Ciao ragazze!

Sapete che combatto già da qualche anno con le odiate rughette, così ho deciso di farla finita una volta per tutte e correre finalmente ai ripari… cos’avrò mai combinato? Hehe, se volete scoprire di cosa si tratta, leggete oltre!

IMG_7218

Scherzetto! Non ho ceduto davvero al botox, ma vi voglio semplicemente presentare le ultime novità in ambito di skincare, quindi i prodotti più innovativi e particolari che si trovano al momento sul mercato. Sappiamo bene che negli ultimi anni sono stati fatti grandi passi avanti in questo campo: se ci pensate, fino a qualche anno fa avevamo giusto la crema idratante, l’antirughe e il contorno occhi, e vivevamo benissimo anche così. Ora, invece, sembra che esistano creme e cremette per qualsiasi esigenza, oltre ai numerosissimi trattamenti semi-professionali a nostra disposizione; da una parte i progressi dell’industria cosmetica hanno permesso la realizzazione di prodotti efficaci e sempre più facili da usare, dall’altra bisogna dire che le donne, avendo sempre meno tempo libero a disposizione, si trovano costrette a rinunciare a estetiste e dermatologi e a cercare delle alternative casalinghe. 

facial-treatments-1

Ne è un esempio classico il peeling (quello chimico, da non confondere con lo scrub fisico), che fino a poco tempo fa veniva realizzato solo dai medici con prodotti decisamente aggressivi per la pelle, finché anche le case cosmetiche classiche si sono decise a lanciare le loro versioni fai-da-te. Un paio di anni fa ne regalai uno piuttosto famoso del brand Dr Dennis Gross a mia mamma, e incuriosita dal suo entusiasmo lo provai anche su di me, senza restarne particolarmente colpita; ora uso il 40% Triple Acid Peel di Peter Thomas Roth, un concentrato di acido glicolico e salicilico davvero fantastico contro brufoli e discromie, che pulisce a fondo la pelle e agisce potentemente sulle imperfezioni (mi raccomando però, evitate questi trattamenti aggressivi d’estate quando prendete il sole).

Schermata 2015-06-10 alle 17.47.29

Sempre parlando di peeling, vi voglio mettere in guardia da un trend asiatico che sta iniziando a spopolare in America, e che sicuramente arriverà anche in Italia: si tratta di gel molto leggeri che vanno lasciati agire qualche secondo sulla pelle, e poi massaggiati dolcemente. Durante lo sfregamento si formano tanti pallini, che vengono “venduti” come le cellule morte che si staccano, lasciando il viso morbido e come nuovo. Secondo la mia esperienza si tratta di una fregatura bella e buona, perché questi pezzettini si formano semplicemente con la frizione e non sono il risultato di un vero e proprio rinnovamento della cute. Come se non bastasse, si attaccano ai peletti della pelle e non se ne vanno più via! Credetemi, ho dovuto grattarli via violentemente perché erano appiccicati come colla e non era possibile liberarsene. Per fortuna ho ricevuto questi peeling nelle box a cui sono iscritta e non ho sprecato soldi inutilmente; i due che ho provato sono il Real Chemistry Three Minute Peel e il Black Pearl Enzimatic Gel Peeling. 

Schermata 2015-06-10 alle 17.47.09

 

Cliccate qua per scoprire le prossime novità, e il segreto della mia immagine di copertina!