Ciao a tutte!

Ecco a voi un’altra puntata della rubrica Make-up dal mondo, in cui vi parleremo di un paese europeo: l’Olanda! Una ragazza del Team vi si è recata di recente e, per l’occasione, ha intervistato nella capitale due esperte di bellezza, rispettivamente di nazionalità olandese ed italiana!

Con questo post speriamo, così, di potervi dare una panoramica dettagliata dei trend di bellezza e make-up che spopolano nel paese dei mulini a vento: siete curiose di scoprire quali sono? Non vi resta, allora, che continuare a leggere per scoprirlo ;-)!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-18

 

Una delle prime cose che ha molto colpito la nostra inviata in Olanda è stata la grandissima quantità di negozi e di profumerie dedicati al make-up, spesso ravvicinati tra loro e decisamente più consistente di altre metropoli come, ad esempio, Milano o Londra!

Lo stupore, però, è derivato piuttosto dal contrasto di questo fatto con il make-up della maggior parte delle donne olandesi, che, a primo impatto, è risultato quasi sempre…assente!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-15La fashion blogger Andy Torres, seppur di origini messicane, ha uno stile molto olandese, incentrato sul make-up no make-up! Credits: zimbio.com

La scelta in fatto di brand e tipologie di prodotti è molto ampia e, di frequente, propone una grande attenzione alla qualità e alla naturalezza degli ingredienti utilizzati. Oltre ai classici brand quali MAC, Bobbi Brown o Benefit, un marchio molto noto è, infatti, MICABella Cosmetics, specializzato in trucco minerale, non testato sugli animali, ipoallergenico ma con coprenza a lunga tenuta.

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-5Lo store MICABella Cosmetics di Amsterdam. Credits: treatwell.com

Sono diffusi anche brand dedicati esclusivamente alla pelle delle donne dalla carnagione olivastra e nera, tenendo conto della realtà cosmopolita olandese: uno di questi è Black Opal, che offre una grande varietà di tonalità!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-4Uno stand Black Opal. Credits: createdbypaulaworld.blogspot.it

Ma ora veniamo alla nostra prima intervistata: Nathalie, che lavora per Benefit in una profumeria Douglas nel centro di Amsterdam!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-1Ecco Nathalie!

Nathalie, non solo da esperta di trucco ma da olandese, ha potuto confermare l’impressione iniziale che ha avuto la sua intervistatrice, affermando che, generalmente, le donne, in questo paese, hanno come priorità la praticità e il risparmio di tempo, ragion per cui, nella maggior parte dei casi, non si truccano!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-8Praticità prima di tutto, anche negli spostamenti con le famose biciclette! Via Flickr

Uno dei particolari, però, a cui prestano molta attenzione sono le sopracciglia che, se ben curate e tenute in ordine, sono effettivamente capaci di reggere da sole un look completo!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-6Uno dei prodotti best seller è, infatti, il Ka-Brow! di Benefit, di cui potete trovare la recensione QUI!

Nathalie ha sottolineato come, tra i prodotti più venduti in profumeria, ci siano dunque, oltre a quelli mirati alle sopracciglia, quelli per la base viso: fondotinta, correttori, ciprie e prodotti per lo sculpting stanno, infatti, alla base di un look pratico e naturale!

ClioMakeUp-Make-up-Olanda-11Via Youtube

Le donne osano un po’ di più per il make-up serale, prediligendo il trucco labbra al trucco occhi: insomma, tra una risata e l’altra, Nathalie ha confermato che le ragazze olandesi, sebbene amino molto beauty guru come Nikkie Tutorials, nella realtà di tutti i giorni non prendono affatto ispirazione da lei ;-)!

ClioMakeUp-Make-up-OlandaLa youtuber e beauty guru olandese Nikkie Tutorials, molto nota per i suoi trucchi scenici e il suo amore per l’illuminante :-D! Via Youtube @Nikkie Tutorials

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva, infatti, vi parleremo della testimonianza di Guya, esperta beauty italiana trapiantata ad Amsterdam! Make-up Olanda e curiosità: andate a pagina 2 per scoprire quali sono!

45 COMMENTI

  1. Buongiorno! Non sono mai stata in Olanda ma é certamente uno dei posti che vorrei vedere, un paio di anni fa stavamo per partire per un viaggio in auto tra Olanda e Belgio, ma poi abbiamo optato per la Francia. Comunque in tema di stile, in giro per l’Europa ho conosciuto molti olandesi e credo che l’articolo dica la veritá non sembrano cosi attenti a questo aspetto.

  2. Adoro questa serie di articoli sul make up nel mondo ❤ Non vedo l’ora di leggerne degli altri, sarei molto curiosa della Svezia, perché ci ho vissuto per un po’e mi era sembrato di notare che le ragazze avessero tutte la pelle molto bella nonostante il freddo!

  3. Ma allora perché tutti quei negozi beauty più che in altre metropoli????addirittura più consistenti…qualcuno comprerà?e cosa se nn interessa né il make up e neanche la skin care??misteri…

  4. Una metropoli con diverse etnie deve essere sempre al passo , ci sono delle donne arabe che si truccano tantissimo e oltretutto bellissime , non sono mai stata in Olanda ma , quando vado a Ginevra vedo ragazze che altro che fotomodelle … mi imbambolo a guardarle . Ciao e buona domenica

  5. Facevo la promoter alla stazione centrale di Palermo ed ho visto ragazze di ogni etnia sfrecciarmi davanti per un pò di anni, le donne dei paesi freddi sono quelle che si truccano meno, pelle splendida, poche volte ho visto brufoli o segni sulle pelli candide…e quelle un pò avanti con l’età le trovo di una eleganza assoluta, imbiancano con naturalezza i capelli o li tingono dei colori più disparati e restano sempre adorabili. Ho un’amica belga, ha 67 anni, mai un filo di trucco, porta un caschetto tutto bianco ed è Adorable

  6. Abito in Olanda da due anni (come potete vedere dal mio nome utente appena creato eheh). In realtà non è vero che qui ci sono più profumerie che in altri Paesi…in ogni città le due grandi profumerie sono IciXLParis e Douglas, seguite poi da Etos e Kruidvat, che hanno prodotti di fascia più bassa (Rimmel, Maybelline…) e meno scelta. Purtroppo quando qualcuno viena in Olanda visita Amsterdam, e si illude che tutta l’Olanda sia così. Purtroppo nella maggior parte delle città c’è molta meno scelta in quanto a prodotti. Per esempio, nella mia città (100.000 abitanti) le due profumerie più grandi non tengono marche “particolari” come MAC, Armani o Urban Decay, e devo perciò andare a fare shopping a Amsterdam o a Utrecht. Trovo facilmente qualsiasi cosa di Essence e Catrice, ma la Revlon è introvabile (anche a Amsterdam), così come la Stila e Roger Gallet per lo skincare. Di Maybelline trovo molti meno prodotti che in Italia. Gli olandesi amano molto le marche locali, come la Rituals, che non è male ma mi pare cara per quello che è.

  7. Considera che anche il turismo può avere un grosso impatto. Ad Amsterdam ho visto più turisti che olandesi 😉 ti faccio un esempio banale, i nostri negozi di alta moda/lusso al centro città: si rivolgono principalemente a una clientela straniera. Magari anche per loro i consumatori potenziali sono abbastanza da giustificare localizzazione e elevato numero di punti vendita.

  8. ciao! in Svezia ci vivo e il trend è un po’ cambiato rispetto a quello che vedevi tu: oggi vanno di moda i mascheroni, contouring pesante, sopracciglia finte e spesse. Si truccano fin dai 12 anni; hanno tuttora la pelle liscia e quasi priva di imperfezioni (beate loro, saranno genetica e il freddo che mantiene giovani!). Per quanto riguarda i capelli, le bionde spesso si fanno castane per “spiccare”, e un altro colore che va molto è il platino con radice scura -_-
    ciao, Ornella

  9. Immaginavo che fosse così, quando ho letto il post ho subito pensato “beh tu sei ad Amsterdam è ovvio che ci siano un sacco di profumerie, è come se andassi a Roma o Milano qui in Italia! Ma nel resto del paese non sarà così” e infatti te me lo confermi XD

  10. io mi ci troverei a nozze allora 😀
    comunque la stessa Nikkie in un video ha detto che nella vita “reale” quasi non si trucca

  11. Io sono andata ad Amsterdam a Natale, per il secondo anno consecutivo, e devo dire che mi ha stupito non poco vedere uno store della MAC ogni 10 metri, quando qui a Torino fai fatica a trovarne 2; un altro brand che mi ha scioccato è Kiko, anche di questo tantissimi store. Devo dire che se avessi il post avrei guardato meglio… hiihih comunque confermo che le olandesi si truccano pochissimo… besosss

  12. Bellissima questa serie di post
    Comunque ripensando al mio viaggio devasto ad Amsterdam tre anni fa, devo dire che non ho proprio avuto il tempo/la forza di far caso ai negozi di makeup e alla beauty routine del posto

  13. Comunque si concordo…. freddo e vento fortissimo che, in aggiunta alle ore piccole, mi avevano distrutto la pelle

  14. Mi piacciono le olandesi . Mi piace lo stile no make up make up. Mi piacerebbe sapere come si truccano in Svizzera

  15. Mio figlio è stato ad Amsterdam a Natale, ma stranamente sul trucco delle olandesi non mi ha detto nulla!

  16. Che belli questi post….di Amsterdam ho il bellissimo ricordo di un fine settimana di pioggia e di sole nel luglio del 2012!

  17. Per me le donne olandesi sono bellissime : alte (anche più di me che sono 177), bel fisico magro e slanciato, occhioni grandi, naso fiammingo all’insù

  18. Clio fai un articolo di questo genere sull’ISLANDA? Tu ci sei stata, sono proprio curiosa di sapere le abitudini makeuppose delle donne nei paesi molto freddi e con poche ore di luce! Spolliciate se interessa anche a voi ragazze!:)

  19. Adoro questi post! Adoro scoprire le abitudini di donne appartenenti ad altri paesi! Sono attratta dagli stores presenti in altri stati, marchi che non ho sentito mai, vedere cosa vendono e scoprire anche (peccato) che anche se le ragazze non ritengono una cosa indispensabile il truccarsi, i brand propongono comunque una larga selezione di colori e prodotti.

  20. Anch’io sono affascinata dal make-up Charlotte Tilbury! Spero di trovarlo presto anche in Italia! Mi piacerebbe vedere dal vivo quelle meraviglie

  21. Urge tornare ad Amsterdam.
    Non solo perché quando ci sono andata il Rijksmuseum era in ristrutturazione….
    Ma pure per un po’ di shopping!

  22. E certo in un paese anticonformista poteva essere il contrario? Contente loro….personalmente il make up rappresenta un momento di completo piacere ed entrare in profumeria e perdermi fra i prodotti e la loro confezione è impagabile

  23. Ciao team, ho vissuto e lavorato 4 mesi in Olanda. Le mie conoscenti usavano solo il fondotinta leggero e a volte la matita nella rima interna. Confermo tutto. Ci sono molte ragazze che tingono i capelli di colori pazzi

  24. È proprio come dici. Olandesi quasi non ce ne sono un altro pochino. Pensa che ho lavorato a amsterdam conoscendo solo l’inglese, tanto erano tutti stranieri

  25. Wow, grazie per l’aggiornamento Ornella! Un po’ una delusione che anche lì siano arrivati così tanto contouring &co. soprattutto, come dicevi, per la loro pelle da invidia! Io quando stavo lì rosicavo un sacco perché sembravo mastro ciliegia in mezzo a a tutti quegli incarnati senza difetti

  26. Ciao a tutte,
    per forza di cose le olandesi non prediligono il trucco…la maggior parte di loro hanno pelle di porcellana, incarnati perfetti e grandi occhioni azzurri…Cosa farsene del make up quando si sta così bene al naturale?
    Poi la quantità di brand e negozi di make up è relativa al fatto che si è presa in considerazione Amsterdam, che è la capitale dell’Olanda e come tutte le capitali, si trova di tutto…non credo che in un’altra città semi sconosciuta di questa nazione sia la stessa cosa!

  27. Molto belli questo post! aspetto (se mai lo farete) il post sull’Argentina! mio paese di origine! Besos!!!

  28. dalla descrizione di Morena confermo che il trend è uguale anche in Danimarca! Anzi si passa da quelle senza un filo di trucco a quelle con le ciglia finte alle 10 di mattina per andare in palestra! In Danimarca hanno la fissa anche con il solarium, infatti molte ragazze ne fanno così tanto abuso che sono arancioni! Per quanto riguarda la tinta, molte si fanno scure per spiccare appunto 🙂 ed alcune hanno i capelli rosa adesso 😛

  29. Adoro i prodotti di Charlotte Tilbury! Sarà anche perché ogni volta che vedo un suo video scatta l’allarme “COMPRA!! COMPRA!! COMPRA!!”, ma è proprio per il packaging! Ad aprile tornerò a Londra (ci porto il moroso che non c’è mai stato) e devo farmi la lista!! XD purtroppo non porterò il bagaglio da stiva, quindi devo stare attenta a cosa compro, ma almeno un rossetto di quella marca non mi scappa!!!! XD

  30. Più leggevo la tua descrizione delle donne olandesi, più mi scavavo la fossa, che dall’alto del mio 1,60 ho fatto ben poca fatica a scavare…..

  31. È proprio vero che non riusciamo mai ad accontentarci di quello che abbiamo : noi mediterranee sogniamo il blondo platino naturale e loro si fanno scure

  32. Il mio top assoluto tra quelli che ho potuto provare è la palette Dolce Vita, ne aveva parlato amche Clio. Trovo che per la mia pelle chiara ma calda e i miei capelli castano ramati sia la perfezione dell’eleganza! Inoltre il colore più chiaro, uno champagne dorato non troppo intenso, è talmente bello che lo uso come base illuminante praticamente per tutti i trucchi che faccio

  33. In una donna l’altezza non conta 🙂 : se una é carina lo è sia di 150 che di 183.
    Infatti, come già scritto, sono estimatrice anche delle bellezze asiatiche : molte di loro sono minute e non alte

  34. secondo me lo fanno per seguire le mode del momento dato che, per quel che vedo io, la pelle continuano ad averla priva di imperfezioni.

LASCIA UNA RISPOSTA