Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

Sono 9 le colorazioni dei nuovi ombretti Marc Jacobs, ossia i O!Mega Shadow: la selezione è stata effettuata da Diane Kendal, make-up artist di fama internazionale, la quale ha scelto le nuance più richieste e adatte ai look da tutti i giorni ma anche per serate importanti.

La formula in gel promette una stesura morbida, veloce, e dalla pigmentazione intensa: a detta del brand questi ombretti riescono a resistere senza problemi per ben 12 ore. Curiose di vedere in azione la tonalità che abbiamo testato? Allora iniziamo subito con questa recensione!

cliomakeup-recensione-ombretti-marc-jacobs-omega-shadow-1

MARC JACOBS O!MEGA SHADOW

cliomakeup-recensione-ombretti-marc-jacobs-omega-shadow-2All’interno ci sono 3.8g di prodotto mentre, dalla data di apertura, durano 12 mesi. Il prezzo è di 25€ e sono disponibili, come anticipato, in 9 colori: Daddi-o!, The Big O!, O!mg, O!yeah, Prim-o!, Bravo-o!, Perfect-O!, Dynam-o!, O!mercy. Per questa recensione abbiamo testato O!mg.

cliomakeup-recensione-ombretti-marc-jacobs-omega-shadow-3Marc Jacobs, O!Mega Shadow. Prezzo: 25€ su Sephora.it


INCI

Talc, Mica, Polymethyl Methacrylate, Silica, Dimethicone, Triethoxycaprylylsilane, Diisostearyl Malate, Hexyl Laurate, Caprylyl Glycol, Zinc Stearate, Phenoxyethanol, Hexylene Glycol, Aqua/Water/Eau, Stearic Acid, Iron Oxides (CI 77491, CI 77492, CI 77499), Titanium Dioxide (CI 77891).

La formula in gel pare sia particolare e innovativa: per saperne di più, e vedere gli swatch della tonalità testata, girate ora alla prossima pagina!

Indietro
Prossimo

3 COMMENTI

  1. non ho dubbi che sia davvero ottimo, ma due cose mi lasciano perplessa:
    – la gamma di colori presente
    – il prezzo (25€ per un ombretto solo….)

  2. Insomma, capisco che si tratti di ombretti per il trucco consolidato da tutti i giorni, facili da gestire pure per le principianti, che consentono un bel trucco da 5-minuti-5 al mattino, per essere in ordine. Costano, ma secondo me questi qua valgono un piccolo investimento: basta prendere quei due-tre colori da usare sempre.
    Ormai ho capito che gli ombretti “tranquilli”, non tanto per il colore, ma per le modalità di utilizzo, sono quelli adatti davvero a tutte, per un trucco giornaliero.
    Adesso posso stilare la mia personalissima lista di ombretti, con pregi e difetti.
    Ho capito che, per esempio, gli ombretti di Mac (ne ho diversi) magari non sono super pigmentati, ma questo per me non è un difetto: non si rischiano macchie di colore e non si devono ” centellinare” per evitare pasticci, non fanno fall-out e si sfumano meravigliosamente tra loro.
    Gli ombretti della Nyx sono più pigmentati: mi sono creata una palettina da 4 tonalità sul rosso-rosa-rame perlescenti, e già con loro devo usare più parsimonia nell’applicazione. Sono pure più polverosetti.
    Poi ho quattro palette : la Naked3, che è molto “tranquilla” e la uso spesso, insieme alla Naked Basic 2, la Too faced Peachy Mattes e la Anastasia BH Norvina.
    Ecco, le ultime due di certo NON SONO “tranquille”: sono molto pigmentate e soprattutto la Norvina fa parecchio fall-out. Sono bellissime, con colori pazzeschi, ma me le riservo al fine settimana quando posso usare 50 pennelli e truccarmi con moooooooolta calma da bradipo.
    Non sono palettes da “ciompe”, usando una parola di Clio, e pretendono una discreta manualità. Con queste due ultime palettes prima trucco gli occhi e poi faccio la base, così con l’acqua micellare posso andare a correggere macchie, sbrodolate e brillantini che mi arrivano fino al mento.
    Però vengono fuori dei trucchi pazzeschi, davvero bellissimi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here