Ciao ragazze!

Oggigiorno viviamo in quella che potrebbe essere definita l’era dello smart (in italiano, “intelligente”): smartphone, smart tv, smart tablet…il progresso tecnico-scientifico, insomma, ormai sta permettendo a tantissimi strumenti presenti nel nostro quotidiano di diventare sempre più avanzati, con funzionalità all’avanguardia capaci di conformarsi il meglio possibile ai nostri bisogni soggettivi!

La rivoluzione smart, però, non ha lasciato indenne nemmeno l’universo beauty, e sta proponendo sul mercato innovazioni capaci di offrirci dei device e dei prodotti che ci offrono la possibilità di personalizzare, il più possibile, la nostra beauty routine! Sieri individuali, app con cui individuare il nostro tipo di pelle e creme fatte apposta per noi: fantascienza? Non più, perché la bellezza smart sta diventando una realtà sempre più concreta! Volete scoprire alcune delle più innovative invenzioni tecnologiche degli ultimi tempi a riguardo? Allora non vi resta che continuare a leggere il post, bellezze ;-)!

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (17)Ecco, per questo post oggi sfoggio un look un po’ “futuristico” eheh!

SIERI E CREME PERSONALIZZATE GRAZIE AGLI ESPERTI

Comincio con il dire che, la personalizzazione sempre più esatta e precisa dei prodotti che stanno alla base della propria beauty routine, è un desiderio molto diffuso e perseguito già da tempo, servendosi, innanzitutto, della dimensione smart…degli esperti!

Uno dei brand che ha cominciato proprio formulando composti su misura è Kiehl’s che, nato come farmacia nel 1851, si è evoluto realizzando creme a base di ingredienti erboristici e naturali personalizzati!

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (7)Credits: departures.com

Oggigiorno il marchio propone, nei suoi punti vendita, un servizio di skincare personalizzato il cui risultato sono le Apothecary Preparations, dei concentrati viso creati grazie al consulto di un esperto Kielh’s!


ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (6)Kiehl’s, Apothecary Preparations. Prezzo: 95€

Dopo aver parlato approfonditamente con l’esperto, si sceglieranno, insieme a lui o lei, i componenti più adatti per far fronte alle necessità della propria pelle (come, ad esempio, il dover minimizzare i pori, l’attenuare le rughette o ridarvi luminosità)!

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (8)Credits: kleo-beaute.com

Un servizio analogo, a partire dal 2015, è offerto anche negli store Bottega Verde in cui, con uno strumento digitale mirato, si può far analizzare la propria pelle individuandone la tipologia e il livello di idratazione, il tutto in vista della realizzazione de La mia crema, cosmetico personalizzato e creato ad hoc!

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (12)Bottega Verde, La mia crema viso personalizzata. Prezzo di lancio: 29,99€ 

Questo step è seguito anche dalla compilazione di un questionario relativo alla propria beauty routine e alle attenzioni quotidiane che si prestano al proprio viso, oltre alla scelta della profumazione che si gradisce di più ( anche se ce ne sono, al momento, soltanto due).

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (13)Il test della pelle! Credits: c–makeup.blogspot.it

Una volta fatto questo test, la crema personalizzata sarà consegnata dopo circa 2-3 settimane, e la si potrà andare a ritirare in negozio!

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (16)Credits: bottegaverde.it

SIERI VISO CUSTOMIZZATI IN 3 MINUTI!

E ora, parliamo di tecnologia online! Il brand SkinInc permette di realizzare il proprio siero viso personalizzato con un questionario online senza doversi recare in negozio e, in tre minuti, proporrà un identikit della pelle elaborato tenendo conto di fattori come la sua sensibilità, l’età o la presenza di rughe e discromie.

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (1)Parte del questionario di SkinInc! Credits:iloveskininc.eu

Una volta terminata la diagnosi, sul sito saranno mostrati i tre sieri più adatti alle proprie esigenze, da mescolare insieme per ottenere la propria formula personale, da utilizzare quotidianamente e che sarà spedita direttamente a casa vostra! Comodo, non trovate ;-)?

ClioMakeUp-Crema-Personalizzata (3)Credits:iloveskininc.eu

Bellezze, non ho ancora terminato, infatti nella pagina successiva vi parlerò delle nuove frontiere della bellezza smart! App per creare le proprie creme, device futuristici e test del DNA (!) in chiave beauty sono il focus di pagina 2: non perdeteveli!!!

76 COMMENTI

  1. figata! quel coso di NuSkin mi sembra tanto da film di fantascienza! se ci mettevano anche un po’ di azoto liquido che quando apri il coperchio viene fuori la nebbia meglio ancora! ma adesso vado a vedermi il sito di Hekatè 190€ per test del DNA e crema non mi sembrano neanche tanti

  2. Argomento interessante : è una bella cosa poter personalizzare una crema. Per questo stimo tantissimo chi le creme se le sa spignattare: io ho imparato a fare quelle più semplici, come le col cream, ma non ho la pazienza per queste cose. Però la soddisfazione è impagabile!

  3. La personalizzazione è l’ultima frontiera del marketing… nemmeno il beauty poteva esimersi! E comunque trovo sia giusto, non è detto che tutte le pelli secche siano uguali e che un prodotto funzioni al 100% su tutti. La prossima volta che capito a Roma vado da khiels e chiedo

  4. Ciao Clio!! Da Khiels è tanto tempo che lo fanno, ma costa un patrimonio!! Praticamente si parte da una base (che mi sembra costi intorno ai 20/25 euro) e si aggiungono le varie componenti. Il prodotto finale in genere costa circa 50 euro.
    Mi interessano molto quelle di skinInc., andrò sul dito a dare un’occhiata.

    PS. la buona notizia del giorno è che Kat von D è ufficialmente arrivata nei sephora francesi e in una manciata di settimane dovrebbe arrivare anche qui da noi!! <3

  5. che brava! io non saprei da che parte prendere e di sicuro ci vuole tanto studio per farsi le creme da sè … però deve dare tanta soddisfazione!
    mi incuriosivano i kit fai da te della saponaria, penso che proverò il kit per fare il sapone… che poi potrebbe essere carina come idea regalo

  6. Ciao Clio!!! Interessante questa opportunità di personalizzare la propria crema! Proverò ad andare da khiel’s o da bottega verde.. davanti a quest’ultima ci passo praticamente ogni giorno davanti, ma non mi ero mai accorta di questo servizio 🙂 un bacione!

  7. mmmm non so, ho provato a fare quella di Hekate e fino al punto di chiedermi che pelle ho e cosa vorrei dalla crema è andata bene ma poi quando mi ha chiesto di creare anche la composizione sono andata nel panico hahahahahaha MA NON NE HO LA PIU’ PALLIDA IDEAAAAAAAAAA
    Non so se sia meglio o no… dovrei provare in effetti … metto tantissimo acido ialuronico e vitamina c più un milione di anti age… secondo voi va bene? hahaha

  8. mi auto rispondo per dirvi che sono andata a vedere il sito Hekatè e vari dibattiti a riguardo .. lasciamo perdere, tutto marketing! intanto non c’è spiegato nulla riguardo il test DNA, in che laboratorio lo fanno, cosa analizzano, che risultati ottengono .. e guardando poi le creme personalizzate penso proprio che abbiano delle basi già pronte a cui aggiungono attivi e qualche ingrediente per rendere la crema un pochino personalizzata ma nulla che tu non possa già trovare in commercio! senza considerare poi che da normativa vigente i prodotti commercializzati devono essere testati e certificati per essere venduti, sia i singoli ingredienti sia la formula finita, a spanne tra il tempo infinito e i costi delle analisi non è pensabile che ti facciano una crema solo per te a 190€

  9. Ciao! In effetti mi sorgeva il dubbio su come potessero fare entrare in commercio prodotti del genere e tu mi hai risposto 😉
    Anche l’associazione test del DNA-crema personalizzata mi lascia abbastanza perplessa.. andrò ad informarmi!

  10. Delle cose fatte con software uhm.. mi fido e non mi fido…preferisco, se proprio sono convinta a fare una cosa del genere, a farmi comunque vedere da un esperto del brand, come la nostra amica Ki.
    La cosa di bottega verde mi intriga:di solito non mi fa impazzire la composizione delle loro creme o siero, ma per il prezzo che propongono mi va di provare.
    Il servizio che propone la kiehl’s mi piace ed è uno dei miei piccoli sogni nel cassetto, costa un sacco e per adesso ci sono altre priorità.

  11. sì esatto! dopo in pausa pranzo mi guardo il video di spiegazione, ma pare che ci sia la testimonial che si struscia il cotton fiocc sul viso :-)))) a mo’ di CSI dei poveri!

  12. Ragazze vi ringrazio, ma vi assicuro che le cold cream sono a prova di idiota! le creme da spignatto di alto livello sono ben altre, ma non sono capace di farle!

  13. Buono a sapersi!.. la cosa è interessante la prossima volta che vado da Kiehl’s… chiederò maggiori informazioni.. chissà che non si risolvano i miei problemi di skin care!.. anche se dopo aver provato di TUTTO sono un po’ guardinga!

  14. Davvero molto affascinante! Mi interessa sapere se poi i risultati ci sono davvero e se siano migliori rispetto all’uso di una crema standard.

  15. Io le mie creme me le faccio da sola, quindi ho risolto il problema all’origine!! Ho imparato a farlo un po’ per volta e ora sono abbastanza brava e veloce 🙂
    Mi faccio la crema viso, contorno occhi, crema corpo, struccanti e detergenti

  16. Bravissima, anche faccio la stessa cosa, spignatto da 4 anni, sia cosmetici che prodotti di make up ed ho risolto molti miei problemi e soprattutto posso personalizzare ogni prodotto, e nuance, a seconda delle mie esigenze. Comunque è una bellissima idea questa della personalizzazione delle creme, perché non tutte, come noi, possono avere la voglia o il tempo di autoprodurre. 🙂

  17. Non sapevo che da Kihel’s facessero questo servizio! O_O Quando finisco il midnight recovery ripasserò lì e chiederò 🙂
    Sono andata sul sito della Skin Inc: è risultato che ho la pelle stressata. Secondo loro dovrei usare un siero con: Chlorella (che illumina e riduce i punti neri), Vitamina B3 (per la pelle problematica) e Vitamina A (per migliorare il tono della pelle e minimizzare le occhiaie). però costa un patrimonio XD
    Bottega Verde… essendo molto più alla portata piuttosto proverei da loro! XD

  18. Immaginavo costasse tanto, la personalizzazione è la nuova frontiera ma il prezzo è ancora proibitivo. Ho fatto anch’io il test della pelle ma non mi ha proprio convinto questo sistema…sarebbe bello giocare al piccolo chimico ma francamente credo che molto per la pelle si faccia dall’interno, con sana alimentazione, bevendo tanta acqua e avendo uno stile di vita adeguato. L’ho notato con me, che dopo gli eccessi alimentari ho una pelle orribile, mentre quando sono brava la mia pelle risplende (a parità di creme).

  19. Vuol dire crema fredda, perché è molto rinfrescante. E’ a base di acqua di rose, cera d’api ed olio.

  20. L’idea mi sembra interessante, ma sono scettica sulle app e sul test del Dna, non mi è molto chiaro il nesso con la crema per il viso.

  21. È quello che stavo pensando anch’io…magari il test del DNA può dirti se hai più o meno tendenza ad invecchiare, ma da lì ad individuare la crema adatta…boh…

  22. Concordo in pieno!! Io da qualche mese per motivi alimentari (allergie), ho cominciato a mangiare tanti Avocado (più o meno 6/7 la settimana), e ho notato un miglioramento incredibile della pelle. Super consigliato!!

  23. L’idea di una skincare personalizzata mi intriga molto, ma sono un po’ scettica sul test del DNA e non ne vedo l’attinenza con la crema migliore per la nostra pelle… Ha sicuramente più senso andare in un negozio (che sia Kiehl’s o Bottega Verde) dove un esperto magari con macchinari appositi ti dice il tipo di pelle e quello più adatto a te! Chissà magari una di ste volte faccio la pazzia!

  24. Considerando che l’azione cosmetica è limitata agli strati superficiali della pelle e che poco incide in percentuale sui problemi e sull’invecchiamento, direi… tanto rumore per nulla!

  25. Ciao! Le combinazioni vengono suggerite dallo stesso brand sulla base della tua pelle. Ad esempio il mio siero è a base di liquirizia, acido ialuronico e ceramide e dedicato alle pelli secche e sensibili. Io mi sto trovando benissimo!

  26. Bho…non è che c’è il gene”invecchiamento precoce” o “rughetta” o secchezza della pelle”!

  27. waaaw!!! il siero dell kiehl’s mi ispira molto ma 95,00 euro insomma :/ dato che non ho particolari esigenze forse è un po troppo esagerato

  28. L’ho un mese fa, quando mi sono alzata al mattino ed ero struccata…la pelle era più morbida, più liscia, con meno rossori e con meno brufoli.
    E’ una bella sensazione perchè sono potuta passare ad un fondotinta molto più leggero, di quelli molto liquidi e poco coprenti, e uso anche molto meno correttore =)

  29. Purtroppo dalle mie parti non ci sono questi negozi..
    Infatti ho deciso che inizierò ad approfittare delle amiche che viaggiano più spesso di me!

  30. Ciao @cliomakeup-9b8619251a19057cff70779273e95aa6:disqus il mio ragazzo me l’aveva regalata per natale ed in effetti mi hanno dato un report dove spiega la mia predisposizione genetica all’invecchiamento e su altre attività della pelle

  31. ciao ho visto che per configurarti la crema gli ingredienti sono consigliati in rosa… in effetti non sembra semplice capire come funziona…
    Tra l’altro per provare hanno anche un kit di 6 creme dove potrai scegliere la consistenza, le fragranze e provi anche gli ingredienti! Io l’ho regalata una a mia mamma 😉 Vediamo che succede…

  32. Tra l’altro ho visto sulla loro pagina Facebook che anche Hekatè usa un macchinario per la diagnosi della pelle… solo che bisogna andare nei centri autorizzati… 🙁

  33. Più che altro la pelle dipende da tanti altri fattori, il clima, il cibo, la vita che conduciamo…due persone diverse con caratteristiche simili a priori magari sono diversissime!

  34. Sì, poi penso che comunque siano analisi piuttosto avanzate che costano ben più di 190 €. Poi la predisposizione genetica si combina con tanti altri fattori (stile di vita, alimentazione etc), per cui è un po’ difficile fare previsioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here