Ciao a tutte!

Quante di voi stanno pensando ad un cambio di look? Molto spesso l’autunno è la stagione giusta per rivoluzionarsi un po’: come gli alberi, anche le ragazze hanno voglia di cambiare le foglie in questo periodo, non è vero? Ecco, la domanda che ha ispirato questo post è: da dove prendete ispirazione per i vostri capelli? E anche: perché spesso non siamo soddisfatte, una volta uscite dal parrucchiere? Abbiamo notato che i “canali tradizionali” di ispirazione risultano un po’ ingannevoli e qui cerchiamo di svelarvi i trucchi per non farsi aspettative impossibili e quali sono le fonti migliori per trovare i proprio prossimo look!

__COVER_ISPIRAZIONE CAPELLI_CLIOMAKEUP_b090

CATALOGHI DEI PARRUCCHIERI

Il percorso “tradizionale” della scelta del proprio taglio dovrebbe passare attraverso il catalogo del proprio parrucchiere. O almeno, così i parrucchieri, soprattutto quelli legati a brand di franchising, si aspettano. In teoria.

CATALOGHItony-and-guy-editorial-by-mdf-retouching-at-the-wow-factory-biz

La verità è che i cataloghi sembrano più interessati a mostrare ciò che di più “estremo” i parrucchieri del brand sono pronti a fare, piuttosto che ispirare le clienti con i reali ultimi trend. Insomma, gli shooting pensati per i parrucchieri puntano più sull’ “inedito” che sul “portabile”. Per alcune ragazze, a cui piacciono i look eccentrici, potrebbe anche essere una vera fonte di ispirazione, ma sicuramente la maggior parte cerca qualcosa di meno particolare e più adatto al proprio stile e viso.


CATALOGHI2013_2_JeanLouisDavid_JukeBox_03_700

Vi è mai capitato di trovarvi lì davanti allo specchio con già i capelli lavati e il turbante di asciugamano in testa e non saper proprio trovare niente di vostro gusto sul catalogo del negozio?

CATALOGHIcolore13estate12

Per fortuna, questo scenario appartiene soprattutto alla realtà di qualche anno fa, quando internet non era ancora la potenza che è oggi e le consumatrici si sentivano meno indipendenti e con meno stimoli e ispirazioni a portata di mano. La domanda, comunque resta: perché i cataloghi ancora oggi si incaponiscono nel proporre look abbastanza importabili che difficilmente una ragazza qualsiasi indicherebbe dicendo “voglio questo”? Il mistero resta insoluto.

CATALOGHIMaisie_Larkspur_0115-DT1

Se, invece, avete la fortuna di trovare il taglio che vi piace e che vorreste, dovreste essere in una botte di ferro: i parrucchieri dovrebbero aver seguito dei corsi di aggiornamento o delle istruzioni dettagliate su come ottenere il taglio o il colore che riporta la loro rivista ufficiale!

CATALOGHIToni_Guy_Bob_Haircut

RIVISTE / PUBBLICITÀ

Il fatto che i parrucchieri stessi si siano resi conto di quanto difficilmente le donne e le ragazze riescano a trovare il loro look sui cataloghi di tagli e colore ha fatto sì che le riviste presenti nei saloni aumentassero e non avessero più solo la funzione di intrattenere le clienti, ma anche di dar loro ispirazione e modo di spiegare bene cosa vorrebbero (anche perché magari una di voi non vuole necessariamente “copiare” un taglio, ma ha ben in testa cosa le sta bene ma non sa spiegarsi con chiarezza: mostrando magari anche due immagini diverse riuscirebbe a mostrare bene cosa intende quando dice “una frangetta piena ma sottile” ecc).

PUBBLICITAMiss-Dior-Cherie-Add-natalie-portman-18346242-2020-2560Scommettiamo che più di una di voi è andata dal parrucchiere con questa pubblicità in mano… o in testa!

Ecco il primo alert: state attente quando scegliete un’immagine da una rivista come riferimento per il vostro taglio. Chiedetevi innanzitutto cosa vi piace davvero di quella foto: è incredibile come il fascino della modella, del suo make-up o banalmente di come è vestita potrebbe far pensare che siano i suoi capelli ad avervi attratto. Quindi, come prima cosa, siate sincere con voi stesse.

Ma se sono proprio i capelli a piacervi, i tranelli non sono finiti. Non “fidatevi”, per esempio, delle foto i cui i capelli sono troppo “costruiti” (perché non potete immaginare come siano quando non hanno quella piega così “perfetta”) e quando non “troppo belli per essere veri” (probabilmente non lo sono: ricordatevi che per le pubblicità e gli shooting esistono Photoshop e le parrucche!).

PUBBLICITAscarlett-johansson-dolce-gabbana-maNemmeno Scarlett ha mai più avuto i capelli alla Marilyn che ha in questa pubblicità!

PUBBLICITAEva-Mendes-Profumo-Angel-240911La piega dei capelli di Eva Mendes nella pubblicità di Angel hanno, guarda caso, la stessa forma della boccetta del profumo. Vi piace proprio quel ricciolo che hanno in fondo? Non vi serve un parrucchiere, ma un graphic designer e Photoshop!

Vi consigliamo anche di non selezionare foto di modelle con i capelli “al vento” (chissà se vi piacerebbero ugualmente senza quel volume) o quando non si vedono tutti e la foto taglia la parte alta o bassa dei capelli (il parrucchiere potrebbe essere in difficoltà nel capire bene com’è il taglio.)

PUBBLICITAarizona-muse-louis-vuitton-art-of-travel (1)Una di noi è stata fissata per anni con il taglio di Arizona Muse in questa pubblicità di Louis Vuitton. Peccato che non si vedano per nulla bene i capelli e, infatti, in altre foto appaiono molto diversi! Inutile aggiungere che tutti i tentativi di imitarla sono risultati deludenti!

SHOOTINGkerry-washington-ne-se-trouvait-pas-jolieIn questa foto i capelli di Kerry Washington sembrano i protagonisti dell’immagine e invece non è per nulla chiaro quale sia davvero il suo taglio!

__shootingtumblr_ms5ni3WuIn1rf29u9o1_1280In questa immagine di Vogue Cate Blanchett è magnifica, ma risalire a quale si il suo taglio quando i ventilatori sono spenti sarebbe un’impresa anche per un bravissimo parrucchiere!

Insomma, pensate che quando mostrate il taglio che vi piace al parrucchiere è un po’ come se mostraste l’abito di una pubblicità ad un sarto, chiedendo di riprodurvelo. Lui deve prendere le misure su di voi e, senza avere un modello che lo guidi, riprendere i volumi e le forme di quello che gli avete mostrato.

Cercate, quindi, di rendergli la vita più semplice e mostrate immagini dove il taglio è fotografato in modo chiaro e dove non sembra che “i trucchetti della moda” ci abbiano messo troppo lo zampino! E non fatevi abbindolare: pensare di diventare Marion Cotillard solo perché si mostra una sua foto al parrucchiere è un buon modo per rimanere deluse!

PUBBLICITAchristian-dior-2010-shanghai-advert-marion-cotillard-blue-lady-dior1

Soprattutto se la foto mette in evidenza tutto tranne il suo taglio di capelli!

Ma ci sono molti altri modi per scegliere il proprio look…e modi che non vi traggono così in inganno! Scoprite anche il metodo che usa Clio nella prossima pagina ;-D !

73 COMMENTI

  1. Così faccio io:
    -conosco bene i miei capelli, ormai ho capito come mi stanno al naturale e ho anche capito che non ho assolutamente voglia di perdere ore per la piega. Es: l’attaccatura sulla fronte tende verso il basso, quindi sono destinata alla frangia o a un ciuffo laterale corto, che almeno se non sta di lato perchè c’è la nebbia, non mi acceca se mi cade tutto in avanti. Sono lisci, e su di me il long bob liscio sta malissimo. I bigodini mi darebbero il capello mosso per mezz’ora….vale la pena? per me è un NO deciso!
    -i tagli li cerco su internet, cercando appunto quelli di modelle/ragazze che hanno capelli simili ai miei, salvo la foto sul cell e poi la mostro alla parrucchiera.
    -cerco sempre anche “back view” perchè avendoli corti, è molto importante che la parrucchiera veda come li vorrei dietro, dato che a parole non lo so spiegare
    -se esco particolarmente soddisfatta, mi faccio fotografare e la prossima volta le mostro la mia foto dicendole di farmi per sempre lo stesso fantastico taglio.

    Per fortuna la mia parrucchiera è onesta, ed è grazie a lei che col tempo ho capito cosa mi sta bene e soprattutto cosa si può fare coi miei capelli….non è una di quelle che mi direbbe che su di me si può ottenere un mosso semplicemente con 5 minuti di piega!

  2. No attenzione!
    Per me il problema non è la ispirazione (ho portato i capelli come Jennifer Lawrence, Michel Williams, Sienna Miller e anche Cate Blanchet), ne le foto (che ‘tiro giù’ da Google Immagini), ne il parrucchiere (che è bravissimo [sì, lo so, sono fortunata] che meno male riesce a riprodurre ogni piccola o grande pazzia che gli chiedo): Il problema SONO IO!
    Che la mattina quando mi sveglio non ho tempo/voglia di farmi la piega, non voglio assolutamente bagnarmi i capelli così spesso volentieri esco di casa con una (!!!) antenna (lato sinistro, così prende meglio) e per quanto ridiamo dal parrucchiere che per riprodurre il taglio alla perfezione ci vogliono “pochi semplici gesti” so già in partenza che non sarà così.
    Ma almeno mi godo quel pomeriggio di gloria quando mi sento a dir poco favolosa…
    Buona domenica ragazze!

  3. Già. Anche mio parrucchiere è onesto. Così tanto onesto che ultima volta mi ha detto: “per questo taglio non hai età.”
    Mannaggia lui…

  4. Ma tanto..il parrucchiere ti farà sempre una cosa diversa da quello che gli hai chiesto.. Io ne avrò cambiati a decine, e non riesco a farmi fare una piega alla Emma Stone, quando da sola ci riesco benissimo !

  5. ahahahhahah
    la mia è stata più diplomatica…..mi ha detto “beh è un taglio da ragazzina”………è toccato a me capire che la frase sottintesa era “tu non lo sei più!”

  6. io i capelli me li lavo ogni 2/3 giorni (li ho grassi!) e mi facciola piega, per modo di dire, quando li asciugo, e stop. Al mattino, o quando esco, una passata di spazzola e stop.
    Forse sbaglio? pretendo troppo? forse mi lamento che ho i capelli che non stanno a posto, ma le altre donne prendono phon, ferro e piastra ogni santa mattina?….non so se ce la farei…..anche avendo tempo….è proprio la voglia che mi manca!

  7. Però se sono così schietti li preferisco..poi ovviamente sono scelte personali..ma se trovassi un parrucchiere che mi consigliasse “con il cuore” e non secondo le mode del momento….se poi fosse pure bravo…e se non mi spennasse……….uno dei miei sogni sarebbe realizzato

  8. Gia è troppo difficile capire il taglio giusto e cio che si vuole, se ci si mette il parrucchiere a proporti altre cose non ne esci piu!!!!!!
    Per fortuna il mio parrucchiere quando gli porto le immagini mi dice ”si” ”no” ”con qualche modifica” !!!!

  9. ti do pienamente ragione!!! troppa poca voglia di mettersi a sistemarsi i capelli!!!
    Le donne con i capelli lisci sono piu avvantaggiate usano la spazzola e via…le ricce e le mosse senza senso hanno un po piu di difficolta!!!! Sarebbe l’ideale avere il parrucchiere alla mattina sul comodino!!!

  10. Penso che la cosa migliore è avere fiducia nel professionista che si è scelto (che personalmente mi deve piacere a pelle prima come persona), pian piano conoscerà te e i tuoi capelli e saprà lavorarli al meglio. Sarà che se una volta esco che non mi piaccio non la faccio tanto tragica, i capelli ricrescono, il colore si cambia, mi piace vedermi diversa andare a casa e trovare nuovi makeup look. Sarà che mi ascolta e cerca di capire cosa vorrei, guardiamo mille foto assieme a volte la metto in difficoltà chiedendole il davanti di una foto, il dietro di un’altra, il lato come pare a me oppure cosa ancora più difficile quando le dico ‘non so fai tu!’ L’ultima volta non avevo idee e non volevo tagliarli e mi ha stupita con un rosa dorato delicatissimo! 😀

  11. Io vado molto su Google x i tagli colori ecc! Ho cambiato recentemente parrucchiere per il momento sono molta soddisfatta! I cataloghi bocciatissimi sempre tagli improbabili e assurdi! W internet!!

  12. momento momento: gli unici momenti in cui taylor potrebbe indossare una parrucca sono quando il colore è completamente diverso dal normale per il resto lei si è stancata dei suoi capelli ricci 2006. In ogni caso ci sono foto in cui era liscia al mare con la frangetta , non penso proprio che indosserebbe una parrucca al mare mentre si fa il bagno, è assurdo e completamente falso. La disgraziata (io la adoro) secondo me ha semplicemente dei bei capelli

  13. ammetto di aver fatto anch’io questo errore: quando uscì Sliding doors, portai al mio parrucchiere la foto della divina Gwineth Paltrow (taglio cortissimo) e volli farmeli fare come lei. ERRORE! sul mio viso tondo quel taglio era orribile e la mia unica fortuna fu che i miei capelli crescono molto molto velocemente, altrimenti sarei dovuta andare in giro col cappello per anni 😀 Da allora li ho tagliati veramente in tutti i modi possibili e immaginabili, cambiando parrucchiere praticamente ogni volta, finché ho trovato pace (passati i 30 anni) con un taglio semplicissimo: frangetta non troppo folta, lunghi fino a metà schiena e non troppo scalati, qualche colpo di sole per ravvivare il colore. Stop. Il taglio corto è troppo impegnativo, richiede cura e piega costante, i capelli si sporcano prima e si arricciano in maniera incontrollata. Invece, di questa lunghezza reggono molto di più, il peso stesso evita che si arriccino troppo e posso legarli in mille modi diversi!

  14. pure per me è impensabile perdere tanto tempo con i capelli! Certo, mi dispiace che siano disordinati però ci metterei 2 ore per prepararmi e rovinerei i capelli se andassi di piastra e phon continuamente. D’estate li asciugo all’aria, d’inverno phon non troppo caldo e spazzola. però così i miei capelli sono sanissimi e senza doppie punte, folti e resistenti. Mi tengo la mia chioma ribelle!

  15. Il parrucchiere farà sempre quello che tu non vuoi… è incredibile!!! Solo una volta o poco più mi è capitato di uscire soddisfatta dal parrucchiere e di non pentirmene nelle settimane precedenti! .. eppure il mio problema non è tagliare o cambiare, perché quello mi piace molto! E cmq cerco di trovare ispirazione qua e là. .. sui social, online sulle riviste di moda ma mai nei cataloghi dei parrucchieri, poco ma sicuro!!!! 😛

  16. Ciao ragazze! Io non ho mai avuto problemi a tagliare i capelli, anche perché i miei capelli tendono a rovinarsi se troppo lunghi. Nonostante tutto non ho un buon rapporto con i parrucchieri. Ho i capelli sottili e non molto folti e quindi ogni volta che mostro al parrucchiere un taglio semplice, scalato, sfoltito e leggero, il suddetto pensa “che ti devo sfoltire??”. Non riesco a fargli capire che da asciutti diventano una criniera, quindi con la loro piega e i loro prodotti pieni di 5743 siliconi tutto okay, a casa una tragedia. Inutile dire che qualche giorno fa sono andata con due Foto chiarissime del taglio ( avevo le foto sia del davanti che del lato) e mi sono ritrovata di nuovo con un ammasso informe di capelli in testa. Disperata li ho sfoltiti da sola e credetemi, adesso li sistemo in 5 minuti.

  17. Io ho raggiunto la mia pace dei sensi non commentando più alcun taglio o piega immacolata che vedo in tv o sulle copertine. Non girando con il mio personale wonderful hair stylist nella borsa, come tutte le signore qui rappresentate, cerco di avere un taglio accessibile alla mia scarsa e pigra abilità manuele, e, via.
    Ovviamente mi piacciono tutti i look ma si deve sempre fare un distinguo tra ciò che è finzione e ciò che è realtà!
    passo e chiudo – baci

  18. Trovo questo post non utile, mi spiace. Lenuccia in due parole spiega come un taglio, pur eseguito a regola d’arte, se non è armonioso con il volto, le orecchie, il naso (!) Può essere un disastro. Senza considerare che il parrucchiere ha una mano che non è mai uguale a quella di un altro. Senza considerare che ogni capello si comporta differentemente da persona a persona. Senza considerare che è piuttosto imbarazzante per il parrucchiere ritrovarsi una cliente con una manciata di immagini in mano o sul Tel. E poi magari si innervosisce e combina qualche disastro….

  19. Considerando che la moda con i capelli ricci ha poco senso…decido quanto li voglio corti e poi lascio fare a lui. Che ci va a fare all’Accademia di Aldo Coppola sennò?!

  20. Bellino il caschetto lungo della Dallas.
    Il mio problema con i capelli sono le radici piatte…qualcuna di voi può consigliarmi uno spray da mettere sulle radici che dia volume ma non indurisca?

  21. anche i capelli lisci hanno i loro pro e contro… ad esempio mi capita spessissimo di svegliarmi la mattina e trovare i capelli con delle pieghe assurde e a differenza di quelle con i capelli mossi che spesso basta bagnarli un po o metterci la schiuma (mia sorella li ha mossi), con quelli lisci a volte neanche il phon ha la meglio -.-

  22. Io sono una di quelle che cerca le foto su google ne stampa un po diverse e poi va dalla parrucchiera, perchè generalmente se provo a spiegarmi a parole alla fine non ci capiamo ed esco che non mi piaccio…

  23. Io vado e leli dico “fai tu” e do solo un indicazione sulla lunghezza…se proprio ho un taglio che mi piace porto la foto e dico “qualcosa cosi”… Poi mi fido di loro sanno valorizzare il mio viso al meglio. Non mi son mai pentita… Sono degli artisti e hanno studiato le potenzialità dei tagli sui vari tipi di viso.

  24. sinceramente non ho capito il senso di questo post.
    Inoltre piccola (amara, condivisibile da quasi tutte noi, credo) osservazione sul taglio scelto da Clio: purtroppo non fa lo stesso effetto :/

  25. ma ti dirò che nemmeno essere lisce è così vantaggioso! si certo, non si incastra la spazzola tra i ricci…..ma c’è liscio e liscio…..e c’è quello come il mio che senza un minimo di piega a phon è inguardabile! hai presente gli uomini cambogiani? con quei capelli medio-corti drittissimi e tutte le punte sparate? io se non gli do la piega sono così! se c’è nebbia o prendola pioggia tornano così. Non posso permettermi di non asciugarli a phon, ma faccio almeno in modo da non avere un taglio/piega talmente innaturale da dover prendere in mano ferro, piastra o altro ogni mattina!

  26. Ciao TeamClio, mi piace prendere ispirazione dai telefilm! 🙂
    Però il taglio che scelgo è sempre lo stesso da anni (anche se un anno fa me l’hanno sbagliato, quindi adesso ho un taglio diverso). Di foto ne porto 3 penso che possano bastare, anche perchè il mio è un taglio semplice! 🙂

  27. Quando vidi Bryce Dallas Howard in Jurassic World, non l’ho riconosciuta subito, ma vedendo questa bella ragazza rossa, ho subito pensato: chissà se è naturale. Visti i suoi capelli arricciarsi col bagnato, ne ho avuto la conferma. Porterei volentieri una sua foto dal parrucchiere, ma sono ancora indecisa se frangia sì o frangia no.
    Le ultime 2 volte dal parrucchiere ci sono andata con foto salvate sul cell da proporre, penso che continuerò a salvarne da far vedere. (Colpa del cell nuovo e di Pinterest)

  28. Su che base dite che Adele ha la parrucca? Non mi sembra proprio! Basta guardare l’attaccatura dei capelli!

  29. Aggiungerei che bisogna anche tenere conto di eventuali rose in testa, io ad esempio sono molto vincolata da una rosa che inevitabilmente mi lascia la riga a destra e non c’è verso di spostarla da lì, quindi anche volendo non potrei mai avere un taglio con una riga al centro. Sul discorso delle ispirazioni direi che mi faccio ispirare da qualunque cosa, molto spesso ho già idea di cosa vorrei e poi cerco su google immagini, altre volte mi faccio prendere dai trend, ricordo di aver “copiato” il look ad una celeb solo una volta, nel lontano 2011 il tagglio ciuffo+rapata di Emma Marrone e fu una scelta azzeccatissima!

  30. Io ho il tuo stesso problema. Piattume sulla testa. L’unica cosa che un po mi aiuta è asciugare i capelli a testa in giù.

  31. mi è capitato una volta di essere stata pettinata per un programma tv. Sono riccissima e al trucco e parrucco mi hanno cominciato a “cotonare” la parte alta della testa.Con il pettine e quasi da far male, immediatamente i 2 cm sopra l’attaccatura dei capelli. Effettivamente sembravano voluminosi anche sopra e comunque non crespi. Solo che io ci ho riprovato, ma da sola non sono capace

  32. che consolazione!!!!!
    io credo di avere una “rosa” su un lato, verso dietro, perchè lì si aprono proprio e si sollevano, ogni santa mattina. Fortunatamente avendone tantissimi e belli pesanti, poi pian piano tornano QUASI a posto da soli….ma quel lato è sempre più gonfio! E poi, appena vanno fuori taglio, dietro alla base si appoggiano sul collo e stanno aperti anche lì……se fossero ricci o mossi almeno non si noterebbe così tanto!

  33. si infatti!
    io prima andavo da una che mi ascoltava, o faceva finta,poi lanciava la bomba: “tranquilla, ci penso io” e questo voleva dire “faccio quel che voglio”.
    Poi ho provato questa parrucchiera, mi è piaciuta e le ho dato altre possibilità, perchè comunque anche loro non sono maghi. Adesso ha capito cosa voglio, come mi stanno e sa come tagliarmeli. Per es, con lei ho scoperto che ne ho si tanti, ma non in ogni punto. Per es sulle tempie ho capelli molto più sottili che dietro, lei lo ha capito e lì non me li sfoltisce. C’è voluto un po’ e qualche scivolone, ma devo dire che saranno 15 anni che ci vado e forse mi ha fatto un taglio difficile da gestire 2-3 volte.
    Una volta le ho chiesto di farmeli cortissimi, con la “cresta” in alto, da portare spettinata. Mi ha detto senza mezzi termini che a me spettinata non sta, che sarei sembrata un ragazzino anni 80 coi capelli a spazzola……”ma se vuoi te li faccio!”. No, grazie!

  34. ho notato anch’io! come fa una parrucca ad avere l’attaccatura irregolare?
    ditemelo, perchè se esistono parrucche così realistiche, me ne compro subito una!

  35. Io ho una rosa gigantesca che niente e nessuno, nemmeno la coda più tirata, riesce a domare. È dall’infanzia che mi sento dire dai parrucchieri che “hai una rosa qua”. L’unica cosa giusta da fare e’ dare ai capelli una piega che la assecondi. Anche per questo non si può pretendere di avere lo stesso identico risultato del taglio di capelli di un’altra persona

  36. Brava la parrucchiera onesta..a trovarne così! io ancora la cerco…intanto li spunto a casa da sola…

  37. Brava la parrucchiera onesta..a trovarne così! io ancora la cerco…intanto li spunto a casa da sola…

  38. io, avendo i capelli mossi-ricci, di solito non porto alcuna foto dal parrucchiere, non seguo le tendenze, non faccio altro che scalarli un poco e togliere le punte…anche se da poco mi sono lanciata: volevo provare il long bob, quindi ho fatto così: prima ho cercato di capire se poteva funzionare per il mio viso, ovale e sottile, avendo capito che poteva starmi bene ho cercato foto di attrici etc che avessero i capelli simili ai miei, ne ho trovata una di Vanessa Hudgens in cui sembrava che avesse esattamente i miei capelli (come tipo di mosso), così ho visto che era fattibile anche come lunghezza….a quel punto son andata dalla parrucchiera e son rimasta super-soddisfatta!!! primo cambio di look in circa 10 anni…da quando andavo al liceo li ho portati sempre uguali

  39. il mio parrucchiere nn copierebbe mai iltaglio di una foto portata in salone e nn ha tutti i torti xchè lui prima di tagliare ti spieg xchè n copia quel taglio e poi nn ha senso copiare una diversa da te si può prendere l’idea ma aspettarsi di avere lo stesso risultato credo sia impossibile .dalle foto pubblicitarie meno che mai dove impiegano ore di parrucchiere e spesso sono aggiunte ciocche finte come alla Marcuzzi al GF ,cosa che nn credevo visto che li ha ricci ma lo ha svelato IaiaDe Rose nel suo blog ..per me vale sempre essere uniche e personalizzare make up look capelli nn ho maiseguito i trend capelli star ecc e mai lo farò troppo banale

  40. Io mi trovo bene con lo spray Elvive “Volume collagene” spray solleva radici. Lo trovi al supermercato. Non fa miracoli, ma qualcosa fa.. E dato il prezzo abbordabile… Provare non nuoce 😉

  41. anch’io ogni tanto…..altrimenti dovrei andare dalla parrucchiera ogni 20 giorni….e se per molte donne è normale, per me no!

  42. Ricordo quando tutte volevano il taglio di Meg Ryan in C’è posta per te. Rimane uno dei più belli e iconici anche se non è più di moda. Ebbene, me lo sono fatta fare, più o meno simile, ma lo styling era un incubo. I miei capelli troppo grossi, dritti e pesanti avevano necessità di una sorta di permanente per girarli in su e io avevo rinunciato. Ma stavo molto bene.
    Per fortuna la mia parrucchiera ha capito il tipo di capello che ho e sa che io lo styling non so proprio cosa sia. Mi basta che faccia il ciuffo di lato perfetto che sta su senza tanti giri di spazzola e che sfili le lunghezze del mio long bob.

  43. Taylor Swift, ma perché hai i capelli finti, tu che hai splendidi ricci dorati? Ma non è meglio valorizzare al massimo ciò che madre natura ci ha dato?

  44. Portatrice di ben 3 rosette al rapporto.. 2 davanti ai lati.. E una dietro poi ho molti capelli e mossi..cn l’umidità sembro un leone:( nn posso averli troppo corti altrimenti non so come tenerli e cerco di usare il meno possibile la piastra x non rovinarli

  45. Ormai ho capito che il taglio me lo fa solo Madre Natura. Mi sono sempre pentita di averli accorciati. Detto questo, secondo me solo chi ha capelli folti, tanti e spessi, nonché tendenti al liscio, può riuscire ad avere un taglio decente. Quando si hanno capelli fini che rasentano la trasparenza come la sottoscritta, in quantità limitata (sufficiente diciamo, il giusto per non essere considerata calva o a buchi), e pure mossi/ricci, è bene che si astenga dall’accorciarli: vengono di schifo.

    Se poi per giunta si pensa di presentarci dal parrucchiere con una foto diversa dal cane nudo, allora il risultato ci farà piangere, perché non sarà mai nemmeno simile all’ideale in foto. Il mio parrucchiere è onesto, mi dice le cose chiaramente, e cioè: “e non ti vengono così, perché hai i capelli ricci e fini”. Questo per ogni foto che gli ho portato nella vita. Certo, il taglio lo fa, ma il risultato non è manco assmilabile. Anche perché, parliamoci chiaro, il 99% delle foto (che siano attrici, cantanti, modelle, anche quelle nei cataloghi per parrucchieri) sono di capelli manipolati all’inverosimile tra lacche, extension, mousse, spray e menate di ogni tipo.

    I parrucchieri dovrebbero fare dei cataloghi con foto di gente comune che va in ufficio e deve autogestirsi i capelli. Altrimenti di avere per mezza giornata i capelli strafighi e poi di schifo, non me ne va nulla in tasca (io, come detto, i capelli strafighi non li ho manco quella mezza giornata).
    Inoltre i parrucchieri, come ho scritto tantissime altre volte, sanno gestire solo i capelli lisci, mentre quelli ricci o mossi/ricci per loro sono un mistero profondo: o te li vogliono allisciare (denaturando te e i tuoi capelli) oppure pensano di doverli arricciare loro con prodoti di ogni tipo. Non capiscono che i capelli ricci sono ricci da soli, non con l’aiutino del pubblico! E se ci schiaffano sopra di tutto, il capello riccio impazzisce, presente i Gremlins che da teneri pacioccosi diventano cattivissimi? Uguale. I miei capelli passano da una specie di Farrah Fawcett a capigliatura anni 80 gonfia e riccia da orrore!

    Ma perché i parrucchieri non si evolvono e comprano prodotti più adatti ai capelli come i miei? A prescindere che io li asciugo senza mettere nulla e vengono bene, basta un Salt Spray (il migliore, comprato 2 settimane fa, è il Brezza di Mare di Lush, li batte tutti!!!) non aggressivo e vengono meravigliosi! Non la lacca dell’accidenti!

  46. Ti stimo per il tuo coraggio!
    Puoi pubblicare quella foto qui? Mi incuriosisce, anche io ho i capelli mossi/ricci… e come te non li tocco perché mi vengono fuori dei robi allucinanti…

  47. Io ho un problema di ritrose, cioè i miei capelli hanno una piega naturale che non cambi facilmente. Sono così soprattutto intorno alla fronte e dietro la testa, dove sembra di vedere la divisione delle acque del Mar Rosso a opera di Mosè. Non basta pettinarli, e quando sono sciolti la separazione si crea sempre… Orrore!

  48. Non capisco molto il senso di questo post sinceramente, se devo farmi tutti sti problemi prima di fare un cambiamento divento nonna, se non sono come mi immaginavo pazienza, i capelli ricrescono!!!! Un bravo parrucchiere sicuramente riesce a riprodurre un taglio, è ancora più bravo se riesce ha darti dei consigli in base al taglio che vuoi fare (se sul mio viso è starà bene, se il colore è quello giusto etc etc..).. Ovvio che la piega che ti fanno in salone e impossibile da riprodurre a casa, quindi non bisogna essere convinte che usciranno uguali a quelli della foto!

  49. La mia hair stylist è la parrucchiera dove ormai vado da 20 anni e non ha mi ha mai sbagliato un taglio!!! E anche quando sono andata da lei con la foto di Wynona Ryder in “Autmn in New York” non si è tirata indietro perché avevo i capelli lunghi, anzi ancora una volta ci ha azzeccato semplicemente perché è un’ottima professionista ha basi solidissime e soprattutto capisce al volo cosa una donna vuole e aggiungo solo che personalmente quando ho voluto cambiare taglio negli anni non ho mai seguito le mode alla lettera, ma ho semplicemente tratto spunto…. Ciao a tutte e grazie.

  50. Ciao Team Clio!
    Ho passato anni a portare ai parrucchieri foto e ritagli di giornale per mostrare i tagli di capelli a cui aspiravo…Ma non ho mai ottenuto l’effetto desiderato.
    Quando finalmente ho capito che sono riccia e voglio essere riccia, allora lì la scelta dei tagli si è limitata ancora di più…Perché i capelli ricci ti consentono pochi viaggi con la fantasia. Solo una volta sono riuscita ad avere un taglio figo sui miei capelli naturali!!! La mia attuale parrucchiera è stata l’unica ad avere il coraggio di farmelo…Ovvero, un bob a – simmetrico. Mi donava molto e riuscivo perfettamente a gestirlo con i miei ricci!!!

  51. una cosa che invidio sempre a mia sorella sono le acconciature, con i capelli mossi le basta fare un nodo in testa metterci una molletta e stanno a posto per tutto il giorno, a me solo se ci metto 50 mollette e tre chili di lacca stanno dove li metto…. sempre ovviamente che anche loro siano d’accordo, altrimenti vanno comunque dove gli pare!!

  52. Io mi aiuto con la gallery Instagram di Guy Tang, un hair stylist di Los Angeles, ma solo per quanto riguarda la piega, perchè lui è specializzato in colori pazzi xD Però avendo i capelli lunghi e lo stesso taglio da molto, nessuna parrucchiera è mai riuscita a soddisfarmi per quanto riguarda la piega: o lisci con la piastra o super boccolo alla Shirley Temple. Lui realizza delle onde bellissime da Hollywood che sto cercando di insegnare alla mia parrucchiera (con scarsi risultati per ora xD)

  53. Ma sono l’ unica a pensare sia ridicolo andare con delle foto dal proprio parrucchiere per copiare il taglio? Quando mi è stato proposto di scegliere un taglio dalla cartella salvata sull’ i pad di un “professionista” mi sono indispettita: i tagli erano pressoché identici, variava solo la piega se più o meno voluminosa o più o meno mossa. Estremamente grata invece a chi da vero hair stylist ti suggerisce un look piuttosto di un altro affinché siano valorizzati i tuoi lineamenti con l’ intento di incorniciare il volto. D’altronde, non siamo tutte uguali

  54. Di solito i parruccheri ( ma ovviamente non tutti) fanno solo quello che sanno fare perchè gli aggiornamenti sono perdite di tempo, ma se si trova quello giusto basta saper spiegare bene cosa si ha in testa e discutere insieme al proprio parrucchiere se ciò che si vuole è adatto al proprio tipo di capello e al proprio viso. Io fortunatamente ho risolto il mio problema perchè ho trovato finalmente una parrucchiera che sa cosa vuol dire uscire senza essere soddisfatte e quindi fa sempre di tutto per arrivare al risultato sperato. In più cosa non da poco è veloce ed economica. Quindi se siete di Moncalieri o della provincia di Torino mi sento di cosigliarvela!!!Questo è il link al suo sito…provare per credere! http://www.parrucchieramoncalieri.it/

  55. Oh ha che bello finalmente dopo tanti anni trovo un’altra che come me ha chiesto al parrucchiere il taglio alla Sliding doors!!! Io sono una ragazza da capelli lunghi, ma quel taglio è davvero bellissimo

  56. E vero io sono un incapace coi capelli ma per fortuna sono super dritti quindi non ci devo perdere tempo

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here