Ciao ragazze!

Oggi parliamo di un trattamento viso di cui si sente parlare ormai da qualche anno: l’ossigenoterapia ha conquistato celebs e persone comuni, con la sua promessa di risultati miracolosi sulla pelle.

Molte star sono letteralmente impazzite per quello che è stato soprannominato “the red carpet facial”: infatti, oltre ai benefici a lungo termine, l’ossigenoterapia regala un effetto antiage e rimpolpante immediato!

L’argomento vi incuriosisce? Io ho provato sia la versione dall’estetista sia quella “casalinga”, costituita dalle famose maschere all’ossigeno o bubble mask che riprendono un po’ il concetto di questo famoso trattamento.

Quindi nel post vi svelo tutto, ma proprio tutto 🙂 quel che c’è da sapere! Iniziamo!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-prima-dopo

COS’È L’OSSIGENOTERAPIA

ClioMakeUp-ossigenoterapia--3-facial

Si tratta di un trattamento che viene di solito proposto come ultimo step di un facial dall’estetista; non viene quasi mai fatto da solo, dato che dura poco e, soprattutto, perché abbia effetto necessita di una pelle pulita e pori aperti grazie a maschere e massaggi.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-2-lady-gagaLady Gaga su Instagram

L’ossigenoterapia consiste in un mix di essenze e sieri che vengono messi nell’aerografo – lo stesso che si usa per il make-up – e poi applicati sul viso tramite la pistola dell’aerografo stesso.

Grazie all’ossigeno, il cocktail di ingredienti penetra più a fondo nell’epidermide, appunto, già preparata grazie ai trattamenti precedenti.
Si tratta di una procedura estremamente rilassante e io stessa la adoro: la faccio ogni circa mese/mese e mezzo, qui a New York. In Italia ero andata a fare un facial presso la nuova boutique di Skin Inc a Brera (Milano) e anche lì mi avevano praticato l’ossigenoterapia. Lasciatemelo dire: figata!

I prezzi naturalmente sono molto variabili a seconda dei prodotti usati e soprattutto in base al trattamento precedente (oltre che della struttura ecc ecc).

A COSA SERVE L’OSSIGENOTERAPIA

Durante l’ossigenoterapia, si sente come una leggera brezza che massaggia la pelle ed è veramente un momento di relax: alla fine la pelle appare più tonica e rimpolpata. La consiglio quindi a chi ha un incarnato spento o la pelle disidratata… O a chiunque voglia regalarsi una mega coccola beauty :-)!

Tra le virtù più conclamate dell’ossigenoterapia c’è poi la funzione disintossicante e antietà: l’ossigeno combatte i radicali liberi, innesca la produzione di collagene e dona luminosità. Non per niente, questo trattamento è diventato famoso un paio di anni fa grazie a Madonna che se ne era innamorata!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-4-madonna

Cliente devota della facialist delle star Michelle Peck e del suo celebre trattamento Intraceuticals Oxygen Infusion, Madonna avrebbe acquistato una sofisticata macchina per ossigenoterapia per ognuna delle sue case (!). Insomma, questo trattamento è l’asso nella manica della popstar, che ha addirittura reclutato Michelle in persona per accompagnarla durante il suo tour Confessions and Sticky And Sweet.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-5-michelle-peckMichelle Peck in azione. Credits: @cdskincare.com

Ed ecco la sua famosa macchina: il prezzo non proprio popolare è di 14.200 $!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-6-macchinaIl trattamento ormai leggendario di Michelle combina ossigeno pressurizzato iperbolico con un siero a base di acido ialuronico, antiossidanti e vitamine.

Ma la lista delle celebs che amano l’ossigenoterapia è molto lunga: ho letto che, tra le altre, la adorano Jennifer Lopez, Victoria Beckham, Kate Middleton e persino Brad Pitt!

 ClioMakeUp-ossigenoterapia-8-jennifer-lopez.jpg

ClioMakeUp-ossigenoterapia-9-brad-pitt

Insomma, i benefici dell’ossigenoterapia sono su due livelli: da un lato la pelle appare subito più radiosa, dall’altro abbiamo un effetto a lungo termine ovvero il miglioramento del processo di rigenerazione cellulare.

Pare che anche sul set di Sex and The City e Desperate Housewifes ci fosse un macchinario da ossigenoterapia a disposizione delle attrici 😉 e si mormora che star come Uma Thurman, Rachel Zoe e Renee Zelwegger non mettano piede su un tappeto rosso senza prima aver ricevuto la loro dose di ossigenoterapia: di qui il soprannome di “the red carpet facial”.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-11-uma-thurman.jpg

Katy Perry ha dichiarato che l’ossigenoterapia le ha fatto risparmiare “migliaia di dollari in ritocchini” 😉

ClioMakeUp-ossigenoterapia-12-katy-perry

Le maschere all’ossigeno o bubble mask da fare in casa sono un’idea simpatica che riprende un po’ il concetto dell’ossigenoterapia: ve ne parlo nella prossima pagina!

50 COMMENTI

  1. Ho una maschera all’ossigeno di Prai… Solo che so che l’ossigeno é un proossidante, cioé produce i radicali liberi. Oltre ai raggi solari, la respirazione e quindi l’ossigeno, scatena una reazione in cui le celllule, rubano un elettrone alle cellule vicinee quelle con elettrone spaiato, diventa un radicale libero… Questo molto, molto semplicemente, farà rabbrividire i biochimici….
    Per cui questi trattamenti all’ossigeno, mi lasciano perplessa….

  2. Ho provato la maschera bubble di Sephora…divertente ma trovo molto più efficaci quelle di tessuto…..e vabbè ragazze non facciamoci troppo ossessionare dalle rughe, ve lo dice una che di annetti ne ha, ma sono contenta della mia pelle. Considerate, come fa bene Clio, questi trattamenti come piacevoli coccole! Quando penso al viso delle sue bellissime mamma e nonna! Scusate il commento da “vecchio gufo saggio”… Buona festa della Repubblica!

  3. Io conosco l’ozonoterapia, ho sentito nominare l’ossigeno terapia.
    Sono scettica (ma io sono scettica in generale: se non me la spieghi e non capisco non ci credo).
    Vorrei capire cosa spruzzano, di fatto, perché per me ossigeno=radicali liberi.
    Scusate l’excursus da rompi..

  4. Faccio l’ossigeno subito dopo la pulizia agli ultrasuoni o dopo qualche trattamento tipo il mandelico e wow. La pelle è davvero più compatta e luminosa, inoltre trovo sia molto rilassante sentire questo soffio di aria fresca che mi disegna il viso.

  5. Mi sono disconnessa appena ho visto la foto del prima e dopo…
    un applauso per Katy Perry che alla sua “veneranda” età non ha fatto ritocchini..e se ne vanta pure

  6. Queste bubble mask le possono usare tutte le donne di ogni fascia d’età? Io ho 23 anni …la posso usare? O è troppo presto

  7. Io di anni ne ho 28 e ho preso quella di sephora per provarla. Per l’effetto che ha dopo puoi usarla tranquillamente, io non ho notato differenze ;D Però è divertente sentire le bolle che scoppiettano sulla faccia!

  8. Penso che questi vip ci prendano in giro … l’unica cosa visibile che fanno è ritoccarsi. Preferisco lavorare sull autostima e il fascino 🙂

  9. Che depressione… La Perry ha la mia età e per lei è strano non aver ancora fatto ritocchini? 🙁

  10. Scusa ma sono curiosa anch’io 🙂 posso chiederti com’è la pelle dopo la maschera? Rossa? Secca?

  11. Secchina direi, rossa no, dopo poi mi carico di crema idratante! Speravo facesse qualcosa per i punti neri ma non ho notato differenze 🙁

  12. No assolutamente, non mi idrata per niente, pensavo avesse un effetto più forte a livello di pulizia ma forse sono io che ho troppe pretese! Comunque dice di non utilizzarla per più di due volte a settimana, credo sia perché rende la pelle secca. Invece una cosa che ho trovato e ho voluto provare sono le maschere 7th heaven, quella in cotone è bella idratante e ci faccio due applicazioni da quanto siero c’è sopra!

  13. Vorrei aggiungere che i mix di prodotti inseriti all’interno dell’aerografo sono prodotti con molecole molto piccole in quanto solo un basso peso molecolare riesce ad essere veicolato dall’ossigeno e di conseguenza penetrare all’interno della cute..In base a questa teoria trovo inutili le maschere all’ossigeno

  14. Ciao Clio, grazie della spiegazione!!! 🙂 Sì la maschera all’ossigeno mi ispira ma non i prezzi. 🙂

  15. Anch’io sapevo che l’ossigeno, provoca i radicali liberi…
    Dopo il sole, l’ossigeno é una delle maggiori cause di invecchiamento… Poi boh, penso che le Star, sappiano quello che fanno. Sono ben informate e magari é il cocktail di principi che usano, che previene i radicali liberi…

  16. Quelle della montagne jeunesse linea 7th heaven? Quali hai provato? Ne ho appena prese 3, ma provata solo una all argilla rossa con effetto calore…ha sgrassato bene..

  17. Si si, li provoca. Se lo stress ossidativo che si forma rimane sul blando allora si attivano certi fattori, che stimolano la cellula a reagire e a combatterli. Se invece é eccessivo, allora sono dannosi. Credo che il principio dell’ossigeno terapia estetica sia questo.
    Quindi suppongo siano trattamenti di pochi minuti e la cosa sia temporanea.
    Diciamo che me lo farei fare solo da una persona che so essere qualificata e lascerei perdere le maschere..

  18. Boh secondo me tutto questo trend non si possono dichiarare miracolosi perché ci vuole troppo tempo per vedere gli effetti e poi sinceramente nemmeno puoi vederli del tutto dato che non puoi tornare indietro nel tempo e vedere se saresti invecchiata meglio o peggio del trattamento che hai sempre fatto..

  19. Interessante!… detto ciò però vorrei sapere un po’ di prezzi per i trattamenti professionali… qualcuna di voi ha già provato?

  20. Oh mamma. L’hai presa alla lettera. Niente di grave, spero. In ogni caso: pronta guarigione. Direi da tutte noi!

  21. Io capisco che sei interessata e vuoi provare. E non ti voglio smontare, davvero. Ma a 23 anni penso davvero è sufficiente una buona routine con i prodotti giusti per la tua pelle.
    Ce l’avrai le occasioni per le maschere, fidati, anche una al giorno.
    Ma più in là. Ti auguro il MOLTO più in là.

  22. Il contouring di Jennifer Lopez farebbe paura persino la notte di Halloween! Mamma mia, ma perché si conciano così…

  23. Ho provato quella peel off al cetriolo, quella all’aloe, quella con fango del mar morto e quella in tessuto ai sali del mar morto, non mi sono dispiaciute e l’ultima che ti ho detto ha molto siero! Ci ho fatto tranquillamente due applicazioni di mezz’ora invece dei 15 minuti consigliati!

  24. Figurati! Quelle maschere per il prezzo che hanno vanno proprio bene! Però prima o poi una tonymoly me la compro che le voglio proprio provare 😀

  25. Io ho appena provato quella rossa calda e mi è piaciuta un sacco, poi ho preso anche quella al cetriolo peel off e una al miele ma nn so come siano…ho provato anche quella che dicicol fango del mar morto azzurra e non è male, mentre quella in cotone ai sali non mi è piaciuta, pure io ci ho fatto due lunghe applicazioni ma ha un odore troppo forte, non lo sopporto..

  26. Ciao Zuzana! Ti leggo sempre. Io spendo sui 40-50 tieni conto però che cerco di approfittare dei pacchetti sconto del centro estetico dove vado. Li faccio soprattutto in corrispondenza di occasioni importanti o magari quando la mia pelle è disidratata o spenta secondo me migliora la situazione più di una crema o una maschera.

  27. Sì in effetti è fortina, però mi lascia proprio una sensazione di freschezza che nelle giornate calde non mi dispiace. Oggi per esempio non l’avrei usata, vista la pioggia che mi sono beccata uscita dal lavoro 😛

  28. credete veramente che le star nn facciano i “ritocchini” ?? l’ossigeno farà pure bene alla pelle ,ma le rughe vengono lo stesso ,i miracoli nn esistono ,la vecchiaia cellulare arriva inesorabilmente già prima dei 30 anni …

  29. Fino all’anno scorso 45 minuti di auto uffffff ora mi sono trasferita e ci metto una 15 di minuti..!

  30. Si me la fecero nel centro estetico dove andavo come regalo di Natale…che carine!
    Mi era piaciuta ma sinceramente non avevo visto granchè…forse per la mia età…magari da più adulta si nota di più non so.
    Adesso potrei fare dei cicli…prevenire è meglio che curare dico sempre!
    Quando la scorsa settimana sono andata a fare una seduta Valmont aveva l’apparecchio… potrei pensarci perchè non si possono vedere miglioramenti con solo una seduta e certo fa solo bene alla pelle! Adoro fare queste cose!

  31. Io in 45 minuti (di autostrada) arrivo a quella di Sanremo, ma se guardo la disponibilità di prodotti sul sito non c’è mai nulla.. Sono curiosa di andarci una volta per vedere cosa vendono effettivamente!

  32. Io sono infermiera e per me, fino ad oggi, l’ossigeno terapia è sempre stata quella che si da’ ai pazienti con insufficienza respiratoria e si eroga con una mascherina che va dal naso alla bocca e l’altro capo attaccato ad una bombola oppure agli erogatori di ossigeno centralizzati (che si trovano negli ospedali/cliniche) certo sempre una maschera è!!!

LASCIA UNA RISPOSTA