Oggi è il 25 novembre, giorno in cui ricorre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nota spesso anche come “giornata contro il femminicidio”. In questa giornata così rilevante, vogliamo cogliere l’occasione per parlare con voi di una tematica molto importante, ovvero il femminismo, non solo per celebrare le lotte e le conquiste portate avanti e raggiunte dalle donne che ci hanno preceduto, ma anche per ricordarci che non bisogna mai smettere di lottare per i nostri diritti e la nostra dignità, non solo poiché appartenenti al genere femminile ma in quanto, prima di tutto, esseri umani.

Per questo motivo abbiamo scelto di soffermarci in particolar modo sull’evoluzione di questo movimento, parlandovi delle differenze e delle particolarità delle sue diverse ondate, ciascuna delle quali è caratterizzata da un determinato tipo di rivendicazioni in relazione al contesto storico e culturale in cui è situata. Insomma ragazze, dalle suffragette a Sex & The City, passando per I monologhi della vagina fino ad arrivare ai social network, scopriremo insieme tutto quanto: seguiteci nel post!

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-24

IL FEMMINISMO DELLA PRIMA ONDATA: SUFFRAGETTE ED UGUAGLIANZA GIURIDICA

Con femminismo della prima ondata, definizione nata nel 1968 assieme a quella successiva di seconda ondata per merito della giornalista Martha Weinman Lear, si intende tutto quell’insieme di lotte e manifestazioni da parte delle donne in vista della parità di diritti e di condizioni con gli uomini, situato tra la prima metà del 19esimo e quella del 20esimo secolo.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-12Martha Weinman Lear

Il suo focus primario sono state le questioni legate all’uguaglianza giuridica e, uno dei principali traguardi che ha raggiunto è stato l’ottenimento del suffragio universale, per cui sono passate alla storia specialmente le suffragette inglesi.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-7Emmeline Pankhurst, una delle principali voci delle suffragette, mentre tiene un discorso a Trafalgar Square

Le suffragette sono state fondamentali per l’uguaglianza giuridica

Con questo termine (inizialmente dispregiativo) venivano indicate le donne attiviste per il diritto di voto, e che hanno fatto sentire la propria voce anche con metodi estremi quali, ad esempio, lo sciopero della fame.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-9Anche il personaggio di Sybil, nella serie tv Downton Abbey, si batte per il diritto di voto

Alla fine di questa prima ondata, però, è seguita una staticità delle condizioni delle donne a scapito dell’ottenimento di nuovi diritti e libertà ottenuti, sia personali che politici.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-14

Ciò ha portato ad una crisi del primo movimento femminista a partire dagli anni ’20 del 20esimo secolo. Durante i due conflitti mondiali, tuttavia, le donne cominceranno a rivestire ruoli che prima erano una prerogativa esclusivamente maschile a sostegno dello sforzo bellico, preparando il terreno per la successiva ondata.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-8In tante nazioni, le donne sono state incitate non solo a dare il loro contributo come forza lavoro, ma anche ad unirsi alle sezioni femminili degli eserciti

LA SECONDA ONDATA FEMMINISTA: RIVOLUZIONE SOCIALE…

La seconda ondata femminista, riconducibile agli anni ’60 e originatasi inizialmente negli Stati Uniti per poi diffondersi al resto del mondo, si è incentrata, a differenza di quella che l’ha preceduta, su tematiche relative al ruolo sociale della donna e alla sua sua emancipazione, sotto tutti i punti di vista.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-13

Emancipazione, sotto ogni punto di vista: ecco l’obiettivo del femminismo della seconda ondata

Il contesto in cui questa ondata di femminismo è nata presentava, infatti, problematiche tangibili e che vincolavano profondamente l’esistenza delle donne. C’erano ancora, ad esempio, una persistente considerazione che fossero inferiori ed assoggettabili agli uomini in ogni campo, la mancanza di opportunità lavorative pari a quelle maschili, e il fatto che il totale carico della cura della prole e della gestione della casa fossero esclusivamente una competenza femminile.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donneQuesta pubblicità delle cravatte Van Heusen lo dimostra bene, recitando: “Mostrale che è un mondo da uomini”

…MA ANCHE SESSUALE E POLITICA

Il femminismo della seconda ondata ha posto l’accento anche su quella che può essere definita come una vera e propria rivoluzione sessuale, che ha rivendicato, per la prima volta nella storia, come le donne potessero e dovessero essere indipendenti nella scelta dell’avere o no delle gravidanze, e di come avessero pari diritto ad una vita sessuale libera tanto quanto quella maschile.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-1

Nella serie tv Mad Men, questa scena descrive molto bene lo scontro di mentalità del periodo. Peggy, dopo essersi fatta prescrivere la pillola anticoncezionale, subisce violenza verbale dal suo ginecologo, che le dice: “Ti toglierò questo medicinale se ne abusi. Costa 11 dollari al mese, ma non credere che ci sia bisogno di diventare la squillo della città per trarre il massimo dai soldi che hai speso”

Tra gli anni ’60 e ’70, inoltre, si toccano questioni altrettanto importanti come la parità di stipendio tra entrambi i sessi, o l’accesso delle donne a tutte le cariche lavorative e politiche. In questi anni, la legge comincia anche ad aprire gli occhi in relazione alla violenza domestica, smettendo di considerare i membri femminili della famiglia come totalmente subalterni all’autorità di quelli maschili.

cliomakeup-giornata-contro-la-violenza-sulle-donne-10Manifesti femministi italiani degli anni ’70, uno dei quali recita il famoso slogan “Io sono mia”

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva vi parleremo delle altre ondate femministe e del ruolo che sta ricoprendo internet in quella in cui ci troviamo. Inoltre, vedremo come la giornata del 25 novembre sia legata a tutti i traguardi e le lotte di cui stiamo parlando: seguiteci a pagina 2 per saperne di più!