Ciao ragazze!

Se esiste una cosa davvero semplice da fare è la doccia, non è vero? Ce lo insegnano quando siamo piccolissime e poi entra a far parte della nostra routine più basic, accompagnandoci per tutta la vita. Per molte è un momento di rilassante solitudine: c’è a chi piace farla con la radio accesa, chi in assoluto silenzio, c’è chi canta e chi balla e chi, invece, sta ferma, e in quattro e quattr’otto ha finito.

Insomma: ognuna fa la doccia come preferisce e l’importante è uscirne pulite e ristorate, non è vero? Assolutamente, ma nonostante tutto potrebbe essere ancora più facile incappare in un errore che potrebbe rovinare la nostra pelle o non farci trarre il meglio dai trattamenti che facciamo sotto la doccia!

Ecco allora gli 8 errori tipici che si fanno sotto la doccia e che, una volta evitati, sapranno renderci ancora più belle, morbide e…pulite!

Siete pronte per cambiare per sempre la vostra routine? Allora leggete il post!

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-1Errore #1: Non accettare l’invito di Jesse Williams 😀 !! Ehm ehm!!

CREDERE CHE LA SAPONETTA SIA PIENA DI GERMI…E NON LA SPUGNA

Molti pensano che la saponetta solida sia antigienica e che vada evitata proprio perché in grado di accumulare germi, più che pulire la pelle del corpo. In realtà, è vero che la saponetta potrebbe non essere per tutti, ma semplicemente perché tendenzialmente più aggressiva di molti detergenti liquidi o oleosi. Uno studio pubblicato dal National Center for Biotechnology Information, infatti, nega che l’uso di saponette e saponi solidi possa davvero essere causa della diffusione di batteri.

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-11

Ciò da cui bisognerebbe stare in guardia, invece, sono le spugne e tutti quegli strumenti che molti amano per aumentare l’effetto schiumogeno ed eventualmente scrubbante di detergenti e bagnoschiuma. Le spugne sì che trattengono batteri e germi e, per evitarlo, sarebbe il caso di dedicare loro alcune cure – oltre che cambiarle frequentemente.

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-10

In primis sarebbe necessario farle asciugare e seccare dopo ogni uso: lasciarle nell’umidità della doccia è quanto di peggio si possa fare per evitare la prolificazione dei batteri. Sarebbe poi il caso di non usarle tutti i giorni, ma al massimo un paio di volte a settimana e non andrebbero usate nei giorni immediatamente successivi la depilazione, quando la pelle è più sensibile e “attaccabile” dai batteri.

Non vanno poi mai usate sul viso e sulle parti intime e, almeno una volta a settimana, anche se non l’avete mai usata, andrebbe lavata con un prodotto disinfettante. Ogni quanto vanno buttate via? Secondo la dermatologa americana dott.ssa Melissa Piliang, se si tratta di una spugna naturale, ogni 3/4 settimane, se è di plastica ogni 2 mesi.

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-8Credits: way4indians.com

FARE LA DOCCIA TUTTI I GIORNI

Per molti è un must. Altri preferiscono lavarsi ogni mattina e sera “a pezzi” e riservare la doccia al post-attività fisica e ai giorni in cui si vogliono lavare anche i capelli (la cui frequenza dipende dal cuoio capelluto ma il cui ideale sarebbero due/tre volte a settimana). Beh, qualsiasi cosa pensiate, è questo secondo gruppo di persone che sarà più sano e avrà pelle e capelli migliori!!

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-9.gif

Che la doccia sia l’unico modo per lavarsi è un mito e anzi, è sconsigliato da qualsiasi esperto, sottoporsi a docce giornaliere. Questo perché l’acqua, spesso calda e dal getto potente, seccherebbe troppo la pelle e l’uso quotidiano di tensioattivi e saponi su tutto il corpo la disidraterebbero. Inoltre, il cuoio capelluto non giova affatto del lavaggio così frequente e, per quanto riguarda le parti intime è bene lavarle una o al massimo due volte al giorno e sempre con il prodotto giusto – e non con il comune bagnoschiuma.

Se non si può rinunciare alla propria doccia giornaliera, allora, è bene che sia breve, non calda e che ci si insaponi tutto il corpo solo un giorno sì e uno no – capelli compresi. Ogni giorno andrebbero insaponate solo le zone come il collo, le ascelle, i piedi e l’inguine.

LAVARSI IL VISO COME IL RESTO DEL CORPO

E il viso? Sarebbe il caso di non lavarlo affatto sotto la doccia, ma di detergerlo dopo. Innanzitutto per una questione di prodotti: il bagnoschiuma non è adatto alla detersione del viso – spesso anche se la confezione dice “viso e corpo”. Per una zona così delicata a cui riserviamo skincare routine minuziose (e costose) è il caso di utilizzare qualcosa di più delicato. Inoltre è bene togliere ogni traccia di shampoo e altri prodotti per i capelli che potrebbero aver toccato il viso – e che non fanno per niente bene alla pelle.

cliomakeup-pulizia-viso-12-doccia

Qualora, quindi, vogliate lavarvi il viso sotto la doccia, io vi consiglio di portare con voi il vostro detergente specifico preferito, insaponare il viso quando ormai avete “finito” la doccia, ad acqua spenta, così da poter distribuire uniformemente il prodotto, e sciacquare tutto. Potete eventualmente portare con voi anche il vostro device per la pulizia del viso, se adatto all’utilizzo sotto l’acqua!

ClioMakeUp-errori-doccia-pelle-capelli-7

 Il nuovo Clarisonic Mia Fit e Alpha Fit, per esempio, sono molto comodi per essere utilizzati sotto la doccia perché “stanno in piedi”, risultando semplici da maneggiare e da appoggiare anche su un piccolo ripiano.

Ma quand’è meglio farsi la doccia? La sera o la mattina? E che errori si possono fare che riguardano la temperatura e…la depilazione? Scoprite questi ed altri errori davvero comuni leggendo la fine del post!