Ciao a tutte!

In questo post parleremo di tatuaggi, in alcuni casi vere e proprie opere d’arte che hanno origini antichissime e che possono essere ricondotte addirittura all’età della pietra! Nell’antichità, infatti, i tatuaggi erano legati a scopi rituali e votivi, ma tuttavia, pur non essendo prerogativa esclusiva di questo secolo, hanno avuto una fama sempre più crescente a partire dagli anni ’90.

Le motivazioni per cui ci si tatua sono molte e differenti: a volte si vuole imprimere sulla pelle un bel ricordo, altre invece lo si fa solo perché piace. Ci sono casi in cui, però, ci si pente del proprio tatuaggio, magari perché ha perso il suo significato simbolico, perché non si è gradito il modo in cui è stato eseguito, oppure il ricordo a cui è legato è diventato sgradito. Perciò, in situazioni del genere, ci si pone la domanda: come togliere un tatuaggio? Scoprite la risposta continuando a leggere il post!

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_6Credits: emedicalspa.com

PEELING E DERMOABRASIONE? NON IN QUESTO CASO

Prima di arrivare alle tecniche di rimozione dei tatuaggi attuali, la medicina estetica e la dermatologia hanno fatto un po’ di tentativi che non si sono rivelati molto efficaci, come ad esempio la dermoabrasione, i peeling chimici o la crioterapia.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_13Credits: epilbeauty.it

Questi trattamenti infatti, che con altre finalità possono essere ottimi, non sono l’ideale per rimuovere un tatuaggio perché, assieme al colore, possono arrivare a danneggiare anche la cute sana, rischiando dunque di peggiorare la situazione creando cicatrici o cambiamenti del colore della pelle.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_18Credits: tattooideasfor.com

CI VIENE IN AIUTO IL LASER!

Dopo anni di ricerca, si è arrivati però ad una soluzione efficace e in grado di non rovinare la pelle, ovvero i sistemi laser! Questi ultimi infatti sono in grado di eliminare i pigmenti nella pelle in maniera selettiva, lavorando su di essi e non sul resto dell’epidermide.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_9Credits: astanzalaser.com

Il macchinario usato a questo proposito è il MedLite C6, che emette due raggi laser Q-switched che hanno una lunghezza d’onda di 1064 e 532 nanometri.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_1Il MedLite C6. Credits: sunraylaser.com

I raggi laser emessi, rilasciati come impulsi e dalla durata molto breve ma dalla potenza elevata, in questo modo sono in grado di attraversare la cute non ferendola, limitandosi a colpire il pigmento con cui è stato realizzato il tatuaggio che si desidera cancellare.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_8Credits: detatt.com

Il pigmento dunque viene frammentato, cosa che renderà possibile la sua rimozione tramite le cellule macrofaghe della pelle, parte del nostro sistema immunitario e conosciute anche come cellule spazzine e che sono il motivo per cui, dopo diversi anni, i tatuaggi diventano sbiaditi o illeggibili! Questo trattamento, nel periodo appena successivo alla sua realizzazione, conferirà al tatuaggio un temporaneo colore biancastro.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-TatuaggioVia Youtube

Durante il trattamento si può provare un po’ di fastidio e, per i pazienti più sensibili, è prevista, prima della rimozione del tatuaggio, l’applicazione di una crema anestetica. Inoltre, durante l’intervento si devono indossare occhiali schermati specifici per proteggere gli occhi perché, la luce emessa dal laser, può causare danni permanenti agli occhi e alla vista.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_14Credits: fidelityhouse.eu

COSA SUCCEDE DOPO IL LASER?

Una volta fatto questo trattamento, si formerà sulla superficie del tatuaggio una crosticina, che guarirà mentre il colore diventerà, in modo graduale, sempre più chiaro.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_12Credits: iltatuatore.it

La pelle, subito dopo il trattamento, potrà apparire arrossata e anche con un leggero gonfiore ma, applicando per qualche giorno una crema antibiotica prescritta dal medico e poi una protezione solare, questi fastidi passeranno in pochi giorni.

ClioMakeUp-Come-Togliere-Un-Tatuaggio_11Credits: medermal.it

Il trattamento va fatto in più sedute, distanziate tra loro dalle 4 alle 6 settimane: il numero di sedute dipende da fattori come la tipologia e la quantità di inchiostro usato, la zona del corpo dove è stato fatto, da quanto tempo è presente sul corpo e la profondità di iniezione dell’inchiostro.

ClioMakeUp-rimozione-tatuaggi-togliere-cancellare-permanenti-come-si-fa-Eva-LongoriaDirettamente da uno snap di Eva Longoria: la sua ultima seduta per la rimozione di un tatuaggio sul polso. Eva non ha nascosto il dolore e ha ammonito i ragazzi: “Se temete che fare un tatuaggio sia doloroso, sappiate che rimuoverlo fa molto molto MOLTO più male. Quindi, pensateci bene prima!!”

Ragazze non abbiamo ancora finito! Quali sono i colori che vanno via meglio con la rimozione laser di un tatuaggio, e quanto costa una seduta? Inoltre, se si è pentite di un tatuaggio ci sono anche altre soluzioni oltre al laser: scoprite di cosa si tratta a pagina 2!

9 COMMENTI

  1. https://uploads.disquscdn.com/images/2a39b181835b5a80ebbac827988c8e7233307fdb4703d051c14e21555f497f85.jpg I tatuaggi vanno fatti con cognizione di causa. E’ necessario rifletterci non una ma 1000 volte prima e farli sempre e solo dietro una motivazione forte. Io ne ho solo uno e ci ho riflettuto tanto più per la paura che per altro. Ma alla fine l’ho superata e tornando indietro lo rifarei molto prima (pochissimo dolore). E’ un tatuaggio che ho voluto fortemente perchè rappresenta il legame con mio padre scomparso 10 anni fa. Un fiore di ciliegio (l’albero che lui ha piantato quando sono nata io e sotto il quale ho bellissimi ricordi d’infanzia) e una farfalla perchè lui mi diceva sempre: devi essere sempre libera e leggera come una farfalla che le cose belle se le va a cercare e non aspetta.
    Purtroppo le cicatrici restano quindi si pensateci bene prima di procedere a un tatuaggio

  2. sto facendo un cover up in questi mesi: per coprire un bracciale fatto a 19 anni “per moda” per ora ho fatto 3 sedute da 3 ore l’una. il risultato è molto bello ma coprire non è semplice come pensavo 🙂

  3. Splendido tatuaggio e ancor più bella la storia che c’è dietro. Grazie di averla condivisa con noi.

  4. Io ho due tatuaggi molto grossi. Ci ho pensato davvero tanto e ho riflettuto molto sul soggetto da fare. Adesso sono più che contenta di averli fatti, proprio perchè la scelta è stata meditata, fatta con maturità e non per seguire la moda.

  5. volevo coprire il simbolo del mio segno zodiacale xke mi ricordava l iniziale del mio ex con la tecnica del cover up.
    avevo deciso di fare un fiore di loto sfumato…risultato ho la testa di un carciofo sulla caviglia,completamente nera ed enorme.
    dovro fare il laser ma ho paura del dolore e del costo

  6. Mi sono sempre piaciuti i tatuaggi ma ho deciso di tatuarmi solo quest’anno, perché finalmente ho deciso i soggetti che più mi rappresentano, disegnandomeli, e soprattutto la zona del corpo da decorare. È come se ce li avessi da sempre e attendo l’ ispirazione per la prossima seduta….

LASCIA UNA RISPOSTA