cosa: sono in edizione limitata o fanno parte di collezioni di lusso! Scopriamo allora insieme quelli che hanno fatto trend negli Stati Uniti, quali sono i colori più desiderati in assoluto, e come avere (quasi) la stessa nuance, spesso a meno della metà del prezzo!

cover1

Come abbiamo o accennato sopra, la maggior parte degli smalti di questa classifica fa parte di edizioni speciali o di brand di fascia luxury che, facendo del packaging un vero e proprio gioiello in sé, sono riusciti ad entrare nella lista dei desideri di moltissime donne. Ma quello che ci chiediamo é se davvero questi prodotti costino così tanto perché hanno formulazioni meravigliose o se in realtà sia diventato un semplice trend. Non abbiamo reperito dati circa le tonalità best-seller italiane, ma abbiamo potuto constatare che sono molto più venduti gli smalti di fascia medio-bassa: OPI, Pupa, Kiko e Sephora sono tra i brand più venduti. Ma vediamo ora insieme i primi 5 posti nella classifica made in USA e scopriamo come poterci ispirare a loro, con i “nostri” brand:

5) Essie Greens in Fall in line

54aba79982c68_-_elle-01-2014-best-selling-nail-polish-essie-blog

Il colore di questo smalto va dal verde al grigio spento ed é stato chiamato “the new neutral“, cioè il nuovo colore neutro per eccellenza, quello che sta bene su tutti. Ma, nella ricerca sul web siamo riuscite a trovare un perfetto dupe per questo colore ed è il numero 348 di Kiko, praticamente lo stesso identico verde/grigio della Essie.

5592556632_cc4db310e5_b

4) Nars 3.1 Phillip Lim in Dark Room

Ormai ci si può davvero vestire firmati dalla testa….alle unghie!! Soprattutto questo accade quando un designer come Philip Lim decide quale sarà la prossima ossessione delle donne in fatto di unghie: in questo caso, un blu scurissimo che, essendo in edizione limitata, è andato a ruba in pochissimo tempo. In realtà il colore è ispirato da un ombretto già prima esistente della Nars.

Screen-shot-2014-12-26-at-11.47.24-AM

Se ne siete già innamorate, non temete, abbiamo trovato per voi un dupe anche per questo smalto: si tratta del Pupa lasting color gel nel color Antartic.

Pupa-smalti-Snow-Queen-620-4

3) Marc Jacobs in Blue Velvet:

Di certo questo non è un colore semplicissimo da portare, si tratta di un colore rock e audace che è un misto dei colori blu, verde e turchese dall’effetto bagnato. Di sicuro si fa notare! Il designer ha dichiarato che per la scelta di questa nuance si è ispirato ai suoi film preferiti.

marc-jacobs-beauty-enamored-hi-shine-nail-lacq

Un dupe che abbiamo trovato per voi è lo smalto della Olry, Royal Velvet: ha una nota di viola in più, ma una volta applicati sono difficilmente distinguibili!

OR28715

2) Il Rouge Louboutin di Christian Louboutin:

Nonostante il folle prezzo (circa 40 euro), questo smalto risulta essere al secondo posto degli smalti più venduti negli Stati Uniti. Con il suo packaging assurdo, questo smalto unisce la passione per le scarpe e quella per la nail art. Il colore è quello dell’inconfondibile rosso glossy e brillante che caratterizza tutte le suole delle scarpe delle note Louboutin. Il design della bottiglietta di vetro si ispira all’architettura europea e il pennellino triangolare è stato pensato per una perfetta applicazione.

2-Christian-Louboutin-Nail-Lacquer

Un dupe che abbiamo trovato per il colore ma non per la meravigliosa bottiglietta è il 240 di Kiko.

e2707-rosso-mela-240-kiko_2

 

1) Tom Ford in Black Cherry:

Il primo posto va a questo color viola/prugna cupo ma molto sofisticato e particolare. La boccetta, dal costo di 34 euro, sembra un vero e proprio gioiellino!

T0TP_BLACKCHERRY_OS_A

Un possibile dupe low-cost, davvero molto simile, è il Plum Noir di Deborah!

117321

Ragazze vi piacciono questi colori? Pensate anche voi che in questi casi il packaging o il designer abbiano avuto più influenza sull’acquisto del prodotto stesso? Anche voi almeno una volta avete perso la testa per qualche colore in particolare? Voi avete provato uno dei dupe che vi abbiamo consigliato? Qual è il vostro preferito? Fateci sapere!

Un saluto a tutte dal Team!

 

 

162 COMMENTI

  1. Io li vorrei tutti, tranne quello perlato! ovviamente sto parlando dei dupe, perchè non voglio andare sul lastrico per degli smalti 😉 Bel post team!

  2. Appena visto il post sono corsa a prendere la mia scatola degli smalti (95% kiko) ma non ho i dupe consigliati per un soffio!! Anzichè il 348, ho il 325…che da come è descritto il colore sembra simile! Anzichè il rosso 240, ho il 239! E poi, ho il n 300 che è un blu che sembra molto simile a quello di Marc Jacobs.
    Detto ciò, ho tutti gli smalti pressochè nuovi perchè va a finire che li metto pochissimo e solo d’estate (in particolare nelle ultime 2/3 estati ho utilizzato un sacco il 361 di kiko, un rosa fragola che fa subito mare :p).
    Non concepisco spese folli per gli smalti, che non si finiscono mai, che non puoi utilizzare da “scaduti” dato che si seccano…si bella la boccetta…ma alla fine? Un’altra cosa da spolverare! E poi non la puoi manco riutilizzare per altro! Come si fa a pulirla dallo smalto? Meglio tutti i colori del mondo di kiko, almeno li butto in tranquillitá senza che mi pianga il cuore <3!
    Un bacione, a colaccione!

  3. Ma sia quelli di Marc jacobs che quello di loboutin sono arrivati in Italia. Che senso ha fare un post con i dupes?!?!?! Io, ovviamente, li ho tutti e due e la differenza c’è con quelli low cost! Oltretutto è assurdo paragonare uno smalto fighissimo come quello di L con uno di Kiko! Bah!

  4. Vabè ma quello di essie qua di sicuro c’è! Per giunta… Non costa troppissimo ed è di qualità nettamente superiore a kiko, non conviene cercare e prendere un dupe…

  5. Buon giorno!
    Io penso che sopratutto per gli smalti, non ha molto senso spendere grosse cifre, anche perché secondo me non ci sono grosse differnze (almeno per quanto riguarda gli smalti dior e Chanel). a me piacciono gli smalti di essie di pupa, che che non sono econ

  6. ok…bellissimi…cercherò di prendere i dupe..anche se il colore di Louboutin e di Essie non mi convincono molto….

  7. Scusate, ma perchè fate tante storie inutili?il post è davvero utile e serve a chi non può o non ha voglia di spendere un botto di soldi in smalti.

  8. Del Blue Velvet di Marc Jacobs io ho trovato un dupe della kiko, il colore sembra identico, con la differenza che è molto brillantinato!

  9. Il colore dello smalto Tom Ford è stupendo… Io ho un Kiko di quelli “a presa rapida” che si asciugano più in fretta che gli somiglia molto, ma non sono a casa, non ricordo il numero..
    Però devo dire che non dura una cippa, dopo due-tre giorni è già sbeccato. Per carità, io non ci sto molto attenta: lavo i piatti senza guanti, batto al computer tutti i giorni etc. ma senza un top coat che lo protegge, è veramente un po’ scarso, come la maggioranza degli smalti Kiko.. 🙁

  10. Lo smalto alle unghie delle mani lo uso rarissime volte , mentre ai piedi praticamente sempre soprattutto d’estate perchè non metto le scarpe aperte senza smalto. Gli smalti di kiko in particolar modo mi hanno fatto ingiallire le unghie e sono tornate bianche dopo un anno che non usavo più niente di niente sulle unghie. Ora mi affido agli smalti della marca DOLOMIA si trova in farmacia , hanno un prezzo onesto (6 € ) , la durata è davvero buona e in più non contengono formaldeide, colofonia, toluene e ftalati. Se avete in zona una farmacia che tiene questa marca ( dolomia ha anche una linea di make up ) provateli ! un bacio

  11. Per gli smalti, mi interessa pochissimo la confezione, preferisco il risultato.
    Mi va bene pagare per uno smalto che si stende bene e resiste 5/6 giorni senza problemi e il 6 inizia a dare segni di cedimento; ma spendere per uno smalto che si sbecca dopo 2 giorni, non mi interessa… Cosi con nn mi interessano i semipermanenti. Per togliere qualcosa e tenere l”acetone 15 minuti, sinceramente, preferisco non mettere smalti..

  12. Ciao! 🙂 li ho scoperti da poco e me ne sono già innamorata, tant’è che ho preso due colori classici (Malaga Wine e Red my fortune cookie, della gamma dei loro rossi creme). Li ho trovati da Sephora, ma so che ci sono anche profumerie e centri estetici che li vendono 😉 la durata è molto buona e restano molto pigmentati. Mi trovo molto bene, l’unghia non si indebolisce come mi succedeva con altri marchi e non macchiano le unghie e la pelle. Li conosci? 🙂

  13. A parte il fatto che il post parlava degli smalti più venduti negli Stati Uniti e non della irreperibilità in Italia e soprattutto il post può essere utile a tutte quelle persone che preferiscono spendere in altro o non hanno la possibilità economica di comprare uno smalto a 30/40 euro. Se te hai tutti e due gli smalti buon per te ma se permetti la boccetta sarà anche fighissima ma preferisco spendere i miei 40 euro in altro. Buona giornata

  14. Mi è sembrato mooolto strano non vedere citato Chanel, ma forse negli Stati uniti non sono cosi diffusi, per quel che ne so è praticamente Chanel che detta legge sui colori di moda ma magari sbaglio 🙂 Io adoro gli smalti, molto piu del make up ma non spenderei cifre cosi alte per questi, anche tra le fasce low cost se ne trovano di buoni e belli!

  15. Questo post è utilissimo e io sono innamorata di quello di marc jacobs ma quella marca del dupe non la conosco. Bellissimo anche L ma la kiko ha perso una cliente dopo che ho avuto anche problemi sugli occhi. Sono stata giorni pieni di bollicine sugli occhi senza scoprire la causa ma appena avevo capito che era stato un ombretto di kiko, beh ho buttato tutto e ha perso una cliente! Gli smalti già da tempo non li usavo perchè mi ingiallivano le unghie! Sono aumentati i prezzi ma la qualità resta sempre bassa!!! Comunque devo trovare quel dupe di MJ! ciao cliò un bacione :*

  16. Sono sorpresa che non ci sia alcuno smalto OPI, che so essere molto amato negli Stati Uniti. Ho apprezzato molto il colore proposto da Louboutin, sicuramente di mio gusto; tuttavia mi sfugge il motivo per il quale sia stato proposto il dupe di un prodotto Essie, che propone smalti di buona qualità a prezzi ragionevoli. Nel complesso ho trovato l’articolo curioso ed interessante 🙂

    PS: purtroppo non sono tra le estimatrici di Kiko da quando ho avuto problemi di allergia ed ipersensibilità con svariati suoi prodotti (tra cui smalti, rossetti ed eyeliner), motivo per cui preferisco spendere un tantino in più, ma utilizzare un prodotto stando tranquilla che non avrò reazioni avverse.

  17. Belli i colori e i packaging, non lo metto in dubbio, però alcuni prezzi sono davvero vergognosi. Non tanto gli smalti Essie o Opi che comunque costano intorno ai €10 ciascuno, non sono pochissimi, però dai ci può stare se vogliamo un prodotto di qualità. Gli smalti come quelli di Louboutin o Tom Ford potranno anche essere i migliori del mondo, con le boccette più belle e i colori più assurdi e mirabolanti (che poi alla fine le nuances non mi sembrano tutta questa gran novità eh) però alla fine rimangono solo e soltanto degli SMALTI. E uno smalto non vale €40, a mio parere. Poi sinceramente preferisco spendere un po’ di più per una buona base e un buon top-coat, che quelli li usi sempre e devono eseguire delle funzioni specifiche e molto importanti per la protezione delle nostre unghie.

  18. Sinceramente dubito che questi siano i 5 smalti più venduti in usa.. però mi piace molto il blu della pupa, andrò a vederlo in profumeria!

  19. Anche alla COIN???? *_* Sono alla disperata ricerca di Barefoot in Barcelona, ditemi che si può trovare lì *_*

  20. Trovo che questi colori siano un po’ troppo scuri per l’estate che sta arrivando..e per fortuna che avete inserito i dupe economici, mi sembra una follia spendere così tanto per un prodotto che rimane si e no una settimana sulle unghie. 🙂

  21. Gli smalti Kiko non mi piacciono per niente, ne avevo un paio che duravano poco ma macchiavano le unghie! Meglio Collistar, Pupa o L’Oreal, costano un po’ di più ma vale la pena

  22. quel verde grigio però… mi sa tanto di colore spento e invernale..
    mi piacciono molto il rosso ed il prugna, anche il blu non è male..
    ma solo a me sembra tanto che gli smalti della kiko non resistono per niente ? più di un paio di giorni, nonostante stesura di base sotto e top coat…è impossibile mantenerli..

  23. I colori scuri sono sempre i più gettonati a quanto pare. Forse perché rendono più affusolati mani e piedi che magari non lo sono. Mi piacciono tutti a parte il nuovo neutro.

  24. Secondo me li dettava. Ma dopo il particuliere di particolare non èuscito granché. L’unico di chanel che ho comprato in vita mia è il rouge noir che sui piedi almeno durava molto.

  25. Il blu scurissimo mi manca ✔
    Del cangiante di Marc Jacobs ho qualche dupe, quindi caro Marc vola basso.
    Quel Plum Noir di Deborah è bellissimo!

  26. beh visto che, ovviamente, li hai tutti e due vola basso e goditeli.
    Noi poveracce in canna ci godremo i nostri dupe low cost da quattro soldi.

  27. Spendere un patrimonio per gli smalti proprio no..per cui evviva i dupe!!!!!!io l’unico che ho, ma è stato un regalo, di Dior non è molto più valido di quelli della pupa o della kiko…si rovina anche quello, soprattutto se metti lo smalto e poi lavi i piatti, fai le pulizie di casa ecc….buona giornata

  28. post fantastico!!!!vi pregovfate la stessa cosa x ombrettibo tutto quello che vi viene in mente che possa avere un dupe!!!:)

  29. Amo gli smalti essie credo che il rapporto qualità/prezzo sia uno dei migliori così come l’ampia gamma di colori

  30. Lo smalto di Orly non mi sembra molto dupe di quello di Marc Jacobs; capisco il principio che li lega (combinazione di più colori) ma proverei a cercarne un altro. Io ho un “dupe del dupe”, ovvero uno smalto identico a quello di Orly “firmato” Charmant by Royal C. e il 240 di kiko 😀 In ogni caso i colori di questi smalti sono molto invernali, fate anche un post con colori più portabili d’estate.

  31. Ciao teamClio, grazie per il post 🙂
    Molto interessante, anche se io ormai non acquisto smalti (ne ho già tanti e tendo ad usarli poco). Comunque i colori che avete proposto che mi piacciono di più sono quello di Marc Jacobs e quello di Orly.

  32. Anch’io non sono una grande fan di kiko! Evviva non sono l’unica!
    Cmq per ora i vecchi smalti che ho di kiKO non mi hanno fatto reazioni allergiche, però è anche vero che io gli smalti li uso poco!

  33. Cara, siamo in due! Yeeee! 😀

    Meno male, a me lo avevano fatto principalmente un eyeliner, un ombretto, il fondo, la terra e dei prodotti labbra, mentre lo smalto mi aveva indebolito e macchiato le unghie :/

  34. A me piacciono il blu di pupa e quel prugna spento di deborah! Ci faró un pensierino!
    Comunque questi post coi dupe sono utilissimi! Fatene piú spesso! 😀

  35. Post carino! Non spenderei 30 euro per uno smalto neppure se guadagnassi 50 mila euro al giorno. Mi pare proprio uno spreco di denaro, almeno dal mio punto di vista. Per fortuna esistono le versioni low cost anche se sinceramente preferisco colori più delicati. questi sono troppo audaci per me

  36. Appena ho letto la prola “smalto” ho aperto il post! Molto interessante e colori bellissimi…condivido! Anche se, secondo me, manca un fucsia, di quelli belli carichi, soprattutto in vista dell’estate!
    Vedendo i colori e i rispettivi dupe, mi sono resa conto che tra la mia collezione di smalti (circa 70 :D) ce ne sono alcuni che, secondo il mio parere, sono “più dupe” di quelli proposti! Per quanto riguarda il dupe dello smalto “Black Cherry” trovo che sia uguale al 496 di Kiko, invece, “Blue Velvet” 300 di Kiko….cosa ne dite?

  37. Io ho visto Essie in vendita da limoni a Roma est, non ricordo il prezzo ma non mi sembrava così esorbitante! Se ci ricapito controllo meglio perché vorrei provare quel bel verde acqua che piace tanto a Clio!

  38. Io li ho visti da limoni ma a Roma est mentre quello che ho dietro casa non vende essie, quindi non so dirti se li trovi in tutti i pdv

  39. Infatti, oh, se posso comprare uno smalto fighissimo a 40 euro perché risparmiare e spenderne 5 per uno pressoché identico

  40. Anche a me gli smalti Kiko macchiavano tantissime le unghie oltre a trovarli praticamente ” divisi ” nei loro componenti dopo pochissimo tempo.

    Per il rapporto qualità/prezzo meglio Essie tutta la vita

  41. Metto solo smalti rossoprugnablu i colori chiari sembra che invecchino la mia mano già problematica di suo

  42. Non sono disposta a spendere più di 4-5euro per uno smalto, e vi spiego il perchè:
    1) la durata di tutti quelli che ho provato è scarsa, facendo i normali lavori di casa dopo massimo 4 giorni fa già schifo
    2) se ne trovano di tutti i colori anche spendendo 2 euro
    3) a meno che non comprate dai cinesi, la qualità a livello di inci è la medesima
    4) dopo un paio di mesi sono inutilizzabili
    5) quelli costosi non hanno applicatori speciali che ti consentono una stesura più facile di quelli che costano 2 euro
    6) nessuno noterà mai che alle unghie avete il Loboutin!!!!!

    Il mio motto è avere più colori possibili e possibilmente confezioni piccole xD

    Comunque grditissimo questo post sui dupe!!!! grazie 🙂

  43. Quello blu scurissimo l’ho comprato IDENTICO all’MD per un euro e ottanta…. è il mio smalto preferito 😀

  44. A tutte quelle che dicono che gli smalti ingialliscono o colorano: dovete mettere la base. Altrimenti il pigmento penetra nell’unghia.

  45. ho smalti di tutte le marche, anche Chanel, Dior e Yves Laurent e devo dire che i migliori in termini di durata sono per me i Barry M in generale (non si sbeccano e i colori sono meravigliosi) e il mio preferito in assoluto è il 211 della Wjcon, per avere un bel colore pieno devo fare 3 passate ma dura più di una settimana senza sbeccarsi!

  46. Post interessante, ma non ci sono smalti nude! Io impazzisco per gli smalti nude ma ancora in ho trovato quello perfetto…qualche consiglio???? Il Rouge Louboutin mi ricorda uno della Flormar…

  47. Mi sono appuntata i due smalti kiko 😛 Come riesco corro a comprarli!!! A casa mia sto facendo una profumeria con tutti quelli smalti ahahahahaha

  48. Il black cherry di tim ford è il mio smalto d’eccellenza per le stagioni fredde insieme ai Tortora….io vorrei un bel color pastello primaverile, o magari delle unghie color tiffany che ne dite?

  49. Cavoletti di Bruxelles, odio spendere più di pochi euri per gli smalti, ma quello di Tom Ford è davvero un gioiello, il colore poi è pazzesco, il dupe non rende allo stesso modo! Pazzesco davvero

  50. Cavoletti di Bruxelles, odio spendere più di pochi euri per gli smalti, ma quello di Tom Ford è davvero un gioiello, il colore poi è pazzesco, il dupe non rende allo stesso modo! Pazzesco davvero

  51. che sopresa non trovare gli chanel!! i miei preferiti rimangono i dior però *_*

    (ah io non ho mai visto il dupe di black pearl di chanel!!)

  52. Mamma mia ragazze come siete permalose! Era solo un commento. Non si può mai scrivere niente che sia contro una marca low cost che subito commentate come iene come se qualcuno vi avesse offese nel personale. Vivete la vita con leggerezza che le cose veramente importanti sono altre

  53. per evitare che lo smalto macchi le unghie basta mettere una base 🙂 succede anche a me..non solo con kiko..ma da quando uso le basi non ho più avuto problemi 🙂 per di più la base aiuta lo smalto ad “attaccarsi” all’unghia così dura più a lungo ..per dirti usando una base e top coat a me lo smalto dura tranquillamente una settimana..anche facendo lavori domestici..e di smalti io uso principalmente kiko 🙂 poi si ho beccato anch’io un paio di colori che si sbeccano più facilmente 🙁

  54. secondo me è utile invece..soprattutto perchè gli smalti essie non si trovano proprio ovunque.. e poi (parlo per me ovviamente) dieci euro per uno smalto sono già tanti..diciamo che se ci fosse un colore proprio stupendo e unico lo prenderei per dieci euro..altrimenti no..quindi per me i dupe sono fantastici! 🙂

  55. smalti <3 <3 i colori proposti mi piacciono molto..a parte quello di essi..mia sorella aveva comprato tempo fa il suo dupe di kiko..ma non so sulle mie mani faceva effetto cadavere XD comunque i prezzi così alti sono assurdi..ad esempio quello smalto Louboutin ..insomma alla fine è un semplice rosso..bellissimo per carità ma ci sono tantissime marche che propongono una sfilza infinita di tonalità di rosso a prezzi decisamente più normali 🙂 poi la boccetta così è bella ma non saprei che farmene XD
    io solitamente acquisto gli smalti da kiko..mi ci trovo bene e in più hanno una vasta gamma di colori..e visto il prezzo basso (a volte sono in offerta a 1,50!!) anche se compro un colore che applicato non mi piace più o che dura poco non ci perdo molto 😉

  56. Simili al n°3 ci sono:
    GUCCI n°220 iconic ottanio
    KIKO nail lacquer 300
    Deborah shine tech (penso sia il n°27)
    (:

  57. Sono tutti bellissimi! Amo gli smalti dai colori intensi (infatti, quelli che mi piacciono di me sono i neutro/beigiolini). E’ un po’ come per i rossetti: se c’è una bella mano o una bella bocca, tanto vale attirare l’attenzione con colori accesi. 😉

  58. strano non vedere Chanel
    per me i migliori rimangono gli OPI per durata, colori, resa colore sull’unghia fin dalla prima passata, lucentezza e tempi di asciugatura
    pero come particolarità di colori Chanel rimane Chanel e qualche peccato in passato l’ho fatto
    di quelli citati non ho nessuno, ho però un pupa di una collezione limitata ce potrebbe essere due del verdino-grigino e che non mi aveva conquistata
    l’orli invece secondo me non ci azzecca molto con quello Marc Jacobs, più simile invece (assolutamente dalla boccetta per cui è opinione personalissima) a un show my feet di essence che possiedo da qualche anno
    infine dupe del Nars potrebbe essere un Sinfulcolors che lo stesso possiedo che però non mi ha mai conquistata (troppo liquido)

  59. concordo quasi su tutto tranne
    punto 4: ho smalti di 3-4 anni ancora perfetti..si spazia da Pupa a OPI a Chanel ma li uso tranquillamente senza alcun problema..per cui non condivido affatto
    punto 5: la stesura che ottengo con OPI non la ottengo con nessun altro, nemmeno paragonabile a nulla (anche più costosi)
    per il resto d’accordo (a me però alcune marche fanno 6-7 giorni).. io qualche smalto costoso l’ho preso per il colore e non me ne pento però in generale si trovano valide cose anche a prezzi bassi

  60. Alcuni appunti:
    Il dupe del Marc Jacobs non è per nulla fedele: MJ è uno shimmer, l’Orly un duochrome.
    Il dupe del Rouge Louboutin (che in pochissime acquistano per il colore, ma per collezione, come ho fatto io stessa) è più il Kiko 239 che il 240: Rouge è più brillante del 240, che risulta più cupo.
    Black Cherry è un viola molto scuro che vira verso il borgogna, il Deborah Plum Noir è viola scuro, senza nulla che viri verso il rosso.
    Gli altri due non li conosco…

  61. Invidio la forma delle dita e delle unghie di queste foto!! Con i lavori di casa e im negozio non riesco proprio ad averle cosi belle!!’per fortuna che ci sono anche i piedini da colorare:)

  62. Ciao grazie mille per avermi risposto! nella mia città non c’è limoni, però se mai capiterò davanti ad una profumeria Limoni vado a vedere!

  63. Ciao 🙂
    Grazie mille per avermi risposto! Da me non c’è Coin, invece Beauty Star non lo so se c’è.

  64. A me non funziona un gran ché il top coat kiko (c’è l’ho da tantissimi anni quindi non so se adesso ne vendono uno migliore), infatti poi ne ho comprato uno essence solo che poi non ho più utilizzato smalti XD.
    Ho un correttore kiko e lo odio (full converage concealer 01): il colore è scuro per il mio viso, ma poi non dura né usato su occhiaie ne su macchie né su brufoli.
    Ho anche un vecchio eyeliner in penna, si era seccato subito ma credo per colpa mia. Non sapevo che dovevo tenerlo a testa in giù e poi ho scoperto che si può estrarre la punta e girarla (c’è un’altra punta).
    Un po’ mi fa arrossare le palpebre, ma non ho prurito e va via in poco tempo (quindi non l’ho mai usato 2 giorni di seguito).
    Ho anche un ombretto blu che scrive poco. E le matite labbra hanno un profumo fortissimo!

  65. Vai tranqui, fa un po’ senso anche a me, senza contare che non mi ci starebbe nel cassetto appositamente dedicato agli smalti (che già ne ho messo qualcuno sdraiato sopra gli altri :D)

  66. Molto bello questo post mi sono letteralmente innamorata del blu scuro, acquisterò sicuramente o l’originale o quello Pupa 🙂

  67. Sai che mi sa che ho detto una fesseria? Ho cercato tra i troppi smalti che ho, ma non ne ho uno che sia veramente un dupe, ma neanche troppo lontanamente.
    Devo essermi confusa col fatto che è un tipo di cangiante che ho visto ancora in giro, che mi piace tantissimo e che son sempre stata tentata di comprare, ma ormai difficilmente compro smalti, proprio perchè ne ho troppi (e una volta ho comprato addirittura un doppione, stesso colore, stesso brand “-_- )

    Questi son quelli che ho, che pensavo simili, da sx: marca Ever (di mille mila anni fa, ma forse il più simile), Maybelline Color Show 661 Ocean Blue, L’Oreal Color Riche 817 Sapphir Treasure, Max Factor Max Effect 43 Odyssey Blue.
    Più li guardo e più non c’azzeccano, sorry.

  68. Non riesco a credere che lo smalto verde/grigio sia tra i più venduti. É questione di gusti, ma quel colore non mi piace per niente, non lo applicherei sulle unghie neanche se me lo regalassero.

    Quello di Louboutin invece costa troppo. Non mi importa nulla del fatto che sia un marchio prestigioso, 40 euro per un singolo smalto è pura follia.

  69. Ne ho uno che a dire la verità è stra vecchoo (Clio non linciarmi) Perché era di mia mamma ma si stende che è ina meraviglia!ee anche il colore è rimasto stupendo….io non sono molto da smalti quindi preferisco averne due/tre ma validi!

  70. A me succede solo.con determinati colori….ad esempio con il verde! E posso.isarenlimone e bicarbonato ma nn va via neanche a pagarlo

  71. mmmmm per i top coat mi sto trovando bene col classico Opi, c’è molto prodotto, però alla fine si usa e resta molto lucido sullo smalto, oltre a proteggerlo per bene (non serve scuoterlo, è una composizione già bella fluida di suo) 😉 anche l’Essence fa il suo lavoro egregiamente 😀
    Caspita! Meglio un po’ di attenzione in più, si tratta di salute <3 pensa che dopo che la combinazione ombretto viola (poco scrivente, della LE Origami, P/E 2012) ed un eyeliner in gel la mia palpebra destra non è più la stessa… Da brava sciocchina sono andata in buona fede nonostante allergia a nichel e cobalto (mea culpa!)… Ora quando acquisto, per sicurezza faccio anche il test empirico "allergia-arrossamenti-reazioni avverse" e con Neve e Nabla mi sto trovando bene per li trucco occhi, anche Pupa mi ha sorpresa positivamente 😀
    Le matite labbra, tasto dolente… le ho trovate pungenti anch'io :/
    A proposito di eyeliner ed affini, hai provato la matita wp Bombay Black di Nabla?

  72. Sottoscrivo, Lisa 🙂 meglio pochi prodotti, ma validi 🙂 alla fine a me capita di usare uno, massimo due colori di smalto durante l’anno, motivo per cui preferisco il “pochi ma buoni” 😉

  73. Io ne sono rimasta molto delusa invece :C ne ho 2 e entrambi durano poco sulle unghie (2/3gg) e quando li tolgo le lascino macchiate,cosa che non mi era mai successa!(si, uso anche la base :/)

  74. A me gli smalti kiko non piacciono, si sbeccano subito e dovrei mettere lo smalto almeno ogni 2 giorni! Compro sempre quelli della essie che sono veramente buonissimi: non si seccano nella boccettina, hanno colori super particolari e soprattutto rimangono intatti sulle unghie x 1 sett intera!!! Il prezzo non è nemmeno poi così elevato.. 10€

  75. Sembra praticamente identico, direi che potrebbe essere aggiunto nel post come dupe ufficiale, assomiglia molto di più di quello consigliato nel post!

  76. Davvero? quelli che ho io dopo alcuni mesi diventano gommosi e sono impossibili da stendere, ne ho provato diversi marchi e mi fanno tutti così :-/
    Comunque mi manca OPI, se mi dici che consente un’ottima stesura potrei farci un pensierino 😉

  77. No non ho nulla di nabla. 🙁
    In effetti dal punto di vista delle appassionate di make up ho pochi trucchi (di molte marche non ho nulla, la maggior parte dei miei trucchi sono essence). Però dal punto di vista di molte mie amiche che si truccano poco, ho troppi trucchi (già si sconvolgono perché ho un fondotinta dior, una tinta labbra ysl, la naked 1 e la naked 3 e l’anno prossimo spero di prendere la 2).
    Come eyeliner (io non li uso spesso, sono pigra e di mattina mi trema la mano XD) uso un vecchio eyeliner in gel essence (inizialmente lo trovavo troppo liquido nel senso che dopo mezz’ora si stampava, ma un giorno per truccare mia sorella l’ho tenuto aperto tipo 20 minuti e da allora è un eyeliner perfetto) e a volte uso (l’ho usato più che altro questo inverno) il liquido eyeliner I <3 style di essence (che anni fa quando l'ho comprato lo trovavo inutilizzabile per l'applicatore difficile da usare, ma questo inverno ho capito che per fare l'inizio dell'occhio bastasse girare l'eyeliner).

  78. Non ho mai perso la testa per uno smalto costoso…siccome mi piace cambiare spesso, e di smalti ne ho tantissimi, mi butto sulle marche poco costose tipo Kiko o Pupa…..l’unica follia forse è per qualche smalto L’Oreal ma ci si aggira sui 6-7 euro.
    Il colore dello smalto di Essie non mi piace.
    ilmondodiary1.blogspot.it

  79. quoto ogni singolo punto……..aggiungendo che se ti dura massimo 4 giorni sei anche fortunata! a me a volte è tanto se arriva a 2….anzi spesso appena messo credo sia asciutto, urto contro qualcosa, e mi accorgo che asciutto non era!

  80. io non ho marche costose, e non uso spessissimo gli smalti (vado a periodi) ma quasi tutti mi sono diventati inutilizzabili perchè spessi e gommosi molto prima di raggiungere la metà boccetta. L’unico un po’ costoso ma veramente valido è uno della ORLY che avevo preso in una rivista…..essendo una minitaglia ha il pennello minuscolo….non so come sia il pennello dell’originale, spero migliore!

  81. Strano… A me non è mai successo! Anzi, è una marca che adoro, quella che adoro di più assieme alla OPI (e a chanel per le collezioni

  82. Io faccio lo stesso ragionamento per quelli “luxury”… Per essie ed opi mi attengo al “mi piace, lo compro”

  83. mmmmm, molto bello quello di Marc Jacobs, è questo viola di Tom Ford, già, belli belli…..pensierino?????

  84. Grazie mille per avermi risposto 😀
    Ok guardarò da sephora! (Coin non c’è nella mia città).

  85. Io ce l’ho identico a quello di marc Jacobs ma è Essence, molto piú simile di quello proposto da voi 😀
    Il Deborah ce l’ho ed è davvero un colore osceno…
    Sarà che non sono per niente dell’idea che l’America sia il meglio del mondo (come nessuna parte, tutti hanno pregi e difetti) ma tolto il rosso Laboutin (grazie a sta cippa) credo che siano dei colori abbastanza banali e brutti… soni tutti in lutto?

  86. Io non ho mai comprato niente di Essie… anche se è un po’ che ci giro intorno. Leggendo il tuo commento quindi me li consiglieresti, vero? Sono sempre alla ricerca di uno smalto che non si sbecci dopo solo 2 gg. di applicazione. Proverò! Grazie!

  87. Ciao, mi piacerebbe comprare qualche smaltino senza formaldeide e altre brutte cose. Cercherò questa marca. Grazie!!!

  88. ne ho di ogni specie e colore, in prevalenza rosso, mi piace moltissimo il giallo e l’azzurro e naturalmente il color oro, quelli di kiko, non durano quanto la coolistar o hessie, orly non ce l’ho , ne ho parecchi di mavala, io riesco a tenerli praticamente intonsi per una settimana, e lavo (pochi) piatti tutti i giorni… ciao

  89. MI piaciono molto questo tipo di colori scurrissimi…ho amato il rosso da sempre!!! ma il blue-quasi-nero lo amo per un smalto di calzedonia il blu bolla ma c’e brillante come il Orly qui 🙂

  90. Sisi te li consiglio assolutamente!! Non si seccano nemmeno.. Sono ottimi e il prezzo non è nemmeno poi così alto

  91. Ho cercato e li vendono sul sito di douglas.. Solo che tra spedizione e prezzo dello smalto vengono suo 16 17€

  92. Essence nasconde qualche piccola chicca 😉 di questa casa, un po’ per pigrizia ed un po’ perché il punto vendita più vicino è saccheggiato e tartassato che la metà basta, ho solo il gessetto rosa per capelli e le classiche ciglia finte acquistate per una serata a tema: fanno molto bene il loro lavoro 🙂
    Guarda, anche a me le amiche guardano con curiosità per qualche pezzo Nars (condiviso con mia madre) e Too Faced nella trousse, oltre agli smalti Opi da tante mie amiche visti come banali e solo dispendiosi… Stavo però valutando di aggiungere un rossetto Chanel, indecisa tra Adrienne, Coco, Arthur o il classico Pirate <3
    Come ti trovi con le Naked? 🙂

  93. Con le naked benissimo. 🙂
    Le trovo scriventi e non ho problemi di fall out (tranne quando ho provato a mettere il correttore al posto del primer, io uso la base essence I <3 stage), quindi faccio prima la base tranquillamente.
    I pennelli che ci sono dentro non mi fanno impazzire, secondo me trattengono troppo l'ombretto, io preferisco i miei pennelli (molti sono essence), comunque sono morbidissimi i pennelli.

  94. Ah dimenticavo: anche la durata degli ombretti sugli occhi è molto buona, l’importante è che sotto io usi la base I <3 stage (la durata è buona anche utilizzando sotto il fondotinta dior star, ma non credo che mi faccia bene metterlo sugli occhi tutti i giorni, quindi preferisco la base di essence).

  95. Molto interessante! Di pennelli Essence conosco molto bene quello obliquo da eyeliner ed è un buon prodotto 😉 mmmm mi sa che nei prossimi giorni do un’occhiata in uno dei punti vendita a Torino, che sono più grandi 🙂
    Ottimo, poi le Naked sono un grande classico; delle tre quale consigli?

  96. Io ho la 1 e la 3 quindi per ora non so come sia la 2.
    Io al contrario di Clio non ci ho visto tanta differenza di qualità tra la 1 e la 3 (la preferita di Clio è la 1). La 1 ha colori diversissimi tra loro quindi sarà anche per quello che molti la preferiscono.
    A me la 3 è piaciuta tantissimo, ma sarà perché io adoro i rosa.
    L’importante con la 3 è che certi colori si applichino appoggiango il pennello (in modo che non cadano i glitter): buzz e trick (trick lo adoro, cosa assurda perchè è quello meno rosa) direi che l’unico che si vede poco (è meglio usato da bagnato) è dust.
    Comunque la 1 è pensata per i sottotoni caldi. Mentre le naked 2 e 3 sono per le ragazze dal sottotono freddo.
    Io in teoria ho il sottotono neutro (quindi dovrebbero starmi bene sia gli ombretti dal sottotono freddo che caldo), però a me piace di più come mi sta il colore più chiaro della naked 3 sotto al sopracciglio piuttosto che quello della naked 1.

  97. Beata te che hai un sottotono neutro *_*
    Uhmmm direi di provare la 1 a questo punto, dato il mio sottotono giallo abbastanza marcato, però le sfumature nella seconda metà della 3, più bronzee, dorate e biscottate mi attirano parecchio. Non ci resta che swatchare! 😀

  98. Da me alla fine non c’è nè da Douglas nè da Sephora 🙁
    Ne prenderò uno quando mi capiterà di fare shopping in un’altra città 😀

  99. Mariaaa cerca Lady Luck di H&M, è il dupe perfetto di Jacobs! Guarda sopra, c’è la foto che ho postato

  100. Ciao li trovi in un negozio a Bonagia vicino al bar dei sogni! Si trova in fondo ad uno scivolo e costano meno rispetto a tutti gli altri negozi :*

  101. del Blue Velvet di Marc Jacobs c’è un dupe della KIKO, vi assicuro che il colore è tale e quale, l’unica differenza è che quello della KIKO non è metallizzato ma glitterato, è il num.530

LASCIA UNA RISPOSTA