Ciao a tutte!
Fanciulle, alzi la mano chi almeno una volta nella vita non ha dovuto lottare contro i pelazzi! Sotto le ascelle, sulla zona inguine, sulle gambe o sulle braccia, la famigerata peluria torna sempre, in modo più o meno insistente.

Oggi però non vogliamo parlarvi dei peletti classici, ma di quei peli che spuntano nei posti più strani! Se infatti il pelo ascellare è in un certo senso democratico, alcuni tipi di pelo sono più selettivi e scelgono di spuntare all’improvviso in posti veramente insoliti! Come comportarsi in questi casi? Beh, continuate a leggere il post per vedere come comportarsi in caso di allarme peluria anomala eheh!

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_2

Credits: pinkblog.it

Prima di cominciare a parlarvi della crescita dei peli in posti strani, ci teniamo a sottolineare che le indicazioni fornite in questo post sono generali e che, in caso di dubbi riguardo come comportarsi con i peli cresciuti nelle zone più particolari, consigliamo caldamente a rivolgervi al vostro medico di fiducia.

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_12

Credits: quiquotidiano.it

Inoltre, considerata la delicatezza dell’argomento (seppur trattato con ironia), per una maggiore limpidezza e per aiutarvi a togliervi qualche eventuale curiosità, alla fine del post verranno riportate le fonti usate per la stesura dell’articolo. Buona lettura :-)!

PELI ATTORNO AI CAPEZZOLI

A molte più donne di quanto si possa immaginare crescono peletti sul seno, soprattutto nella zona che circonda l’areola del capezzolo. La crescita di questo tipo di peli è dovuta principalmente a squilibri ormonali e all’aumento del cortisolo, conosciuto anche come ormone dello stress, entrambi fattori che possono incidere sulla comparsa dei peli.

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_8

Credits: massimospattini.com

Escludendo patologie che alterano la produzione ormonale e di cortisolo, come la sindrome dell’ovaio policistico, la sindrome di Cushing o l’assunzione di farmaci come gli androgeni, i peli attorno ai capezzoli possono spuntare in concomitanza ad esempio del ciclo mestruale o dell’ovulazione, che alterano i livelli ormonali, ma anche della gravidanza e della menopausa.

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_7

Credits: medicinalive.com

Queste fasi della vita femminile infatti sono caratterizzate da cambiamenti importanti a livello ormonale, a cui il corpo si deve comunque abituare e che, in alcuni casi, possono portare anche alla comparsa di peli sul seno.

Come comportarsi dunque quando ci si trova faccia a faccia con i peli sul seno? Specialmente quando sono vicino all’areola, zona particolarmente delicata, bisogna fare particolare attenzione, e strapparli uno ad uno con una pinzetta è una soluzione meno traumatica per la pelle rispetto alla ceretta (seppur non piacevolissima, ammettiamolo :-P)!

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani

Credits: greenstyle.it

La ceretta infatti, soprattutto quella a caldo, può essere troppo aggressiva, perciò se preferite optare per questa soluzione vi consigliamo di andare da uno specialista del settore per non rischiare di farvi male!

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_14

Credits: amiciamici.com

Mettete via invece il rasoio e le creme depilatorie: le areole infatti per loro natura hanno una superficie irregolare, e passare il rasoio su un’area così particolare e delicata può essere molto rischioso!

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_13

Credits: centropegaso.it

Lo stesso vale per le creme depilatorie, che possono essere utilissime per zone come le gambe, ma che sconsigliamo per zone come il seno!

ClioMakeUp-Peli-in-Posti-Strani_1

Qualcuno sulla rete si è divertito a “impelosire” le star. Ma Anne Hathaway è così bella da stare bene anche con la pelliccia :-D! Credits: nonmidire.it

Ragazze non è tutto! Nella pagina successiva parleremo infatti di altri peli in posti strani. Quali? Beh…Ad esempio, sulle orecchie…O sui nei! Andate a pagina 2 per scoprire cosa è meglio fare in questi casi ;-)!