Ciao a tutte!

Eccoci infine con l’ultima recensione dedicata alla collezione We are..di Essence! Oggi vi parleremo dei creamy eyeshadow We are..amazing!

Si tratta di ombretti in stick, disponibili in due colorazioni, ideati per creare look facili e veloci! Secondo il brand il colore più chiaro può essere utilizzato anche come illuminante! Curiose?? Continuate a leggere per saperne di più! 😉

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1

WE ARE AMAZING CREAMY EYESHADOW ESSENCE

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-2

All’interno ci sono 1,6g di prodotto mentre, dalla data di apertura, durano 12 mesi. Il prezzo è di 2,79€ online e sono disponibili in due colorazioni: 01 Be My Highlight e 02 Be My Glam-Light. Per questa recensione li abbiamo testati entrambi.


INCI WE ARE AMAZING CREAMY EYESHADOW ESSENCE

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-3

A titolo informativo vi elenchiamo, qui di seguito, gli ingredienti di questi ombretti in stick: Cyclopentasiloxane, Trimethylsiloxysilicate, Cera Microcristallina (Microcrystalline Wax), Mica, Cyclohexasiloxane, Paraffin, Isocetyl Stearoyl Stearate, Synthetic Fluorphlogopite, Cera Alba (Beeswax), C10-18 Triglycerides, Silica, C20-40 Alcohols, Polypropylsilsesquioxane, Glyceryl Caprylate, Tin Oxide, Montan Cera, Polyethylene, Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax, Bht, CI 75470 (Carmine), CI 77491 (Iron Oxides9, CI 77891 (Titanium DIoxide).

OPINIONI E WEB RUMORS

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-4

Si tratta del prodotto meno recensito di tutta la collezione: non siamo riuscite a trovare nessuna informazione al riguardo! A prima vista comunque ci hanno ricordato subito gli amatissimi Long Lasting Stick Eyeshadow di Kiko!

SWATCH

Passiamo subito alla sezione swatch per vedere al meglio il livello di pigmentazione dei due colori proposti! 😉

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-501 Be My Highlight, swatch realizzato con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-601 Be My Highlight, swatch realizzato con luce artificiale.

Entrambi i colori hanno un finish luminoso e risultano abbastanza coprenti: se colpiti dalla luce il colore sembra pieno ma lasciano qualche zona in trasparenza (come potete vedere dalle fotografie con luce artificiale).

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-702 Be My Glam-Light, swatch realizzato con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-802 Be My Glam-Light, swatch realizzato con luce artificiale.

Il secondo colore è moto più scuro e presenta dei riflessi rosati che riprendono il numero 01 (sono quindi perfetti da abbinare insieme). La texture è morbida e scorre bene sulla pelle.

TEST – APPLICAZIONE

Riusciranno a resistere sull’occhio senza entrare nelle odiose pieghette? Scopriamolo! 😉

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-901 Be My Highlight, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1001 Be My Highlight, fotografia realizzata con luce artificiale.

Per prima cosa abbiamo deciso di mostrarvi i due prodotti separatamente e utilizzati da soli, senza altri ombretti in aggiunta. L’applicazione è molto facile e veloce ma ci siamo rese conto che, stratificandoli, tendono un po’ a spostarsi: per questo vi consigliamo di applicarli dallo stick a pressarli leggermente sulla palpebra.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1101 Be My Highlight, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1201 Be My Highlight, fotografia realizzata con luce artificiale.

Questo primo colore lo troviamo perfetto per quelle giornate in cui si è di fretta ma non si vuole rinunciare al trucco: riesce a “svegliare” lo sguardo in pochissimo tempo. Anche la sua durata, senza primer, non è male!

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1302 Be my Glam-Light, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1402 Be my Glam-Light, fotografia realizzata con luce artificiale.

Troviamo invece molto meno performante il numero 02, Be My Glam-Light: applicato da solo tende ad entrare quasi subito nelle pieghette ed è abbastanza difficile sfumarlo ed ottenere un risultato omogeneo.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1502 Be my Glam-Light, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1602 Be my Glam-Light, fotografia realizzata con luce artificiale.

Il suo essere poco omogeneo si vede molto bene dalle fotografie qui sopra (meglio quindi utilizzarlo in combinazione con una buona base oppure con sopra degli ombretti in polvere).

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1701 Be My Highlight con ombretto Toasted Naked 1, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1801 Be My Highlight con ombretto Toasted Naked 1, fotografia realizzata con luce artificiale.

Il colore più chiaro può essere utilizzato tranquillamente da solo ma anche in combinazione con altri ombretti: la sua durata è buona.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-1902 Be my Glam-Light con ombretti Gunmetal e Creep palette Naked 1, fotografia realizzata con luce naturale.

cliomakeup-recensione-we-are-amazing-creamy-eyeshadow-essence-2002 Be my Glam-Light con ombretti Gunmetal e Creep palette Naked 1, fotografia realizzata con luce artificiale.

Per quest’ultimo trucco abbiamo utilizzato anche il numero 01, Be My Highlight, sotto l’arcata sopraccigliare: si tratta di un prodotto molto versatile che può essere utilizzato anche come illuminante sul viso.

TIPS AND TRICKS

Utilizzando questo genere di prodotti si può notare molta differenza tra un colore e l’altro: solitamente i colori più chiari risulta più performanti di quelli scuri (i quali necessitano di un aiutino in più). Per questo vi consigliamo di utilizzare sempre una buona base facendo aderire bene il prodotto, magari “sigillandolo” con un ombretto della stessa tonalità.

RIASSUMENDO

Pigmentazione: 3 – sembrano molto pigmentati ma, una volta sfumati sulla palpebra perdono un po’ di intensità (specialmente il numero 02).

Durata: 3 – il colore più chiaro resiste molto più a lungo del numero 02, il quale entra nelle pieghette velocemente.

Sfumabilità: 4 – entrambe le colorazioni si sfumano facilmente con le dita.

Originalità del colore: 3 – si tratta di colorazioni già presenti in commercio ma molto comode per effettuare look freschi, da tutti i giorni, ma anche da sera.

VOTO FINALE: 3

In realtà bocciamo il numero 02, Be My Glam-Light: per farlo “funzionare” bisogna per forza utilizzarlo abbinandolo ad altri ombretti mentre il numero 01, Be My Highlight, è un prodotto molto versatile e dai mille utilizzi!

Vi ricordiamo che i voti sono così pensati: 5 eccellente; 4 molto buono; 3 sufficiente; 2 male; 1 NUN CE SEMO PROPRIO! 😉

Riassumendo, ecco tutte le recensioni dedicate alla limited edition We are..di Essence:

1) RECENSIONE WE ARE PERFECT EYELINER ESSENCE!

2) RECENSIONE ROSSETTI WE ARE FABULOUS VELVET MATTE LIPSTICK ESSENCE!

3) RECENSIONE WE ARE FLAWLESS CONTOURING LIPLINER ESSENCE!

4) RECENSIONE WE ARE AWSOME MULTICOLOR BLUSH!

Ragazze anche questa recensione We Are Amazing Creamy Eyeshadow Essence finisce qui. Quali sono i prodotti che vi sono piaciuti di più di questa collezione? Fatecelo sapere qui sotto! Tanti saluti dal TeamClio!

1 COMMENTO

  1. Mamma mia che brutto effetto che fa quello scuro da solo. Completamente sbavato e nelle pieghette. Spendendo qualche euro in più si prendono quelli di kiko che sono più performanti e lo stick non si secca neanche dopo anni.

  2. Io penso di essere l’unica persona a trovarmi male con tutti i matitoni ombretto. Si, anche con quelli di Kiko. Li ho messi con primer, senza primer, sfumando, non sfumandoli ma quando sinasciugano mi si formano delle crepe e il prodotto si deposita nelle pieghette.
    Colpa dell’occhio incappucciato forse? Fatto sta che per truccarli anche solo con gli ombretti in polvere o con quelli in crema nei pot con cui mi trovo bene, è un delirio

  3. ciao, secondo me quelli kiko, ma credo anche gli altri potrebbero farti meno l effetto grintoso se li usi da soli senza metterci sotto una polvere. se non funziona nemmeno così riciclali come eyeliner! un bel pennellino angolato e via! buona giornata

  4. Bella recensione, ho apprezzato il fatto che abbiate fatto vedere i prodotti singolarmente e abbinati ad altri.
    Il rosa è molto carino, il colore più scuro è tremendo! In ogni caso ho già questi colori(come molte di noi), quindi ne faccio a meno!
    Buona Domenica a tutti

  5. Nono ti faccio compagnia!ho comprato un paio di ombretti di kiko fatti a stick come questi e li ho odiati!tutti li amano.. e io li odio ahah

  6. L’unico modo in cui posso usarli e tamponandoci sopra un ombretto in polvere, ma così si perde l’utilità del prodotto in se, non so se mi spiego

  7. Ma qualche recensione di prodotti non essence né catrice? Saranno pure ottimi, ma la postazione alla Coin dove li trovo io è a dir poco inavvicinabile, con tutti i prodotti mischiati, provati e riprovati.

  8. In realtá non si perde del tutto l’utilitá. Anche se tu lo fai principalmente con lo scopo di evitare che quello in stick ti vada nelle pieghette, Mettere un ombretto cremoso/stick sotto uno uno in polvere è un ottimo trucchetto per intensificare quello in polvere ed esaltarne i riflessi (se shimmer), nonché aumentarne la durata, come una sorta di primer!

  9. Anche a me succede a volte che si secca talmente tanto sulla palpebra che mi da fin fastidio! Non con tutte le marche però, né con tutti i colori

  10. Io li uso con un pennellino da eyeliner sulla palpebra mobile o su quella inferiore sfumandoli…ma anche in questo caso come nel tuo perdono di comodità ahah

  11. I miei occhi erano ben aperti ma ora si stanno mettendo il cappuccio perché la palpebra fissa sta franando su quella mobile e c’è poco da fare se non una bella blefaroplastica. Però gli stick di Kiko li uso e mi piacciono, ho un marrone rosato, un malva chiaro e un pesca dorato che da soli fanno un trucco velocissimo con matita e mascara, e un bellissimo bordeaux che adopero se ho più tempo. A volte li uso insieme a ombretti in polvere, nella piega o per intensificarli. Insomma, per quanto mi riguarda funzionano. Ne ho pure uno di Shaka, un rosa tipo questo di Essence ma non perlato (odio il rosa perlato!) bensì satinato, bellissimo e di qualità. Ieri sera, io di sera faccio solo trucchi leggerissimi che facciano l’effetto sguardo fresco e aperto, perché con gli occhi stanchi un trucco strong mi appesantisce e basta, ho messo il pesca dorato sulla palpebra, una riga sottile di matita nera a partire da metà occhio e tanto mascara solo sopra. Funzionava.

  12. Sì, infatti quando li uso tampono sopra un ombretto in polvere e dura, però li avevo presi con l’intento di utilizzarli alla mattina per fare un trucco veloce senza pretese ma non risultano utili in questo caso perchè devo appunto perdere tempo a tamponare un po’ di ombretto sopra.
    Di conseguenza li uso quando ho più tempo nel modo appena descritto

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here