Quando i capelli saranno freddi, sciogliete gli anellini e pettinate i capelli con una spazzola larga: il risultato è da favola non è vero?

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-R29-4Credits: Refinery29

E a prova di ciompettis 😉

PIASTRARE LE CIOCCHE ARROTOLATE – BEACH WAVES

Ancora più facile e veloce, il metodo che vuole solo che si arrotolino su loro stesse le ciocche (ovviamente più piccole saranno più “fitto” sarà il boccolo, ma se le fate troppo piccole stirerete solo i capelli!) e poi si faccia come con le trecce: si passa la piastra dall’alto in basso e poi ci si sofferma su ogni parte della ciocca, pinzando i capelli nella piastra e aspettando qualche secondo!

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-Kerastase-7Credits: YouTube Channel Kérastase

Anche in questo caso è meglio vaporizzare poi un prodotto che fissi la piega (o un sea salt spray per enfatizzare la texture): poi potete sciogliere i capelli e pettinarli con le dita.


ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-Kerastase-9Credits: YouTube Channel Kérastase

Il risultato saranno delle sexissime beach waves, portabilissime anche d’inverno!

PIASTRARE I BANTU KNOTS (ALIAS: I “CORNINI”) – RICCIO SELVAGGIO

Cosa sono i “bantu knots“? Sono quei “cornini” che molte di voi ricorderanno su Mel B o su Gwen Stefani negli anni ’90/2000. Sono in realtà un’acconciatura molto praticata tra le ragazze nere, per poter tenere a bada i loro capelli.

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-bantu-knots-rihannaAnche Rihanna l’ha sfoggiata!

Ma quello che a noi importa ora è che possiamo sfruttare questa acconciatura per ottenere una criniera di ricci selvaggi. Ed è davvero di una facilità disarmante!

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-bantu-knots-rihannaMarc by Marc Jacobs

Per realizzarli, ovviamente, basta arrotolare su se stessa una ciocca finché non si ripiega, creando, appunto, questi “cornini”. Fissateli con una o più forcine e poi pinzateli tra le piastre calde.

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-R29-5Credits: Refinery29

Anche questa volta serve aspettare che i capelli si siano raffreddati e poi scioglierli tutti e pettinarli. Eccovi in versione “leoncino” !!! 🙂

ClioMakeUp-ricci-boccoli-piastra-piatta-facile-R29-6Credits: Refinery29

Sexy e chic: perfette anche per Capodanno!

METODO CLASSICO – IL “NUOVO” MOSSO

Infine, il metodo che ho sempre usato io con il caschetto: si prende una ciocca, la si pinza con la piastra e poi si gira su se stessa la piastra fino a creare l’onda – tirando normalmente. Non avete capito, vero? Perché è più facile farvelo vedere piuttosto che spiegarvelo 😉 !

Allora bellezze, avete scoperto qualcosa di nuovo? Finalmente anche voi potrete sfoggiare i boccoli nelle occasioni che preferite? Ora sapete cosa fare quando i vostri capelli non hanno tanto una forma ma avete solo 10 min per prepararvi? Insomma, spero davvero che questo post vi possa essere utile! Voi conoscete dei metodi alternativi per usare la piastra, per esempio? Inutile che vi dica che li voglio sapere tutti!!!

Se vi è piaciuto questo post, allora dovete assolutamente vedere anche:

1) 5 MODI PER SVEGLIARSI CON I CAPELLI PERFETTI: LA PIEGA PER CIOMPE SI FA… DORMENDO!

2) 5 MODI PER AVERE BOCCOLI, RICCI E ONDE SENZA CALORE

3) RICCI, ONDE E BOCCOLI? AD OGNI ARRICCIACAPELLI IL SUO STYLING!

75 COMMENTI

  1. Quello delle trecce lo faccio da quando ero una bimba ! Il “pinzettaggio” ricordo era un voga un pó di anni fa, ma a me fa venire un riccio troppo stretto e non delle onde morbide (e per di più concentrato solo in basso)

  2. Da sempre faccio i rotolini…ma li lasciavo bagnati dopo lo shampoo e li asciugavo col phon…da oggi mi si apre un mondo!!!!!

  3. Clio ti ringrazio!!! Sto disperatamente cercando di ottenere qualcosa di diverso x i capelli e così tu mi leggi nel pensiero e scrivi questo post XD i boccoli che ottengo io con la piastra affusolata non mi piacciono, fanno molto bimba.. adoro invece i primi 3 metodi e penso proprio di provarne uno oggi, così metto alla prova la mia ciompettaggine XD x quanto riguarda il riccio leonino mi basta lavare e asciugare con il phon i capelli et voilà il mio riccio indomabile naturale XD XD

  4. questo post capita proprio a fagiolo! entro questo fine settimana mi arriverà il ferro preso a sconto su Amazon! vedrò di fare pratica! 😛

  5. Che metodi interessanti Clio! Io quello delle ciocche arricciolate piatte(il secondo che hai spiegato) lo conoscevo in maniera diversa ovvero con i capelli quasi asciutti fare appunto i ricci piccoli e puntarli con il becco d’oca e poi asciugare ciocca per ciocca con il phon…però cavoli il tuo metodo è mooolto meglio!!

  6. Che metodi interessanti Clio! Io quello delle ciocche arricciolate piatte(il secondo che hai spiegato) lo conoscevo in maniera diversa ovvero con i capelli quasi asciutti fare appunto i ricci piccoli e puntarli con il becco d’oca e poi asciugare ciocca per ciocca con il phon…però cavoli il tuo metodo è mooolto meglio!!

  7. Da piccola mia nonna mi faceva le treccine piuttosto piccole, le inumidiva e mi intrecciava una striscia di carta da giornale. Il giorno dopo sembravo il “Re Leone” ma ero contentissima……….pura felicità!

  8. anche io faccio cosi 🙂 🙂 🙂 quando vado a dormire rifaccio i rotolini e la mattina sono come il giorno prima!!! cosi mi durano almeno 3 giorni, e poi li lavo 🙂

  9. Piastrare le trecce e le ciocche arrotolate? Presente!!! Lo faccio da un sacco di tempo e il risultato è perfetto!

  10. Non amo i post sui capelli, ma questo l’ho trovato molto utile per me! Proverò qualcosa… 😉

  11. l’ultimo trucco lo avevo rubato alla parrucchiera, che mi faceva i boccoli con una normalissima piastra… inutile dire che non mi sono più affannata a cercare la piastra-che-fa-anche-i-ricci 🙂 mi chiedo se qualcuno di questi trucchetti lo si possa riciclare con i capelli in ricrescita da pixie… proveremo!

  12. A dire il vero io non ho mai provato nessuno di questi metodi 😀 Recentemente ho scoperto però i Foam rollers: sono delle specie di bigodini di gomma piuma su cui semplicemente si arrotolano i capelli. C’è una clip per chiudere e fissare la ciocca, si lascia un po’ in posa ed il risultato è molto bello. Ho messo una foto per far capire cosa intendo!

  13. GHD stra consigliata. Vale i soldi che ci spendi e dura una vita! Usata in modo responsabile non rovina affatto i capelli. Comunque io adoro il classico metodo delle trecce: pratico, veloce e riesce sempre bene!

  14. Ho la piastra, ma di quelle normali (anche perché non la uso mai, per paura di rovinare i capelli)… Proverò di sicuro il secondo metodo, quello retrò, oppure quello delle beach waves, per qualche occasione speciale 😀 chissà mai che i capelli rimangano in piega!
    Sono almeno 2 o 3 anni che chiedo in ferro per i boccoli come regalo di natale, ma poi cambio sempre idea perché ho paura che finirebbe insieme alla piastra in fondo ad un cassetto 🙂 Con questi metodi posso provare a fare i boccoli anche con la mia piastra!

    In generale io sperimento sempre i metodi senza calore, ho provato tutti quelli esistenti e ognuno ha un difetto per me, visto che tanti metodi -come il metodo fascia- mi appiattiscono troppo i capelli, che già non hanno volume 🙁
    Ultimamente ho accorciato i capelli di 10cm e va molto meglio, ora arrivano al laccetto del reggiseno e mi trovo bene facendo un unico “bantu knot” in cima alla testa, e poi dormendoci sopra… ma ovviamente se devo lavarmi i capelli e poi uscire non posso farlo! Queste sono ottime soluzioni “last minute”!

    PS: la modella bionda con quei bantu knots non si può vedere… ma l’hair stylist non aveva un minimo di buon senso? sembra pelata poverina…

  15. secondo me dovresti provare il metodo delle beach waves! O anche quello delle trecce, ma non so se rischi che ti escano capelli afro, visto che sono corti 🙂

  16. Ma certo, mi sembra proprio giusto scoprire il fantastico metodo delle trecce piastrate appena dopo essere passata da una chioma lunghissima a un long bob! Che rabbia!!! Non ho ancora trovato un metodo soddisfacente per creare delle belle onde con il nuovo taglio

  17. Mi piace un ecco questo mosso che va tanto ora è ho provato con la treccia la settimana scorsa. Provata perché ero dai miei e la treccia l’ha fatta mia mamma perché alla veneranda età di 31 anni (32 fra un mese) non so farmi le trecce da sola.

  18. In pratica si arrotolano le ciocche partendo da circa 2 cm prima della fine delle punte e poi si fa attenzione ad includere bene dentro proprio quella parte. Si arrotola fino al punto desiderato (si possono fissare vicino alle radici per fare tutta la testa riccia oppure fermarsi fino a metà della lunghezza per rendere mosse solo le punte) e si fissano con la clip. Sono molto semplici da usare! Non so se dalla mia descrizione si capisce, ma in caso ci sono molti video su youtube

  19. Le onde mi piacciono un sacco!!!
    In genere uso la piastra piatta (da capelli lisci) x fare i boccoli, ma a volte ho anche usato il metodo degli anellini,solo che a differenza di quello che ha spiegato Clio, io arrotolo i capelli ad anello sulle dita, poi li avvolgo nella carta argentata e li piastro,risultato assicurato!!!!
    Voglio assolutamente provare i torciglioni x le beach waves, ma il mio problema è che ho i capelli molto spessi e ho paura che sia un metodo molto soft!!!

  20. Io non ci posso credere, ma ho imparato il metodo classico…sono una ciompa al quadrato, ma dopo 3/4 tentativi ho capito come fare e siccome ho un taglio asimmetrico più lungo da un lato, lo faccio solo da una parte e ci metto davvero una decina di minuti. Comunque proverò il metodo beach waves perchè l’effetto è super e sembra facile! Grazie CLIO!!!

  21. Cara Clio cerco sempre di non usare la piastra per non rovinare i capelli quindi uso tutti i metodi senza.
    Questi li sapevo anche io però non posso usarli perchè mi stropicciano i capelli… io li ho lisci e fini e purtroppo ho provato + metodi ma sembro un barboncino strizzato e mal asciugato alla fine… per carità!
    Ho la bellissima di Imetec che liscia e boccola i capelli e l’ho ripresa in mano due settimane fa… per carità, ovviamente i boccoli vengono una favola ma cavoli quanto rovina i capelli… l’ho proprio notato… no no basta piastra

  22. Il gancio non lascia nessun segno. Per quanto riguarda il riccio, secondo me dipende da tre cose: 1) da quanto stretti attorcigli i capelli attorno al rullo 2) dalla larghezza del “bigodino” 3) dalla “consistenza” dei tuoi capelli. Nel senso che ad esempio per il tipo di capello che ho io, quando tolgo i bigodini i capelli sono abbastanza ricci, ma non tengono molto la piega, perciò dopo poco diventano onde 😀

  23. Da provare sicuramente il metodo per le beach-waves e quello con i “cornini”….io ho dei ricci naturali ma non sono molto definiti e non ho voglia di stare mezz’ora a farli con il ferro….ottimi consigli!! ^_^
    ilmondodiary1.blogspot.it

  24. io ho la GHD che non uso mai perchè sono super ciompa e i boccoli mi riescono solo da una parte dall’altra per qualche motivo sicuramente riconducibile alla teoria di Darwin … no rimangono dritti. Quindi grazie mille per le dritte, proverò sicuramente tutto!

  25. mooolto interessante!
    per me che non amo farmi torturare e bruciare i capelli dal parrucchiere sono consigli utilissimi (soprattutto quello delle trecce!).
    adesso devo solo aspettare che mi crescano i capelli!!!

  26. Li ho già a casa perché li aveva mia mamma: andavano di moda negli anni 80, quindi ormai sono 30 anni abbondanti:)

  27. Io ho i capelli sottili crespi e un mix tra liscio e arruffato indefinito. Non ho mai usato la piastra in vita mia prima di due settimane fa quindo ho riesumato dal cassetto la Imetec bellissima che mi era stata regalata . Passando la piastra i miei capelli lisciandosi diventano più ordinati e mi sento più a mio agio ( essere sempre spettinata a causa del tipo di capello nonostante mi pettini e li curi mi mette a disagio ) . Prima di passare la piastra applico il termo protettore della Phyto e passo la piastra in modo veloce prendendo ciocche grandi tanto a me non interessa il liscio spaghetto ma solo essere ordinata. Così facendo, secondo voi rovino tanto i capelli ? Al massimo la passo tre volte alla settimana.

  28. Io facevo il boccolo con la piastra e poi lo fermavo col becco d’oca, ma farò una prova facendo il contrario. Voglio anche provare le beach waves e le onde piatte!

  29. A me non rimangono dritti… l’effetto che capita a me è metà testa boccoli e metà testa beach waves. Mi manca il trucco in tema e posso andare a fare due facce ;P

  30. Io uso l’ultimo metodo da sempre, ormai sono esperta e ci metto due minuti! Poi decido se fare ciocche piccole o grandi per ottenere effetti più o meno bon ton…
    Ora poi che ho i capelli lunghi vengono ancora meglio.
    Ecco la differenza la fa da quando ho iniziato una hair routine estremamente idratante e uso lo spray termoprotettivo! Poi vabbè qualche volta uso il metodo fascia by Clio ma è scomodo perché di notte ai tira via e mio marito ride per mezz’ora quando mi vede!!!!

  31. Io la uso spessissimo (quasi tuutti i giorni per i ritocchi!) e i capelli sono sani… Evitò di usarla troppo calda, uso il termoprotettore e li idrato con maschere, shampoo e qualche volta impacchi con olii. Quindi credo conti molto anche quanto li proteggi/curi

  32. Grazie mille per la risposta. Io la uso al minimo che nella mia piastra è 140 gradi ( fa 140-220 gradi). Dopo applico la phyto 7 sulle lunghezze e punte e ho iniziato a fare almeno una maschera alla settimana. Speriamo in bene….

  33. Prego!!!!! Io la uso tipo 210 su 240, poi uso la linea gliss di testanera (shampoo, balsamo e maschera), l’olio di semi di lino e il termoprotwttore di adorn prima di asciugarli. Anche io ho la pyto 7che uso non sempre però perché appesantisce un po’.
    Poi, sono incinta e questo mi rende i capelli slpendidi 😉 ma anche prima vedevo i risultati di questa hair routine

  34. Diciamo che con me queste tecniche non funzionano… Mi spiego meglio… Se li piastro mi serve un sacco di tempo e dopo mezzora sono di nuovo “sboccolati”, tutti gli altri effetti non mi piacciono. Io uso il metodo della nonna, con gli straccetti, in realtà uso dei giornali da buttare da cui ritaglio striscioline e intorno arrotolo i capelli, a mo’ di bigodini, ma più larghi. L’effetto mi piace moltissimo! 😀 Posso anche andarci a dormire, ma preferisco tenerli di meno che altrimenti mi vengono ricci ma li preferisco più morbidi!

  35. Auguri allora ! Io al momento sto usando la linea volumizzante della Phyto ( shampo+balsamo+ spray volumizzante) non mi trovo male anche se non volumizza molto ma comunque non mi da problemi al cuoio capelluto molto sensibile e non mi secca i capelli .

  36. P.S. Una cosa che mi son sempre chiesta… preferite/andrebbe fatto il boccolo che contorna il viso girato in avanti o all’indietro?

  37. Post utilissimo!! Proverò tutti i metodi, avevo provato quello delle beach waves ma non erano venuti un granchè però credo gli darò un’altra possibilita. Io li ho di un mosso indefinito, gonfissimo, crespo, in pratica sono orrendi e per metà sono permanentati (che avevo provato sperando di risolvere la situazione ma l’esito è stato disastroso) quindi ora li piastro a temperatura bassa, nulla di preciso, solo per levare il volume, poi li umidisco e faccio la treccia “alla Frozen”, ci dormo e la mattina sono mossi, però mi piacerebbe provare altri tipi di mosso e questi consigli mi saranno utili 🙂

  38. Ecco… i miei capelli naturalmente sono come se piastrassi dei Bantu Knots! XD
    Clio, oramai se il giorno dopo li voglio boccolosi uso il metodo anti ciompaggine della fascia! 😀

  39. In alternativa a questi metodi che uso spesso, dopo la doccia, lascio i capelli appena umidi e attorciglio le ciocche a delle striscette di tessuto che ricavo da vecchi canovacci o lenzuola.. ci dormo tutta la notte e il mattino seguente passo al volo il phon e sciolgo… bigodini very very cheap! Se ho i capelli asciutti inumidisco gli straccetti! Ovviamente il metodo della messy bun rimane il mio preferito! ☺☺

  40. Continuo a pensare che l’unico modo per far durare sui miei capelli lisci e sottili un mosso più deciso è il ferro, ma quando voglio evitare il calore uso i bastoncini e amen. Se li lascio stare un bel pò durano anche quelli.. la piastra su di me ha un bel risultato ma durata zero! e a ripassarla più volte mi pare di bruciarli i capelli :/

  41. Dipende dal diametro del bigodino. Più è grosso più lento è il riccio. Io sono riccia e qualche volta li ho usati, vengono dei boccoli molto belli

  42. tutte queste cose mi ricordano la mia adolescenza, quando avevo i capelli lunghi e si usavano i capelli gonfissimi………..e io li avevo drittissimi e piatti. Naturalmente non avevo una piastra (a che mi sarebbe servita?) e allora vai di pomeriggi ad arrotolare, scaldare con phon, passarci il ferro e poi……alle mie amiche rimanevano ricci per tre giorni, io andavo a dormire e la mattina dopo non era rimasto più niente. Trauma adolescenziale!!!!!!

  43. io è da maggio che a giorni alterni mi passo la piastra sul ciuffo per dargli la piega e ….. renderlo meno liscio. E’ una piastra piccolissima presa al mercatone1, quindi sicuramente non professionale…..tanto non avevo bisogno di una vera piastra per lisciare. I capelli non si sono per niente rovinati! è anche vero che il ciuffo si taglia spesso, però sono proprio identici a prima….e non metto nessuna protezione perchè tutto quello che ci metto li rende unti!

  44. Ciao! Pensavo fossi solo io ad ottenere un effetto mooolto diverso tra la parte destra e quella sinistra quando uso la piastra…e sinceramente non riuscivo a capire! Ora …mal comune mezzo gaudio!
    Ma perchè secondo te?????

  45. hhaha pagherei per saperlo! Mi sono quasi slogata il polso per cercare di girare la piastra in direzioni diverse, ma nulla da fare! Ultimamente ho provato ad usarla avvolgendo la ciocca alla piastra e il risultato è quasi accettabile e comunque meglio di metà dritto e metà a boccoli. Che dici lanciamo la moda per le ciompe con la GHD?

  46. Mi sono fatta regalare per questo natale la piastra ruotante della imetec “bellissima”…chissà cosa esce fuori!!!!

  47. in ufficio da me spopola l’arricciacapelli della babyliss, un aggeggio che “risucchia” la ciocca e la restituisce arricciata con boccolo perfetto. Sono tutte impazzite per questo gadget! Io ho un bob e il capello troppo corto, ma comunque penso che ci voglia troppo tempo per fare tutta la testa.

  48. Anche a me piacciono entrambi e oggi provò uno dei 2 spero escano bene anche perché ho i capelli di lunghezza media..e li sto facendo crescere…

  49. Speriamo… io ho provato anche con i salsicciotti di schiuma che si intorcolano. L’effetto è stato onde accettabili da un lato e barboncino dall’altro (colpa mia che ci ero andata a dormire, però). Però so che non è tutta colpa mia, una volta il parrucchiere mi ha proposto di farmele lui le onde con la piastra e ci ha messo tipo quaranta minuti perchè i miei capelli non ne volevano sapere 🙂

  50. Clio, con la mitica fascia si ottiene un ottimo risultato anche con i capelli corti e senza l’utilizzo della piastra!!!!

  51. Ciao Clio, potresti consigliarmi una lacca a tenuta forte X mantenere i boccoli? Io uso la l’oreal ma dopo 10 minuti di orologio ho i capelli piatti ( premetto che ho capelli finissimi)

  52. il termoprotettore Adorn l’ho visto ieri in negozio e ho letto l’inci… una delusione..siliconi vari… se anche tu sei attenta a queste cose e usi come me prodotti phyto…

  53. Mah, io non sono sempre attentissima all’inci. Più che altro non mi trovo sempre bene con tutto. La linea adorn era un po’ che volevo provarla. Mi ispirava soprattutto il packeging. Quando sarà finito però valuterò..adesso volevo provare qualcosa di rinforzante (anche per bocca) della phyto in previsione di allattare (partorisco tra poco!)

  54. Ri-commento perché durante le feste ho provatodue metodi:
    – Il metodo beach waves su di me non funziona, boh! Non capisco… niente a che vedere con le immagini nemmeno con la piastra al massimo…
    – Il metodo “onde retrò”… che dire… per funzionare funziona e i boccoli vengono anche bene, ma è difficilissimo (quasi impossibile) tenere in mano “l’anello” di capelli e contemporaneamente piastrarlo! Vi sfido a farlo senza ustionarvi le dita 😛
    Nella foto si vede che la modella tiene il ricciolino da un lato e lo piastra dall’altro, ma il riccio per tenere deve essere piastrato per intero (tutto il cerchio per intenderci, non solo un lato)… Ho anche pensato di aiutarmi con la stagnola ma non volevo cuocermi i capelli 😀

    In conclusione rimango fedele ai metodi “no heat”, anche perché (sarà forse suggestione?) i miei capelli fini sembrano essersi indeboliti e rovinati un po’ anche con una sola piastrata a 140°C… però per un’acconcitura last minute per sentirsi meno ciompe, due volte all’anno, va bene anche così 😀

  55. auguroni se avrai partorito ormai forse ^_^
    no neanch’io mi trovo sempre bene con tutto, direi per niente anzi 🙂
    scusa ma ti piace un prodotto in base all’involucro esterno e non guardi la composizione chimica piuttosto? :p 🙂

  56. In effetti ho partorito pochi giorni fa!! 🙂
    Diciamo che scelgo in base ai commenti che leggo, all’uso che voglio farne e… in questo caso il packeging (oltre al fatto aver letto fossero buoni) è stata determinante!!! 😀

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here