OCCHI SENSIBILI O CHE LACRIMANO: COME FARE

Qualcuna di voi potrebbe non amare il gesto di aprirsi la palpebra e truccare una parte dell’occhio così delicata. Un po’ come per chi non riesce a mettersi le lenti a contatto, il tightlining potrebbe non essere proprio una passeggiata. Innanzitutto, allora, fate sì che questo sia il vostro primo step (o, ancora meglio, secondo al piegaciglia!), così che eventuali lacrime non rovinino un trucco già fatto.

ClioMakeUp-tightline-matita-nera-rima-interna-superiore-eyeliner-star-14

Non sollevate troppo la palpebra, poi: potrebbe essere un gesto inutilmente fastidioso! Basta alzarla leggerissimamente e, se usate una matita, fate che sia morbida ma ben temperata. Usate poi un nero molto intenso, anche qualora vogliate poi fare una linea di eye-liner esterna marrone o più soft.

ClioMakeUp-tightline-matita-nera-rima-interna-superiore-eyeliner-star-13Credits: xovain.com

MATITA, O EYE-LINER?


Ora capiamo quale strumento usare: la matita o un eye-liner. E se si sceglie quest’ultimo, è meglio in gel o con il classico eye-liner liquido? In realtà possono andare bene tutte queste tecniche, e tutto dipende da quanto possa darvi fastidio il “solletico” fatto dal pennello, i “pelucchi” di certi pennini in feltro, o la pressione di una matita temperata.

ClioMakeUp-tightline-matita-nera-rima-interna-superiore-eyeliner-star-eye-liner-matita

I professionisti, comunque, anche per via della durata e dell’intensità del colore, consigliano e utilizzano l’eye-liner in gel. In questo modo, in effetti è più semplice far sì che il tratto resti sottile e molto vicino all’attaccatura delle ciglia – addirittura riempiendo gli spazi tra i vari peletti.

QUALE PENNELLO?

Il pennello migliore per farlo però non è quello classico angolato, bensì quello a calamaio, perfetto per inserirsi tra le ciglia e quello dritto o a ventaglio. Mi raccomando, però: non sfregate o passate il pennello lungo la rima ma tamponate la rima con le fibre del pennello come fosse un piccolo timbro. Darà meno fastidio agli occhi e il colore sarà più intenso.

ClioMakeUp-tightline-matita-nera-rima-interna-superiore-eyeliner-star-eye-liner-pennello

Insomma, avete capito? Un gesto semplice e un dettaglio piccolissimo, ma la differenza è incredibile! Probabilmente, se non avete mai trovato un mascara che vi piacesse, se da oggi inizierete a praticare il tightliner, capirete che la vostra esigenza non era da trovare nel rimmel!

Non vi resta che provare! 😉

ClioMakeUp-tightline-matita-nera-rima-interna-superiore-eyeliner-star-9

Se volete sapere come ingrandire gli occhi e scegliere gli eye-liner migliori, qui trovate tutte le istruzioni!

1) TRUCCO OCCHI GRANDI: COME INGRANDIRE LO SGUARDO CON IL MAKEUP

2) LE MIE MATITE NERE TOP

3) I MIEI EYELINER NERI PREFERITI

4) I 18 MIGLIORI EYELINER IN PENNA! 

Ragazze, che ne dite della tecnica del tightliner? Vi ho convinto a provare? Può sembrare un po’ macchinoso, ma in realtà merita e, una volta fatta l’abitudine, diventerete delle esperte! Chi di voi riempiva già tutte le fessure tra le ciglia e anneriva la rima interna superiore? E chi invece ha scoperto questo trucchetto solo oggi? Fatemi sapere! Un bacione!

 

52 COMMENTI

  1. Effettivamente è un gesto che davvero la differenza. Non uso farlo spesso però perché non ho ancora trovato una matita performante che resti sulla rima superiore dell’occhio fino a sera… L’unica che più o meno funziona è la essence gel, ma non sono ancora soddisfatta al 100%.

  2. Per assurdo, non avevo idea che esistesse questa tecnica o di come si chiamasse, eppure la applico ogni volta che decido di fare una riga di eyeliner XD

  3. Ciao ragazze / i , io lo faccio sempre e la differenza si nota , però non sapevo si chiamasse così … Buona giornata

  4. Clio proprio ieri, che ho sbagliato a mettere l’eye liner, ho pensato che questa tecnica mi avrebbe potuto aiutare a limitare i danni, purtroppo però non ho potuto farla perché altrimenti avrei fatto tardi a lavoro

  5. Ciao Clio!!! Non ho mai usato questa tecnica! Però proverò! Grazie dei tuoi consigli, ogni giorno grazie a te imparo sempre qualche nuovo trucchetto!!!! Un bacione!!!!!

  6. La tecnica funzione ecccome!!!
    Non conoscevo il nome ma è una cosa che faccio praticamente sempre!!!
    Con l’eyeliner sono negata quindi uso da sempre la matita x tracciare una linea sulla rima superiore qnt più vicno alle ciglia e poi sfumarla e se non sono soddisfatta del risultato o se voglio un effetto più intenso la applico anche nella rima interna superiore e fortunatamente non avverto nessunissimo fastidio!!!

  7. Conoscevo questa tecnica ma portando lenti a contatto non riesco a truccare la rima interna (né sotto né sopra) perché appena la coloro e sbatto la palpebra tutto il nero mi va a finire sulla lente 🙁

  8. Nella rima interna superiore non gliela posso fa! Più che altro quando applico la matita la metto tra le ciglia per non avere stacchi ed è molto meglio.

  9. E io che lo faccio da un pezzo e non sapevo che fosse una cosa importantissima con un nome particolare è una tecnica usata dalle MUA. Pensa te!

  10. anche io porto le lenti ed effettivamente il rischio di sporcare la lente esiste (mi è successo qualche mese fa ed è davvero una pessima sensazione). però credimi, dipende dalla matita che usi. per esempio a me la wycon non mi si muove di un millimetro e infatti è la matita che preferisco per fare il tight-cosa di cui si parla qui. non userei mai l’ eyeliner liquido che uso per la palpebra, mi sa proprio di inchiostro che ha bisogno di qualche minuto per asciugarsi…

  11. Sì… È una cosa che credo facciamo da secoli e che ora è alla ribalta perché lo fanno tutte le celebrity… dicesi “fare o colorare la rima infracigliare”… in italiano. Credo si usasse già nell’antico Egitto! 🙂 🙂 🙂

  12. Io avevo provato ma la matita mi si stampava nella rima inferiore, dite che è colpa della matita? Temo che tutte quelle con la punta morbida tendano a farlo, fortunatamente non mi da fastidio, dovrei solo risolvere questo problema.

  13. “qualora vogliate poi fare una linea di eye-liner esterna marrone o più soft…” SONO SCOPPIATA A RIDERE, mi è venuto in mente WillWoosh che in un suo video dice “qualora voi voleste ottenere un effetto più drammatico ma, comunque, portabile ricordate di utilizzare la matita nera… sul contorno labbra! Baci da pennellia!”. Cmq questa tecnica la conoscevo ma non l’ho mai potuta utilizzare perché non ho trovato una matita nera morbida al punto da scrivere senza torturarmi. Consigli?

  14. Ma questo trucchetto si può utilizzare anche senza eyeliner quando si mette il mascara per far sembrare le ciglia più lunghe??

  15. Ciao! Si si, io lo faccio sempre anche se non metto l’eyeliner, cambia veramente lo sguardo!! 😉

  16. Caspita non l’ho mai, devo provarci anch’io!!!!
    Hai scritto che, una volta messo il mascara, si separano le ciglia con un pettinino…mi spieghi meglio? E dove posso trovarlo quel pettinino della Ardell?

    Grazie, continua così! !!!

  17. Ottima tecnica.Meglio usare l’eyeliner in gel e tenersi attaccate alle ciglia(sennò si stampa sulla rima inferiore)

  18. Ha 2 problemi x cui lo uso poco: si sporca anche la rima sotto e poi è più lungo struccarsi bene gli occhi

  19. Lo faccio da quest’estate e non riesco più a farne a meno, su un occhio incappucciato con ciglia bionde come il mio fa davvero la differenza perché mi permette di dare definizione e intensità senza rubare spazio alla mia mini palpebra visibile, di solito uso una matita nera waterproof dalla punta sottile

  20. Scusate ma io non ho capito una cosa: la matita va messa nella rima superiore interna oppure appena appena fuori dalla rima interna?

  21. potrebbe essere colpa della matita, ma anche di come la applichi… io avevo il tuo stesso problema e allora invece di colorare tutta la rima interna cerco di tenermi proprio bene sul bordo verso le ciglia e non mi è più capitato… io uso la matita nera long lasting della essence oppure l’eye liner in gel della Kiko 🙂

  22. Come molte di voi, purtroppo non sono ancora riuscita a trovare una matita che stia sulla rima superiore e non che, immancabilmente nonostante cerchi di stare per un po’ di tempo senza sbattere le ciglia, si stampi anche su quella inferiore che invece, per non rimpicciolire occhi già di loro non grandi, voglio rimanga pulita…. Clio cara, qualche consiglio?

  23. Ora ho un’altra matita nera e ci ho riprovato, mi sembra vada bene ma l’ho tenuta su poco, dovrei testarla per bene, di comprarmi un eyeliner in gel solo per questo uso non mi va quindi speriamo bene, grazie dei consigli, proverò a metterla come fai tu 🙂

  24. ci ho provato con la matita, ma il trucco durante la serata ha colorato anche la rima inferiore..l’effetto non era brutto, anzi, ma se volessi farlo rimanere su? devo fare per forza con l’eyeliner?

  25. Sapevo di questa cosa, ma mi infastidisce la sola idea, senza contare che dire che ho la lacrimazione abbondante è un eufemismo bello e buono, posso portare le lenti a contatto più secche per ore senza mai mettere una singola goccia di collirio in una giornata ventosa. Comodo per le lenti a contatto, ma non per il trucco: qualsiasi linea interna dura meno di un’ora e cola dappertutto, alla fine, dopo anni di inutile applicazione interna della matita, ho abbandonato.
    Per me una cosa del genere sarebbe un mero dettaglio estetico, ho già le ciglia scure e folte e perennemente incurvate verso l’alto, un mascara vale l’altro, lo uso solo perché con i trucchi eccessivi stile instagram che piacciono a me, anche le ciglia più folte svaniscono, quindi il mascara ci vuole. Ma di sicuro non è una necessità, per me.

  26. Ciao Clio, ho scoperto la tecnica grazie a uno dei tuoi post, penso che sia uno dei tip più utili. Io ho uso una matita blu scurissimo perchè avevo letto da qualche parte che rende il bianco degli occhi più luminoso, la matita deve essere rigorosamente nerissima? Ci consigli qualche marca completamente bulletproof?

  27. Quando non ho tempo ma voglio comunque uno sguardo magnetico uso questa tecnica! La applico da tempo ma ho scoperto il suo nome solo nel post precedente a questo. Provare per credere!

  28. Ciao Clio, grazie del consiglio!!! 🙂
    Solo io quando metto il mascara sporco per sbaglio la rima interna superiore?
    Anche se non è la stessa cosa perchè con la tecnica tightliner (sì l’avevo già letta l’avevi scritto in un post con i trucchi di Audrey ecc) andrei su tutta la rima interna.
    Comunque io i mascara che mi soddisfano li ho trovati (lash princess di Essence e Batter Than Sex di Too Faced).

  29. nella rima superiore interna (verso le ciglia) per questa tecnica, poi ovviamente puoi anche fare la classica riga sulla palpebra.

  30. Non sapevo il nome, ma guardando i tuoi video Clio ho iniziato, faccio ancora fatica avendo gli occhi sensibili ( ho fatto anche l’intervento per la miopia anni fa) .Più che altro qualcuno sa consigliarmi una matita da usare? Quelle che ho io sono poco scriventi su questa zona e vorrei evitare più passate. Grazie mille

  31. Ciao a tutte ! Io ci ho provato e riprovato ma come appoggio la matita sulla rima superiore , la mia palpebra si chiude involontariamente 🙁
    provo proprio un forte fastidio/solletico cercando di fare questa tightline.. avete qualche consiglio per riuscire a “sopportare” senza sbattere le palpebre ?

  32. clio a questo giro hai davvero scoperto l’acqua calda……. comunque non è la tecnica che usano le star.. è la tecnica che usano le ragazze del gruppo facebook “armocromia e trucco correttivo”.. a tal proposito vienici a trovare magari scopri anche l’armocromia e credimi, ti servirebbe!

  33. Lo faccio da anni, ma la domanda che mi pongo da sempre è: come faccio a far restare pulito l’interno della rima inferiore? è inevitabile che il colore messo si vada a stampare anche sotto!! pure se lo fisso con l’ombretto in polvere! usare questa tecnica prevede necessariamente dover truccare un minimo anche la rima inferiore?

  34. non devi colorare la rima interna superiore, ma gli spazi tra le ciglia infatti si chiama “infracigliare”

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here