Da un lato le modelle skinny sempre più magre, dall’altro le modelle curvy che stanno diventando un elogio all’obesità. Questo è il mondo in cui viviamo, in cui gli estremi vengono sempre “ricompensati” ma la normalità non viene neanche considerata.
Ma ciò che è davvero preoccupante è il totale disinteresse nei confronti della salute delle donne e delle ragazze che decidono di intraprendere la carriera di modella. Trasformando il loro corpo secondo gli ideali di bellezza che ci vengono imposti. In questo post, cercheremo di affrontare uno tema molto delicato: il modello che trasmettono le modelle. La nostra dietista Anna Gerbaldo cercherà di aiutarci a capire meglio la situazione. Curiose? Allora iniziamo.

cliomakeup-modelle-skinny-curvy-salute

IL “MAGICO” MONDO DELLE MODELLE FATTO DI RINUNCE E SACRIFICI

Il mondo della moda è un mondo spietato. Ti dicono quanto devi pesare, quanti centimetri devono misurare i tuoi fianchi, cosa mangiare e quanto allenarti. Spesso le modelle non vengono considerate persone, ma appendiabiti umani.

cliomakeup-modelle-backstage-2Credits: @elisabettafranchi.com

Agli stilisti non importa se non mangiano da una settimana per rientrare in quel vestito succinto. Diventi un numero qualsiasi che deve mostrare la creazione dello stilista in questione. Ma, da qualche anno c’è stata invece una rivoluzione, dalla taglia 38 si è passati alla 56.

cliomakeup-modelle-vestiti-brutti-rio-uribe-3

Via @Pinterest

cliomakeup-modelle-curvy-4Credits: @tpi.it

Per un momento molte donne hanno “tirato un sospiro di sollievo”, pensando che l’industria della moda avesse finalmente capito che non tutte hanno un fisico longilineo. Ma una donna che porta la 56, potrebbe non essere così in salute.

cliomakeup-modelle-tess-holliday-5

Via @Pinterest

LE MODELLE SKINNY E IL LORO STATO DI SALUTE

Le modelle skinny sono le classiche indossatrici che tutti conoscono, ammirate da tutto il mondo, solcano da generazioni le passerelle dei più grandi stilisti di sempre! Ce ne sono però di varie “sottocategorie“.

cliomakeup-modelle-skinny-6

Credits: @lipstickalley.com

Pensate a quanto sono diverse le modelle di Victoria’s Secret da quelle di Chanel.

cliomakeup-modelle-chanel-vistorias-secret-7In ogni caso, la stragrande maggioranza di queste modelle è clinicamente sottopeso e si sa che molte, purtroppo, soffrono di disturbi alimentari.

SPESSO LE MODELLE SOFFRONO DI DISTURBI ALIMENTARI

D’altronde, come potrebbe non essere così, visto che per fare questo lavoro ci sono dei canoni ben precisi?
Un fisico del genere nasconde ore e ore di allenamento giornaliero, diete molto restrittive e spesso digiuni.

cliomakeup-modelle-pia-muehlenbeck-8

Via @Pinterest

Si fa presto quindi a cadere nell’anoressia o nella bulimia, pur di continuare ad essere adatte a fare questo lavoro. Certo, ci sono anche modelle magre di costituzione e buon per loro, ma sono davvero poche.

Sta di fatto che, in Francia, ci sia una legge che tutela la salute delle modelle, impedendo di salire in passerella tutte coloro dalla taglia 38 in giù e under 16.

MA IL PROBLEMA È ALLA BASE

Le modelle skinny sono così magre perchè le aziende le richiedono con certe caratteristiche fisiche. Il problema quindi nasce dall’idea che c’è dietro ad un abito.
Gli stilisti creano vestiti basandosi su una figura di persona, che è appunto una figura molto minuta.

cliomakeup-modelle-bozzetto-abito-10

Via @Pinterest

L’idea è che creando abiti che possano calzare solo a un target molto ristretto, si crea qualcosa di irraggiungibile, e questo arriva anche alla mente del consumatore.
Si può quasi paragonare a “un valore aggiunto“, che ovviamente non è positivo dal punto di vista della salute.

L’IDEA DELLO STILISTA È QUELLA DI CREARE UN PRODOTTO ESCLUSIVO

Vengono allora creati dei prodotti di nicchia, non accessibili a tutti, quindi il marchio e ciò che viene offerto diventa quasi “esclusivo“.

cliomakeup-modelle-sfilata-11

Via @Pinterest

Ragazze, anche voi pensate che il problema in questo caso sia all’origine? A pagina 2 parliamo invece delle modelle curvy e di tanto altro! Per scoprirlo, voltate pagina!