Ciao a tutte!

Quante volte ci troviamo a credere cose che, in realtà, fanno bene solo ai brand? Internet e YouTube hanno cambiato il modo di relazionarci all’Industria Cosmetica: ci hanno aiutato a fidarci più delle persone che delle pubblicità e le review sono diventate più importanti di quanto non ci sia scritto sulla confezione dei prodotti. Però però però ci sono un sacco di cose a cui siamo comunque portate a credere e che, in realtà, non sono vere per niente. A volte non sappiamo neanche noi perché, ma alla fine ci caschiamo sempre. Quali sono quei miti che sarebbe meglio sfatare subito? Qui trovate gli 8 più importanti!

Schermata 2015-11-15 alle 18.54.21

Queste info, come potete ben immaginare, le abbiamo scovate sul web. Non ci siamo addentrate in tematiche troppo scientifiche perché, ovviamente, non avremmo le competenze per poter dire la nostra. Siamo rimaste nella nostra comfort-zone: il beauty nudo e crudo! Abbiamo letto moltissimi articoli, ma le due fonti principali sono state R29 e newbeauty.com: abbiamo pensato di condividere con voi quanto abbiamo scoperto soprattutto perché potete trarne alcuni buoni consigli!

SE PIZZICA È PERCHÈ STA FUNZIONANDO

È un vecchio mito che abbiamo sentito tutte: chi ben vuole apparire un po’ di mal deve soffrire. È vero se pensiamo ai dolori del giorno dopo la palestra, ma non è per nulla vero se ci riferiamo ai nostri prodotti di skin-care. Se un prodotto brucia o vi pizzica con ogni probabilità vi sta irritando la pelle e non sta facendo niente di bene. Se una crema o una maschera vi pizzica su una zona che non ha piccole lesioni o irritazioni precedenti, non sta funzionando: sta irritando! Se invece vi siete appena depilate e la vostra crema corpo brucia… è abbastanza normale (e, comunque, non fatelo più)! 🙂

Schermata 2015-11-15 alle 19.39.01Credits: @emilia_clarke on Instagram

PIÙ È CARO, PIÙ È EFFICACE

Questo mito, per molte l’ha sfatato la nostra Clio: non è affatto detto che ciò che costa molto sia di buona qualità e, tra i prodotti economici, spesso si nascondono delle vere chicche. Capita sovente che i prodotti poi destinati a due brand e target diversi (e quindi a fasce di prezzo molto distanti) siano prodotti dalle stesse industrie, tra l’altro. Insomma, non è né il cartellino né il nome a garantire (o a screditare) l’efficacia di creme e make-up: l’unica è provare o informarsi sulle esperienze degli altri!! Quante volte non ve lo sareste mai aspettato e avete preso una cantonata? Noi tante!

90$christianlouboutin-rougelouboutin-8052001_X001_1_1200x1200_1438602535È un gioiello e costa 90$. Magari è ottimo, ma il prezzo stratosferico non basta per garantire che questo piccolo capolavoro di Christian Louboutin duri a lungo, non mostri le pellicine, sia confortevole e abbia una bella texture!

SHAMPOO E BALSAMO DEVONO ESSERE DELLO STESSO BRAND (E DELLA STESSA LINEA)

Una cosa tipica che si legge sulle confezioni di balsamo e shampoo è che, per funzionare al meglio, devono essere accompagnati dagli altri prodotti della stessa linea. Ecco, non è vero ovviamente. Anzi: proprio come per le pelli miste la cosa migliore è usare sue creme diverse, dalle funzionalità complementari, così sui capelli, per esempio, grassi alle radici ma secchi sulle punte, la cosa migliore sarebbe avere uno shampoo seboregolatore con cui massaggiare il cuoio capelluto e un balsamo nutriente da mettere solo sulle lunghezze. Logico, no? Più di credere che comprato un balsamo si sia legati al suo shampoo corrispettivo. Sono gli ingredienti e i principi attivi a fare la differenza… non i nomi dei prodotti!

conditioner

Ovviamente, invece, potreste trovarvi benissimo con shampoo e balsamo abbinati: semplicemente non è un obbligo!

Siamo solo all’inizio! Siamo certe che nella prossima bugia delle case cosmetiche ci siate cascate tutte, almeno una volta (anche noi!) e che nell’ultima adoriaaaaate cascarci! Sapete indovinare di cosa stiamo parlando 😉 ? Scopritelo a pagina 2!