Ciao a tutte!

La caccia al dupe è uno degli sport preferiti di noi make-up addict: anche chi ama possedere prodotti iconici nella versione originale, quando capita l’occasione di accaparrarsi una copia ad un prezzo molto inferiore non sa resistere eheheh!

Difatti, come Clio c’insegna non sempre nei trucchi vale la regola del “chi più spende meno spende”: oltre a prodotti economici ottimi in sé e per sé, ci sono anche dei dupe UGUALI agli originali… e di conseguenza migliori, dato che il prezzo è, in alcuni casi, incredibilmente più basso.

Oggi quindi siamo qui per svelarvi quali sono 8 tra i dupe migliori, che non hanno nulla da invidiare agli originali se non che restano, appunto, delle copie 🙂 (ma il portafoglio ringrazia). Pronte? Si comincia!

cliomakeup-dupe-migliori-1

1) KIKO VELVET MATT SATIN LIPSTICK N.612 (6,90€) VS CHANEL ROUGE COCO MADEMOISELLE (33€)

cliomakeup-dupe-migliori-2-chanel-kiko

Il rossetto MLBB per eccellenza, quello indossato da Vanessa Paradis nella celebre pubblicità, ha un dupe perfetto in uno dei Satin Lipstick di Kiko, che è perfino superiore in termini di durata mentre il colore, una volta steso sulle labbra, è identico. I due prodotti si differenziano quindi essenzialmente per il profumo e per il fatto che quello di Kiko, avendo una durata leggermente superiore, secca anche un pochino le labbra, ma non troppo.

cliomakeup-dupe-migliori-3-mademoiselle-chanel

Purtroppo, il rossetto di Kiko risulta ora fuori produzione (quindi, se lo avete già, vi conviene metterlo in bacheca ehehehe!) ma nella nuova collezione dei Velvet Passion Matte Lipstick è presente una colorazione molto simile: il 316 Vintage Rose.

2) NYX LIQUID SUEDE IN 04 SOFT SPOKEN (7,50€) VS KAT VON D ROSSETTO LOLITA (20$)

cliomakeup-dupe-migliori-4-nyx-lolita

In questo caso non è tanto, o non solo, la differenza di prezzo, quanto il fatto che il rossetto cult di Kat von D è letteralmente introvabile, persino negli USA: l’ambita nuance è sempre sold out ma se volete consolarvi la versione di NYX non solo ha un colore praticamente uguale, ma anche un’ottima qualità.

cliomakeup-dupe-migliori-5-rossetti-nyxQuesti rossetti si erano anche giudicati un votone nella nostra review.

3) MIRACLE COMPLEXION SPONGE DI REAL TECHNIQUES (CIRCA 5€) VS ORIGINAL BEAUTY BLENDER (16,90€)

cliomakeup-dupe-migliori-16-beauty-blender

Come sapete, anche Clio ha dovuto smettere di comprare le BeautyBlender dato che i suoi gattoni gliele distruggevano! Ha così scoperto la versione di Real Techniques che non ha nulla da invidiare all’originale, risultando anzi, secondo alcuni pareri, persino migliore. Oggi sono disponibili vari altri dupe economici della BeautyBlender, ma forse quella di Real Techniques è quella che si può considerare la copia più fedele in termini di qualità e resa.

cliomakeup-dupe-migliori-17-real-techniquesReal Techniques Miracle Complexion Sponge. Su Amazon.it a 5,04€

4) ELF MINERAL FACE PRIMER (8€) VS SMASHBOX PHOTO FINISH FOUNDATION PRIMER (32€)

cliomakeup-dupe-migliori-6-elf-smashbox

C’è una differenza di ben 24 euro tra il famosissimo primer di Smashbox e il suo dupe più apprezzato, quello di ELF: pare che sia un prodotto eccezionalmente buono per il suo prezzo, anche perché contiene anche alcuni ingredienti-toccasana come vitamine antiossidanti.

cliomakeup-dupe-migliori-7-nyx-photo-primerInvece, abbiamo letto che molto simile al primer Smashbox Color Correcting Adjust è l’analoga versione di NYX. Lo trovate su Asos.it a 13,49€

Ragazze, siamo solo a metà e ancora non vi abbiamo svelato alcuni dei dupe per cui la differenza di prezzo con l’originale è maggiore, in certi casi assolutamente incredibile! Voltate pagina per scoprire la copia perfetta di Orgasm di Nars e altri prodotti cult!

225 COMMENTI

  1. Ho fatto il screenshot su alcuni prodotti che acquisterò sicuramente in futuro in versione dupe ovviamente 😉 fate altri post così sono molto utili

  2. Ciao, tempo fa ho cercato il rossetto Kiko che segnalate ed ho scoperto che non lo vendono più, almeno nella mia città, anche mademoiselle di Chanel è ormai introvabile, purtroppo. Qualcuno sa dove vendono i prodotti Nix a Genova? Grazie a tutte!

  3. Buongiorno ragazze! Bellissimo post! La iconic 1 l’ho appena ordinata insieme alla mur naked chocolate e non vedo l’ora di provarle!!

  4. Il 612 di Kiko appartiene ad una linea andata fuori produzione! È stata sostituita dai Velvet passion matte lipstick!

  5. Adoro questi post! Mi piace sapere che non è per forza necessario spendere un bel po per avere un prodotto valido (o magari anche di qualità superiore)..se avete altri dupe team fatecelo sapere

  6. Io possiedo entrambi i prodotti (originale e dupe) di: rossetto Chanel/Kiko (lo Chanel l’ho trovato questa primavera da Limoni, il Kiko ce l’ho da non meno di 1 anno da quando Clio l’aveva segnalato tra i prodotti top del brand) e le spugnette Beauty Blender e Real Techniques. Quest’autunno comprerò la mitica palette Naked di UD. Tra gli altri dupe invece ho avuto il correttore della Catrice e sto finendo il fondotinta della Maybelline, entrambi prodotti molto buoni!

  7. Magari può essere rimasto in qualche negozio tra i saldi. Controlleremo se nella nuova collezione è presente una colorazione simile, speriamo perché è un vero peccato

  8. Molto interessante questo post! Confermo che il correttore di Catrice è fenomenale, ormai da anni uso solo quello, solo che è un po’ difficile trovare il colore giusto dato che gli stand spesso sono saccheggiati come quelli di Essence, quando lo trovo ne compro sempre 2 🙂 io comunque lo uso anche sulle occhiaie non avendole particolarmente violacee e non mi segna le rughette per fortuna

  9. Se ti piacciono di più i colori matte ti segnalo, ma forse lo sai già, che verso Natale uscirà una nuova Naked fatta solo da colori opachi 🙂 io ho la prima ed è uno degli acquisti migliori mai fatti

  10. non ti sbagli, io l’ho comprato circa due anni fa, poi l’ho cercato di recente x regalarlo ad un’amica e me ne è stato proposto un altro di un’altra linea

  11. Beh non è proprio sempre lo stesso prodotto….la spugnetta di Real T. A me è durata due giorni, dico due, mentre la BB ha una durata molto superiore (mesi con un utilizzo quotidiano e un lavaggio adatto), il rossetto liquido di Nyx si vede dalla foto che è meno omogeneo, degli altri prodotti non so però attenzione anche a pochi euro buttati!

  12. dei prodotti citati ho il velvet 612 di kiko (che mi tengo stretto perché credo non esista più in questa versione) e confermo essere uno dei migliori rossetti che io abbia mai provato, una piccola precisazione: è un MLBB solo se si hanno le labbra già molto pigmentate di natura altrimenti potrebbe risultare leggermente più scuro.
    Poi ho la Iconic 1, non mi fa impazzire anche se per il prezzo che ha ne vale comunque la pena, ma avendo provato altri ombretti di UD direi che è già difficile il paragone, figuriamoci considerarla addirittura superiore…non sono d’accordo.

  13. Mmmmm bel post! Grazie!
    Dipende…solitamente quel che mi piace compro. Non risparmio su un prodotto che metto in viso, cerco sempre di scegliere anche in base a gli ingredienti migliori utilizzati all’interno però sapere che ci sono delle alternative mi piace perchè se non trovi una marca magari trovi l’altra!

  14. Fantastico questo post! Bello, completo e senza gallery (yee). Sempre detto che la spugnetta di RT è meglio di quella originale, resta perfetta per un sacco di tempo e secondo me lavora meglio. Comunque a proposito si Urban Decay, sto mettendo da parte un bel gruzzoletto per comprare la Naked ultimate basic, non so quando uscirà ma sarà mia! Sembra magnifica dalle foto che girano sul web.

  15. È un anno che do un’occhiata allo stand e non lo trovo. Giuro
    Si vede che certe ragazze sono appostate lì. .ahahah
    Io posso andare solo di domenica al centro commerciale

  16. Eh si swatchata…non è uguale. Ma io vado avanti con una palette che mi hanno regalato. .low cost.. e la naked non la acquisto
    Pazienza, ho preferito il rossetto di marca

  17. A m dura da molti mesi quella di Real Techniques.. Magari la tua era difettosa:( io la trovo fantastica

  18. Grande post bravissime ragazze….adesso vado da kiko a cercare il dupe del rossetto chanel (sperando che le commesse non rompano le bollinas) 🙂

  19. In pochi capiranno la mia gioia, ma voi si!!!
    È arrivata…il mio investimento di make up per i prossimi 30 anni…ponderata per un paio d’anni!
    Vi rispondo subito che ho mandato mio fratello in avan scoperta da sephora in America, quindi non so dirvi dove acquistarla, sorry..

  20. Dove vado io è allucinante :'( ma penso lo facciano soprattutto perché hanno paura di qualche furtarello, essendoci molti turisti

  21. Io sono come te. Ovvero: sulle creme e maschere spendo delle foglie, la matita occhi o ombretto può costare meno.

  22. io li ho comprati nell’ estate 2015, ben 3 colori.. cmq della kiko posso consigliarti i rossetti Gossamer Emotion Creamy Lipstick e unlimited stylo, li ho provati e mi sono trovata benissimo!! 😉

  23. Io non ho la BB quindi non faccio fede, probabilmente, ma pure io trovo la RT molto molto valida. Mi ha cambiato un po’ tutto.

  24. Che bello! Mi piacciono da impazzire questi posto, e soprattutto mi piace il fatto di avere qualche prodotto economico che hai elencato… Confermo, l’iconic 1 è meravigliosa!!!

  25. Nel centro commerciale della Fiumara, ne apriranno uno a settembre, ma non so la data precisa. Spero apriranno prima o poi anche uno della wycon.

  26. Bellisimonpost cliuzza ne puoi fare altri csi della rella te quinquennale c’è anke 1 duPe della naked 3 ?

  27. Post bellissimo ed utile! mi segno un paio di cosette: la spugnetta simil BB ed il rossetto di Kiko (il nuovo velvet, dato che hanno fatto repulisti delle linee precedenti…) dupe del più blasonato Chanel

  28. Ke palette e? Io invece è da 1 vita Ke punto la naked 3 voglio vedere se riesco a ottenere la sephora Black e aspettare gli sconti x aver a meno

  29. Ciao ki scusa se mi 8nttometto ma io ho provato diversi prodotti essenc e ti garantisco Je alcuni sn molto valido

  30. Ma invece qualcuno sa dove si può trovare la NYX? Clio la cita sempre ma qui da me (catania) non esiste sembra!

  31. Ciao bella. Io l’avevo ordinata su BBCreamItalia tempo fa. Ma ora la si trova più facilmente. Se vedi su FB RealTecniques c’è una lista di rivenditori.
    Passa una buona giornata cara!

  32. Ciao ragazze ! Io ho utilizzato per molto tempo il fondo Fit Me e per me è molto valido inoltre il colore 115 è perfetto per me che sono bianco muro ! Poi non l’ho più comprato e non so il perchè, forse per la mania di provare sempre cose nuove nonostante la validità del prodotto. Il primer di Smashbox credo sia venduto anche in versione mini circa a 12 €. Oggi se riesco faccio un salto da Limoni e controllo dato che tra un mese ho un matrimonio e sto cercando un buon primer ( sono indecisa tra l’antirossori di Clinique e quello di Smashbox ). Ho deciso poi di fare l’acquisto dell’anno ossia la terra di Chanel les beiges , la sento sempre nominare e ho deciso di fare questo investimento economico. Ho dato uno sguardo anche alla nuova preferita di Clio , quella di Guerlain, ma ho deciso di dare una chance alla Chanel. Dato che ho scritto un poema colgo l’occasione per dirvi una cosa che non riguarda il post. Martedì sera sono andata al concerto di Gigi d’alessio so che mezzo mondo non lo sopporta ma a me piace molto e dopo il concerto ancora di più. Mi ha fatto sentire come a casa e ho passato due ora bellissime dove la mente non ha pensato a niente ero solo felice. Non mi succedeva da anni una cosa del genere e sono ancora emozionata. Pensare che sono andata volentieri ma senza tante aspettative ne pretese. Probabilmente sarò fuori di testa ma sono ancora emozionata . Con questo chiudo e vi mando un bacio !

  33. Anche io per i 30 anni mi sono regalata Les beiges!!!! Non ti dico la soddisfazione, dopo due mesi, ogni mattina quando la metto ho un sorriso che va da orecchio a orecchio

  34. Ma scherzi hai fatto benissimo… Io ho provato a guardare qualcosa ogni tanto all’inizio quando leggevo qui alcuni post ma non mi hanno fatto impazzire… ricordo che presi il mascara che pur non essendo male appena messo poi perdeva pezzi e sembravo una pazza che si era sfregata gli occhi, erano carini alcuni ombretti e provandoli sulla mano non scrivevano, presi anche un eyeliner che andava via subito e scriveva molto poco, provai anche degli smalti e venivano via dalle unghie in pezzi e anche grossi… i cerottini per il naso invece il mio ragazzo li adoro ma solo quelli…quindi non mi avvicino nemmeno più allo stand. Purtroppo si vede che io ho scelto proprio i prodotti che non sono super… tu con quali ti sei trovata bene?

  35. Il concerto è il TOP. Diciamo che questo mese sei tu la prima :)))
    E cmq sono molto contenta per te, questo genere di cose ti rimane per sempre (la terra di Chanel purtroppo no), e anche dopo anni ripensandoci ti ritroverai a sorridere.
    Questo non ha prezzo.

  36. Ciao cara ! e già che ci siamo mettiamo come secondo top la bridge sony che mi sono regalata ( la volevo da tempo ma con la scusa di Gigi mi sono decisa )! Zoom 35x è stato utile !

  37. Immagino ! Poi al tatto è setosissima io continuavo a spalmarci sopra il dito indice perchè è troppo soffice!

  38. Non posso parlare delle loro versioni più costose, ma alcuni di questi dupe li ho e sono fantastici: Fit Me di Maybelline, Camouflage Cream di Catrice, e seppur in una colorazione diversa (perchè la Naked 1 già ce l’ho) ho voluto provare il dupe della Naked 3, sempre della MakeupRevolution e, ragazze, è stupenda. Non ho mai visto la Naked 3 dal vivo (mai swatchata quindi) ma gli ombretti della Iconic 3 di MUR sono 1- super pigmentati, 2- ugualissimi a quelli originali, e 3- dal prezzo molto ridotto (in totale 10€)!

    Orgasm di NARS credo che ormai abbia più di 10 dupe di case cosmetiche diverse, quindi difficilmente acquisterò l’originale… però sarei curiosa di provare la spugnetta della Real Techniques! Per me la Beauty Blender rimane il mio strumento preferito per applicare prodotti, sfumare, correggere, etc., quindi se trovassi un dupe più economico non mi dispiacerebbe!

    Tra i vari prodotti dupe, ve ne segnalo alcuni dove i prodotti economici sono a parità di livello, o addirittura migliori, di quelli costosi:
    – L’Orèal Nude Magique Eau de Teint vs. Armani Maestro: il secondo l’ho solamente provato in profumeria, il primo l’ho acquistato da poco. Questa tipologia di prodotto è per chi vuole un leggero tocco di fondotinta, senza sentirlo addosso. Entrambi sono leggerissimi, sembrano quasi acque colorate. Solo che tra i due c’è una differenza di circa 40€, quindi se proprio volete provare un’ “acqua colorata” (magari per l’estate, se non avete voglia di truccarvi), meglio provare quella da 10€, no?

    – Maybelline Lash Sensational vs. Benefit Roller Lash: sul web ne è pieno di articoli dove questi due prodotti vengono paragonati, io li ho provati entrambi, e alla fine ho acquistato quello della Maybelline (che è anche uno dei top, se non IL top, dei mascara economici preferiti di Clio). Entrambi hanno una consistenza molto simile, sul liquidino, ed entrambi gli scovolini sono curvi, per mantenere al meglio la piega. Differenza di prezzo: circa 15€.

    Avrei tantissimi altri dupe da consigliarvi dove gli allievi superano i maestri (lol) ma forse (consiglio personale al team) sarebbe meglio creare tanti articoli diversi dove il dupe supera l’originale per categoria: ombretti, fondotinta, mascara, terra, etc. Ci sarebbero più contenuti per il sito, e in più gli utenti potrebbero ricercare le informazioni in modo più mirato 🙂

  39. Anche io adoro il Lash Sensational, probabilmente uno dei mascara migliori mai usati MA, c’è un ma.. Lo uso poco ultimamente perché faccio una fatica bestiale a struccarlo. Consigli? Tu come lo strucchi? Ho provato acqua micellare, bifasici vari ma niente, non si strucca mai del tutto.

  40. Nel centro commerciale di Arese, in centro a Milano, a Porte di Roma, e in un centro commerciale di Roma e uno di Napoli dei quali non ricordo il nome

  41. Che meraviglia questo post, è utilissimo! E la mancanza della gallery lo rende ancora più godibile

  42. Davvero?! Che strano, io lo strucco normalmente con l’acqua micellare… posso chiederti quale utilizzi? Io alterno quella Bioderma con quella di La Roche Posay, e con entrambe il mascara va via completamente.

    Oppure, potresti provare anche il tonico rinfrescante della Coop. Lo comprai inizialmente perchè ero alla ricerca di un buon tonico bio, ma poi scoprii che funziona perfettamente per togliere il trucco occhi! In effetti mi strucca tutti i mascara che ho e non brucia! Prezzo: circa 3/4€ 🙂

  43. Sono d’accordo, non mi hanno mai ispirata i dupe. Perché se c’è una differenza di 10/20/50 € qualcosa cambia e non è che paghi solo la marca.

  44. Ricorda che in molti casi paghi il nome del marchio, e non il prodotto in sè. Certe case cosmetiche sono gestite dalla stessa azienda (ad es. Yves Saint Laurent e L’Oréal) e alcuni dei loro prodotti sono similissimi (in formula, ingredienti, colori, texture) con la differenza che per il marchio “grande” paghi il nome, il packaging, mentre per quello più economico no.

    Fidati, ci sono dupe e dupe 😉

  45. Ma questo ha senso se si parla di due marche che appartengono allo stesso gruppo perciò diciamo che possono “usare la stessa ricetta ” su un loro prodotto low cost. Comunque non capisco perché un debba comprare un prodotto simile a uno famoso. Ma per ingannare chi?

  46. Io uso quella di Garnier per pelli sensibili perché la Bioderma mi irritava, però ai tempi avevo provato anche con quella e la situazione era la stessa. Ci metto davvero tantissimo a struccarlo e devo sfregare troppo..non vorrei danneggiare troppo le ciglia. Proverò con il tonico della Coop allora, sono proprio curiosa! Grazie 🙂

  47. Anche io ho acquistato a inizio estate Les beiges di chanel…. Che sensazione! Non posso più farne a meno, setosa, naturale… E poi ha un profumo delicato buonissimo.

  48. Adoro questi post!! Io ho solo la spugnetta rt dei menzionati. Attendo post simili anche sui vestiti, look, outfit! Brave ragazze!

  49. Ciao ho un Diego dalla Palma meraviglioso da 23 euro. Solo quello eh..poi tutti rossetti sotto i 9 euro.
    Il prossimo sarà finalmente un Mac ma devo aspettare Natale perché sono brava 😉

  50. Non si vuole ingannare nessuno. Ci sono ragazze e donne che hanno un budget limitato e dunque se l’effetto è lo stesso sul volto, vogliono un prodotto più economico. Chi ha migliaia di euro da investire lo faccia pure
    Era chiaro il messaggio di queste ragazze

  51. Della Naked 3 c’è un dupe della Makeup Revolution, io mi trovo meglio con quello che con l’originale.

  52. Ciao cara. È il mio flop del mese quello che segnali. Lo segnalero’ a tempo debito
    Concordo..non funziona!

  53. Ciao i mascara sono super ma solo se grazie a 1 particokare congiunzione astrale li trivi nn aperti a me ne ha portato 1 1 mia amica perfetto ne ho comprato 1 io in 1 stand e faceva lo stesso effetto gli eyeliner in penna Ke ho provato fanno quel verso li anke a me. Gli ombretti invece molti sn ok cm 1 primer sotto anke i blush e i rossetti sn carini se trovi qualcosa di intonso te li consiglio anke i pennelli sn buoni specie quelli da viso

  54. Ciao Chloe, rispondo anche a te perchè tutto è partito da me… L’Oréal Group ha all’interno molti brand differenti che noi tutte conosciamo molto bene e lo hai detto anche tu, io stessa dico che l’eyeliner di Rimmel waterproof non è niente male mentre il nuovo rossetto di Dior che ho preso un mese fa non mi piace affatto ma le differenze le fanno eccome tra di loro ed è giusto così. Una donna che sceglie di acquistare Yves Saint Laurent deve avere la sicurezza e la “garanzia” da parte del brand che mettendolo si sentirà diversa da chi mette Essence… è anche questo il bello (o il brutto scegli tu). Deve esserci differenza tra un prodotto che costa 4 euro da uno che ne costa 20 euro. Poi ovviamente non tutti i prodotti sono fatti per ogni pelle quindi può capitare che su di me un fard esalti il colore della pelle e su un’altra accentui i brufoletti. Nell’organizzazione per i circuiti di distribuzione il Gruppo L’Oréal ha 4 divisioni operative:
    -prodotti professionali
    -prodotti per il grande pubblico
    -prodotti di lusso e cosmesi attiva.
    Secondo te hanno le stesse formulazioni i brand di lusso e quelli per la grande distribuzione? Come potrebbero giustificare il costo differente… Sarebbero già sull’orlo dell’astrico se avessero preso in giro tutto il mondo femminile e non secondo me. Il Gruppo è lo stesso ma ognuno viene gestito a sè. Lindsay Owen-Jones allargò negli anni ’80 il loro campo d’azione facendo diventare il Gruppo leader mondiale della cosmetica grazie alla presenza dei suoi marchi a livello mondiale e alle acquisizioni strategiche. Ancora oggi il Gruppo continua a effettuare nuove acquisizioni soprattutto nel settore lusso per soddisfare le varie esigenze cosmetiche di tutti i Paesi. Il Gruppo mette i soldi ma chi poi lo dirige è chi era in azienda. Io acquisto prodotti molto costosi ma anche prodotti a costi normalissimi e certo può capitare che un rossetto di Essence sia simile a MAC ma ti assicuro che sul 90% dei prodotti c’è eccome la differenza. Dipende poi anche da cosa si cerca. Tutte abbiamo provato ad esempio gli shampoo di L’Oréal …del Gruppo fanno parte anche Frank Provost, Kérastase, Redken e Shu Uemura … davvero vuoi dirmi che sono simili? Ti assicuro di no e parlo in base alla mia personale esperienza. Io con Essence mi sono trovata sempre male fino a questo momento ma sono pronta a cambiare idea in ogni momento 😉

  55. i colori non sono così tendenti al viola, è l’effetto della luce artificiale purtroppo.
    Comunque io ti consiglio di aspettare e comprare l’originale, questa non è male per essere una palette low cost ma per me niente di eccezionale.

  56. Ma certo che chiunque ha un budget! Solo che secondo me non vale la pena continuare ad acquistare roba low cost e poi non avere i soldi per 1 prodotto di qualità.
    Poi c’è anche il discorso dell’originalità perché copiare è senz’altro più economico e facile che creare ed è proprio per questo che non acquisto fast fashion ma magari solo 1/2 pezzi per stagione. Poi ognuno può spendere i propri soldi come meglio crede.

  57. Nel libro di Lisa Eldridge (Facepaint) c’è un aneddoto sulla crema viso di Helena Rubinstein. La crema era costituita da ingredienti che costavano poco, quindi la Rubinstein avrebbe potuto venderla a un prezzo basso, ma ebbe l’intuizione di metterla in vendita ad un prezzo molto alto perché in questo modo le donne avrebbero pensato che stavano acquistando un prodotto esclusivo. Funzionò alla grande. Non dico che questo valga per tutti i prodotti costosi, ma quando vedo un prezzo molto elevato mi viene qualche dubbio.

  58. Aggiungerei anche la Naked Chocolate della I Heart Makeup, quella a forma di tavoletta di cioccolato bianco, recensita poco tempo fa da Clio. A me ricorda un po’ la Lorac Unzipped Gold, anche se i colori non sono esattamente gli stessi.

  59. Torno sempre a dire che anche se non è scontato che i prodotti più costosi siano per forza i migliori hanno comunque delle differenze molto grandi. Ho provato e provo molte cose sia di make-up, capelli, creme ecc … la differenza??? Certo invidio molto chi dopo essersi messa in viso della Nivea si sente bene, per me non è così… la mia pelle esige altro e quindi ho cominciato a provare, cercare e capire cosa davvero volevo e devo dire che sono a ottimo punto 😉

  60. Ti seguono per tutto il tempo tipo avvoltoio…volevo solo fare un giro di ricognizione e niente sono dovuta uscire perché non potevo nemmeno dare un’occhiata. Sono un po’tanto insistenti a volte (almeno ogni tanto mi è capitato così )

  61. non ricordo precisamente i numeri, ma mi pare di avere il 605, il 606 e il 612 cioè arancio, rosso e il colore della mia bocca (ho un colorito olivastro, quindi labbra scure). sono tutti e 3 ottimi!!!!!

  62. Pochissimi prodotti anch’io. .e centinaia di euro spesi negli anni per sostenere la musica comprandola originale per es. Mi metto solo nei panni delle donne che non lavorano proprio ..comprassero pure qualche Rouge mademoiselle in meno che Chanel non fallisce. Si può anche risparmiare tutto l’anno e più di 5 euro per certe cose non ci sono comunque. Ho visto le mie amiche a Napoli e non parlo per sentito dire
    Senza rancore eh. Ma parlo di ragazze che vestono solo al mercato e trucco solo essence ma sono pulite e ordinate ogni giorno

  63. Ma voi che colori di Les beiges avete scelto? Prima o poi mi piacerebbe prenderlo ma ho paura di sbagliare tonalità. .. per ora mi sto trovando molto bene con una terra chiarissima, 48 matte Tan di Isa Dora, che uso come blu e per scaldare l’incarnazione dato che il mare mi fa star male e non mi sono ancora abbronzata, il risultato è fantastico, sembra che abbia preso sole in quantità e mi da quel tocco di salute che resuscita il mio viso grigio, chissà che non sia un due di quella terra meravigliosa (che prima o poi avro’ se riuscirò a scegliere il colore)?

  64. Ovviamente non mi riferisco a questo tipo di persone ma piuttosto alle ragazze che saccheggiano essence e kiko (che secondo me non è neanche poi così low) e poi piangono lacrime di coccodrillo perchè non possono permettersi la naked. Quello che intendo, anche se forse non mi sono spiegata bene, è che se una ha 40 euro PER ME è meglio che si compri la naked piuttosto che 10 palettine.

  65. Non intendevo che tutti i cosmetici di lusso sono fantastici e tutti quelli economici fanno schifo. 50 euro per una palette LE di Chanel non li spenderei, ma per una della UD sì. Anche perchè se un prodotto diventa famoso è perchè è valido. E ciò che è valido e vende si può mettere al prezzo che si vuole. Il prezzo alto poi garantisce che venda di più perchè fa aumentare il fascino, ma qualcosa che costa e fa pena poi non riesce a vendere così tanto.

  66. Esatto! Anzi dice precisamente che finchè l’ha venduta al prezzo corretto non se la sono filata di striscio, appena ha alzato il prezzo e ha cominciato a inventarsi e millantare origini segrete miracolose ha fatto il botto!

  67. Eh anche se volessi acquistare il Primer della Elf pare che sia impossibile perché ieri ho letto che dovrebbe chiudere il sito italiano!!!

    Qualcuno sa qualcosa in merito????

  68. Reggio emilia tu? Da me non c’è da ovs dove dicono le altre ma al coin si. Unico “problema” la spugnetta costa 9.90 contro i 5.00 che costa su amazon quindi io non lho ancora presa

  69. Ti consiglio in ogni caso di comprarla online. Io stessa lo farò nel caso decidessi di prenderla. Tanto non bisogna scegliere niente: la spugnetta è una e non bisogna provarla come per tutti gli altri prodotti (anche perché non c’è il tester ahah) e poi costa praticamente la metà.

  70. Ah sisi, non capivo se era riferito al mascara o alla bioderma o che so io ahahah. Comunque in realtà io adoro L’ acqua micellare di Garnier per pelli sensibili, è delicata e pulisce bene. Su di me strucca tutto è dico tutto tranne il Lash Sensational di Maybelline. E non capisco perché..

  71. Ti dico solo che l’ultima volta che sono stata da Kiko, la commessa ha tentato di vendermi praticamente un prodotto per ogni parte del viso ossia un fondotinta, una matita occhi, svariati ombretti, un mascara, una terra (nonostante le avessi detto che avevo comprato poco tempo prima la terra dell’edizione limitata con il packaging dorato con i puntini in rilievo di cui non ricordo il nome… ma CASOSTRANO quella terra per me non andava bene, dovevo prendere quella nuova a tutti i costi a suo parere) un inutilissimo pennello e un primer viso… la somma di tutti i prodotti era di 87 euro. Si, avete capito bene. E avrei dovuto spenderne solo 16.
    Grazie a Dio il buonsenso e il bancomat smagnetizzato mi hanno salvata e quindi ho lasciato li tutto ciò che mi voleva far prendere in più e ho pagato quelle poche cose che mi servivano con i 20 euro in contanti che avevo appresso.
    Ho 19 anni e ne dimostro qualcuno in meno… avrei potuto andare ancora a scuola per lei… ancora non capisco come diavolo facciano a voler far comprare tutto il negozio alle ragazzine.

  72. Non rimuove il mascara che sono costretta a comprare in farmacia per occhi sensibili ed è molto a effetto naturale come mascara. … non la ricomprero’ insomma. Olio o.simili pross. volta

  73. Ciao Ki, scusa l’intromissione, vorrei aggiungere solo alcuni punti da considerare, che secondo me ogni tanto fanno la differenza:
    -una donna che acquista Chanel o Dior e non Maybelline potrà sentirsi anche diversa, ma poi non lo sarà a livello estetico, perché la resa del prodotto caro potrà essere uguale a quella di un prodotto che costa meno. Se si parla di soddisfazione e sfizio personale son d’accordo! Ma la cruda realtà penso sia che non è un rossetto da 40 euro a salvare una donna antipatica, senza stile, senza fascino, e perdonami, magari poco gradevole esteticamente. Una donna non ha bisogno del lusso sulle labbra per essere bella, può esserlo anche con un rossetto da 5 euro, se lo sa portare e ha quel non-so-che, che la rende interessante! Ed è qui che non dobbiamo cadere, una commessa non può vendermi un rossetto da 30 euro convincendomi che così sarò più bella e non con un altro della stessa resa e colore ma meno caro, NON È VERO! Nel post abbiamo l’esempio del rossetto chanel e del rossetto kiko, chi mi guarda quale differenza può trovare? Nessuna! È tutto nella nostra testa.
    -spesso con i brand di lusso paghi la confezione raffinata e elegante, che manca nei brand low cost (essence ha confezioni super minimal, kiko sta alzando i prezzi adesso che sta curando molto di più il packaging)
    -TUTTI i brand di lusso hanno come testimonial le più conosciute e apprezzate star mondiali: queste persone vanno pagate profumatamente, si parla di milioni! Questo incide, ancora essence, non ha mai avuto testimonial e questo tiene i prezzi molto bassi.
    -se si fa una ricerca, si nota come molti prodotti lusso e low cost abbiano gli stessi identici ingredienti. Esempio, Armani maestro e eau de teint l’oreal, stessa identica composizione, che quando li ho confrontati non ci credevo. Uno costa sui 50, l’altro 14€!
    Poi certo, tante volte il prezzo è giustificato, specie quando si parla di prodotti professionali (la qualità MAC!) e cosmesi attiva (la roche posay sicuramente non è garnier), ma se prendiamo i brand lusso, ecco lì non mi fido proprio! Si paga il lusso, il prestigio, il nome ecc del marchio! Per il resto le formulazioni cambiano ben poco

  74. Nessuno! Per pagare un prodotto il giusto e non uno sproposito! Per non farmi fregare, buttando 50 euro magari per un fondo con ingredienti identici agli altri fondi economici! Perché spesso noi donne siamo solamente delle credulone, e non paghiamo la qualità ma bensì il nome. Non sempre, ma spesso!

  75. Io lo strucco con l’olio di cocco. È il prodotto che lo toglie meglio per ora ma devo dire che il Rebels di essence si strucca ancora peggio!!

  76. Invece per quanto riguarda mac secondo me non vale quello che costa in Europa! Acquistarlo in America sì, ma in Italia al doppio no grazie! Poi l’armani maestro e l’eau de teint a me non fanno per nulla lo stesso effetto, non che quello l’oreal mi stia male o segni o altro, ma il Maesstro lo sento più leggero e il risultato è più luminoso.Riguardo agli ingredienti invece credo ci sia una gran confusione: per esempio vengono indicati con il nome dimethicone diversi siliconi più o meno pregiati o buoni.

  77. Io l’ultima volta sono stata consigliata da una commessa molto brava e gentile, volevo prendere il fondotinta cushion che era in saldo e mi sono fatta consigliare per il colore, lei mi ha guardato e ha capito subito qual era quello adatto a me, poi ha preso il tester per farmelo provare ma si era asciugato, così ne ha aperto uno nuovo, me l’ha applicato tra viso e collo e poi mi ha dato una confezione nuova!

  78. Ragazze io mi sono re innamorata della duochrome di neve..cosa ne dite? Vale la pena? Di dupe non ce ne sono?
    Comunque sono anni che dico che la MUR ha dei prodotti molto validi, non tutti ma tanti.
    Ps bellissimi i post sui dupe!!!

  79. Non ho mai provato il fondotinta di Estee lauder ma ho avuto un’esperienza terrificante con quello di maybelline: oltre ad aver completamente toppato colore nonostante avessi preso uno dei più chiari, dopo pochissimo tempo che l’avevo aperto ha iniziato a diventare arancione e mi lasciava la pelle praticamente unta nonostante l’abbia secca!! No no per carità resto fedele alla mia bb di purobio 😀
    Comunque credo che il rossetto MLBB migliore in assoluto sia il natural beauty di Essence, il colore è molto simile a quelli di chanel e kiko ma il prezzo è ancora inferiore e poi essendo leggermente cremosino non secca affatto le labbra!

  80. Poco tempo fa ho comprato un rossetto della Astra, My Lipstick n. 16. Per ora l’ho usato solo due volte, ma potrebbe essere un dupe di Mademoiselle (prima formulazione).

  81. Guarda. Io ho 40 anni (quasi), e anche se mi piace pensare di dimostrarne molti meno [:)))], ci provano ancora.
    Lì la soluzione è una sola: “NO, ma grazie, sei molto gentile.”
    Cerco di essere ferma, ma gentile.
    Di solito dopo il terzo “no, ma grazie” si arrendono.
    Passa una buona serata, cara.

  82. Ciao io sono chiara/pallida dal sottotono sul giallo e penso che quello giusto sia il numero 40 che è quello che utilizza anche Clio. 🙂

  83. Hai ragione! Ma spesso e volentieri non demordono e ogni volta che mi braccano mi fanno davvero salire l’isteria (e più dico di no più insistono… almeno dove vivo io, in provincia di Como, è così in quasi tutti i negozi Kiko) in particolare quella volta li mi stava venendo quasi da piangere! Era snervante! Certo, poi ci sono volte in cui le commesse mi chiedono se ho bisogno e una volta che rispondo “no, grazie”, mi lasciano in pace… ma sono casi più unici che rari.
    Buona serata anche a te cara

  84. Guarda che gli ingredienti dei prodotti essence sono migliori di quelli Chanel e Dior ecc . Io ho imparato per forza di cose a leggere l’INCI perché tanti ingredienti mi fanno gonfiare e ti assicuro che trovo molti più prodott adatti a me tra quelli essence piuttosto che tra quelli di Brand di lusso 🙂

  85. Ecco brava hai detto bene: se trovi qualcosa di non aperto!! Io se riesco a trovare qlcs di intonso invoco la neve rosa anche ad agosto ahahaahah

  86. Ragazze non comprate real techniques da Ovs o Coin!costano tantissimo!prendetele direttamente dal sito americano! I prezzi sono ottimi e il costo della spedizione è di circa 1 dollaro per ogni articolo,quindi si possono fare anche acquisti davvero piccoli; la cosa super è che non si corre mai il rischio dogana perché tutti i pacchetti passano (o vengono spediti) dal belgio!io ho già fatto 4 acquisti negli ultimi mesi e a prezzi stracciati..se vi iscrivete infatti a volte vi arrivano delle offerte,tipo io ho pagato 8 euro di 2 spugnette arancio inclusa la spedizione!da coin costano più di 9 euro l’una!il pacchetto impiega circa 2 settimane ad arrivare.

  87. Non credo si tratti di “ingannare”, si tratta in molti casi di convenienza. Se due prodotti sono simili a livello di performance, colore, texture e durata, perchè dovrei pagare quello che costa di più? È ovvio che ci sono casi e casi, ma ci sono parecchi dupe che meritano e che, anzi, superano anche le loro versioni più care!

  88. Se una persona ha voglia di acquistare il rossetto di Chanel “La Sensuelle” per lo sfizio di averlo e di poter dire “ho quel rossetto, mi piace”, è liberissima di farlo. Ma se io, altra persona, testo su di me il rossetto Chanel per un’intera giornata e a distanza di tempo ne trovo un altro, di una casa cosmetica X più economica/non di lusso, che su di me ha lo stesso effetto di quello Chanel, lo stesso colore, e la stessa performance, ma ad un prezzo MOLTO più basso, mi domando: perchè spendere di più?

    Io, personalmente, ho una collezione di trucchi ampia e diversa. C’è Essence, c’è Dior, Wycon, Yves Saint Laurent, KIKO, Too Faced, davvero di tutto e di più. Io cerco di acquistare “il top” di quel marchio. Quali sono i loro top seller? In cosa sono forti? Provo quei prodotti e se mi piacciono li prendo. E, sempre secondo il mio parere, ogni casa cosmetica ha dei top e dei flop. Non penserei mai di andare al 100% sicura su un brand di lusso solo perchè, appunto, è di lusso. Clio stessa ci mostra tante volte come i flop siano presenti in tutti i marchi, eco e cari, e come siano presenti anche molti dupe tra questi. Secondo me il primo punto di partenza e la vera chiave del “problema” dupe o non dupe è: provare. Se noti che il dupe è uguale, o migliore, del prodotto “originale”, e ti ci trovi bene, hai trovato una piccola gemma. Altrimenti, scarta. Easy…

  89. Sinceramente non te le so dire perché la naked 3 non ha colori che mi interessano molto, quindi non cerco dupe… Magari le altre ragazze o il team sanno aiutarti però

  90. Per me è importante il concetto di originalità, se posso permettermelo compro, se no ci rinuncio. La vedo come per le borse firmate, se non posso permettermi l’originale perché dovrei comprarne una tarocca? Piuttosto se proprio ci tengo ad avere una borsetta nuova (cosa rara) ne compro una diversa e non scopiazziata. Però andando in giro ho visto un sacco di gente con le “”””vuitton”””” perciò non mi stupisco più.

  91. Ah no per carità…hai assulutamente ragione… la vera prova del 9 è provarli solo così ti rendi conto se davvero è migliore la mia risposta era in merito al fatto che può succedere che un brand di medio livello appartenga allo stesso gruppo di un brand di super lusso ma sicuro all’interno fanno delle differenziazioni altrimenti non possono giustificare il prezzo differente. Solo quello. Per il resto anche io spazio molto con le marche ma ad esempio con Essence non mi sono mai trovata bene… fino ad ora, poi ripeto, magari cambierò idea 😉

  92. No no assolutamente! Non volevo dire che il brand di lusso trasforma le persone magari bastasse così poco…
    puntualizzavo solo la cosa per collegarmi al fatto che è vero che un Gruppo può avere al suo interno sia brand di lusso che brand di medio livello ma sicuramente la gestione e lo studio verso i prodotti è diversa altrimenti non potrebbero spiegare i costi differenti. Credo però che su ognuna di noi i prodotti vadano provati perchè la resa la si capisce solo in quel modo. Magari il colore di un rossetto può essere uguale ma ad esempio uno dei due durare di più rispetto all’altro…
    E’ vero poi come dici tu che c’è assoluta differenza tra brand di lusso che hanno sempre studiato la cosmesi e quelli che son solo nella moda e si improvvisano anche nella cosmesi…
    Per ora con Essence io sono stata sfortunata ma non è detto che cambierò idea 😉

  93. Io avevo provato ad acquistare dopo che avevo letto di altre regazze che i pacchetti arrivano dal belgio,e infatti confermo che è cosi,quindi provenendo da paese UE non c’è la dogana!

  94. Per le borse è un discorso diverso/più complicato. Anche io la penso come te. Preferisco acquistare una borsa anonima ma originale, che la copia di una firmata. Ma i trucchi dupe non sono “copie economiche fatte male”. Nella maggior parte dei casi, i dupe BUONI, hanno la stessa formulazione, colore, tonalità, durata, performance del prodotto “originale/più caro” con la differenza che il loro prezzo è più basso perchè appartengono a case cosmetiche low/medie. Poi ci sono anche casi dove i dupe non costino cosi tanto meno dell’originale. Ad es. un rossetto MAC viene sui 20€ e magari ci sono dupe di alcuni loro colori a 12€ della NYX. Ripeto, i dupe vanno scoperti e provati per poterli giudicare…

  95. Su amazon due spugnette costano 7.70€ e la spedizione è gratuita. Credo che le prenderò anche io

  96. Non lo so perché è gratuita. Ho messo nel carrello il prodotto e andando avanti mi dice che è idoneo alla spedizione gratuita. Su amazon. (Non so cosa sia amazon italia).

  97. Sì anche io sono così.. io adoro truccarmi ma con gli anni ho imparato a scegliere. Preferisco investire qualcosa in più in brand di cui mi fido e avere meno trucchi ma che riesco ad utilizzare.. La essence era una tentazione fino a qualche anno fa poi ho visto che acquistavo più per sfizio che per altro e ho imparato a controllarmi. Però continuo a usare i loro smalti con cui mi trovo bene.. Sulla skincare spendo e ho sempre speso tanto avendo una pelle molto problematica.. Poi è ovvio che ognuno è diverso, ad es. ci sono mie amiche che si struccano male e usano a malapena la crema Nivea, ma hanno una pelle stupenda! Lì è anche questione di fortuna..

  98. Ciao, il discorso degli ingredienti è purtroppo molto spinoso. L’inci rivela solo una minima parte dell’effettiva composizione del prodotto. Dico questo perché se prendiamo ad es. due creme contenenti sodio ialuronato (acido jaluronico) non è detto che entrambe usino lo stesso peso molecolare e in una la materia prima può essere più scadente. Ora, è ovvio che il semplice fatto che acquisti Dior o Chanel non significa che le materie prime siano le migliori solo perché il prezzo è alto, tuttavia si tratta spesso di laboratori che investono molto nella ricerca delle materie e nella formulazione dei prodotti. Poi trovarsi bene con un prodotto o un altro è una questione molto personale. Nel post vengono indicati come dupe il fondo di L’Oreal e quello Armani: io ho provato entrambi e la mia pelle reagisce in modo molto diverso ai due prodotti. Dopo averlo utilizzato per diverse settimane ho infatti capito che il fondo l’Oreal mi aumentava le imperfezioni tantissimo, cosa che quello Armani dopo tanti anni d’uso non ha mai fatto. Ciò dipende dalla composizione e dal tipo di ingredienti usati che se all’apparenza sembra uguale, spesso non lo è..

  99. Buongiorno. Nono amazon prime già fatto e terminato il mese da un pezzo ahahah. Scusa ma non so dirti perché è gratis

  100. Figurati lo dicevo x re Xke alcune mie amiche avevano fatto vosi ma finito il mese gli partivano lo stesso soldi ma nn so Xke

  101. Ah sì.. io ho mia cugina che ha una pelle che sembra di pesca… bellissima solo guardandola… io ho le lentiggini e l’effetto è diverso. Non usa creme e nemmeno il contorno occhi… però lasciami dire una cosa… magari adesso non si vede ma poi con il tempo si vedrà la differenza…almeno spero perchè sennò non c’è giustizia hahahahahhahahahaha

  102. Non sono sicura di prenderla… Ho paura che “mangino” troppo prodotto e che poi non le utilizzo.

  103. Oddio, ero in vacanza quando l’ho vista e m’è preso un colpo.
    Non pensavo più “LA VOGLIO” guardando una palette della UD dalla Naked 3.

  104. per la black basta che vai in negozio, ti danno la White, e dopo qualche acquisto direttamente ti arriva la black a casa 🙂 ma non devi comprare per forza cose costosissime! Salviette struccanti, una maschera loro, etc… vai avanti di 3/4€ alla volta e ti valgono come acquisto! 🙂

  105. Purtroppo per la Gold è un’altra cosa! Devi arrivare a spendere una certa cifra in un anno (credo si parli di 1500€ o giù di lì), quindi la Gold, a meno che non si è piene di soldi o una makeup artist è fuori portata!

LASCIA UNA RISPOSTA