Ciao a tutte!

Con i suoi 90 anni di storia, L’Academy Award, meglio conosciuto come Oscar, è il premio cinematografico più importante la mondo, nonché il più antico; è quindi inevitabile che nel corso delle sue 88 edizioni non siano mancate le polemiche circa le assegnazioni di un riconoscimento che è di fatto percepito come la più alta onorificenza nel mondo del cinema.

E dato che ormai siamo in pieno “odore di Oscar” – manca infatti circa un mese e mezzo all’edizione del 2017 – in questo articolo abbiamo pensato di “spettegolare insieme” sugli Award più controversi di tutti i tempi, quelli che hanno più sopreso (e in alcuni casi indignato) pubblico, critica e addetti ai lavori! Se siete curiose di sapere quali sono, andate avanti a leggere!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-1Non ci crede nemmeno lei ;-D! Ahahaha!

1) MARISA TOMEI E MIO CUGINO VINCENZO (1992)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-2-marisa-tomei.jpeg

Iniziamo con quello che è forse l’Oscar più criticato di sempre: alla 64esima edizione degli Academy Award, il film Mio cugino Vincenzo non era propriamente il favorito e ancor meno lo era Marisa Tomei per il premio a migliore attrice non protagonista, per cui erano in concorso colleghe ben più quotate, come Vanessa Redgrave e Miranda Richardson.

cliomakeup-oscar-piu-controversi-3-marisa-tomei

Difatti, subito dopo la premiazione hanno iniziato a girare voci che il presentatore, Jack Palance, fosse ubriaco o che semplicemente avesse… letto il nome sbagliato!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-4--marisa-tomeiNegli ultimi anni Marisa Tomei si è riscattata: ad esempio, a noi è piaciuta moltissimo in The Wrestler, e a voi?

2) TOM HANKS E FORREST GUMP (1994)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-6-forrest-gump

Restiamo negli anni Novanta con un film che puoi solo amare o odiare: Forrest Gump è stato accolto prevalentemente in modo molto positivo dalla critica e dal pubblico, ma c’è anche chi l’ha definito sopravvalutato, retorico, melodrammatico.

cliomakeup-oscar-piu-controversi-5-forrest-gumpVoi da che parte state? Tra quelle che lo riguardano una volta all’anno (versando puntualmente fiumi di lacrime ;-)) o tra quelle che non ci hanno trovato nulla di speciale?

Di fatto, nel 1995 Forrest Gump ha letteralmente dominato la cerimonia degli Oscar: ha vinto premi per miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista a Tom Hanks, migliore sceneggiatura, miglior montaggio e migliori effetti speciali. La polemica fu dovuta al fatto che in lista c’erano altri capolavori, come Le ali della libertà – che era il super favorito – e Pulp Fiction, che si sono visti soffiare la vittoria da Forrest statuetta dopo statuetta. A mordersi i gomiti più di tutti? Probabilmente il povero John Travolta, che aveva rifiutato il ruolo di Forrest e che sperava di aver puntato sul cavallo vincente, interpretando il mitico Vincent Vega per Quentin Tarantino.

3) IL PRIMO ROCKY (1976)

cliomakeup-oscar-piu-controversi-9-rocky

Siamo tutti d’accordo che Rocky avrebbe meritato di vincere contro Apollo Creed, ma possiamo dire lo stesso del film Rocky contro… per esempio Taxi Driver?

cliomakeup-oscar-piu-controversi-10-rocky

Questo è ciò che è successo nel 1977, quando il film realizzato in solo 28 giorni e un bassissimo budget, dopo aver sbancato al botteghino si conquistò tre Oscar, per miglior film, miglior regia e miglior montaggio. Ai tempi, si scatenò un polverone, per via degli altri candidati ben più blasonati (come, appunto, Scorsese o anche Sidney Lumet con Quinto Potere) che Rocky ha decisamente buttato al tappeto!

cliomakeup-oscar-piu-controversi-8-rocky

Ragazze, siamo a metà: lo sapevate che anche il nostro Roberto Benigni è stato oggetto di attacchi dopo aver ricevuto gli Oscar per La vita è bella? E che Adrian Brody secondo molti NON è stato il miglior attore protagonista ne Il Pianista? E in diversi si sono espressi CONTRO la trama di The Milionarie? Vi raccontiamo tutto a pagina 2!