REBECCA E IL ROSSO PER ECCELLENZA IN OCCASIONE DEL NATALE

Il mio top del mese è il Liquid Love Fire Kiss di ClioMakeUp. Dicembre è il mese delle feste per eccellenza, la Vigilia, Natale, Santo Stefano, Capodanno e inevitabilmente il colore a loro connesso è il rosso! 

cliomakeup-top-team-dicembre-14-rebecca-rossetto-fire-kiss

Non trovate che questo colore sia perfetto per Rebecca? 😍

Ecco perché soprattutto a dicembre, ho fatto un abbondate uso di tutti i rossetti di questa tonalità tra cui Fire Kiss, il rosso per eccellenza! Il giorno di Natale, ho deciso di vestirmi a tema abbinando anche il trucco e ho quindi messo il Liquid Love sulle labbra. 

cliomakeup-top-team-dicembre-4-fire-kiss-cliomakeupshop

ClioMakeUp, Liquid Love Fire Kiss. Prezzo: 13,50 € su cliomakeupshop.com


Ragazze vi garantisco, ho mangiato di tutto e di più, ma alla fine dell’abbuffata natalizia Fire Kiss era ancora lì, intatto. Di questo rossetto amo davvero molto il colore pieno, non è facile dare un effetto uniforme alla prima passata sulle mie labbra molto carnose, ma lui ci riesce. Una volta applicato si opacizza e si fissa, nonostante sia a lunga tenuta non tira, non secca e non va nelle pieghette. Davvero ragazze, lo amo!

CHIARA.DR E LA SCOPERTA DI UN MASCARA SENSAZIONALE

Io premetto di essere molto esigente con i mascara e sono sempre e costantemente alla ricerca di un buon prodotto per me che sia in grado sia di volumizzare che di allungare le ciglia! 

cliomakeup-top-team-dicembre-13-mac-mascara

MAC Cosmetics, In Extreme Dimension 3D Black Lashes di Mac.
Prezzo: 25,95 € su lookfantastic.it

un mascara favoloso: allungante e incurvante per ciglia extra nere!

Ultimamente ho utilizzato tutti i giorni l’In Extreme Dimension 3D Black Lashes di Mac. In occasione di un evento ero stata truccata da uno dei make-up Artist professionisti di Mac e questo mascara mi aveva letteralmente scioccata: effetto panoramico, allungante e incurvante, il tutto con un nero extra intenso.

Ebbene, non ho potuto fare a meno di acquistarlo e sono già alla seconda confezione! Provare per credere! È ottimo.

ANNA E LA DIPENDENZA PER I LONG LASTING LIQUID LIPSTICK DI WYCON

I Long Lasting Liquid Lipstick di Wycon sono stati una vera rivelazione, tanto da finire nei migliori rossetti liquidi del 2018. 

cliomakeup-top-team-dicembre-16-instagram-wycon

Credits: @wycon_cosmetics

C’è da dire che spesso non tutti i colori di uno stesso prodotto hanno le stesse performance. Così ho deciso di provarne un’altro, il colore n. 91 “Universal Rose”. Sono rimasta entusiasta anche di questo, ha una pigmentazione fantastica e resiste a lungo. L’unico problema è che ora ho una sorta di dipendenza da questi rossetti liquidi e voglio comprare tutti i colori disponibili!

cliomakeup-top-team-dicembre-3-wycon-liquid-lipstick

Wycon, Liquid Lipstick Finish Opaco. Prezzo 6,90 € su wyconcosmetics.com

Eccoci alla fine, nella prossima pagina le scelte di Cristina e Malvina. Scoprite che prodotti le hanno fatte innamorare! Girate pagina!

20 COMMENTI

  1. Buongiorno a tutte…..pochi top, ma buoni!!
    -burro labbra nuxe stick reve de miel
    -creamy love in Always on e Dominique
    -shampoo Aequilibra al karité per capelli e cute secchi
    -doccia schiuma Yves Rocher al monoi.
    Di quest’ultimo prodotto l’unica cosa che non mi piace è il fatto che sul loro sito ordini normalmente, ma poi invece di passare un corriere a consegnarti il pacco, ti inviano un incaricato. E non c’è possibilità di evitare poi presentazioni di prodotti a casa, e così devo andare a Milano periodicamente e fare scorta perché il negozio “fisico” più vicino a casa mia è là.

  2. Posso proporre al team un post su prodotti validi (skincare e make up) senza profumo? 🙂 ogni volta che ne esaltate uno solo per quello per me significa che non devo comprare, esistiamo anche noi allergiche 😉

  3. Di sephora al litchi hai provato anche i patch occhi? Eccezionali!!
    Ma davvero si possono riutilizzare le maschere? Mi apri un mondo..

  4. la cosa bella di quelle maschere (ma anche di altre che hanno tanto prodotto dentro, tipo le Dr.Jart+) è che anche senza utilizzare la maschera in tessuto puoi avere il tuo trattamento applicando sul viso solamente il siero contenuto nella confezione..
    ce n’è talmente tanto che si va avanti ancora un bel po’!

  5. Comprato proprio ieri una tinta di wycon, in saldo a 4.90€, con la formula come quella nuova ma pack vecchio! Ottima, non secca non tira e sta ferma.

  6. I miei top di metà mese sono i seguenti:
    – La tanto desiderata Soft Glam di ABH. A Natale è arrivata e adesso la uso quasi tutti i giorni, ho abbandonato la povera Naked 1 e un po’ anche la Chocolate Gold di Too Faced D: però mi piace un sacco, perché al contrario di quello che pensavo, è molto versatile. Nel senso: a primo impatto sembra una palette di marroncini caldi con qualche shimmer e nient’altro invece fino ad ora ho realizzato tanti bei look diversi, dai più caldi infuocati a quelli più freddi.
    Per esempio c’è un colore, Dusty Rose, che pensavo che non avrei mai usato più di tanto, si è rivelato un colore molto interessante e mai visto prima! Con questo, insieme a Mulberry, che a primo impatto si direbbe colore caldo (invece non lo è particolarmente) ho creato bei trucchi che tendono molto al rosa/malva con una punta di bordeaux freddo, non so come spiegarlo, ma nessuno, a impatto, avrebbe detto che l’avevo realizzato con la Soft Glam.
    Poi c’è Cyprus Umber che è un marrone molto freddo, quasi grigiastro, che appunto mi permette di creare look più freddi.
    Rustic invece è un colore più intermedio, ne caldo ma neanche freddo.
    Sienna ho scoperto essere il dupe di Loco di Clio, che possiedo (quindi molto belli entrambi per creare look più caldi e aranciati).
    Burnt Orange, sempre per i look più caldi è perfetto per la sfumatura sulla piega.
    Fairy e Glistening sono due bei oro chiari, il primo più freddo il secondo leggermente tendente più al bronzo, molto chiaro.
    Bronze è un classico oro, super pigmentato.
    Sultry, non so neanche come definirlo, sembra un marrone-rosa shimmer, Rose Pink è un bellissimo rosa brillantato ma non fa troppo effetto Barbie.
    Una cosa bellissima degli shimmer è che sembrano quasi ombretti in crema!! Su Noir non c’è molto da dire, è un bel nero opaco intenso. Ed ecco che arriviamo ai colori che meno mi piacciono: Tempera non l’ho mai usato, troppo chiaro, non mi dice molto. Orange Soda è un arancione troppo chiaro su di me, è più adatto a carnagioni più chiare molto probabilmente.

    Scusate la super recensione ma ci tenevo a farla siccome per me è la miglior palette che abbia mai avuto! Sia per gusto personale dei colori sia per la qualità e la versatilità.

    Un altro top è la maschera all’acido glicolico peel off di Bottega verde! Si toglie molto bene e lascia la pelle liscissima e morbidissima!

  7. Ciao! per la skincare mi permetto di suggerirti di Pai la linea per pelli reattive e sensibili, la trovi su eccoverde. Per il makeup prova a vedere Euphidra in farmacia, conosco persone che la adorano, e che di solito sono allergiche a tutto!

  8. Tanti, tanti top per me in questi ultimi tempi!
    Adesso sto scoprendo Tata Harper, che affianco alla mia adorata Whamisa: ho preso la minisize del detergente Regenerating Cleanser, il siero Resurfacing, il contorno occhi Restorative e l’anti spot. Li trovate sul sito ufficiale (in inglese, è un marchio del Vermont), oppure sui siti in italiano thebeautyaholicshop, o su greensoulcosmetic, siti in italiano. Io a Milano li compro in un punto di rivendita fisico presso la Coin di Piazza 5 Giornate.
    Sono prodotti ecobio certificati, di eco-luxury, ricchissimi di principi attivi e ricoperti da premi e brevetti. Costano, ma… santo cielo, ECCOME se sono efficaci! Bastano pochissime gocce per ognuno di essi, perché sono super concentrati, eccedere con le quantità vuol dire sprecarli.
    Whamisa e i miei prodotti “mai più senza”, di cui ho parlato tante volte fino ad annoiarvi, li uso al mattino, perché sono molto delicati, più adatti al risveglio (e poi meglio non usare prodotti con acidi al mattino, per motivi di fotosensibilizzazione, e i prodotti di Tata Harper tra i principi attivi hanno proprio gli acidi).
    Praticamente ho la pelle non da 46enne, ma qualcosetta in meno: non ho mai avuto la grana così compatta, luminosa e perfettamente liscia!
    Mi hanno poi regalato per il mio compleanno (mai regalo più gradito!) un cofanetto di Omorovicza, eco-luxury di prodotti termali ungheresi, contenente lo scrub, la maschera al fango ed uno speciale fango struccante: anche questa linea, se vi interessa, la trovate su thebeautyaholicshop. Li sto testando da qualche giorno, e per lo struccaggio e la pulizia settimanale (scrub o maschera) mi paiono efficaci ma delicati: pur avendo la pelle secca da matti, questi fanghi sono molto freschi sulla pelle, e non la seccano/irritano per niente, purificandola per bene. I pori si chiudono benissimo (ne ho qualcuno ai lati del naso, insieme a un principio di couperose: capite bene la mia esigenza di purificare, sì, ma senza irritare! e questo non è facile con i fanghi che si trovano di solito in giro!).
    Per i capelli mi sto trovando molto bene con shampoo e balsamo di Rahua, la linea per i capelli disidratati: prodotti naturali, ricchi di principi attivi, che rendono i miei capelli secchi, trattati (purtroppo devo tingermi, perché ho molti capelli grigi… mi sono ingrigita già a 30 anni, sigh) e ricci molto elastici, lucidi e morbidi, con ricci ben definiti.
    Questo è tutto.
    Sicuramente il target di questi prodotti è abbastanza alto: ma io preferisco investire molto sulla skincare, più che sul trucco o sull’ultimo modello di borsa/scarpe, o, ancora, piuttosto che andare spesso dal parrucchiere (ci vado in media al massimo 3 volte all’anno, dato che mi coloro da sola i capelli) o dall’estetista.
    La cosmesi ecobio è una risorsa magnifica, una scoperta continua: purtroppo debbo ammettere che per dei prodotti ecobio veramente efficaci e performanti la grande distribuzione non offra molto. A me non piace la Omia, tanto per dirne una.
    Con l’ecoluxury è proprio un altro pianeta…

  9. Voglio assolutamente provare il burro labbra reve de miel in stick! Non ho ancora trovato un burrocacao che mi idrati come voglio io e quindi penso proprio che il nuxe faccia al caso mio!

  10. Il mio top è lo shampoo purificante alla menta e alla vitamina E dell’Erbolario!
    Sembrava impossibile ma ce l’ho fatta: ho trovato lo shampoo perfetto per la mia cute grassa, riuscendo così a diminuire un pochino la frequenza dei lavaggi!

  11. Tempera si trova anche nella modern reinassance e invece io lo uso tanto. Lo utilizzo tutti i giorni per creare il punto luce all’angolo interno dell’occhio e per illuminare la parte sotto il sopracciglio.

  12. Lo avevo preso con le offerte del black friday su lookfantastic e ne ho regalati altri due per due amiche speciali. Io sono rimasta colpita perché ne ho provati tanti e oltre a questo salvo solo il burrocacao de I Provenzali all’argan. Nuxe lascia le labbra morbide a lungo e soprattutto adesso che fa freddo, stra consigliato!!

  13. Ciao, Paiskincare la conosco da anni e ho usato diversi loro prodotti, purtroppo su di me non è così delicata, ho avuto problemi persino con il loro famoso olio di rosa canina che mi ha riempito di puntini rossi irritati ogni volta che ho provato a metterlo

  14. Ehhh io in generale in tutte le palette non uso quasi mai gli ombretti color panna, non ho detto che non sia valido, ma che semplicemente non lo utilizzo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here