Ciao a tutte!

Con i suoi 90 anni di storia, L’Academy Award, meglio conosciuto come Oscar, è il premio cinematografico più importante la mondo, nonché il più antico; è quindi inevitabile che nel corso delle sue 88 edizioni non siano mancate le polemiche circa le assegnazioni di un riconoscimento che è di fatto percepito come la più alta onorificenza nel mondo del cinema.

E dato che ormai siamo in pieno “odore di Oscar” – manca infatti circa un mese e mezzo all’edizione del 2017 – in questo articolo abbiamo pensato di “spettegolare insieme” sugli Award più controversi di tutti i tempi, quelli che hanno più sopreso (e in alcuni casi indignato) pubblico, critica e addetti ai lavori! Se siete curiose di sapere quali sono, andate avanti a leggere!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-1Non ci crede nemmeno lei ;-D! Ahahaha!

1) MARISA TOMEI E MIO CUGINO VINCENZO (1992)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-2-marisa-tomei.jpeg

Iniziamo con quello che è forse l’Oscar più criticato di sempre: alla 64esima edizione degli Academy Award, il film Mio cugino Vincenzo non era propriamente il favorito e ancor meno lo era Marisa Tomei per il premio a migliore attrice non protagonista, per cui erano in concorso colleghe ben più quotate, come Vanessa Redgrave e Miranda Richardson.


cliomakeup-oscar-piu-controversi-3-marisa-tomei

Difatti, subito dopo la premiazione hanno iniziato a girare voci che il presentatore, Jack Palance, fosse ubriaco o che semplicemente avesse… letto il nome sbagliato!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-4--marisa-tomeiNegli ultimi anni Marisa Tomei si è riscattata: ad esempio, a noi è piaciuta moltissimo in The Wrestler, e a voi?

2) TOM HANKS E FORREST GUMP (1994)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-6-forrest-gump

Restiamo negli anni Novanta con un film che puoi solo amare o odiare: Forrest Gump è stato accolto prevalentemente in modo molto positivo dalla critica e dal pubblico, ma c’è anche chi l’ha definito sopravvalutato, retorico, melodrammatico.

cliomakeup-oscar-piu-controversi-5-forrest-gumpVoi da che parte state? Tra quelle che lo riguardano una volta all’anno (versando puntualmente fiumi di lacrime ;-)) o tra quelle che non ci hanno trovato nulla di speciale?

Di fatto, nel 1995 Forrest Gump ha letteralmente dominato la cerimonia degli Oscar: ha vinto premi per miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista a Tom Hanks, migliore sceneggiatura, miglior montaggio e migliori effetti speciali. La polemica fu dovuta al fatto che in lista c’erano altri capolavori, come Le ali della libertà – che era il super favorito – e Pulp Fiction, che si sono visti soffiare la vittoria da Forrest statuetta dopo statuetta. A mordersi i gomiti più di tutti? Probabilmente il povero John Travolta, che aveva rifiutato il ruolo di Forrest e che sperava di aver puntato sul cavallo vincente, interpretando il mitico Vincent Vega per Quentin Tarantino.

3) IL PRIMO ROCKY (1976)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-9-rocky

Siamo tutti d’accordo che Rocky avrebbe meritato di vincere contro Apollo Creed, ma possiamo dire lo stesso del film Rocky contro… per esempio Taxi Driver?

cliomakeup-oscar-piu-controversi-10-rocky

Questo è ciò che è successo nel 1977, quando il film realizzato in solo 28 giorni e un bassissimo budget, dopo aver sbancato al botteghino si conquistò tre Oscar, per miglior film, miglior regia e miglior montaggio. Ai tempi, si scatenò un polverone, per via degli altri candidati ben più blasonati (come, appunto, Scorsese o anche Sidney Lumet con Quinto Potere) che Rocky ha decisamente buttato al tappeto!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-8-rocky

Ragazze, siamo a metà: lo sapevate che anche il nostro Roberto Benigni è stato oggetto di attacchi dopo aver ricevuto gli Oscar per La vita è bella? E che Adrian Brody secondo molti NON è stato il miglior attore protagonista ne Il Pianista? E in diversi si sono espressi CONTRO la trama di The Milionarie? Vi raccontiamo tutto a pagina 2!

80 COMMENTI

  1. Già. Ci saranno sempre le polemiche. Sempre.
    Io ho notato anche che quasi sempre vincono gli attori che interpretano i personaggi realmente esistiti. Marion Cotillard per Piaf, Forrest Whitaker per Ultimo re di scozia, Helen Mirren per The Queen – e così via. Poco importa se tra i nominati c’è un’interpretazione del secolo – se qualcuno doveva “studiare” un personaggio storico, la statuetta va a lui.

  2. Io degli Oscar non ho mai capito quali criteri usino per selezionare il vincitore…ogni anno rimango perplessa…vedi il “povero” Leo quanto ha dovuto aspettare per il primo Oscar nonostante il successo infinito di pubblico…e forse alla fine non l’ha vinto nemmeno con la sua interpretazione migliore.
    Ps : io sono del clan “guardo Forrest Gump una volta l’anno e verso fiumi di lacrime”

  3. Credo che quando si parla di premi, qualsiasi essi siano, ci saranno sempre delle controversie sulla legittimità dei vincitori. Personalmente, dei film menzionati io sono perfettamente d’accordo, ma dipende molto dai gusti personali di ciascuno: chi non sopporta Tom Hanks come attore, ovviamente avrebbe preferito qualsiasi altro candidato e la stessa cosa vale per la regia, la sceneggiatura e via discorrendo… È di questo modo di pensare non sono immuni nemmeno i critici cinematografici e i vari giornalisti che scrivono su questo tema.

  4. A me Forrest Jump é piaciuto molto, cosi come la vita é bella non credo abbia “rubato” nulla, anche the millionaire per me é un bel film, non so se da 8 oscar comunque non so perche ma io l’ho visto 8 volte

  5. Questo è il bello degli esami, non sai mai cosa aspettarti; e secondo me lo fanno apposta i critici a spiazzare i pronostici.

  6. mah, non sono d’accordo con le polemiche che citate, rocky è un bel film, era una cosa nuova, i premi derivati hanno segnato il cambio di un’epoca, Marisa Tomei lo strameritava quell’oscar. Stiamo ancora a discutere sul fatto che vincere può solo uno? si può essere d’accordo o meno, ma per quanto importanti siano i riconoscimenti, soprattutto a livello promozionale, non sono gli oscar che definiscono la qualità di un film… per esempio, pensate anche solo alle nomination… ricordate il capitale umano di Virzì? ebbe la sfortuna di capitare in lizza l’anno successivo alla Grande Bellezza che vinse l’oscar al miglior film straniero l’anno precedente e non si beccò nemmeno la nomination al miglior film straniero e secondo me invece se la sarebbe meritata e come… Viva Virzì!

  7. Sentite “La vita è bella” è meraviglioso. Punto. L’ho rivisto pochi giorni fa e mi ha emozionata come la prima volta. È vero, è un tema trattato da molti e spesso non è trattato bene, e magari c’è chi pensa (sbagliando clamorosamebte) di “vincere facile” incentrando un film su questo tema. Ma Benigni l’ha fatto con estrema delicatezza e passione, non rinunciando alla sua vena comica ma dimostrando magistralmente di sapersi cimentare anche in ruoli drammatici, equilibrando perfettamente il divertimento e il dolore. Poi sarà che io adoro lui…ma questo film è straordinario.

  8. La vita è bella se li è meritati eccome quegli Oscar! Il problema è che se non vincono tutto, gli americani non sono contenti…
    All’epoca andai al cinema a vederlo e l’emozione fu grande… ricordo anche la premiazione alla cerimonia degli Oscar, con la Loren che urlò “Roberto”!! Bellissimo!!
    Alcuni di questi film citati non li ho mai visti, ma posso dire che Rocky secondo me è un gran film, così come tutta la saga. Pensavo fosse un film sul pugilato e invece no. E amo il personaggio di Adriana che man mano diventa sempre migliore.

  9. Coooosa? Forrest Gump lo stava per fare Jon Travolta?! Cioè, mi sembrava perfetto nel gangster pasticcione di Pulp Fiction, ma non sarebbe mai riuscito a rendere la poesia e la semplicità di Forrest. Pericolo scampato!

  10. ci sono tanti film a cui io avrei dato tutte le statuette in palio ma non hanno vinto niente … ma penso sia normale che ciò che piace al grande pubblico non và sempre d’accordo con quello che sceglie la giuria, non so’ in base a cosa scelgono per il premio ma di sicuro non in base all’empatia che proviamo noi per un attore o una trama. Però Forrest Gump per me se li è meritati tutti e anche di più, Tom Hanks è uno dei più grandi attori di questo secolo e ogni film per me con la sua interpretazione diventa un top (l’ultimo che ho visto Sully mi è piaciuto molto) e anche la vita è bella, un film con quel tema è sempre difficile da interpretare e un Benigni in quel contesto non te lo aspetti

  11. sentite io sarò pure strana, ma (senza togliere plausi a Forrest Gump) assolutamente meritava l’oscar un film unico nella storia del cinema come Pulp Fiction… e comunque: polemica o no NON TOCCATEMI ROCKY! 😛

  12. Polemiche inutili. Poi c’è da dire che il parere della giuria spesso si scontra con quello della maggiorparte del pubblico, senza contare che anche una piccola parte di pubblico non è d’accordo con la maggioranza.
    Per quel che mi riguarda , a me non piace il modo di recitare di Jennifer Lawrence ma non la pensa così il grande pubblico e la critica, quindi si tratta puramente del mio, personalissimo, gusto.

  13. Bè, oddio… Per me l’interpretazione di diCaprio l’anno scorso non valeva l’Oscar! Però porello, finalmente l’ha ricevuto! Per Wolf of Wallstreet (Oscar 2014) assolutamente, ma Matthew McConaughey aveva la statuina in mano per Dallas Buyers Club, come ce l’aveva Jared Leto per lo stesso film.
    “La vita è bella” non si tocca. Gli Oscar li ha meritati tutti!
    Marisa Tomei magari l’Oscar non se lo meritava… ma “Mio cugino Vincenzo” l’ho visto èd è spettacolare! XD Ragazze, davvero, guardatevelo!

  14. Io e una mia amica siamo sulle sponde opposte: a me la Lawrence piace, lei invece non la può vedere e se c’è lei in un film piuttosto non lo guarda! O_O

  15. Taxi driver è diventato una leggenda ma Rocky è diventato un MITO…..ancora sembra di sentire l’eco del suo strillo”ADRIANAAAA”…….ahahhahahhahah….quindi per me quell’ Oscar è meritatissimo.
    Magari gli italiani sfornassero altri film del calibro della VITA é BELLA (oscar super meritato)e non quei demenziali cinepanettoni

  16. No vabbè non esageriamo XD, se il film effettivamente merita vado a vederlo nonostante il suo modo di recitare non mi dica granchè.
    Non provo antipatia verso il suo personaggio, la considero anche una bellissima ragazza! Ripeto, non mi piace solo il suo modo di recitare

  17. Sì sì, immaginavo che non fossi così estremista come lei! XD
    Infatti film come Joy oppure Il lato positivo lei non se li è visti!

  18. noooo! Davvero? Bè, non è sicuramente un film profondo ma piuttosto che certi cinepanettoni italiani preferisco mille volte “mio cugino vincenzo”!

  19. La voce rotta della Loren mentre annuncia il vincitore non me la dimenticherò mai…e ogni volta che ho visto quel film mi ha sempre lasciato qualcosa dentro…meritatissimI tutti i riconoscimenti.

  20. Orrore!!! Il Cinepanettone noooo! Mi costrinsero a vederne uno anni e anni fa…una tortura che ancora ricordo…
    Cinema indipendente tutta la vita..ci sono certe perle..ignorate …purtroppo..

  21. Nei casi di Marisa Tomei e di Adrien Brody la scelta era in effetti molto ardua (Daniel Day Lewis è stato super bravo in “Gangs of NY”). Poi, sappiamo tutti che quando c’è un filmacchione sulla Shoah è sempre in odore di Oscar.
    E a proposito di Shoah, vogliamo parlare di Ralph Fiennes nel 1993 in “Schindler’s List”? Candidato come miglior attore non protagonista, statuetta soffiatagli da Tommy Lee Jones per “Il fuggitivo”! Ecco, quella secondo me è stata un’ingiustizia: Tommy Lee Jones è un grande, ma in quel caso non reggeva il paragone con Fiennes.

  22. Anche io l’ho notato! E secondo me è molto più difficile rendere credibile un personaggio “finto” invece che “copiare” uno che esite già ed è molto più facile da “studiare”…

  23. L’unico che riesco a vedere è “Vacanze di Natale”, il primo, quello dell’83. gli altri mi fanno venire il nervoso! O_O

  24. Confesso di non aver mai visto Mio cugino Vincenzo! Però la Tomei mi era piaciuta in Before the Devil Knows You’re Dead (Onora il padre e la madre), a mio parere un bellissimo film!

  25. Nulla di profondo, però a me è piaciuto parecchio! Ci sono certe citazioni che ogni tanto in casa le tiriamo fuori dal nulla!

  26. Certo che mettere come candidati all’Oscar sia Forrest Gump che Pulp Fiction…..Non si può, dai, ci stava la doppia statuetta!

  27. No dai ragazze gli Oscar più immotivati e scandalosi sono stati a Shakespeare in Love come miglior film e Gwyneth Paltrow come miglior attrice……. quello sì che è stato una scandalo…anzi un vero shock XD

  28. Leonardo per il The Wolf of Wall Street. Se lo meritava tutto invece… andata a Matthew McCaunnaghy…. buuuuu!!!
    Ma gli Oscar sono sempre così. I più meritevoli mai premiati, basta pensare a Kubrick, Hitchcock… e lo stesso Scorsese che ha dovuto aspettare The Departed, certamente non all’altezza dei suoi precedenti come The Good Fellars o Taxi Driver, appunto. E non ci scordiamo le colonne sonore.. mai vinto Danny Elfman…vabbè, no comment.
    Sono sempre politacally correct, bisogna interpretare un malato per vincere, sebbene sia più difficile far ridire che deprimere.

  29. Vogliamo parlare di Gravity?? 7 oscar per un One Woman Show di due ore, pallosissimo e senza nessun particolare effetto speciale…

  30. Tranquilla, io guardo quasi tutto : che sia di nicchia, sperimentale, musicale, splatter, storico, sentimentale, horror, thriller, drammatico, commedia o demenziale

  31. Questo è verissimo. A volte penso “peccato, hai beccato un anno difficile. Se era l’anno scorso, avresti vinto.”
    Specialmente l’altr’anno e due anni fa ero in crisi. Meritavano di vincere in due o tre 😉

  32. Io amo Jennifer Lawrence. Ho visto quasi tutti i suoi film (diciamo quelli recenti tutti, devo recuperare quelli più vecchi. Da prima di Il gelido inverno.)
    E se ti vedi le puntate di David Letterman late show con lei come ospite – quella ragazza è una forza ♡♡♡

  33. A me lei piace tantissimo anche per come si pone! 😀 E’ fuori come un balcone, mi sembra una con la quale puoi parlare tranquillamente, dalle cose serie alle assurdità più totali… e come dimenticarsi di quella caduta sulle scale andando a ritirare l’Oscar? Per come ha reagito e per come ci ha scherzato su l’ho adorata ancora di più!! *w*

  34. No scusa ma qui ti devo contraddire: Il Dallas buyers club è troppo bello e Matthew McConaughey era bravissimo. Io ero scandalizzata dopo le nomination, avevo in mente il bel biondo palestrato e la febbre d’oro o cos’era.
    Ma poi ho visto il film, e ho capito.

  35. Dei film nominati ho viato solo Forrest Gump che mi è piaciuto, così come the millionaire. Ma come vengono assegnate le statuette? Chi vota? Non so come funZiona, non seguo nemmeno benissimo le premiazioni sinceramente.

  36. Secondo me questo succede perchè si tende a equiparare il film all’interpretazione. Schindler’s List è imparagonabile a Il fuggitivo, questo è palese, ma ricordo di essere rimasta colpita dall’interpretazione di Tommy Lee Jones, che in quel film è straordinaria. E non è vero che non regge il paragone con Fiennes.
    Sono solo due contesti diversi.

  37. Perché? A me McCaunnaghy proprio non mi ha colpito. Il solito dimagrimento, una tematica toccante, un’espressione quasi monocorde e viene eclissato dalla sua spalla Leto. Non lo meritava per nulla.

  38. Io l’ho visto è ho capito che devi crepare di Aids, avere l’Alzheimer o stare in sedia a rotelle per vincere l’Oscar. Non lo merita affatto. Uno che scompare vicino all’attore non protagonista non merita l’Oscar.

  39. MIO CUGINO VINCENZO è un film spettacolare e Marisa Tomei l’oscar se lo è meritato tutto.
    Da morire dal ridere!! XDXD

  40. Perché a me non piace Jennifer Lawrence? Anche qui, stessa situazione : semplice questione di gusti :). Non mi piace manco Tom Cruise, che però apprezzo in Eyes Wide Shut. Stessa cosa per il criticatissimo film The Beach, credo di essere l’unica persona sul globo ad averlo apprezzato, non un filmone ma assai godibile (e come sempre, bravo Di Caprio).
    Personalmente, dimagrimento a parte, la sua interpretazione mi ha emozionata.

  41. Mi viene da fare una riflessione sull’equazione Oscar=malato.
    Io credo che l’oscar al miglior attore (o attrice) sia qualcosa di più complesso che una semplice statistica per la quale se si interpreta un disagio, una malattia o una tragedia, allora la statuetta è assicurata.
    Mi viene in mente Eddie Redmayne in LA TEORIA DEL TUTTO, ad esempio. Quanto lavoro c’è dietro un’interpretazione di quel genere? O dietro a quella di Tom Hanks in FORREST GUMP? O dietro alla sofferenza realmente patita da Di Caprio per REVENANT?
    credo che in questi casi sia tutto lo sforzo compiuto per arrivare ad aderire a questi personaggi difficili ad essere premiato, a mio parere giustamente.

  42. Anche a me non dispiace The Beach. E a me la Lawrence ha stufato un pò. Come la Watson che mi è diventata antipatica. Poi… per Tom Cruise. A me non dispiace. Ovvio che se è diretto da Kubrick, ancora meglio.
    Ma non dico che mi sta sulle palle McCaunnaghy. Dico solo che ha scippato l’Oscar a Di caprio.

  43. Io credo che Tom Hanks se lo sia meritato l’oscar per l’interpretazione di Forrest che è un film bellissimo e lo guardo molto molto spesso perché lo adoro,mi fa commuovere sempre e poi pensò che (per quanto mi riguarda) Tom Hanks sia un bravissimo attore

  44. Di Caprio è stato sfortunato, se il film fosse uscito nel 2012 avrebbe vinto (senza contare che per me, gliel’avrebbero dovuto dare per Shutter Island e Inception! Anche se mi pare che lui non fosse nella lista delle nomine

  45. E perché per J.Edgar??? Che è del 2011… sempre snobbato povera stella. Ma tanto è in buona compagnia. Quasi quasi è più un merito non aver vinto un Oscar che averlo vinto. E secondo me non avrebbe mai vinto per Wolf of wall street in nessun anno. È di Scorsese, altro grande snobbato ed è troppo scorretto per l’Accademy. È un inno all’edonismo. Ti viene quasi voglia di drogarti.

  46. Hai mai visto qualche produzione indipendente? Tipo…juno, gatto nero gatto bianco, Carnage , la cena dei cretini, cena tra amici, funeral party…
    Sono tutti film STUPENDI, che fanno ridere e ragionare, ben farti e con attori che nonostante il bugget ‘povero’ sanno ancora cosa sia l’arte e la recitazione…magari puoi provare

  47. Bello anche J.Edgar. Un merito no, ma certezza é che molti attori e registi avrebbero meritato tale riconoscimento.
    Se non sbaglio l’aveva vinto anche Sinatra nello splendido “From Here to Eternity”, molto malignarono che fu solo grazie alle sue amicizie criminali (perché Lancaster non l’aveva ottenuta per miglior attore protagonista). Sta di fatto che per me Sinatra, in quel film, se lo meritava : vita privata a parte, bisognava riconoscergli due talenti : canoro (palese) ma anche recitativo.

  48. Assolutamente!! Juno è uno dei miei film preferiti! Lo guarderei tante di quelle volte senza mai stancarmi! Anche la cena dei cretini e funeral party (che l’ho visto dopo aver visto GOT. Immaginati il mio stupore quando ho visto Peter Dinklage!).
    Carnage mi piacerebbe vederlo, ma gli altri purtroppo non li ho mai sentiti!

  49. Allora di dico anche side ways little miss sunshine..e se posso anche la serie black mirrow…davvero bella bella. Ogni puntata è fine a se stessa…molto nere e malinconiche, con un pizzico di humour moooolto pungente ma che ti fanno riflettere. .lasciano qualcosa dentro. Se guardi qualcosa fammi sapere.

  50. sono pienamente d’accordo con te! sia sulle polemiche che su Benigni! è stato un attore magnifico!

  51. Ma stiamo scherzando sulle controversie riguardo”La vita é bella”? Tutto meritatissimo! E Benigni in quel film é stato perfetto, non c é critica che tenga.

  52. NON SONO D’ACCORDO! Forrest Gump, La vita è bella e il pianista sono film meravigliosi! Sugli altri concordo….ma su questi tre NO! Buona serata cinefile!

  53. Infatti era solo la mia opinione, quasi tutte le persone con cui mi è capitato di parlarne infatti hanno ‘tifato’ per Tommy LJ.

  54. Sarò banale ma io amo tutti i film di Rocky.. tutti! anche i più recenti.. li riguardo tutte le volte che posso… e la vita è bella.. beh ho pianto e piango tutte le volte che lo riguardo..

  55. Guarda, non sai quante volte, anche in tempi recenti, ho rivisto su YouTube la consegna dell’Oscar a Benigni…FAVOLOSO!!!! Commozione, comicità…gli americani impazziti!!! Eheheh
    E Benigni con il suo Inglese maccheronico…TOP!!!

  56. Anche l’Oscar alla Grande bellezza come film straniero è uno scandalo…In lizza c’era der jagdt di Michael haneke(e basterebbe solo questo ) con mads mikkelsen …Un film incredibile e durissimo…Hanno preferito premiare un plagio,per di più mediocre,a fellini

  57. Io non riesco a capire una cosa!!! Perchè devono sempre vincere o da considerare veri film solo quelli impegnati in qualcosa? Perchè la leggerezza l’allegria e buon risate sono considerate di bassa lega e per il popolino???Roky è un bellissimo film emozionante e tenero…. la Vita è bella un film MERAVIGLIOSO…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here