Ciao ragazze!

In questo post vi aggiornerò sulla mia skincare routine attuale, che da quando è cominciata l’estate, ma soprattutto da quando mi sono abbronzata un po’, è abbastanza cambiata perché si concentra soprattutto durante la sera-notte che di giorno! Iniziamo subito a vedere tutto più nel dettaglio! Continuate a leggere il post!

Schermata 2015-08-04 alle 16.01.29  Eccomi in versione Babba Natale! 😀

Come vi accennavo all’inizio, la mia skincare si concentra più nelle ore notturne. Di giorno, rispetto a qualche mese fa, non mi uso spesso creme specifiche (ad esempio antirughe) o più pesanti, ma utilizzo principalmente un contorno occhi (al quale non potrei rinunciare) e l’immancabile crema solare.
Ho la fortuna-sfortuna di provare tanti prodotti. E’ un vantaggio, ma allo stesso tempo uno svantaggio, perché anche se riesco a testare e usare molti prodotti, a parlarvene e a farvene conoscere, può succedere che la mia pelle non reagisca sempre bene. E se a volte ho qualche imperfezione in più o problemino in più, credo che molto dipenda anche dalla mole di prodotti che mensilmente uso su me stessa.

Prima di iniziare a parlarvi dei prodotti più nello specifico, però, vorrei farvi vedere una cosa a cui tengo. Sapendo come funziona il mondo di internet (essendo io stessa pienamente coinvolta) quando vedo qualche beauty guru o celebrity che sui social pubblica foto con la propria pelle al naturale, so benissimo che, anche se si tratta effettivamente di una foto senza makeup, ci sono in realtà mille modi per far sembrare la pelle migliore di quella che è davvero.

Rosie-Huntington-Whiteley-Without-a-gram-of-makeup

Me ne sono resa conto io stessa quando ho cambiato il mio Iphone 5 passando al 6. Le foto con una risoluzione migliore fanno vedere ovviamente anche molto di più i difetti (baffetti, pori dilatati etc) e molto cambia anche se si utilizza la telecamerina frontale o quella classica sul retro. Vi faccio vedere ad esempio due mie foto:

IMG_4814

IMG_4837
La prima l’ho scattata con la fotocamera posteriore del telefono ad alta risoluzione, la seconda con quella frontale, con cui ci facciamo i selfie insomma 😀 Vedete che, come tutti gli essere umani al mondo (a parte DUE casi – DUE! – che mi è capitato di vedere in vita mia per lavoro) anche io ho i pori, che qui ovviamente non ho modificato con qualche filtro. Nella seconda foto l’effetto è già diverso (con un effetto leggermente più sfocato) perché la telecamera è meno precisa e evidenzia meno i dettagli.
Stessa cosa senza makeup:

IMG_4848Con fotocamera posteriore, ad alta risoluzione

 

IMG_4855E frontale… sempre tutto rigorosamente senza filtri! 😉

Ecco, queste foto erano solo per farvi capire che non sempre quello che vediamo sul web (o sulle riviste) rispecchia davvero la realtà… e che non dobbiamo fossilizzarci troppo a raggiungere chissà quale perfezione (che non esiste!).

Detto questo passiamo finalmente alla mia routine e ai prodotti!
Vi parlerò sia di quelli che mi sono piaciuti e che, come capita spesso, poi decido di ricomprare, sia di quelli con cui invece non mi sono trovata bene e che per fortuna ho già finito o quasi.
Cominciamo proprio da questi ultimi!

FullSizeRender(34)

Il primo prodotto è la maschera viso della Tata Harper, la Resurfacing Mask, di cui avevo letto recensioni super positive e so che era uno dei best seller in America. A me, devo essere sincera, non è piaciuta affatto perché tutte le volte che l’ho usata non ho mai notato grandi differenze! Non la ricomprerò!
Stessa cosa per quanto riguarda l’Oxygen facial della dr. Brandt (eheh foto di copertina). Per il prezzo che ha, dura davvero troppo poco (circa 6 applicazioni), e anche se mi è piaciuta non ne prenderò un altro anche perché il suo effetto è davvero blando e non agisce in profondità. Insomma, tante bolle e poco ossigeno! 😀

Altra delusione è stato il Puff off della Benefit, che anche se ha un packaging accattivante, ha un colore rosino e illumina un po’ il contorno occhi, non è un prodotto che mi ha stupita più di tanto. L’ho utilizzato molto ma non mi ha fatto dire wow!
Pollice giù anche per un altro prodotto Dr: Brandt, il Needles no more, una crema levigante istantanea.

s1658434-main-zoom

L’ho utilizzato fino all’ultima goccia, come tutti gli altri visti finora, ma non lo ricomprerei perché, oltre a costare tantissimo (circa 90 euro!) non mi ha dato i risultati che speravo.

Arriviamo ora ai prodotti che sto usando di giorno e di sera e con cui invece mi sto trovando molto bene!
Cliccate qui per scoprirli!