Ciao a tutte!
Oggi parliamo di un prodotto dalle mille proprietà che spesso non si conoscono o vengono messe in pratica solo di rado, si tratta dei semi di lino, principalmente conosciuti come materia prima da cui si ricava l’olio per capelli che immaginiamo tutte voi abbiate utilizzato almeno una volta nella vita!
Questa tipologia di semi è molto apprezzata in quanto pare che dia moltissimi benefici alla salute del corpo: servono a regolarizzare l’intestino e a fornire preziosi nutrienti al nostro organismo, in particolar modo gli Omega3 e ovviamente sono utilizzati anche nel campo della cosmesi.
Dunque, siete curiose di scoprire tutti gli usi dei semi di lino e le loro proprietà? Se la risposta è sì, non vi resta che continuare a leggere il post!

ClioMakeUp-semi-lino-utilizzi-capelli-corpo-organismo-salute-

I semi di lino derivano dalla pianta erbacea della famiglia delle Linaceae, Linum usitatissimum altrimenti nota come Lino Comune, originaria di alcune zone dell’Africa Settentrionale. Sin dai tempi antichi i semi di lino venivano utilizzati come emollienti, idratanti per la pelle e se assunti per via orale come antinfiammatori e integratori utili a rinforzare il sistema immunitario.

Il sito web GreenMe.it ha stilato una lista di tutti i benefici e gli usi dei semi di lino, noi ci siamo documentate e ve ne abbiamo riportato qualcuno che probabilmente vi potrà essere utile e che sicuramente non conoscete ancora! Iniziamo subito!

UNA VALIDA ALTERNATIVA ALLE UOVA

Sì, avete capito bene, parliamo proprio delle uova che tutte noi abbiamo in casa. Si tratta di una trovata geniale per chi segue una dieta vegana o per chi è intollerante a questo alimento. Ma perché proprio come sostituti delle uova? Ovviamente non ha niente a che vedere con il gusto, ma con la consistenza e con la capacità di fare da legante tra gli ingredienti di una preparazione culinaria.
Non dovrete fare altro che triturarli e unirli a un po’ d’acqua e poi utilizzarli per preparare prodotti da forno come torte, muffin e quant’altro!

ClioMakeUp-semi-lino-utilizzi-capelli-corpo-organismo-salute-uova

UNA FONTE RICCA DI OMEGA3

I semi di lino, come dicevamo, sono ricchi degli acidi grassi Omega3, essenziali per la salute e il benessere dell’organismo. Chi segue una dieta onnivora può trovare grandi quantità di Omega3 nel pesce azzurro, per chi invece è vegetariano o vegano un’alternativa è data proprio dai semi di lino ma anche dalle noci!
Andrebbero triturati e aggiunti alle pietanze, questo perchè il loro involucro è molto resistente e i nutrienti si trovano solo al loro interno.


ClioMakeUp-semi-lino-utilizzi-capelli-corpo-organismo-salute-omega3.jpgEcco tutti gli alimenti, vegetariani e non, che contengono alte percentuali di acidi grassi Omega3

OTTIMO RIMEDIO NATURALE CONTRO LA STITICHEZZA

Consumando una volta al giorno due cucchiai di semi di lino interi con dell’acqua tiepida si otterrà un effetto lassativo e la flora batterica intestinale verrà riequilibrata. In alternativa si può preparare un infuso a freddo da bere preferibilmente al mattino prima di fare colazione.

ClioMakeUp-semi-lino-utilizzi-capelli-corpo-organismo-salute-flora-intestinale

 

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Nella pagina successiva troverete tutti gli altri utilizzi dei semi di lino, in particolar modo per la bellezza di pelle e capelli. Siete curiose? Non vi resta che andare a pagina due!

37 COMMENTI

  1. Sapevo che fanno bene, ma non esattamente come. Ora è tutto più chiaro. Bel post.
    Ora tocca i semi di chia, vero? :)))

  2. Non ho mai capito come dovrebbero funzionare i cataplasmi, nel dubbio per la tosse prendo del miele o delle pastiglie di propoli. Un appunto sulle intolleranze alimentari (nel post è citata quella alle uova): in realtà è un argomento controverso e credo che sarebbe meglio informarsi bene prima di parlarne. Sono diverse dalle allergie e alcuni medici affermano che i test con cui sono diagnosticate non abbiano valore scientifico. Io non ho certo la verità in tasca, ma credo che sia importante usare il proprio spirito critico. http://www.today.it/rassegna/intolleranze-alimentari-accuse-medici-test.html (2015)
    http://www.corriere.it/salute/nutrizione/12_aprile_10/dossier-intolleranze-alimentari-bazzi_ec75c0d6-7f26-11e1-a959-e67ffe640cb1.shtml (2012)

    http://www.viversimeglio.it/stile-di-vita/intolleranze-alimentari.html

  3. Aggiornamenti: dopo aver abbandonato l’olio L’Oréal ed essere passata all’olio Omia ai semi di lino i miei capelli sono tornati lucenti ✨ Inizialmente per il cambio hanno avuto un periodo di consistenza tipo paglia ma nell’ultima settimana sono tornati normali

  4. Secondo me, per i semi di lino vale lo stesso discorso delle bacche di Goji: possono apportare dei benefici, ma che siano un elisir di bellezza e lunga vita mi sembra esagerato (li ho pure usati in passato, non parlo per partito preso). Poi, come si dice nell’articolo, forniscono dei nutrienti utili se si segue una dieta vegana, ma se si mangia un po’ di tutto non credo che siano fondamentali.

  5. Conoscevo solo il rimedio contro la tosse: mia mamma me lo prepara da quando sono piccola e confermo che funziona!

  6. Li usavo in gravidanza contro la stitichezza , prescritti dal ginecologo , metodo alternativo molto funzionante contro vari guttalax ecc. Buongiorno gruppo oggi da me c’ è Ligabue , non si può uscire di casa dal caos che già imperversa le strade .

  7. Molto utile questo post, avevo sempre sentito parlare dei benefici di questi semi di lino, ma adesso è tutto più chiaro 🙂 buon weekend!

  8. Guarda tempo fa feci le intolleranza alimentari perché avevo spesso mal di stomaco, venne fuori di tutto! Non potevo (teoricamente) più mangiare nulla derivato dal grano, no molluschi, no finocchi, no sedano, no pesche e un’altra miriade di cose. Il medico di base mi disse di provare a smetterle di mangiare per un po’..insomma la mia vita era un inferno, non potevo più mangiare nulla! Sono andata un gastronterologo molto bravo, che segue anche il mio papà, e mi ha detto di lasciare perdere, le intolleranze fondamentalmente non esistono e se ci sono problemi gravi allora è un’allergia. Per farla breve poi il mio malessere era dovuto a un forte stress, è spartito tutto una volta passato il periodo.

  9. Sei tu la ragazza che stava facendo il passaggio all’ecobio? Te l’avevo detto che ci voleva un po’ di tempo, sono contenta che adesso la situazione si sia normalizzata 🙂

  10. mai usato mi trovo bene con altri oli e per eliminare le doppie punte una bella spuntata mensile e il problema nn sussiste …

  11. Il gel ai semi di lino lo faccio in casa da due anni ed è fantastico per i capelli, soprattutto per definire i ricci. Uso alimentare mai provato

  12. Credo che tu abbia fatto molto bene a rivolgerti al gastroenterologo (e sono contenta che ti sia passato tutto). Sento spesso di persone che vanno da “medici” improvvisati o addirittura in erboristeria e si sentono dire che sono diventati intolleranti a questo o a quello… mah. Oltretutto c’è il rischio di non diagnosticare in tempo patologie gravi.

  13. Anche io sto usando l’olio di l’oreal, ed effettivamente non mi pare che faccia tutti sti miracoli!! Credo che proverò anche io l’olio di Omnia ai semi di lino…un po’ di tempo fa mi avevano regalato quello all’argan (sempre di omnia) ma era untissimo!!

  14. Si infatti avevo scritto che quello L’Oréal l’ho usato per due anni e i capelli sembravano normali, poi appena l’ho cambiato con quello Omia le punte hanno cominciato a fare più schifo di come sono realmente e praticamente la ragazza di sopra mi ha spiegato che è perché il capello ha bisogno di tempo per abituarsi ad un prodotto più naturale perché con i siliconi grazie al cavolo che i capelli sembrano belli poi appena smetti tac, la paglia.
    L’olio di Argan credo sia più pesante in effetti…io ho i capelli lunghi fino al punto vita e con due pompette di semi di lino sto a posto

  15. io ho l’olio di omia ai semi di lino… tu come lo usi? Io lo spruzzo solo una volta sulle mani e poi le passo sulle punte dei miei capelli (molto secchi), ma già questa minuma quantità me li unge a dismisura… Non riesco proprio ad utilizzarlo… tu come fai?? 🙂

  16. Io li ho usati contro la stitichezza e funzionano, il gusto non è molto buono però! Vorrei farmi la maschera per capelli, una volta usavo un gel ai semi di lino ed erano lucenti e morbidi.

  17. Io lo stesso, lo massaggio sulle mani e poi le passo sulle lunghezze. La quantità dipende dalla lunghezza dei capelli, io lo spruzzo due volte perchè li ho lunghissimi, all’inizio ho provato anche io con una spruzzata sola però sentivo che si disperdeva già mentre lo massaggiavo sulle mani e poi quando andavo sui capelli sembrava non avessi messo niente. Non so quanto siano lunghi i tuoi però forse prova a metterne meno

  18. A volte faccio gli impacchi con l’olio di oliva, e vedo tantissimo la differenza. I capelli rimangono morbidissimi e per togliere ogni residuo di olio faccio due shampoo

  19. Io faccio macerare i semini per 8 ore in acqua poi verso tutto in un pentolino e lo faccio bollire. Appena inizia a bollire riduco al minimo il fuoco e lo lascio così per 5 minuti circa e poi lo filtro con un colino

  20. ooooohhh, la pappetta di semi di lino sul petto per farmi passare la tosse *w*
    Che ricordi mi sono riaffiorati! *w*

  21. Ciao! Io sono farmacista e ho un’erboristeria ma mai me la sentirei di sostituirmi ad un medico o di dare diagnosi. Sono la prima a dire ai miei clienti di affidarsi alla medicina tradizionale, qualora ci siano situazioni non risolvibili con la fitoterapia o se i sintomi potessero essere vagamente dubbi. In tutti i campi è fondamentale capire il proprio ruolo e non improvvisarsi ciò che non si è. Considera che io per principio non tengo fiori di Bach nè omeopatia, nonostante abbia grossa richiesta.
    Scusa lo sfogo 🙂

  22. Sarebbe bello se ci fossero più professionisti come te. Purtroppo in giro mi capita spesso di vedere erboristerie che espongono in vetrina cartelli tipo “Qui si fa il test XY per le intolleranze alimentari” e mi domando quali competenze abbiano per farlo. Per fortuna ci sono anche le persone serie, come te 🙂

  23. Ti ringrazio. Comunque confermo, molti erboristi addirittura espongono in vetrina sedicenti cure anticancro. Mi si gela il sangue ogni volta. Purtroppo bisogna stare molto attenti a chi ci si affida o si chiede consiglio. Buona giornata 🙂

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here