Chanel Rouge Noir

Se dovessimo eleggere lo smalto più famoso e “leggendario” di sempre, non avremmo dubbi: Rouge Noir. Era stato uno dei primi smalti di casa Chanel, poi era stato rinominato “Vamp”, per poi trovare la celebrità assoluta con il suo nome originario. A contribuire alla sua fama è stata anche Mia Wallace, protagonista di Pulp Fiction, interpretata da Uma Thurman (non a caso, un altro dupe era lo smalto dedicato al film prodotto da Urban Decay in edizione limitata).

chanel1_rouge-noirPrezzo: circa 23€

 Con la ritrovata fama di questo smalto si è aperto il mercato degli smalti: fino a poco tempo prima esisteva praticamente solo lo smalto rosso fuoco o quello trasparente, ma quanto Chanel ha rilanciato questa nuance, nei primi anni 2000, tutto è cambiato: la maison francese ha conquistato lo scettro del potere dei trend unghie e lo smalto è diventato, probabilmente, il più imitato di sempre!

Abbiamo scelto quelli che, secondo noi, riescono ad essere indistinguibili dall’originale:

chanel1_essie Rossi e Coralli 86 - Lady Godiva_12,95Non super economico, ma comunque quasi la metà dello Chanel, è il Lady Godiva di Essie. Prezzo: 12,95€

Nail Lacquer 226Lo conoscerete tutte: è Rouge Noir di Kiko, numero 226. Non ha tentato nemmeno di nascondere l’imitazione ;). Prezzo: 2,90€


chanel1_Revlon Unghie Raven Red_6,50Similissimo è anche il Revlon in Raven Red. Prezzo: 6,50€

Chanel Particulière

Subito dopo la febbre da Rouge Noir c’è stata la vera e propria mania per Particulière, il colore che non ha solo cambiato la storia degli smalti, ma ha contagiato tutto il make-up! Nessuno sapeva qual era il color “taupe” prima che questo prodotto di Chanel diventasse famosissimo!

chanel2_Prezzo: circa 23€

 Anche Particulière ha collezionato vari dupe, nell’arco degli anni. Spesso sono però troppo marroni o troppo caldi/rosati. Noi abbiamo cercato quelli che ci sono sembrati più vicini al vero color taupe!

chanel2_ calling Mr.Brown_2,99

Una leggera nota più calda la si può concedere: Catrice propone con queste caratteristiche il Calling Mr.Brown. Prezzo: 2,99€ 

chanel2_Essie Mink MuffsVeramente indistinguibile, Essie Mink Muffs, Prezzo: 12,95€

chanel2_over the taupeAppena uscito lo Chanel era diventato famosissimo proprio perché riusciva a riprodurne la sfumatura quasi alla perfezione: è l’Over The Taupe di OPI. Prezzo: 13,95€

Chanel Jade

Un colore che aveva fatto impazzire anche la nostra Clio è Jade: un verdino molto particolare uscito in edizione limitata e diventato presto sold out. Si vede ancora in vendita su eBay a prezzi incredibili (dai 50€ in su), ma nei negozi è stato, quasi da subito, introvabile!

chanel3

Molti possibili dupe non sono più in vendita, forse perché il verde menta non è stato il colore più di moda quest’estate. Però il Mint Candy Apple di Essie, ancora “in catalogo”, è universalmente riconosciuto come la sua copia più fedele (anche se da queste immagini forse non si direbbe!).

chanel3_ESSIE  Nail Polish Mint Candy Apple_13,95Prezzo: 12,95€

Dior Rouge 999 

Ma il buon vecchio smalto rosso freddo, quello super-sexy, quello della vernice rossa delle décolleté più audaci… dov’è? Eccolo qui, il più celebre, il più desiderato, il più classico: il 999 di Dior. Non a caso le sue linee di make-up si chiamano quasi sempre “Rouge“: è il colore distintivo dell’intera maison.

dior1_Prezzo: 23,50€

Il rosso-rosso sarà facilissimo da riprodurre, direte voi. Se volete, però, copiare alla perfezione il classico di Dior, non sarà così facile. Il colore pieno, né troppo vivace né troppo scuro, con il sottotono blu, non è così usuale e facile da trovare. Ecco quelli che hanno passato il nostro scrupoloso test:

dior1_Anny Smalti 090 - Walk Of Fame_10,50€Da questa foto sembra più rosso fragola, ma in realtà è bello freddo. Anny 090 – Walk Of Fame, 10,50€

dior1_SinfulColors Smalti 957 - Cross My Heart_4,50Una volta che è sulle unghie è indistinguibile da quello di Dior. È il SinfulColors 957 – Cross My Heart. Prezzo: 4,50€

Dior Blue Label

Le unghie blu scuro sono un trend che fa fatica a sparire. Il blu, in generale sembra essere entrato ormai tra i colori classici che ci si aspetta nel make-up. Ma vi siete mai chieste quale sia stato il primo prodotto di questa tonalità ad aver furoreggiato? Ecco la risposta: il Blue Label di Dior.

Dior2_Blue LabelPrezzo: 23,50€

È facilissimo trovare dupe di questo smalto tra i brand di lusso: Chanel, Marc Jacobs, YSL… tutti hanno il loro blu notte.  Ma tra i brand meno cari è più difficile trovare la tonalità giusta, che non viri subito al blu elettrico o al blu “fata turchina”. Ecco quelli che abbiamo selezionato noi, più simili al Dior:

dior2_Grandeur_€12,90Leggermente più denim, ma molto fedele all’effetto del Dior Blue Label, è il Formula X nel color Grandeur. Prezzo: €12,90

dior2_Ibiza Blue_Zoya in Ibiza Blue. Prezzo: circa 14€

dior2_OPI Smalti NLI47 - Yoga-ta Get this Blue_13,95Il dupe di Blue Label diventato più famoso è l’OPI Yoga-ta Get this Blue. Prezzo: 13,95€

Ragazze speriamo che questo post vi sia piaciuto e che vi sia stato utile! Pensate di poter finalmente realizzare, a piccoli prezzi, un “sogno” che avevate da tempo? Oppure avete scoperto una nuance nuova che ha conquistato il vostro cuore? Vi vengono in mente altri smalti diventati dei veri e propri cult? Di quale tipo di prodotti vi piacerebbe un post simile? Fatecelo sapere! Un bacione da tutto il TeamClio!

Se i dupe sono la vostra passione e ne non ne avete mai abbastanza, ecco qualche altro post da consultare ;):

1) TUTTI I DUPE DELLO SMALTO MEDITERRANÈE DI CHANEL

2) TUTTI I DUPE SCOVATI DA CLIO

3) TUTTI I DUPE SCOVATI DA VOI! 

4) ANCORA DUPE!!

😉

60 COMMENTI

  1. io ho il big apple sui piedi …nn compro smalti xchè nn li so usare ho le mie cinesine bravissime sotto casa …35 euro mani e piedi

  2. È ufficiale: Team vi adoro!!!
    Mi piacerebbe tantissimo lo stesso tipo di post sugli ombretti!!
    Se posso vi chiederei amche la cortesia di mettere il nome dei negozi dove si possono trovare i prodotti o meglio ancora il link al sito!so che è un’arma a doppio taglio perché lo shopping convulsivo è fietro l’angolo, ma alcune di queste marche io non le ho mai viste né sentite.

  3. Ho uno smalto molto molto simile al rouge noir di kiko, o forse è lui, ma in versione precedente, la versione classica degli smalti Kiko.
    I rosini lattigginosi mi piacciono tanto ma mi fanno altrettanta paura: non sono capace di stenderli, mi vengono fuori con striature più spesse e stanno veramente male!
    Comunque….mi state facendo venire sempre più voglia di ricominciare a curare le unghie, nonostante tutte le mie difficoltà: mano tremante, ciompaggine, smalto che non dura niente e vita da casalinga!

  4. domanda:
    una amicami ha consigliato un negozio di queste cinesine, ho visto le sue unghie, fa il semipermanente, mi piace lo stile che hanno e a lei dura un sacco.
    Ho un solo dubbio: che smalti usano?
    va bene che lo smalto, anche quello italiano, non è esattamente un mix di sostanze salutari…..ma i loro come saranno?peggio dei nostri? o peggio non si può?

  5. Il corallo di essie lo trovo bellissimo! E poi ho da poco iniziato a curare mani e unghie quindi questo post capita proprio a pennello! Mi sa che oggi faccio qualche mini danno da sephora!

  6. Ma davvero è poco? Ho appena iniziato a entrare nel mondo delle unghie (onicofaga per anni), quindi non so davvero… Ma qui da me mani e piedi ho sempre trovato massimo 30 euro! Forse dipende se gel o meno?

  7. Interessantissimo post…
    A proposito del Rouge Noir, l’ho preso appena uscito, anni fa.
    Durava un minuto, non si asciugava mai… La prima formula era terrificante.
    Mai più comprato uno smalto Chanel..
    Cerco dupe e questo post é molto utile

  8. Gli smalti di essie sono bellissimi, ma…solo a me sembra una pazzia spendere 13€ per uno smalto? Un bacione, Clio!

  9. No, no solo a te. Lo smalto più costoso che ho è un Collistar, uno dei tanti piccoli regali di natale di mia madre. Poi ho un’unghia particolare: respinge lo smalto di qualsiasi marca si tratti, quindi sulle unghie mi dura al massimo un giorno. A maggior ragione non spendo patrimoni per gli smalti

  10. A me hanno regalato uno smalto di Dior qualche anno fa. Tutta contenta lo provo e…dopo due ore si sbecca! Mi spiace per mia zia che ha speso soldi inutilmente. Ovviamente non mi fiderò mai piú di Dior

  11. Certo. Ora non so dove vivi e i prezzi come sono, qui (ad Ancona, nelle Marche) la manicure semipermanente viene 35. Solo le mani. A me sembra buono pagare per entrambe la stessa ciffra…

  12. A Roma andavo a San Lorenzo, c’e’ una ragazza molto brava e faceva semipermanente per 20 euro (quindi se volevi mani e piedi erano 40) pero’ con pulizia e mani/pedicure e tutto.
    Qua in Francia ho dovuto desistere, boh ho guardato parecchi negozi e i prezzi sembrano tutti gli stessi (quelli che fanno il semipermanente perche’ alcuni nemmeno lo fanno): circa 30-35 euro mani! E stesso per piedi! Ciao mondo!!

    Quindi si, 35, per entrambi mi sembra ottimo…

  13. Io ho il color pesca di kiko, ma la consistenza è davvero tremenda, non so se sia lo smalto o il pennellino ma è l’unico smalto con cui mi rimangono delle rigacce tremende sull’unghia che non vanno via neanche con due/tre passate

  14. Indosso ora il rouge noir sulle mani.
    Gli smalti rosini lattiginosi per me sono immettibili. Non riesco a stenderli e viene una porcata.

  15. Con 13 euro io me ne compro 6 di kiko XD Ovviamente li compro solo quando stanno a 1e90.
    Poi io mi stufo presto dei colori, di solito li metto un paio di volte e poi non li tocco piú per mesi, per poi “riscoprirli”…

  16. Sinceramente dopo anni di delusioni con gli smalti a poco prezzo.. Ho capito che è meglio averne pochi ma di qualità.. La resa è completamente diversa.. E anche le unghie ringraziano! 🙂

  17. dritto nei preferiti, che quando sono in giro devo ricordarmi sempre : questo? mi manca? è consigliato bene?

  18. Vorrei sapere quali sono i rosa leggerissimi coprenti…xke io nn ne ho trovati fin ora ma ho il fiji di essie ke è cmq molto bello

  19. Io ho il Lady Godiva di Essie, ma secondo me non è un dupe del Rouge Noir… È un marron cioccolato puro, mentre lo smalto di Chanel ha una componente di rosso più forte. Degli smalti che ho io, quello che mi sembra più simile al Rouge Noir è il Victoria di Nails inc.
    http://carolinapage.eu

  20. Proprio ieri in palestra, spettegolando un po’ di trucchi vari, ho scoperto che gli smalti Dior non durano una cippa…bene….

  21. Secondo me, il top è acquistarli sul sito on line dell’azienda. Si trovano tutte le tonalità che producono e ce ne sono un’infinità rispetto al negozio/profumeria. Poi, sotto periodo di saldi, si trovano anche scontati! prova!

  22. In quanto super amante degli smalti dire che mi è molto piaciuto il post è dir poco :’)

  23. Post super! Io ho depennato dalla lista dei miei acquisti gli smalti Kiko perché non mi si asciugano mai neanche con le gocce per accelerare l’asciugatura!

  24. Sì però il problema, e parlo per esperienza, è che a volte quelli che sembrano dupe perfetti dal colore della boccetta, una volta stesi non sono affatto dei dupe: o sono più coprenti, o più trasparenti, o fanno le strisce… è davvero difficile quindi trovare il dupe perfetto!

  25. Il rouge noir e il blu notte sono due dei miei colori preferiti!! Per l’inverno sono quelli che se non so cosa fare li metto e comunque stanno bene con tutto (non sono una di quelle che abbina smalto a vestito, però quelli sono dei passepartout! 🙂 )

  26. Per una volta nella vita ho uno smalto di tendenza!!! Il 226 di Kiko…bellissimo e l’ho messo giusto sabato!! ^_^ Sono soddisfazioni!!!
    ilmondodiary1.blogspot.it

  27. Beh, Amazon, così come ebay e altri, è un po’ un discorso a parte, ci sono diversi venditori e dipende, bisogna guardare bene i feedback…detto questo sinceramente anche li mai avuto problemi. Nemmeno mio fratello che ci spende i milioni (per modo di dire

  28. Ahimè con la smaltite acuta che mi ritrovo i dupe non li cerco nemmeno … però devo dire che a volte trovo colori simili al colore trend che mi piacciono molto di più per se stessi e non perchè sono un’imitazione … e mi ritrovo con 50 shades dello stesso colore. Unica eccezione ho sempre odiato particuliere non so perchè, quindi comunque ho un sacco di neutri taupe ma non quello!

  29. Verissimo! Anche io mi ero precipitata in profumeria o profumerie perchè era introvabile post Pulp Fiction e sono rimasta delusa perchè non asciugava mai … ovviamente erano tempi pre spray e gocce quindi non c’era null’altro da fare che aspettare sventolando le mani. L’ho ricomprato e la formula è decisamente cambiata. Trovo anche che sia uno dei pochi colori dove non ci sia dupe che regga.

  30. Ciao Thalia! Spero di riuscire a soddisfare la tua curiosità! Penso tu ti stia riferendo a Wet’n’Wild, Anny, Sinfulcolors e Zoya: i primi tre li trovi da Douglas, Zoya invece nei saloni convenzionati! Trovi sul loro sito ufficiale tutti i negozi in Italia che tengono il brand 🙂 !

  31. Grazie mille Costanza!!!in effetti è da parecchio che non visito un Douglas e mi erano proprio sfuggite queste marche!!per la gioia del mio compagno riallargherò il giro delle profumerie!!;D

  32. Si, tempi antichi…ma il terrore mi resta e visto che gli smalti da pochi euro non mi hanno mai fatto quello scempio, non mi avvicino ad uno smalto Chanel, neppure da lontano, che poi ci casco e lo prendo. Ma non ho nessuna intenzione di dare soldi a Chanel, dopo quell’orrore…

  33. Io con il topcoat Seche Vite ho risolto tutti i problemi di asciugatura. Non è per le amanti del 5 free, ma in meno di 5 minuti è tutto asciutto e non hai problemi. Anche con il rouge noir.

  34. Dopo mesi ho scoperto che in giro si dice che Red Award di Rimmel è uguale al Rouge Noir di Chanel! Qualcuno me lo può confermare?

  35. Quello verde di Chanel io ho il dupe di lady layla the gel comprato da acqua e sapone a circa 3 euro è uguale di colore

  36. Arrivo con un anno di ritardo ma.. qualcuna di voi sa dirmi dove acquistare gli smalti SinfulColors qui in Italia o su internet?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here