Mai sentito parlare di Investment Pieces? Sono pezzi d’abbigliamento che rappresentano un “investimento”, ovvero capi e accessori per i quali vale la pena spendere un po’ di più perché ripagheranno con il tempo. Potremmo definirli dei vestiti must have che non possono mancare nel nostro armadio e che, anche a distanza di anni, ci faranno battere il cuore. Non si tratta necessariamente di marca, ma principalmente di qualità.

A salvarci, fortunatamente, ci sono altri capi e accessori per i quali possiamo benissimo — anzi è meglio! — risparmiare, riuscendo però a fare un’ottima figura.

Il guardaroba di una donna non è infatti necessariamente fatto solo di capi costosissimi o solo di capi low-cost. Ogni tanto possiamo concederci un “investment piece”, da affiancare magari ad un vestito costato un po’ meno che corrisponde alla moda del momento. Se volete scoprire quali sono secondo noi i capi su cui investire e quali invece quelli su cui risparmiare, continuate a leggere!

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-6

Dove non diversamente specificato, le immagini del post sono via Pinterest 

#1 CAPPOTTO: INVESTIRE

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-20

Il cappotto è un classico intramontabile, da abbinare con outfit eleganti o jeans e sneakers

Il primo must have è un grande classico: che sia il tradizionale beige, nero o grigio, con addosso un cappotto ci si sente sempre impeccabili. La cosa più importante è che modelli bene la silhouette e soprattutto sia caldo e confortevole. Per questo, secondo noi, vale assolutamente la pena investire qualche soldo in più in un cappotto classico che diventerà un evergreen.


ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-14

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-11

Il cappotto è perfetto sia per le occasioni eleganti o formali, ad esempio sopra un tailleur o un tubino, sia per un look casual da giorno con jeans e scarpe basse.

#2 TOP E T-SHIRT : RISPARMIARE

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-21

T-shirt e top sono capi che seguono prevalentemente le mode, sia per quanto riguarda il taglio che la fantasia. Nell’ultimo periodo, ad esempio, sono di moda i crop top, magliette corte che lasciano scoperta la pancia, spesso decorati con volant e monospalla, mentre le fantasie che vanno per la maggiore sono quelle tropicali. Ma chi ci dice che saranno protagonisti anche per le prossime stagioni? Magari per l’estate 2020 andranno di moda magliette lunghe e con stampe geometriche… chissà!

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-18

Per top e t-shirt si può risparmiare: otterrete un outfit alla moda senza spendere un capitale!

Secondo noi, è molto meglio quindi risparmiare su t-shirt e magliette estive. Nelle catene di abbigliamento low-cost si trovano pezzi molto carini a prezzi contenuti. Il risultato: outfit alla moda, senza aver speso un capitale!

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-16

Bershka, maglietta spalle scoperte. Prezzo: 12,99€

#3 SCARPE: INVESTIRE

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-12

Un paio di scarpe possono fare la differenza (Cenerentola ne è la dimostrazione eheh). A volte basta la scarpa giusta perché un outfit si trasformi completamente!

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-3

Oltre alla moda, non possiamo non considerare la salute: le scarpe devono essere comode (ok, forse se parliamo di scarpe con i tacchi la comodità non è proprio la prima cosa…) e calzare bene. Trattiamo bene i nostri piedi! È importante poi che siano resistenti e di qualità: non possiamo rischiare di indossare scarpe che ci lascino letteralmente “a piedi”.

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-2

La suola rossa delle mie scarpe è come un fazzoletto che una donna elegante lascia cadere se ha visto un uomo che la attrae”. Parola di Christian Louboutin 😉

Le décolleté sono un grande classico intramontabile: rappresentano un investimento perfetto per le grandi occasioni. Se invece i tacchi proprio non li sopportate, scegliete di puntare su delle scarpe ugualmente eleganti e di qualità, come un paio di ballerine o di stringate flat.

ClioMakeUp-investire-risparmiare-capi-abbigliamento-cappotto-collana-borsa-scarpe-jeans-maglietta-13

Siamo solo a metà! Non siete curiose di scoprire quali sono gli altri capi su cui investire e quelli su cui risparmiare? A pagina 2 troverete un accessorio che vi farà fare un figurone anche senza spendere molto e un altro invece che rappresenta uno dei sogni di tante donne…   

24 COMMENTI

  1. ciao a tutte.. ho sempre letto i post di clio, ma non ho mai scritto.. non so perchè.. ma questo post mi ha spinto a scrivere, perchè è davvero un post interessantissimo per me !!! sono maniaca di trucchi, cura della pelle, vestiti,scarpe, insomma tutto e di più.. e dovrei guadagnare 10 volte tanto per potermi permettere tutto, quindi ahimè devo fare le scelte giuste e vedere dove poter investire e dove risparmiare. e questo post cade proprio a pennello,
    grazie a Clio e al suo team mi sono segnata tutti i punti, e per prima cosa mi comprerò un bel cappotto color cammello.

  2. – T-shirt: risparmio e le prendo abbastanza neutre in modo che vadano bene per più anni.
    – Cappotto: ce l’ho e in effetti è un must have. Un pò come il chiodo (in finta pelle però!).
    – Décolleté: sono un must e per me sono indispensabili, se non so dove sbattere la testa, loro sono la salvezza. Devo però ricomparle perchè quelle che ho usato e strausato per anni, ormai sono consumate :’) Le Louboutin che avete postato sono il mio sogno proibito ma non potrò mai e poi mai permettermele.. :”( Quella foto è sempre Pinterest? Perchè l’ha postata una ragazza che seguo su IG proprio ieri, un regalo che le è stato fatto…
    – Jeans: per me vanno nella categoria investimento perché se trovi il paio giusto che ti calza a pennello, quelli vanno sempre. E poi quanti outfit salvano? Milioni!

  3. Io investo sempre nei capi di qualità che so eh mi dureranno per anni, e spalmando il loro costo sul tempo di utilizzo …risultano più convenienti di tanti capi low cost. Per le mode del momento aspetto i saldi di solito, perché anche se voglio spendere poco, un minimo di qualità deve esserci (per intenderci cerco di evitare la plastica pura o le cineserie)

  4. A me in genere non piace mai spendere sopra i cento euro per un singolo capo, ma per i soprabiti invernali lo faccio ben volentieri. Quattro anni fa ho comprato un parka da Zara, l’ho pagato tanto per i miei standard ma è ancora perfetto, è caldissimo e lo reputo sempre il miglior pezzo nel mio guardaroba

  5. D’accordo praticamente su tutto.. le uniche 2 cose in cui un po’ mi differenzio è che non riesco a spender troppo per una borsa senza sentirmi in colpa, tanto pure quelle secondo me cambiano abbastanza con le mode… più che altro devo ancora trovare probabilmente quella PERFETTA per me… vado un po’ a periodi e cambio gusti…
    Al contrario per i jeans, siccome sono un po’ in difficoltà.. se mi stessero bene potrei anche investirci. Io e il mio compagno siamo d’accordo che dopo tutto l’ambaradan del matrimonio andremo da Diesel a vedere di regalarci dei jeans. Se troverò il modello che mi sta bene lo prenderò sicuramente senza badare a spese!

  6. Bellissimo post! Sono d’accordo su tutto e devo dire che alla veneranda età di (quasi) 27 anni ho FORSE capito come e quanto spendere in vestiti/borse/scarpe… L’unica differenza è che per scarpe e borse in genere “investo” (certo, non mi posso permettere tutte queste cose strabelle che vedo nel post eheh). Però dipende dall’oggetto: se non mi convince molto o ho bisogno di una cosa “easy” (ad esempio le scarpe di tela di un colore strano che so già che metterò 2 volte in tutta un’estate) non spendo tanto… Se invece si parla di cose “intramontabili” come le decoltee nere o un bauletto di pelle, anche se le metto 4 volte l’anno, preferisco spendere (magari potersi permettere quelle Louboutin!!!). Anche i gioielli per fortuna mi piacciono solo di bigiotteria, quando mi regalano cose di valore vado in panico perchè -sfig**a come sono- so già che li perderò e per paura non li indosso mai 😀

    Sono anche strafelice da quando ho imparato a comprare solo quello che mi “serve” e a pensare ai vari abbinamenti con i capi che già ho quando compro qualcosa di nuovo… Ad esempio mi trovo con una pila alta un metro di t-shirt e top informali di colori assurdi, che oltretutto posso mettere solo il weekend o in vacanza perché al lavoro devo essere un attimo più seria (e anche cambiandone uno al giorno non mi basterebbe da aprile a ottobre per indossarli tutti… -.-‘). Ora quando vedo un bel top so già che ne ho 1000 e prima di averne scartato qualcuno di quelli vecchi, evito di comprarne di nuovi 😀 Stessa cosa col make up… Mi ha davvero cambiato l’esistenza ahah

  7. Effettivamente concordo! Su maglie e jeans ho sempre risparmiato perché li trovo facilmente a prezzi accessibilissimi, mentre sono più esigente con gli accessori. Quando ero una ragazzina risparmiavo anche su quelli naturalmente, ma vendendo che non mi duravano niente ho iniziato a investire, aiutandomi con Ebay per le cose più costose: ora mi ritrovo con una collezione di scarpe, borse e occhiali da sole ottimi, tant’è vero che ormai ho l’imbarazzo della scelta su cosa indossare.
    Preferisco anche spendere qualcosina in più per i pantaloni non-jeans, perché adoro quelli in jersey e mi sono resa conto che non è facilissimo da trovare (intendo quello di buona qualità, non lo straccetto in poliestere che si trova ovunque). Ultimamente li sto trovando per miracolo da Tezenis a buon prezzo, ma finora mi sono affidata al negozio di mia zia che per fortuna ha tanta roba in questo materiale.
    Anche con le collane sto un po’ attenta. Non le indosso molto e non ne ho tante, ma sono allergica alla bigiotteria perciò prediligo acciaio, argento o perline senza ganci.

  8. Sono d’accordo con il post! Anche se ultimamente stavo valutando di investire un po’ di più su un pantalone magari piú elegante o su un jeans basic e classico ma di ottima fattura. Una cosa su cui l’anno scorso ho investito soldini molto volentieri è il giubbotto di pelle. Non c’è paragone tra pelle vera e finta pelle… Ma magari non per tutti è un capo indispensabili, io ho una vena un po’ rock!

  9. Sono d’accordo su tutto tranne:
    -la borsa, perchè penso che ce ne siano di ottima qualità senza per forza doversi svenare con una Birkin
    – i jeans perchè per quanto mi riguarda vale la pena investire un pochino dato che praticamente li consumo…
    Ps. il cappotto blu elettrico di Kate è favoloso! Adopo i cappotti!

  10. Interesante. Io cerco di non risparmiare mai sulle scarpe, le borse, ho un mix, ma quasi tutte fascia medio-alta. I jeans una via di mezzo, ho da euro 50 fino 150 è mi rendo conto che quelli più cari sono quelli che mi stano meglio, ecco, è poi un po di tutto.

  11. Io adotto la regola di spendere (nei limiti) per le cose classiche e di buon materiale, e togliermi gli sfizi più alla moda con il low cost, i mercatini eccetera, e pazienza se è poliestere, basta che non lo sembri troppo. Quindi ad esempio fra i miei pezzi più importanti ho un chiodo da motociclista che mi sta davvero bene, in pelle

  12. Anch’io ho dei capi in pelle che non sono neanche lontanamente paragonabili alle cose in ecopelle. Il problema è che non c’è un tipo di ecopelle di buona fattura, altrimenti, per motivi etici, prenderei senza dubbio roba di quel materiale! Ma purtroppo o non si trova o ha prezzi davvero proibitivi. Finora tutte le cose in similpelle che ho avuto erano di qualità mediocre, e a volte nemmeno a basso costo. Quando mi è possibile cerco di ovviare al problema comprando materiali diversi (come tessuto impermeabile o pvc) oppure, se è proprio vera pelle, prendo usato o rimanenze di magazzino, almeno i miei soldi non vanno direttamente al commercio di pellame.

  13. Sono abbastanza d’accordo con la lista. Un bel cappotto classico e il piumino sono senz’altro due cose su cui investire. D’accordo anche sulle borse e sulle scarpe, ma devono essere capi che non tramontano mai per giustificare l’acquisto.

  14. Concordo su tutto! Purtroppo però in tanti non sanno giudicare se un capo ha giusto rapporto qualità-prezzo, si fanno ingannare dal marchio, dal tipo di negozio o venditore… E il peggio è che pensano di saperne!

  15. Tra i capi su cui investire io includerei il classico abitino nero, e aggiungo che per quel capo forse è più importante investire tempo nella ricerca, più che soldi, perché ci sono moltissimi modelli e viene fatto un po da tutti i marchi, e non è detto che il migliore per me sia per forza il più costoso, ma bisogna cercare a lungo per trovate quello che davvero va bene sempre. Io ne ho trovati due, uno estivo e uno invernale parecchi anni fa, uno in una boutique (quindi un pochino costoso) e l’altro in un negozio “medio”, una catena, e ancora sono i capi che mi donano di più e mi salvano le cerimonie o le uscite, trasformandosi completamente abbinandoci diversi accessori.
    Per il cappotto concordo che bisogna spendere, perché non mi è mai capitato di trovare un low cost che reggere il confronto di un capo di marca, ma in quel caso davvero vale la pena spendere perché una volta preso un buon cappotto dura una vita (io ne ho uno rosso, di max Mara preso ai saldi, che dopo tanti anni che ce l’ho continua a farmi ricevere tanti complimenti ogni volta che lo metto!)

  16. È vero purtroppo l’ecopelle ha sempre quell’aspetto plasticoso e si deteriora molto facilmente! Io per esempio piuttosto che una borsa in ecopelle, come fai anche tu, la prendo in tessuto. In generale non ho moltissima roba in pelle, neanche a me piace finanziare quel tipo di commercio, però secondo qualche capo in pelle (tipo il chiodo, la scarpa elegante ed una borsa, non tutto il guardaroba) ci stanno, sono un investimento.

  17. Coccinelle per me è una garanzia! Borse di ottima fattura e materiali, molto durevoli nel tempo. Anche il prezzo è conveniente. Certo non costano come la borsa da Zara in plastica, ma neanche come la Luis Vuitton. Per me è l’esempio lampante di un’ottima fattura in cui paghi effettivamente per la qualità del prodotto ma non anche per il nome del marchio, come per i pezzi d’alta moda

  18. Sì, infatti! Io la mia ce l’ho da qualche anno ed è ancora perfetta, e al tempo stesso anche con un budget da studentessa non è così inarrivabile 🙂 Se si considera che una borsa di Mango (peraltro molto carina) che avevo comprato nello stesso periodo mi ha salutato per sempre due anni fa…

  19. Soldi ne ho pochissimi…sto cercando di acquistare i mobili quindi ho poco da spendere…acquisto sempre roba molto low cost,le magliette quotidiane solitamente al mercatino per 5 euro,comode,carine e se le rompo pace amen non ci piango sopra..
    Di regola anche se spendo pochissimo acquistando i capi di vestiario tratto tutto alla perfezione,ho jeans pagati si e no 20 euro 5 anni fa ancora fiammanti,in più oltre a non poter spendere dopo un po mi stufa tutto,ho veramente tantissima roba,quello su cui investo sono le sneakers,quella devono essere buone,da poco ho acquistato un paio di Nero Giardini e so già che i 150 euro spesi non li rimpiangere per i prossimi 5 anni…
    Oggi ho fatto il cambio di stagione PAURAAA

  20. Io soprattutto gli anelli! Ne ho alcuni da 10 euro che ho da 15 anni, li metto sempre, anche nei posti più assurdi e “incasinati” (tipo viaggi, vacanze, concerti ecc…), mai persi… Quelli di valore li perdo subito!
    Ho due anelli “di famiglia” (uno è l’anello di fidanzamento di mia nonna, l’altro è la fede della nonna del mio fidanzato, morta prima che lui nascesse, che si chiamava come me – regalo di mia suocera): ho il terrore di metterli, anche se si tratta solo della cena di Natale… Ho anche il terrore che spariscano da soli dal portagioie e ogni tanto vado a ricontrollare che ci siano ancora 😀

    Oltretutto l’anello di mia nonna è già “maledetto” perché lei una 20ina di anni fa l’aveva perso girando a piedi… E l’ha ritrovato per caso mia mamma 3gg dopo in un’aiuola del paese! O.O

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here