CORPO POST PARTO: L’ESEMPIO DI MAMME COMUNI E CELEBRITY

Ecco Rachel Hollis, la blogger 32enne americana, mamma di tre figli, che l’hanno scorso è diventata virale con un messaggio commovente, e che ha decisamente messo tutti d’accordo.

cliomakeup-corpo-post-parto-michelle-hunziker-15-mamma

Ho le smagliature e indosso un bikini. La mia pancia è flaccida perché ha portato dentro di sè tre enormi bambini ma io indosso un bikini. Indosso un bikini perché sono orgogliosa di questo corpo e di ogni smagliatura che porta. Questi segni mostrano che sono stata abbastanza benedetta da avere i miei figli, e questa pancia flaccida significa che ho lavorato duramente per perdere peso. Indosso un bikini perché l’unico uomo la cui opinione conta davvero sa quello che ho passato per diventare così. Questo stesso uomo dice che il mio corpo non è mai stato così sexy, smagliature comprese. Queste non sono cicatrici, signore, sono smagliature e sono state duramente conquistate. Mostrate il vostro corpo con orgoglio!

Naturalmente, le celebrity hanno degli standard (e dei mezzi) del tutto diversi dalle persone comuni. Ma sono comunque esseri umani. E gli esseri umani, subito dopo aver avuto un bambino, nella maggior parte dei casi hanno ancora una pancia che potrebbe sembrare quella di una donna incinta. Ecco Hilaria Baldwin che mostra sui social il suo corpo post parto:

cliomakeup-corpo-post-parto-michelle-hunziker-16-hilaria-baldwin

Hilaria scrive di essersi sentita imbarazzata a mostrare il suo corpo “celebre” in questa versione. Ma in un’epoca di body shaming, ha sentito di dover fare tutto il possibile per promuovere un’immagine sana del corpo. E anche di far sentire le donne meno sole, mostrando che qualcun altro passa attraverso gli stessi, fisiologici cambiamenti del corpo, in modo da mantenere su di essi una prospettiva positiva.



cliomakeup-corpo-post-parto-michelle-hunziker-17-hilaria-baldwin

LE FITNESS GURU MOSTRANO LE LORO PANCE “SENZA INGANNO”

Qualche mese fa, anche un nutrito gruppo di fitness guru ha deciso di “dire la verità” sul corpo perfetto. Si tratta di donne che hanno dedicato la propria carriera alla cura del corpo, eppure anche loro sono umane. Spesso il “corpo perfetto” è solo una questione di pose, di angolazioni… o dello zampino del fotoritocco.

cliomakeup-corpo-post-parto-michelle-hunziker-18-fitness-guru

Ecco altri articoli che abbiamo dedicato alla battaglia contro il body shaming, argomento che come sapete ci sta molto a cuore:

1) BODY SHAMING: LE CELEBRITY DAL MESSAGGIO POSITIVO

2) DAI PIEDI DELLA FERRAGNI AI PIEDI DI MEGAN FOX, ECCO QUANDO AD ESSERE BRUTTA È L’INVIDIA

3) SELVAGGIA LUCARELLI ELOGIA LA FOTO DI CLIO IN COSTUME

cliomakeup-corpo-post-parto-michelle-hunziker-19-clio

Ragazze, voi cosa ne pensate del messaggio di Michelle Hunziker? Anche voi lo avete trovato fuori luogo oppure lo avete apprezzato, se non altro per le buone intenzioni? Anche voi pensate che, a volte, le celebrity perdano un po’ il senso della realtà e rischino così di dare cattivi esempi, soprattutto alle persone più fragili e insicure? E le mamme tra voi, come si sono comportate con il corpo post partum? Avete sfoggiato un bikini senza farvi troppi problemi, oppure siete andate un po’ in crisi? Aspettiamo i vostri commenti! Un bacione dal Team!

71 COMMENTI

  1. Mi spiace, ma continuo a pensare che la gente ha troppo tempo libero. Ha troppo tempo libero, si annoia e deve trovare qualcosa da fare. Quindi cerca un pretesto per criticare, incolpare, accusare. A me michelle non sta particolarmente simpatica, come non mi sta simpatica la Lucarelli. Ma per una che lavora con il proprio fisico prendere 18 kg (mia mamma con me ne prese 4, e io ne pesavo 2) non credo sia poco, e capisco che lei si veda ciccia in eccesso. Ognuno di noi ha degli standard, e non è giusto che le cicciotte si omologhino alle magre come non è giusto il contrario. Io sono sempre stata magra ho sempre fatto tanto sport e sono tonica. Qualcuno direbbe che non posso lamentarmi solo perché non ho 10 kg in più, ma se un inverno mi muovo meno e mangio di più anche io prendo peso (notiziona anche le magre ingrassano) e essendo bassa mi si vedono subito anche due kg. Ho intenzione di suicidarmi per questo? No. Di smettere di mangiare? No. Di non uscire di casa? No. Ma se un giorno voglio lamentarmi di un pantalone che mi tira, voglio poterlo fare senza sentirmi erode. Perché appunto siamo tutte diverse ognuna ha il proprio fisico il proprio metabolismo ma anche le proprie abitudini. E se michelle ha 5 kg in più del suo peso forma lei se li vede benissimo, e se la comparassimo con un’altra foto li vedremmo anche noi. Che colpevolizzare lei per i disturbo alimentari e non solo di questa società è come spazzare la polvere sotto il tappeto.

  2. Carissime ragazze del Team, come al solito siete sul pezzo! Vi dico la mia, 47enne con due bambine ora grandicelle, tanti chili presi in gravidanza e allattamento e pochi persi, ahimè chi deve tornare al lavoro e si trova a gestire pochi soldi e l’impegno di una famiglia non va in palestra per anni e poi è tardi e ovviamente i diversi fisici reagiscono in modo diverso… sì, lo ammetto, d’estate il bodyshaming è d’attualità, ma anche nelle altre stagioni non si scherza! Ho trovato le parole della Hunzicker (che a me sta simpatica, ma insomma quanto ad intelligenza non è proprio la prima donna a venirmi in mente…) piene di buone intenzioni, ma chi dice che è staccata dalla realtà ha ragione! Questi vip fortunati non si rendono conto che la maggior parte di noi ha due settimane risicate di ferie, che passi ‘lavorando’ come una matta perchè mica vai al resort alle Maldive, ma se sei fortunata hai una casa in prestito in cui devi lavare cucinare ecc… che anche se ogni giorno ci sono consigli gratuiti su ginnastica e diete, sei troppo presa nella quotidianità da una vita che ha una ritmo folle (porta a scuola, corri al lavoro ecc) e poi, lo ammetto, ci sono anche tante come me che leggono una marea di libri ma se ne fregano dei rotolini, propri e altrui. Io tutte queste donne splendide che tornano al lavoro dopo una settimana dal parto senza un etto in più non è che le vedo, in giro…

  3. Il messaggio scritto dalla Hunziker io lo trovo molto bello,mi sembra sincero e con l’intento reale di dare sostegno a chi ha partorito e quindi vede il suo corpo cambiato…mi piace perché quando una donna cerca di alleviare ad altre donne la pressione che questa società impone sulla perfezione fisica mi sembra un gesto importante.sul fatto di definire ciccia quella cosa lì… Effettivamente ha fatto una gaffe,io credo in buona fede,ha un fisico perfetto da modella non ha la minima idea di cosa voglia dire avere un fisico nella norma….ma ripeto,io credo che l’intento sia stato quello di dare un messaggio di solidarietà alle donne,poi i suoi canoni estetisti abituali le fanno dire che quella è ciccia….forse lo faremmo anche noi con quel fisico li’? Boh….

  4. Ciao Elena, io penso (non li frequento per nulla) che tante polemiche nascono dal modo distorto in cui si usa l’informazione, specie i social media. E che noi donne dobbiamo volerci più bene, proteggerci, comprenderci, sostenerci ecc, perchè ce ne è bisogno, e noi siamo su tanti aspetti più fragili degli uomini, e le parole possono fare molto male. Non ho mai avuto nessuna invidia del successo o della visibilità dei vip, però non compro nessun giornale, e ce ne sono tanti, li vedo dal parrucchiere, in cui la Hunzicker o le tante donne dello spettacolo come lei ti danno lezioni su questo o quell’argomento, facendoti vedere foto posate delle loro mega case ecc. Non mi interessa, per me quel che mi racconta la commessa appena conosciuta del negozio o la vicina di casa ha più valore. Però non ci raccontiamo favole, alcune di loro saranno fortunate, tutte le altre lottano con le unghie e con i denti per mantenere un aspetto perfetto o non si spiegherebbe perchè tante donne bellissime, attrici modelle ecc, che hanno cambiato ‘forme’ sono letteralmente sparite da copertine, riviste ecc. Questo agli uomini non succede, nessun uomo, e non hanno neanche la scusa della gravidanza!, che prende peso dopo il matrimonio, io ne ho conosciuti tanti, viene giudicato o preso in giro da amici e parenti se ha la pancetta, nessun presentatore noto che invecchia perde credibilità. Siamo noi donne che dobbiamo riequilibrare questo modo sbagliato di vedere le donne e gli inevitabili segni dei cambiamenti dovuti all’età e non solo.

  5. Bravissima… concordo perfettamente.
    La Hunzicker come tante sue colleghe lavorano con il corpo, è vero… ma è tutta un’ipocrisia pazzesca. Ormai conta sempre di più l’apparire che tutto il resto. Poi, in effetti, in spiaggia, in piscina etc. etc. non vedi tutti sti fisici incredibili.. vedi la normalità. Ragazze giovani “sformate” dalla cellulite, donne più grandi ma bellissime (per l’età). Se ne vedono di tutti i colori. Anche se anch’io purtroppo con sti social tendo a guardare di più, sia me stessa che gli altri e vedo imperfezione ovunque.
    Non è imperfezione, è normalità….

  6. …a volte non è il messaggio sbagliato ma chi lo veicola che sbaglia. ..perché dare visibilità a queste inutili chiacchiere? Perché divulgare e rafforzare queste esternazioni? Finché ci sarà chi da attenzione e seguito a queste s….e. , i loro produttiri cresceranno a livello esponenziale…un po’ quando ti arrivano senza pausa sul cellulare le famose catene:basta spezzarle e smetteranno di andare avanti…team CLIO lasciate queste chiacchiere alle selvaggie e co. di turno

  7. Sono d’accordo con quel che dici, nemmeno io leggo gossip e roba varia, non mi interessano e non mi tangono. Però non è “insultando” michelle (o chi per lei) che cambiamo il modo in cui le donne vengono viste. Se smettessimo di farci la guerra (le magre alle cicciotte le cicciotte alle magre le madri a quelle senza figli le lavoratrici alle casalinghe e via dicendo) forse otterremo di più. Sai quante energie alcune donne spendono nel denigrare altre donne? Quanto sangue cattivo si fanno? In che clima poi ci si trova? Relax. Almeno io la penso così…

  8. Ciao @disqus_v8Qf4F1KFP:disqus, sono totalmente d’accordo con te.
    Secondo me è davvero brutto e pericoloso far passare il messaggio che ci sia un confine invisibile, un certo peso o un certo girovita, superato il quale una donna sia autorizzata a sentirsi inadeguata.
    Significa che non si riconosce a quella donna il diritto di provare ciò che prova, che la si giudica sbagliata per ciò che è e sente e che le si vuole imporre dall’esterno ciò che deve essere e ciò che deve provare.
    E’ terribile per qualunque individuo sentirsi inadeguato o non a proprio agio nella propria pelle, può capitare a una persona in sovrappeso ma può capitare anche ad una persona che, agli occhi altrui, è in piena forma.
    Non può essere il giudizio altrui a dirci come ci possiamo o dobbiamo sentire: questo deve valere per le persone in sovrappeso che non devono sentirsi in colpa o giudicate, ma deve valere anche per le persone magre.

  9. Quindi c’è un preciso numero di chili o di cm in eccesso che autorizza una donna a sentirsi inadeguata nel proprio corpo?
    E quale sarebbe?

  10. Inadeguata di cosa? Non deve neanche esistere un numero che decida quando sentirci inadeguate. Detto da lei rimane comunque una frase di poco valore, perché si vede lontano un miglio che e voleva fare qualcosa di positivo, ma non c’è riuscita, al contrario delle donne elencate nella seconda pagina.

  11. Il punto è che lei – che nella propria pelle ci vive – si è sentita inadeguata e l’ha condiviso per cercare di aiutare altre donne nella stessa situazione.
    Tu e molte altre, sulla base dei cm che non vedete sul suo corpo, vi state arrogando il diritto di dirle che non può sentirsi inadeguata perchè voi – che nella sua pelle non ci vivete – la vedete bella.
    La sua esperienza personale non conta nulla in confronto alla percezione che voi – estranee – avete di lei.
    Lei ci si è sentita inadeguata e ci si è sentita con della ciccetta in eccesso. E sta dicendo che è normale anche per chi ha un fisico come il suo e non ci si dovrebbe sentire in colpa per questo.
    Il punto Рe scusa la ripetizione Р̬ che anche chi agli occhi altrui ̬ bella e perfetta ha il pieno diritto di sentirsi inadeguata o fuori forma, ha il pieno diritto di avere problemi e ha anche il pieno diritto di non essere criticata, colpevolizzata o, peggio, insultata (come purtroppo ̬ capitato in altri contesti) se osa raccontare come si sente.

  12. Concordo, basti vedere lo schifo di commenti di certe “utenti” di Facebook, anche sulla pagina di Clio, per capire il degrado morale di certe donne… ho letto cose del tipo ” se sei lardona non ti lamentare del tuo grasso” “se mangi come una porcella non rompere per i vestiti che non ti entrano”, oppure “le ossa lasciamole ai cani” “anoressica schifosa”. Una maleducazione allucinante. Sarebbe l’ora di finirla con questo fango di donne sulle donne.

  13. A me pare serena e contenta, anche perché per lei la “ciccetta” che ha preso è la prova della sua gravidanza e di aver messo alla luce una bimba.Sono contenta per lei!

  14. Questo purtroppo è il web ed il suo diritto di esprimere opinioni. Personalmente a me lei non piace, non mi piace il suo fisico e lo dico. I miei gusti virano su un tipo di corpo piu muscoloso che totalmente magro. Scusami ma non è arroganza. Dico cio che penso e credo di averlo fatto senza risultare arrogante. Lei è libera di dire cio che vuole e fa bene, solo che agli occhi di molti non è credibile, poiché la sua Ciccetta, non è altro che qualche cm in piu, le stesse persone che si sentono di dire, guardate quanto sono fiera di questa ciccia, sono le prime ad essere fiere quando riescono a perderla, e allora? Cosa faranno, promuoveranno una vita sana? Sport?. Io dico solo che se parli, il web risponde purtroppo, questo è il mondo che ci tocca oggi, e che si sono creati loro, tramite social, like, follower e l’infinita voglia di piacere sempre piu agli altri.

  15. Non sapevo di questa storia ma me ne farò una ragione. In pillole:

    – Selvaggia Lucarelli mi ha fatto ridere veramente di cuore.
    – Se pensi che per essere “giusta” devi essere uguale ad una star televisiva (o presunta tale) forse un pò il problema è anche il tuo
    – A me sembra che a prevalere sia sempre il solito problema di “cultura”, nel senso che a nessuna donna viene mai insegnato nella vita che è perfetta così com’è. Al contrario, si spendono tempo e denaro a fiumi per far si che il “osì come sei” venga radicalmente cambiato.
    – Insegnamo alle nostre figlie quanto sono belle le donne
    – Insegnamo ai nostri figli ad amarle queste donne.

  16. Ciao! Io dagli altri sono definita magra e tonica: mi alleno 4 volte alla settimana in una palestra di body building e curo molto l’alimentazione… nonostante ciò io mi vedo dei difetti addosso, tipo rotolini, smagliature e ritenzione idrica che gli altri non vedono…. dipende dagli standard di ognuno, con questo spezzo una lancia a favore di Michelle… So che a chi è un po’ sovrappeso questo scatenerà un enorme “vaffa”, però è una questione molto personale, fortemente radicata nel profondo di ciascuno di noi, so magari di essere ridicola agli occhi degli altri quando mi lamento del mio fisico, ma vi assicuro che anch’io, magra, ne soffro….

  17. a me non pare che michelle hunziker abbia fatto una gaffe “pazzesca”
    lei è magra e tonica ed fatta così e per lei quella lì è “ciccetta” senza tante storie
    ma è il caso di mettere in piedi un mulino così !?
    allora ci si dovrebbe sempre offendere per tutte le foto di belen/veline/show girl varie…. perfette da cima a fondo perchè loro non hanno i rotolini e io sì??
    capirai quanto me ne frega, a me..!

  18. Vero e comunque gli insulti sui social network sono un discorso che va ben al di là della “guerra” tra donne. E’ un fenomeno che non si arresta e che meriterebbe più attenzione. E’ come se Facebook avesse strappato il cerotto che impediva di vedere la rabbia e la cattiveria di una parte sempre più numerosa di esseri umani….ed é inquietante….perché non credo che le persone che scrivono certe cose siano diventati crudeli da un giorno all’altro, lo sono sempre stati ma noi non lo vedevamo.

  19. Uffa! Ma a certa gente non va bene nè cotta nè cruda! Ma cosa ha detto di male Michelle ? Anzi ha lanciato un messaggio condivisibile da tutti! Perché qualcuno si deve sempre sentire offeso quando si tratta di chili? Io sono un fiero difensore del ‘ognuno ha il suo fisico e va bene così’ e di solito mi schiero con la fazione ‘non magrissimi’. Ma sta volta con capisco mica le critiche. Lei con il corpo ci LAVORA ragazze! Ore e ore al giorno. Cosí come ognuno lavora con i propri attrezzi/ strumenti del mestiere. È chiaro che sarà sempre più in forma (anche post parto) di noi che di lavoro facciamo altro ed abbiamo magari a malapena il tempo di ritagliarci un ora in palestra. È come pretendere che uno che è appassionato di legge ed ogni tanto legge qualche libro di diritto ne deve sapere di più di un avvocato che paratica la professione.Ma bisogna fargliene una colpa? Si fa una colpa se uno ci tiene a tenersi aggiornato ed informato nel proprio lavoro? Secondo me in questo caso bastava prendere il messaggio per quello che era, senza sollevare un finimondo per il suo presunto rotolino di ciccia. E sì che a me lei non sta neppure simpaticissima

  20. Sono d’accordo con te. Anche io sono magra e quella pancetta che per molte può sembrare normale, su di me e sul mio peso solito risalta di più. Ma ti senti dire ..ma perché questa è pancia ? Perché la gente ragiona avendo come parametro se stesso e basta, non guarda le proporzioni

  21. Concordo in parte su quello che dici e comunque il tuo commento mi ha fatto riflettere, il che é sempre un punto positivo. Però penso anche che le critiche che sono state mosse a Michelle siano legate al fatto che, benché lei consideri quella della ciccetta, nella realtà dei fatti non lo é. Lei la vede, e capisco che se ne lamenti nel privato, ma quando decidi di veicolare un messaggio pubblico secondo me devi tenere i piedi ben piantati per terra e analizzare ciò che stai per dire da tutti i punti di vista.
    Come giustamente dici tu, se una persona equilibrata prende due kg in inverno si lamenta un pò dei pantaloni che tirano ma non ne fa un dramma e si rimette in forma appena possibile, ammesso che ne abbia voglia e tempo. E non é certo colpa sua se esiste l’anoressia nel mondo. Ma resto anche dell’idea che un messaggio pubblico del genere sia fuorviante, perché passa l’idea che persino quel misero filo di carne semi invisibile sia ciccia : non lo é, non fa danno, non ti impedisce di stare benissimo in un vestito. Almeno nei vestiti “umani” che mettiamo noi tutte. Solo che Michelle e compagnia sono costrette per lavoro a entrare in outfit che impongono degli standard di sacrifici folli, almeno per il 95% di noi comuni mortali e questo non lo trovo giusto. Non trovo giusto, come dice anche @cliomakeup-2baa66980bf8d5cdd73abaf5e884d932:disqus, che una donna nel mondo dello spettacolo debba per forza mantenere certi standard per non rischiare di sparire. E finché le Michelle di questo mondo continueranno a trovare tutto questo normale, anzi lamentarsi pure della finta ciccia che hanno, beh, credo che valga la pena continuare a farglielo notare e criticare le loro scelte.

  22. Per me si è perso di vista il messaggio, che era giusto e basta. Allora se si è in salute non si può empatizzare con chi invece soffre?? Che senso ha? Il problema è che le persone giudicano in base a se stesse e basta. Se io peso 90kg ed ho la pancetta, una che pesa 55 ed ha la pancetta è necessariamente magra per me. Senza prendere in considerazione le proporzioni oggettive. Poi ok discorso dell’accettazione è giusto, ma le critiche sono venute solo perché le persone guardavano la propria di panza e poi guardavano quella di Michelle.

  23. Il limite tra un preciso numero di kg di troppo e il sentirsi inadeguata senza ragione si chiama dismorfofobia, cioé la visione distorta che si ha del proprio aspetto esteriore, causata da un’eccessiva preoccupazione della propria immagine corporea. E’ una patologia ben precisa. Non dico che sia il caso di Michelle perché non la conosco, ma lo é sicuramente per molte donne che sono ossessionate dal loro corpo. Quando una donna oggettivamente magra si continua a lamentare della pancetta o di un cm invisibile ai più di cellulite c’é qualcosa che non va in lei, e anziché dirle che ha il pieno diritto di lamentarsi le andrebbe fatto notare che forse ha bisogno di aiuto, che deve trovare qualcuno o qualcosa che la aiuti a far pace con il proprio corpo. Non parlo di chi si lamenta una volta ogni tanto ma mi riferisco al caso di moltissime donne che nascondono un disturbo dell’alimentazione sotto una vita di controllo delle calorie e di attività fisica 4-5 volte alla settimana anche a costo di non uscire con gli amici pur di allenarsi. Bisogna smetterla di dire che é uno stile di vita, é una patologia che allontana le persone dalle cose belle della vita e dal godersi pienamente ogni istante.

  24. Infatti. Il problema di fondo è che molta gente difficilmente accetta che ci sia qualcuno migliore in qualsiasi campo ed i social sono diventati la cassa di risonanza per denigrare gli altri nel tentativo di ottenere l’Austria che manca, come se fossero le cattiverie gratuite che diciamo ad imbruttire le nostre vittime, anziché noi stessi. A volte a certa gente vorrei suggerire di vivere su un eremo (senza connessione ovviamente) così almeno non ha altre persone con cui confrontarsi e da denigrare

  25. Ti capisco benissimo… Io sono magra magra di costituzione ma comunque non ho la pancia piattissima, e in passato quando ne parlavo anche con le amiche mi guardavano come se fossi stata quella che va in cerca di complimenti… ma insomma, se per me è un “problema” perché devo censurarmi e non dirlo a nessuno?! E quando avevo preso 3 kg mi vedevo oggettivamente più abbondante sulle cosce, ma guai a dirlo, ecc…

  26. Si bhè… l’intenzione era buona ma ho pensato esattamente le stesse cose che hanno scritto nei post… nn si può considerare ciccetta, poi per carità i margini di considerazione di ogniuno di noi sulla ciccetta è diverso ma condivido il pensiero della Lucarelli…. prima di fare buoni propositi bisognerebbe mettersi nei panni degli altri…

  27. Dove avrei scritto che è uno stile di vita?
    Io sostengo semplicemente che ciascuna di noi ha il diritto di parlare della propria situazione, di quelli che considera i propri problemi e/o difetti e che è francamente orrendo squalificare le parole di un’altra donna che riporta una propria esperienza perchè questa esperienza è lontana/differente dalla nostra.
    Per altro trovo curioso che persone che non sono psicologhe/psichiatre di professione pensino di poter diagnosticare disturbi della personalità o dell’alimentazione a perfetti sconosciuti (o anche ad amici e/o parenti).

  28. Secondo me si fa tanto rumore per nulla. La Hunziker non è poi così diversa dalla nostra amica che si lamenta di essere grassa, quindi sta perennemente a dieta e tu, che magari ce li hai davvero quei (tanti) chili di troppo, vorresti sbatterle la testa contro un muro per farle dimagrire il cervello. Oppure l’amica che ti dice costantemente “guarda che peli ho” e tu non li vedi nemmeno con la lente di ingrandimento, perché sei abituata ai tuoi che invece crescono come funghi nel giro di secondi, che li vedono pure gli alieni dallo spazio perché oltretutto sono neri. Qual è la soluzione? Tapparsi le orecchie e chiudere i social. Fin quando esisteranno persone che al posto del cervello hanno una nocciolina, non vedo altra soluzione.

  29. Credo abbia parlato in buona fede..ma fossi stata in lei insieme alla,didascalia avrei postato una foto di me incinta e grossa e Non del suo post parto da urlo. Messaggio giusto, foto ahimè fuori contesto

  30. E soprattutto ragiona con il “io sono peggio, quindi tu non devi lamentarti” che per carità, a volte è generica o sono disturbi, ma spesso è pigrizia o semplicemente menefreghismo (che va benissimo, ognuno fa quel che vuole) però se io che cerco di mangiare bene e muovermi voglio lamentarmi, sono libera di farlo!

  31. Allora sono super d’accordo, come già avevo detto prima, sul discorso degli standard da mantenere per non sparire, questo lo trovo sbagliato. Però non riesco a essere d’accordo sulla storia della ciccia. Ho capito il vostro punto di vista, lo trovo comprensibile, ma non lo condivido. Credo che i problemi di questa società che porta a determinate situazioni siano altri e trovo che “incolpare” michelle di veicolare messaggi sbagliati sia un po’ una deresponsabilizzazione di se stessi. Ora non parlo di te ovviamente, è un discorso molto più generale, però questa è l’impressione che ho avuto io.

  32. Hahaha, ok, capisco cosa intendi e sono d’accordo, anch’io ho sempre evitato istintivamente quelli che passando sbirciano il loro riflesso anche nei finestrini delle macchine 😉 Infatti il mio ragazzo è allenato ma non esageratamente, e quando capita ci facciamo una bella mangiata di cibo spazzatura senza problemi…

  33. Prima di giudicare bisogna sempre cercare di mettersi dal punto di vista di chi sta parlando, non siamo turrri uguali ed ognuno ha la propria sensibilità. Non bisogna mai turbare le persone in sovrappeso perché sicuramente vivranno in una condizione di disagio e quindi bisogna empatizzare solo con questi. Vi racconto la mia storia che ovviamente non commuovera’ nessuno perché apparentemente ho un fisico “invidiabile” e per questo mi si può dire la.qualunque. Mi trovo nell’ottavo mese di gravidanza, peso 55kg, ho preso solo 4 of e mia figlia di trova nel 10′ percentile. La gente, che non sa che per gravi motivi di salute ho dovuto seguire una dieta ferrea che mi ha privato di tutto, annovera il diritto di criticarmi Dicendo che sono una mamma ingrata ed egoista, che per rimanere in forma sto nuocendo alla salute di mia figlia ecc.. Sapete il perché? Perché nella mia vita sono sempre stata curata e mai sciatta, perché mi voglio bene e non mi piace andare in giro in disordine e si fermano alle apparenze. Fa più tendenza la voce della cicciottella di turno che sicuramente vivrà un forte disagio e magari s’ingozza felicemente di cioccolato e bibite gassate. Ovviamente non sanno, e lungi da me farglielo sapere perché la compassione è ciò che non vorrei mai da nessuno, i logoranti 8 mesi che mi sono trovata a vivere. Grande Michelle per il messaggio che ha voluto lanciare e che i perbenisti non potranno mai capire. Buona vita a tutti e tanti auguri Clip per lo spettacolo che te e Claudio avete dato alla luce, quando ho visto Grave ho provato una fortissima emozione.

  34. Il problema è che sta mandando un messaggio sbagliato, sembra che chi ha un fisico normale, sia grassa o quanto meno con i rotolini! Non è così Michelle, non so tu cosa intenda per fisico con ciccette, ma chi ti guarda e davvero ha le ciccette, può pensare di essere obesa e così non è! Attenta a quel che dici, un rotolino, quello vero, non rende una donna meno attraente, e questo ,messaggio va passato, ma santa pazienza, detta da una donna visibilmente in forma non ha molto credito!

  35. Hai ragione. Ma a me viene in mente Vanessa Incontrada.
    Splendida donna, dentro e fuori, che ha osato non perdere i chili della gravidanza fregandosene di quello che gli altri vogliono lei appaia.
    Vanessa Incontrada è stata ripetutamente fatta a pezzi da chiunque, persone pubbliche e private hanno osato apostrofarla come “inappropriata perchè obesa” e non so cos’altro.
    La verità è che se ci si prende un attimo per riflettere e si guardano le cose con la giusta prospettiva si scopre che forse il male siamo noi.

  36. Un discorso fatto da Vanessa Incontrada come quello fatto da Michelle Hunziker sarebbe stato più coerente!

  37. È vero, anche noi abbiamo pensato subito a Vanessa Incontrada quando abbiamo letto la notizia!

  38. L’ha fatto. Più volte. Ma non l’ha ascoltata nessuno. Ed è rimasta cicciona e obesa per tutti.
    Io sono dell’idea che vediamo nell’altro i nostri difetti ed internet e l’anonimato hanno permesso alle frustrazioni che tutti abbiamo, di scaricarle sugli altri senza conseguenze.

    Bisognerebbe essere meno arrabbiati con noi stessi e con il mondo ma è un cambiamento forse troppo radicale se non si insegna più l’educazione.

  39. Ovvio, il discorso sui disturbi dell’alimentazione é complesso e implica all’origine diversi altri fattori scatenanti di cui chiaramente sarebbe impossibile discutere qui in modo approfondito. Io penso semplicemente che anche un’uscita come la sua su Instagram, proprio perché probabilmente fatta in buona fede, sia lo specchio di una società che non valorizza le donne come dovrebbe e questo é, anche, uno dei fattori scatenanti certi disturbi.
    Ps: apprezzo molto il tono pacato delle tue risposte.

  40. Non so se ti riferisci a me ma io non ho diagnosticato proprio niente a nessuno, ho anche specificato che Michelle non la conosco quindi non posso esprimere un’opinione in merito. Ps : comunque anche ti riferissi a me non puoi sapere che mestiere faccio e quali sono le mie competenze per dire certe cose…. E penso comunque che invece ci vorrebbe proprio una più spiccata sensibilità e conoscenza di tutti per queste situazioni perché la gente non arrivi a farsi curare quando ormai é troppo tardi.

  41. Giustissimo, non puoi esporti volontariamente e poi pensare che le tue parole non avranno una risonanza e non scateneranno commenti e opinioni (che ovviamente non dovrebbero mai arrivare all’insulto, anche se il confine é delicato). E se proprio vogliamo essere malelingue fino in fondo, a volte ci si chiede perfino se certe polemiche su argomenti sensibili non le scatenino anche un pò volontariamente…della serie…”Bene o male, purché se ne parli”….

  42. Mah io penso che lei,come tutti del resto,sia libera di lamentarsi del suo fisico indipendentemente dal fatto che gli altri la vedano perfetta o meno,tuttavia se la sua intenzione era quella di risollevare gli animi di noi comuni mortali o di infonderci coraggio,ha toppato di brutto…

  43. A mio parere sono polemiche sterili, per lei quella è ciccia, per altre lo sono 10 kg in più o solamente il gonfiore. Ciò che conta è il messaggio, poi ognuno lo applica su se stesso. Se non avesse perso i 18 kg del parto l’avrebbero attaccata tutte perché, nonostante le possibilità, li avesse ancora. Basta con questa ipocrisia, riporto un riferimento alle foto di Rihanna dove tutte dicono che è ingrassata. E anche se fosse? Li, però, nessua polemica.

  44. Concordo al 100% con quello che hai detto, la cattiveria Delle persone è tremenda. Se ti curi e ci tieni a non apparire sciatta sei superficiale, non importa cosa tu faccia nella vita; se sei in forma idem, fino al tuo caso estremo della gravidanza… Orribili i commenti che ti hanno fatto. Posso solo che augurarti una buona conclusione di gravidanza e tanta gioia con la bambina in arrivo e di fregartene per gli altri. Ps anche mia mamma quando aspettava me ha avuto un sacco di problemi, tanto che sono nata di meno di 1,6 kg!

  45. C’è da dire che se sei magra come un chiodo, anche 5 kg in piú ti sembrano “ciccia”, proprio perché non sei abituata ad averla.
    Io sono 1,70 per 50 kg, se aumentassi 5 kg si vedrebbe da kilometri, perché sono sempre stata magra.
    Certo, chi ha piú “ciccia” di me puó dire che sto esagerando, ma per chi pesa piú di voi magari siete voi ad esagerare, dipende dalla persona e dalla fisicitá.
    Per un fisico longilineo (che rimane tale anche mangiando tanto) quel bordo di carne è giá tanto, se non addirittura troppo.

    Personalmente, l’aver mangiato di piú solo per non sentirmi dire che sono troppo magra, non mi ha dato nessun beneficio, non mi è andato sulle tette e le cosce, dove volevo io: è andato solo sullo stomaco, facendo uno strano bozzo che, con il resto del corpo magro e asciutto, ovviamente sembrava strano.
    Ne è valsa la pena? no. Sono stata soddisfatta, mi sono sentita “normale” come chiunque superi la taglia 40 sostiene? no.
    Mi sono sentita una tavola con uno strano bozzo in mezzo.
    Pertanto, ho fatto piú che bene a fare addominali per togliere quella cosa e mangiare in modo moderato.

    Il body shaming, criticando la Hunziker, lo state facendo voi al contrario.
    La “ciccia” non è solo l’accumulo strabordante: per chi ha un corpo magro e asciutto basta il “bozzo” ad apparire disarmonica.
    Altrimenti, secondo questo ragionamento, solo chi è gravemente obeso puó lamentarsi o fare discorsi sull’accettazione del proprio corpo.

  46. Grazie Franci per le tue parole. Per tutta la mia “giovane” vita ho cercato di non focalizzare l’attenzione sui capelli biondi ed il rossetto non sbavato eppure sembra tutto ruotare intorno a questo, a prescindere da ciò che io sia o faccia, proprio come dici tu. È più comodo essere solidali con chi, apparentemente, sembra meno fortunato. Mai si dica ad una cicciottina “sei ingrassata, potresti stare un po più attenta”, ovviamente nell’ordine di rapporti confidenziali, mentre mi è stato sempre detto “oh mio Dio quanto sei magra…Mi fai impressione” oppure di recente “ma la pancia dove sta, sarà sana questa bambina?”. Ecco, ognuno ha la propria prospettiva da cui guarda, le proprie priorità e soprattutto ognuno conosce il proprio corpo. Nessuno ha il diritto di giudicare perché non vive nel cuore e nella testa dell’altro. Impariamo a non vedere sempre marcio dove il marcio non c’è anche perché Michelle è sempre stata un’amica della donna. Un saluto

  47. OOOOOOOH LÀ!un commento che mi piace!ormai sembra che si stia facendo una battaglia contro le persone magre come se solo avendo “qualche kg in più” si possa essere normali. Ma io dico, lei è abituata ad avere un fisico statuario, con anche solo una perdita di definizione, ma potrà non sentirsi al 100% bene con se stessa o bisogna per forza insultarla?
    Io ero davvero cicciotta da piccola, entrando nell’adolescenza ho deciso che il mio fisico doveva cambiare e adesso ho un corpo tonico e atletico, mi sono fatta il culo per ottenere qualcosa che mi piacesse di più…quindi perché anziché fare body shaming a gente come la Hunziker, non ci si può impegnare a migliorare se stessi?dietro a commenti come quello in cui le criticano il regalo della Porsche, personalmente, vedo solo tanta invidia.

  48. Io credo che le donne andrebbero valorizzate sotto ogni aspetto, ma nel senso di tenerli in considerazione tutti, non di eliminarne alcuni per tenerne altri. Mi spiego: secondo me ogni mestiere ha le sue regole e non è necessario nè positivo stravolgerle. Per ogni mestiere che vai a fare devi avere determinate caratteristiche (fisiche psicologiche o intellettuali) e nessuno può fare il centometrista senza sapere correre o il medico senza studiare (esempi stupidi giusto per rendere l’idea) quindi non capisco perché per fare la modella non possa essere uguale. Tu mi dirai che il motivo è che tutto questo spinge le ragazzine a cercare di raggiungere modelli inarrivabili. Può essere, ma non credi che il punto allora si sposti? Perché le ragazzine vogliono avere il sedere di belen ma non la testa di margherita hack? Perché la società dà più importanza al fisico? Può essere, ma la colpa è delle modelle o dei genitori/nonni/zii/educatori ecc che piantano il figlioletto davanti a temptation Island invece che pendere tempo nella sua educazione? Perché le modelle ci sono sempre state (e forse erano più inarrivabili di oggi) ma tutti questi problemi sono recenti? Ecco perché non mi sento di “incolpare” michelle per un tweet.
    Ps ti ringrazio, sono sempre pacata con chi è pacata 🙂

  49. Povera Michelle… Probabilmente il suo messaggio voleva essere positivo ma anni di allenamento e una dieta attentissima in gravidanza le han permesso di avere pochi strascichi post partum. Io avevo preso 16 kg, e la pancia ha cominciato a scendere dopo circa tre mesi dalla nascita del mio bambino. Oltretutto allattavo e quindi avevo sempre fame. Quando riguardo le foto di allora mi sembro sempre enorme e gonfia. Non ho fatto esercizi speciali tranne star dietro al bambino e cominciare a lavorare praticamente subito. Al mare ci sono andata a un mese dal parto ma non ho avuto nemmeno il tempo di mettermi il costume! Ho cominciato a portare il bambino in piscina verso i 5 mesi e tranne qualche raro caso di mamme asciuttissime, ho visto pancette di tutti i tipi portate con assoluta tranquillità da persone normali ( in bikini e non). Del resto, uscite dall’ospedale, credo avessimo quasi tutte ancora una pancia che ci faceva sembrare ancora incinte. L’aveva anche Kate Middleton nella foto sulle scale della clinica! È fisiologico.Invariabilmente il corpo cambia, le ossa del bacino assumono una diversa conformazione perché si spostano e la distribuzione del grasso sul corpo è diversa rispetto a prima. È la società che ci passa idee lontane dalla verità biologica. Dovrebbero dirci: “mamme, avrete la pancia in gravidanza e per un bel pezzo post partum. È normale, è la natura”.Nonostante abbia riottenuto la mia forma dopo circa un annetto, teoricamente avrei ancora 3 kg da smaltire, ma sto bene così! Anche se la pancia non è piattissima e non più tonica come prima, e anche se il seno si è svuotato un po’. Auguri a tutte le mamme!

  50. Non so se t sia d’aiuto, ma ci provo: con la mia prima ho preso 14 Kg (!) E ho dovuto fare cesareo alla 36esima settimana xchè non cresceva ed era uscita dalla curva (sotto il 3 percentile) nonostante mangiassi x cercare d farla crescere di più. Niente, non è servito, i kg li ho presi io , non lei. Con la seconda ho preso 6kg, nata alla 39esima settimana, avuto nausee tutto il tempo, mangiavo normale x quello che potevo: 45 percentile. Non stressarti troppo, sono resistenti sto bimbetti!

  51. Hahah… ho presente il tipo, anche un amico del mio ragazzo è così… la sua frase preferita è “oggi mi sono svegliato brutto” ed è sempre alla ricerca di qualcuno che gli spalmi creme e cremine sulla schiena nello spogliatoio della palestra, mentre lui passa le ore a specchiarsi…. mah…

  52. Hai perfettamente centrato quello che voglio dire…. secondo me i miei problemi derivano da mia madre che è sempre stata alta, magrissima e con pancia piatta e non perde occasione per farmi notare pancetta, rotolini e ritenzione, non lo fa con cattiveria ma io lo percepisco male…. cambiando discorso se io mi lamento del mio fisico non è per sentirmi dire “ma no sei magra”, cosa che non mi importa affatto, però non vedo perché chi ha qualche chilo in più può lamentarsi del suo fisico senza problemi e io devo invece farmi scrupoli…

  53. Fisico IDENTICO al tuo anche se meno magro (1,68 per 52 chili) ! Anni fa provato a prendere chili..avevo solo la pancia.. alla grande. Non è che avessi improvvisamente bel seno o altro ahahah

  54. secondo me i personaggi della tv dovrebbero non scrivere su cose di cui non sono competenti, basta fare gli opinionisti e dare messaggi da pulpiti di scarsa credibilità, come in questo caso!
    michelle h. può dare consigli … ma stiamo scherzando!? e la gente sta pure a darle retta e a deprimersi per quello che dice lei. basta con questi modelli, i modelli veri son ben altri che vanno oltre l’estetica, non si trovano in tv nè tanto meno sui social, perché è tutto finto o ritoccato.

  55. Sono ragionamenti che faccio anche io… Però mi chiedo anche se è tutta veramente colpa di Belen se la gente preferisce il suo sedere al cervello della hack? Fino a che punto vanno incollate queste sedicenti VIP? Sicuramente hanno contribuito a formare questa idea distorta, ma hanno anche trovato terreno fertile per farlo, altrimenti Michelle Belen e co non le avrebbe badate nessuno. Sono un prodotto della società e soprattutto dei gusti della gente, il loro successo od insuccesso sta nell’assecondare o meno quello che al momento è il gusto della gente. Tappare la bocca (metaforicamente, via social) a queste modelle, veline, influenzer, costringerle ad ingrassare, a non parlare piú di ciccia, basterebbe? Non sono sicura. Io credo che prima di tutto dovremmo lavorare tutte nella nostra mente, per non farci influenzare da certi messaggi assurdi della società… A quel punto saremmo tutte più contente e forse Belen e co. Dovrebbero cambiare lavoro perché non avranno più lo stuolo di pecoroni pronti a mettere like su ogni loro post

  56. Io penso semplicemente che sia stata ingenua. Una persona abituata a vedersi sempre tonica e asciutta forse si vede veramente più in carne con quel microscopico rotolino.
    La trovo più sincera di Emma Marrone comunque.
    Ognuno dovrebbe sentirsi bene nel proprio corpo, in mentalmente e fisicamente. Se quella mamma blogger di 3 figli si sente bene così, va bene. Se si sentisse ugualmente o più bene facendo una dieta e e dell’esercizio fisico, bene anche così.
    L’importante è stare bene con se stesse, in maniera sana, sia a livello fisico che mentale. Non è sbagliato scegliere di avere un corpo più rilassato o più allenato, in ogni caso c’è sempre qualcuno che punta il dito e critica.
    Ne vedo di donne complessate e spesso per nessun motivo valido!!

  57. A me Michelle piaceva, rideva un pochino troppo a Striscia però ho sempre pensato che fosse una ragazza intelligente fino a questo post… MA COSA CAVOLO LE E’ VENUTO IN MENTE DICO IO!
    Io non ho particolari “problemi”, in inverno metto su qualche chilo di più e in estate taaaaaaaaaaaaaac dieta per il costume e vanno via…credo sia una cosa che capita a tante di noi quindi un pochino di ciccetta in più la si conosce bene. Il suo commento è stato patetico e ridicolo… ma cosa deve far vedere????!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! C’rea bisogno di una frase simile???
    Il suo mestiere è essere e rimanere in forma quindi immagino anche quanti massaggi ecc ecc prima/durante/dopo ha fatto e va benissimo! Stava già benissimo prima/durante/dopo ma non scrivere cose di questo tipo… è come quanto una in super forma dice “devo perdere dei chili” bahhhhhhhhhhhhhhhh le ho sempre odiate! E io sono in forma è???! Ma le trovo ridicole e soprattutto patetiche.
    Aveva ragione Badoer… UN BEL TACER NON FU MAI SCRITTO

  58. I messaggi contro Michelle sono aberranti! Adesso solamente perché una persona è sempre stata sportiva tonica e in forma non può mandare un messaggio positivo di accettazione? Non può nel suo piccolo lamentarsi di quel cambiamento che lei nota? Dunque se non hai 20 chili di grasso in più non puoi aprire bocca a riguardo! Mi sembra assurdo, e vi dirò, quel rotolino sarà anche stato minuscolo, ma i cambiamenti fisici in realtà pesano taaanto di più a chi è sempre stato attento e si è sempre preso cura del corpo e della forma piuttosto che su una persona che bene o male i chili di troppo li ha sempre avuti addosso o non ha mai prestato attenzione allo sport e alla corretta alimentazione. È solo superficiale venire a dire ”vieni a vedere i veri rotoli”, e quindi? Quelli saranno i tuoi rotoli, occupatene, io nel mio corpo parlo dei miei cambiamenti! Ha voluto mandare un messaggio carinissimo che era da prendere per quello che era, ma su internet funziona così…
    E Selvaggia Lucarelli è sempre pessima, vive solo ficcando il naso ovunque

  59. No. Sembra che una donna sempre tonica e sportiva si sia vista più flaccida dopo il parto, e notandolo lo faccia presente. È un cambiamento! Tutto qui! Ha diritto lei di notare questo su se stessa come avrete diritto tu e le altre di notare i vostri chili di troppo! Nè più nè meno! Altrimenti funziona che le grasse posson parlare e alle magre togliamo il diritto di parola? Poi se le persone si vedono improvvisamente obese perché lo ha detto Michelle allora hanno dei gravi problemi mentali di per sè

  60. Sono d’accordo sulla vita frenetica dei più. Ma una domanda: chi mi obbliga a mettere su famiglia con più di un figlio, se poi devo lavorare, seguire la casa, il marito, ANNULLARE me stessa, non avere tempo per curarmi un pochino, se poi dopo anni me ne lamento?? Mi lamento di come devo vivere? ”Ah noi povere donne normali…” io non capisco!! Donne, queste sono scelte! Perché lamentarmene dopo?

  61. Innanzitutto prima si sparare a zero leggi bene cos’ho scritto : “attività fisica 4-5 volte alla settimana anche a costo di non uscire con gli amici pur di allenarsi” che é tutt’altra cosa di “mi alleno 4-5 volte alla settimana perché ho tempo ANCHE per fare quello” (che poi a parte alcune situazioni di sportivi professionisti seguitissimi sul piano nutrizionale e cardiovascolare, 4-5 volte la settimana può essere dannoso in moltissime situazioni). E il controllo delle calorie é logico se significa, appunto, un’alimentazione bilanciata del tipo : se ho mangiato hamburger a pranzo la sera mi limito a un bel piatto di verdure. Ma lo é molto meno se significa arrivare a pesare ogni singolo piatto o smettere di andare a cena fuori con gli amici perché al ristorante non si trovano piatti sufficientemente magri. E ancora, un conto é notare un piccolo difetto, un conto é farsene una malattia e restringere ancora di più la già scarsa dieta. Sono situazioni estreme per fortuna ma che esistono e in numero sempre crescente. Non per nulla aprono sempre più centri per i disturbi dell’alimentazione. Si può mettere la testa sotto la sabbia e continuare a fare finta che succeda solo agli altri o peggio ancora pensare che siano tutte “pippe mentali”, oppure iniziare a parlarne e a mettere in guardia le adolescenti, che sono le più a rischio, ma non solo, per questo genere di disturbi.

  62. Ma ti prego, lungi dal voler negare l’esistenza di questi problemi, le adolescenti oggi più che anoressiche sono obese! I problemi alimentari riguardano in numero nettamente superiore l’obesità! Michelle ha notato un piccolo difetto o ne ha fatto una malattia? A me sembra più la prima opzione! Si è vista diversa per il suo standard, punto. Quindi il caso mediatico dove sta? Allenarsi 5 volte per es. due giorni dedicati alla camminata/cardio e tre in palestra che male fa? Fa male non muoversi mai. Se la gente si muovesse e mangiasse in grazia del signore avremmo molti meno problemi alimentari in giro. Se le persone studiassero cosa va comprato al supermercato e cosa no starebbero molto meglio! Se non sono pippe mentali queste, vedere un disturbo mentale/alimentare OVUNQUE partendo da una fotografia di una MODELLA seguita da un messaggio positivo che era da prendere solo come spinta motivazionale e come spinta all’amore per se stessi. Ma ovvio a tutto dobbiamo dare un nome medico. Fate voi…

  63. Ma chi ha detto che Michelle ha un disurbo dell’alimentazione ?!?!?!? Ho anche specificato “non posso sapere se è il suo caso perché non la conosco”. Il mio era un discorso più generale che mi fa dire che il suo messaggio, passato sicuramente in buona fede, può essere negativamente interpretato da molte persone piu fragili da questo punto di vista. Per quanto riguarda gli allenamenti 4-5 volte la settimana ebbene sì, dipende molto dal recupero muscolare, diverso da individuo e individuo, e da molti altri fattori. Puoi insistere che non è così ma molti personal trainer e medici specializzati in medicina sportiva ti confermeranno la mia tesi. Infine sottolineo che l’obesità non è altro che il reverso della stessa medaglia e se concordo con te sull’importanza di educare fin da bambini le persone a mangiare sano, il problema è più complesso di così. Tutti sanno ormai che fa male fumare eppure molti continuano a farlo, tanto per fare un esempio eclatante. E l’anoressia è tutt’altro che scomparsa. Esiste e stra esiste anche in forme sempre più nascoste, come la fissazione ipocondriaca su certi super alimenti, come la dipendenza da palestra etc etc. Che vada mantenuto un corpo magro e non sovrappeso siamo d’accordo tutti ma siamo arrivati al punto che sovrappeso è considerato da moltissime essere appena un kg sopra il limite del sottopeso. Mentre la fascia del normopeso è ben più ampia.

  64. Selvaggia Lucarelli è sempre volgare e trasmette un pessimo messaggio sul concetto di intelligenza femminile. Ovviamnete tutti ci facciamo in quattro per pagare mutuo e bollette, le fa questo per sbarcare il suo lunario.

  65. Ciao Clèo, naturalmente nessuno ci ha obbligate, sono scelte di vita, e del destino se vuoi; noi donne normali, con una famiglia come tante, siamo anche state fortunate, dico io quando penso a tante mie amiche e conoscenti che aspettando uomo e momento giusti non hanno avuto i figli che tanto desideravano. Però, non è che si scelga di annullarsi, semplicemente la giornata è fatta di 24 ore e ci si da un gran da fare cercando come un giocoliere di tenere tutto in aria contemporaneamente . Io non mi lamento mai di quel che ho, frutto di sacrifici e scelte precise, e fonte di gioie enormi che non scambierei con nulla e nessuno, mi irrita però profondamente la finta, superficiale facilità con cui si vuol far passare il messaggio che si possa avere una mega vita con fisico strepitoso e tutto perfetto. Si genera nelle persone meno sicure un sentimento di inadeguatezza profondo, e la falsa credenza che ciò che si è costruito sia di poco valore, al confronto. E ti assicuro che da giovane no, che hai il mondo che ti aspetta e la vita davanti, ma ad una certa età si entra in crisi facilmente.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here