Ciao ragazze!

Oggi parliamo di un trattamento viso di cui si sente parlare ormai da qualche anno: l’ossigenoterapia ha conquistato celebs e persone comuni, con la sua promessa di risultati miracolosi sulla pelle.

Molte star sono letteralmente impazzite per quello che è stato soprannominato “the red carpet facial”: infatti, oltre ai benefici a lungo termine, l’ossigenoterapia regala un effetto antiage e rimpolpante immediato!

L’argomento vi incuriosisce? Io ho provato sia la versione dall’estetista sia quella “casalinga”, costituita dalle famose maschere all’ossigeno o bubble mask che riprendono un po’ il concetto di questo famoso trattamento.

Quindi nel post vi svelo tutto, ma proprio tutto 🙂 quel che c’è da sapere! Iniziamo!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-prima-dopo

COS’È L’OSSIGENOTERAPIA

ClioMakeUp-ossigenoterapia--3-facial

Si tratta di un trattamento che viene di solito proposto come ultimo step di un facial dall’estetista; non viene quasi mai fatto da solo, dato che dura poco e, soprattutto, perché abbia effetto necessita di una pelle pulita e pori aperti grazie a maschere e massaggi.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-2-lady-gagaLady Gaga su Instagram

L’ossigenoterapia consiste in un mix di essenze e sieri che vengono messi nell’aerografo – lo stesso che si usa per il make-up – e poi applicati sul viso tramite la pistola dell’aerografo stesso.

Grazie all’ossigeno, il cocktail di ingredienti penetra più a fondo nell’epidermide, appunto, già preparata grazie ai trattamenti precedenti.
Si tratta di una procedura estremamente rilassante e io stessa la adoro: la faccio ogni circa mese/mese e mezzo, qui a New York. In Italia ero andata a fare un facial presso la nuova boutique di Skin Inc a Brera (Milano) e anche lì mi avevano praticato l’ossigenoterapia. Lasciatemelo dire: figata!

I prezzi naturalmente sono molto variabili a seconda dei prodotti usati e soprattutto in base al trattamento precedente (oltre che della struttura ecc ecc).

A COSA SERVE L’OSSIGENOTERAPIA

Durante l’ossigenoterapia, si sente come una leggera brezza che massaggia la pelle ed è veramente un momento di relax: alla fine la pelle appare più tonica e rimpolpata. La consiglio quindi a chi ha un incarnato spento o la pelle disidratata… O a chiunque voglia regalarsi una mega coccola beauty :-)!

Tra le virtù più conclamate dell’ossigenoterapia c’è poi la funzione disintossicante e antietà: l’ossigeno combatte i radicali liberi, innesca la produzione di collagene e dona luminosità. Non per niente, questo trattamento è diventato famoso un paio di anni fa grazie a Madonna che se ne era innamorata!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-4-madonna

Cliente devota della facialist delle star Michelle Peck e del suo celebre trattamento Intraceuticals Oxygen Infusion, Madonna avrebbe acquistato una sofisticata macchina per ossigenoterapia per ognuna delle sue case (!). Insomma, questo trattamento è l’asso nella manica della popstar, che ha addirittura reclutato Michelle in persona per accompagnarla durante il suo tour Confessions and Sticky And Sweet.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-5-michelle-peckMichelle Peck in azione. Credits: @cdskincare.com

Ed ecco la sua famosa macchina: il prezzo non proprio popolare è di 14.200 $!

ClioMakeUp-ossigenoterapia-6-macchinaIl trattamento ormai leggendario di Michelle combina ossigeno pressurizzato iperbolico con un siero a base di acido ialuronico, antiossidanti e vitamine.

Ma la lista delle celebs che amano l’ossigenoterapia è molto lunga: ho letto che, tra le altre, la adorano Jennifer Lopez, Victoria Beckham, Kate Middleton e persino Brad Pitt!

 ClioMakeUp-ossigenoterapia-8-jennifer-lopez.jpg

ClioMakeUp-ossigenoterapia-9-brad-pitt

Insomma, i benefici dell’ossigenoterapia sono su due livelli: da un lato la pelle appare subito più radiosa, dall’altro abbiamo un effetto a lungo termine ovvero il miglioramento del processo di rigenerazione cellulare.

Pare che anche sul set di Sex and The City e Desperate Housewifes ci fosse un macchinario da ossigenoterapia a disposizione delle attrici 😉 e si mormora che star come Uma Thurman, Rachel Zoe e Renee Zelwegger non mettano piede su un tappeto rosso senza prima aver ricevuto la loro dose di ossigenoterapia: di qui il soprannome di “the red carpet facial”.

ClioMakeUp-ossigenoterapia-11-uma-thurman.jpg

Katy Perry ha dichiarato che l’ossigenoterapia le ha fatto risparmiare “migliaia di dollari in ritocchini” 😉

ClioMakeUp-ossigenoterapia-12-katy-perry

Le maschere all’ossigeno o bubble mask da fare in casa sono un’idea simpatica che riprende un po’ il concetto dell’ossigenoterapia: ve ne parlo nella prossima pagina!