Ciao ragazze!

Oggi parliamo di un prodotto che può essere di buon grado definito uno dei più amati in assoluto dalle donne di tutti i tempi. Qualche giorno fa mi sono resa conto di non aver mai dedicato un post alla storia dell’eye-liner, così ho deciso subito di mettermi all’opera di raccontarvi questo prodotto dalla sua invenzione ad oggi.

Come potete immaginare si tratta di un cosmetico che ha origini lontanissime nel tempo, per questo la sua storia è lunga e ricca di particolari. Dove nasce dunque questo prodotto-beauty? Quali erano in passato gli usi e le caratteristiche dell’eye-liner? Come si è evoluto il suo impiego negli anni? Se siete curiose di scoprire questo e altro ancora, allora non vi resta che continuare a leggere il post. 🙂

ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-20

GLI ANTENATI DELL’EYE-LINER: KHOL E KAJAL

L’eye-liner come lo conosciamo oggi è il frutto di una serie di trasformazioni che si sono susseguite negli anni. Gli antenati di questo prodotto risalgono all’antico Egitto e avevano nomi diversi a seconda della zona in cui erano diffusi: khol nei paesi arabi e kajal nei paesi asiatici.

Si trattava inizialmente di un mix di polveri miste a grasso animale che si utilizzava per prevenire le infezioni, per proteggere la vista dai raggi solari e I bambini dal malocchio; gli scopi al tempo erano quindi medici e non estetici.

ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-5

Nell’antico Egitto poi per truccare gli occhi si ispiravano alla forma dello sguardo felino, dal momento che il gatto era un animale legato alla divinità il culto sacro.


ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-11
Preziosi contenitori di Khol

LE DONNE ROMANE E IL TRUCCO OCCHI

In epoca romana questa pratica viene più legata al senso estetico che a quello religioso e le donne facoltose iniziano a truccarsi per apparire più belle agli occhi della società. Contornano gli occhi con l’eye-liner e lo utilizzano anche per realizzare dei piccoli nei sul viso.

Per quanto riguarda il prodotto in sé non ci sono ancora particolari evoluzioni, anzi viene utilizzato un ingrediente piuttosto dannoso per la pelle: il piombo!

ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-22

LA SCOMPARSA DELL’EYE-LINER: IL MEDIOEVO

Il Medioevo invece fu un periodo abbastanza buio per il make-up in generale: le donne si truccavano pochissimo (solo un velo di blush sulle guance) dal momento che al contrario sarebbero state screditate e accusate di prostituzione o stregoneria.

ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-6

L’eye-liner quindi scompare per poi riapparire durante il Rinascimento, periodo in cui il make up inizia a rifarsi sentire tramite anche acconciature sempre più elaborate, labbra più rosse e nei del viso ben evidenti.

IL 900 E IL BOOM DELL’EYE-LINER

È proprio nel 900 che l’eye-liner ritorna in voga e raggiunge l’apice della sua diffusione: il suo momento di gloria arriva ininterrotto dagli anni 20 fino ai giorni nostri!

Insomma ragazze, alzi la mano chi può affermare di non aver mai provato un eye-liner, scommetto che siete in pochissime! Ehehe

Nei primi del Secolo sono le donne dello spettacolo a farne uso: ballerine e dive del cinema muto per le quali era fondamentale essere truccate per dare espressività ai volti, unici “mezzi di comunicazione” oltre il corpo!

ClioMakeUp-storia-eyeliner-look-origini-giorni-nostri-8

Ragazze, non è ancora finita qui. Siamo solo a metà di una storia che dura millenni. Siete curiose di scoprire come si è evoluto l’eye-liner a partire dagli anni 50 del Novecento? E sopratutto come è arrivato fino ai giorni nostri? Se la risposta è sì, allora non vi resta che continuare a leggere il post!

50 COMMENTI

  1. Yes !! Io, sono tra le POCHISSIME che non ha mai usato l’eye-liner !! Se poi, l’uso della matita nera può definirsi eye-liner…non so…Ho comperato anche 2 eye-liner in penna, ma li ho usati 10 giorni e ora … penso che finiranno tra i pennarelli delle bambine !! Non mi ci trovo proprio con alcun tipo di prodotto, mi acceco, sempre, eppoi, non è il massimo per chi ha la palpebra cadente.

  2. Ciao a tutte!!!
    Io sono stata per anni ed anni “LA DONNA EYELINER”!!! Non portare l’eye liner per me, era come andare in giro nuda!!! Era il mio marchio di fabbrica, il mio segno di riconoscimento!!! Addirittura quando mi sono sposata ( unica occasione in cui ho accettato di farmi truccare da qualcun altro ) ho detto alla mia estetista ” fai come vuoi, ma una leggera linea di eye – liner la devo avere ” !!!
    Poi, da circa 3 anni, ho deciso di spaziare nei make up look…ora uso più matite, di vari colori, a volte anche solo ombretto e mascara…poi ovviamente, ogni tanto anche eye liner nero!!!
    La mia forma preferita è il cat eye, o comunque sempre una codina verso l’alto!!! Nei miei 15 anni, lo portavo proprio come Amy Winehouse!!!
    Ad ogni modo, la storia dell’eye liner è interessantissima, e bene o male mi piace l’uso in tutti i vari periodi storici…ma quelli che preferisco sono l’antico Egitto e gli anni ’50!!!

  3. Per me non esiste niente di più sensuale di una riga di eyeliner con la codina, non troppo sottile ma neanche troppo spessa, un ombretto marroncino nella piega, una dose generosa di mascara nero e un altra buona dose di rossetto (se è sul rosso è meglio)!
    Ah! la foto della Loren è qualcosa di stupendo (peccato che lei non mi stia particolarmente simpatica, ma se una è bella è bella).

  4. Direi tra gli anni ’50 e ’60… mi piace che si veda ma non troppo…quello su Emy Winehouse è assolutamente orribile…su di lei è un’altra cosa nel senso che lei era una star eccentrica e quindi faceva personaggio ma se lo vedo su una ragazza che passa per strada mica mi piace molto…
    Io lo metto in due modi… un pò più altro sulla parte centrale dell’occhio e poi segue le ciglia finali… oppure dopo che mi sono messa il mascara faccio solo righetta che va dall’angolo dell’occhio vicino al naso alle prime ciglia e la codina finale che seguirà comunque sempre l’andamento della ciglia. Mi piace che se uno mi guarda dal davanti non veda la codina finale ma che sia un tutt’uno con le mie ciglia. Non so se mi sono spiegata….

    Devo dire che l’eye liner è uno dei trucchi più difficili da scegliere… Clio fece un post dove parlava delle varie marche e dopo averne provati parecchi quello che fino ad ora mi piace di più, anche se creo che ce ne siano di migliori ma ancora io non li ho trovati, è quello waterproof di Deborah. Tutti quelli provati prima erano terribili… o si sbriciolavano, o perdevano pezzi, o non scrivevano o svanivano…ORRORE
    Ho capito che quelli con con boccettino e pennellino sono i migliori ma sono scomodissimi da portare in giro… io ne cerco uno pratico.
    Qualcuna ha consigli? A me interessa che duri tutto il giorno e che sia bello nero e lucido

  5. Guarda che non è detto. La mia palpebra è stra cadente, praticamente siamo alle rovine di Pompei, ma è solo questione di provare e riprovare, ovviamente se la cosa ti intriga, se no…..si va di matita!

  6. Assolutamente d’accordo.. (insieme allo smokey eyes è uno dei trucchi che adoro) poi in abbinamento con il ruby woo lo trovo splendido e sexy

  7. Inutile dire che AMO l’eyeliner! Dai tempi delle superiori è il mio trucco preferito, e devo ammettere che già allora ero abbastanza brava a non sembrare Moira Orfei 😀

    Amo il classico cat eye, anche se ultimamente non mi ci vedo molto con tutto l’occhio troppo definito… Ho già gli occhi neri e troppo nero boh, mi sembra “too much”!

    Non ho moltissima palpebra mobile, quindi cerco di fare linee abbastanza sottili (non stile Amy Winehouse eheh) e in genere mi ispiro agli anni 40/50 che adoro!

  8. Io sinceramente mi trovo bene con quelli della Essence…Ho usato il Liquid Ink e quello che uso adesso -vedo che non c’è più- dovrebbe essere la vecchia versione di quello che ora è “dip ink”. Di entrambi c’è anche la versione waterproof (io uso quelle classiche).

    Aggiungo che non ho problemi di palpebra oleosa, però questi mi durano tranquillamente fino a sera (il liquid ink, un giorno che mi è capitato di non struccarmi, è durato anche fino a mattina ahah).

    Ti sconsiglio invece quelli di Kiko, nonme ne è mai andato bene uno! O si seccano e si crepano, o perdono pezzi, oppure non si riesce a fare una linea decente perché la punta, come ripassi dove hai già fatto, tira via tutto il colore 😉

  9. Mi piace tantissimo, ma non lo utilizzo perchè non sono ancora riuscita a capire che forma possa star bene sul mio tipo di occhio. Prima o poi…

  10. Grazie mille delle dritte Luce! Presi tempo fa un eyeliner di Essence ma forse era vecchio perchè non scriveva oppure non ho preso quello che dici tu… andrò a vedere 😉
    Per Kiko grazie, non amo i loro prodotti quindi non farò fatica a starci lontana hahahahaha

  11. Beh Silvia se sei stata per anni la donna eyeliner allora te lo devo chiedere… un eyeliner che duri tutto il giorno e che sia bello intenso ??? Possibilmente anche pratico nel senso che i trucchi me li porto in una trusse in borsa quindi quello con boccetto e pennellino separati sarebbe un incubo…

  12. Eyeliner tutta la vita! Lo preferisco mille volte col pottino e il pennellino… infatti un giorno andrò a prendere il blacktrack di MAC (del quale sento tessere lodi a non finire).
    Per il momento sto disperatamente cercando di finire quello liquido di kiko (che non è male ma non mi fa impazzire.), e poi proverò quello waterproof di sephora (sempre liquido, non in penna)

  13. Dopo il rossetto, l’eyeliner é forse il cosmetico che adopero di più, specialmente nel weekend, perché durante la settimana non ho tempo/voglia ed uso solo il rossetto rosso

  14. Io mi trovo da Dio con il Liquid Ink di Essence in versione waterproof (quello normale su di me sbava, causa palpebra oleosa e occhi piccoli e incappucciati), ha il pennellino molto sottile e si riescono a fare delle linee molto precise! Come ho detto sopra ho gli occhi piccoli e incappucciati e con lui posso fare delle linee molto sottili e, appunto, precise.
    Un altro eyeliner con cui mi sono trovata molto bene è l’eyeliner 24 ORE WATERPROOF di Deborah Milano, ha il pennellino con la punta in feltro è anche con esso si riesce a fare delle linee molto precise. Entrambi durano un sacco, li adoro! Tra l’altro quello di Deborah piace molto anche a Clio 🙂

  15. L’eyeliner lo sto ‘riscoprendo’ ultimamente, ne sto usando uno waterproof di Essence (ottimo!) e mi piace molto usare la tecnica del tightliner. Non sono molto pratica invece con la codina, non mi viene mai uguale a entrambi gli occhi 🙁
    Non dimentichiamo un’altra stella che usava sempre l’eyeliner in mille modi diversi, tanto che è diventato parte integrante della sua immagine iconica: Maria Callas!
    https://uploads.disquscdn.com/images/62a820250d94e5e48e642fa7894a34f92528fdf3b33fa8629e9b38a0741d251e.jpg

  16. Evviva l’eyeliner! A me può bastare semplicemente quello e un po’ di mascara per sentirmi già a posto. Avendo la palpebra molto oleosa e non sapendo dell’esistenza dei primer, qualsiasi ombretto mi finiva nelle pieghe. Perciò iniziai a provare gli eyeliner di mia madre, che ha sempre comprato quelli liquidi col pennellino sottile. Ormai ci ho preso mano e anche adesso prediligo il pennellino sottile a quello piatto dalla punta obliqua, riesco più facilmente a gestire il tratto e oltretutto mi costa pochi centesimi perché… è un pennello da pittura!

  17. Ciao Ki! Ho sempre utilizzato l’eye liner liquido della Prestige. Il formato è in boccetta di plastica, ma non è separato dal pennellino, sono insieme, quindi lo puoi portare tranquillamente con te nella pochette! Il nero è NERISSIMO…dura tutto il giorno, ma non devi impazzire per toglierlo la sera. L’impugnatura è comodissima, perché consente di tenere le dita vicino al pennello, quindi puoi delineare la forma che preferisci con molta più facilità! Prova!!!

  18. Concordo su quelli di essence e kiko, il liquid ink per me è super promosso!piccolino, comodo da portare in giro, bello nero e dura a lungo anche senza primer (io lo uso con). Quello di Kiko una schifezza senza fine e non costano nemmeno poco!
    Ma non è il mio preferito l’essence, il mio top fra i top dei top è il maybelline in gel lasting drama!colore perfetto, dura a lungo, è cremoso e fa avere quel look da diva

  19. Grazie mille Silvia! Sono andata a cercarlo online… sembra davvero molto comodo! Lo cercherò sicuramente

  20. Non ci crederai ma sono uscita in pausa pranzo a comprarlo hahahahhahahahah Quello di Deborah ce l’ho anche io e non è male ma cerco la perfezione ehheheheh
    Vediamo se questo di Essence mi piace! Grazie sei un mito!

  21. Io sono proprio impedita con l eyeliner e poi a me piace la linea davvero sottile che è piú difficile da fare ,ormai mi sono arresa da un pò ,ora non ci provo neanche più

  22. il mio sogno è riuscire a ottenere con l’eyeliner lo stesso effetto di SOfia Loren!!!!!
    CLIOOO insegnaci tuuuuu 😉

  23. Assolutamente sì!!! Grazie davvero!!! Magari posso provare anche il tuo Maybelline drama che poi lascerei a casa portandomi nella trousse quello Essence 😉 grazie davvero!

  24. Anch’io uso quel eyeliner essence, mi piace molto e lo ricomprato diverse volte. Non è il mio preferito che è quello di Kat von D che è semplicemente fantastico ma purtroppo è difficilissimo per me acquistarlo perché non ho ancora trovato un sito che spedisca nella mia nazione.

  25. Ma quanto ê bella Sophia Loren in quella foto??? Mi piace anche l’eyeliner di Ariana, ma non mi riuscirà mai così, mi sa che neanche mi ci vedrei. Uso eyeliner in gel della Kiko (non nerissimo purtroppo) e un pennello angolare per il “corpo” e il tightliner/uno sottile da pittura per la codina.

  26. Lo adoro! Non potrei vivere senza, li ho provati tutti, in gel, in pasta, liquidi…ma senza l’occhio mi sembra spento. Il look di Sophia Loren è favoloso, moderno e sensuale. Grazie per questo post.

  27. Io sto usando un eye liner della linea Romance di Sailor Moon. Credevo fosse scarso invece è ottimo, direi il migliore provato fino ad ora. Ha la punta fine ed è facile da usare essendo a penna

  28. A questo punto mi sembra doveroso chiedere un consiglio: migliore eyeliner in gel? Ho scoperto di essere disabile con quelli in penna e liquidi, stavo per rinunciare del tutto quando ho iniziato a usare col pennello (anzi, coi pennelli) bagnato un ombretto marsala della kiko, creando, appunto, una linea di eyeliner: sui miei occhi verdi è favoloso, risaltano un sacco

  29. Anche io mettevo sempre l’eyeliner, con codina, ho iniziato con il makeup così insieme alla matita azzurra nella rima interna, ora è da un po’ che sperimento e non lo metto quasi mai anche perché per la codina ci ho perso la mano e io sono super perfezionista.

  30. Amo la storia del makeup!! In antico Egitto per lungo tempo si è usato un kajal verde smeraldo per tracciare una linea sottile dall’interno delle sopracciglia alla punta del naso sia sugli uomini che sulle donne, solo dopo secoli si è passati alla più famosa linea spessa nera diagonale dall’esterno dell’occhio alla tempia. Il ritorno di moda nel mondo occidentale agli inizi del ‘900 è stato grazie alle scoperte degli antichi tesori di quel paese come la maschera di Tutankhamon e il busto di Nefertiti. L’attrice degli anni ’20 che più ha contribuito nel diffonderne l’uso (anche ispirando Helena Rubinstein a produrne delle versioni migliorate apposta per lei) è stata la diva del muto Theda Bara per cui hanno coniato il termine “vamp” (da vampiro) creando lo stereotipo occhi scuri/troppo truccati=donna pericolosa e innafidabile. Vi lascio questa chicca in cui la mitica Lisa Eldridge ricostruisce il kajal originale: https://www.youtube.com/watch?v=X6O0GMG-f2Y

  31. stavo per postarlo anch’io! Mi piacciono tanto i video vintage di Lisa, anche il libro è davvero interessante 🙂

  32. palpebra cadente e “piegosa” a rapporto. Al momento sto usando il Maybelline gel lasting drama e mi trovo bene nonostante sia una ciompa a tirar linee. Purtroppo la codina in su me la sogno, per colpa delle troppe pieghette 🙁 Tu cosa usi Gattalunakimonoblu?

  33. Che bello il tuo commento! Lo trovo molto interessante! Io sono patita dell’antico egitto:il 90%della mia libreria è sugli egizi

  34. L’eyeliner nero è il mio primo amore makeupposo! Ho iniziato a 14 anni e solo ultimamente (e solo ogni tanto) non lo uso, giusto per provare a vedermi senza, mettendo il mascara e basta. Ma non c’è niente da fare: senza eyeliner mi vedo l’occhio da pesce lesso. -_-
    Comunque negli ultimi anni, al posto del nero, uso anche matite colorate per disegnare la linea e inoltre, se prima mi piaceva contornare tutto l’occhio, ora preferisco il look anni ’50, con la riga solo sulla palpebra mobile.
    Di recente ho scoperto gli eyeliner di Essence Liquid ink in antracite e marrone/bronzo e sono spettacolari! Peccato che il pennellino sia un po’ così-così… E poi l’altro giorno ho comprato in outlet Pupa un eyeliner blu elettrico stra-bello che però è waterproof e per toglierlo anche il bifasico ha avuto difficoltà…

  35. Mi piace moltissimo l’eyeliner negli anni 50 e 60! Vorrrei saperlo mettere così anch’io, purtroppo sono totalmente negata!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here