LA DISBIOSI: QUANDO LA FLORA INTESTINALE È ALTERATA

I cambiamenti nell’equilibrio del microbiota causano una situazione di disbiosi.

cliomakeup-microbiota-intestinale-11-disbiosi

Credits: @gruppomacro.it

Questa alterazione qualitativa e quantitativa della flora intestinale è generalmente caratterizzata dalla crescita incontrollata di organismi che causano malattie. Lo squilibrio tra “batteri buoni” (simbionti) e “batteri cattivi” (patobionti) causa uno stato di infiammazione ed è associato a patologie infiammatorie, metaboliche e del sistema nervoso.

cliomakeup-microbiota-intestinale-12-simbionti-patobiontiLe cause di una disbiosi intestinale sono numerose: diete monotone, eccessi alimentari, stress, terapie antibiotiche, abuso di lassativi o trattamenti ormonali.

cliomakeup-microbiota-intestinale-13-eating-junk-food


Credits: @m.dailyhunt.in

I sintomi possono essere percepiti non solo a livello intestinale ma anche extraintestinale. Tra questi i più comuni sono gonfiore, stitichezza, diarrea, stanchezza, malessere generale, cambiamenti dell’umore e disturbi del sonno.

cliomakeup-microbiota-intestinale-14-pancia-gonfia

Credits: @naturalmenteverde.com

PREBIOTICI E PROBIOTICI PER IL BENESSERE INTESTINALE E…DEL CERVELLO!

Come visto in precedenza, è chiaro che il sistema gastrointestinale può influenzare positivamente e negativamente il benessere cerebrale. Esistono supplementi dietetici che possono agire modificando l’equilibrio del microbiota.

– i probiotici, organismi vivi che, se somministrati in quantità adeguata, conferiscono benefici alla salute dell’ospite. Aiutano quindi a ripristinare e migliorare la flora batterica intestinale.

cliomakeup-microbiota-intestinale-15-enterelle

BROMATECH, Enterelle integratore alimentare con fermenti lattici.
Prezzo 14,41€ su farmacosmo.it

– I prebiotici, componenti alimentari non digeribili e fermentabili in grado di stimolare la crescita di una o più specie batterichebuone”. Si tratta di fibre alimentari che vengono “mangiate” dai simbionti e che ne aiutano l’attività e la moltiplicazione.

cliomakeup-microbiota-intestinale-16-bifin

CADI GROUP, Bifin integratore alimentare a base di inulina GR.
Prezzo 10,47€ su farmacosmo.it

In generale i probiotici (comunemente chiamati “fermenti lattici“) sono indicati un po’ per tutti, in particolar modo per chi ha disturbi gastrointestinali, gonfiore addominale oppure in seguito a cure con antibiotici.

MICROBIOTA IN SALUTE CON LA DIETA MEDITERRANEA

Considerando che il fattore che maggiormente influenza il microbiota è la dieta, le diverse tipologie di alimentazione andranno ad attivare diverse vie che regolano le funzioni gastrointestinali. Per esempio una dieta ricca di grassi causa una secrezione di ormoni che portano a mangiare di più e quindi all’obesità.

cliomakeup-microbiota-intestinale-17-high-fat-dietIn Italia siamo piuttosto fortunati in termini di cultura alimentare, perché la dieta mediterranea è ottima per il benessere intestinale. Verdura, frutta, legumi e cereali integrali assicurano all’organismo una buona quantità di prebiotici, che stimolano la produzione dei batteri buoni.

cliomakeup-microbiota-intestinale-18-dieta-mediterranea

IL MICROBIOTA DI UNA PERSONA CON OBESITÀ È DIVERSO DA QUELLO DI UNA PERSONA NORMOPESO

Uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Microbiology, che analizza la composizione del microbiota intestinale tra soggetti obesi e normopeso (in questo caso di adolescenti), ha evidenziato delle differenze in termini di composizione batterica.

NEI SOGGETTI CON OBESITÀ IL MICROBIOTA È DIVERSO RISPETTO A QUELLO DEI SOGGETTI NORMOPESO

Sembra infatti che nei soggetti obesi prevalgano alcuni tipi di batteri e ne manchino totalmente degli altri. Nonostante sia un argomento ancora oggetto di ricerche, è probabile che a partire da queste osservazioni si svilupperanno nuove frontiere per la cura dell’obesità.

cliomakeup-microbiota-intestinale-19-obesità

Il microbiota è stato oggetto di molti studi negli ultimi anni, ma sappiamo ancora poco di definitivo. Tuttavia abbiamo scoperto connessioni molto importanti, come quella tra intestino e cervello e intestino e obesità.

cliomakeup-microbiota-intestinale-20-studio-microbiota

Credits: @heilpraxis-waldstadt.de

Ricordiamo che le informazioni contenute in questo post non sostituiscono il parere del medico e anche per quanto riguarda l’assunzione di integratori, come probiotici e prebiotici, è sempre meglio chiedere consiglio al proprio curante.

 

Dott.ssa Anna Gerbaldo

DIETISTA

Per il benessere del vostro tratto gastrointestinale, vi consigliamo questi post:

1) STITICHEZZA: LE CAUSE E I RIMEDI PER COMBATTERE L’INTESTINO PIGRO

2) SOFFRITE DI BRUCIORE DI STOMACO? ECCO TUTTE LE POSSIBILI CAUSE E COSA MANGIARE

3) PANCIA GONFIA E FLATULENZA: LE CAUSE E COSA MANGIARE

Ragazze, vi è piaciuto questo post? Conoscevate il microbiota e le sue funzioni? Anche a voi capita di avere mal di pancia o sintomi gastrointestinali durante un periodo di stress? Vi aspettiamo nei commenti!

3 COMMENTI

  1. Molto interessante, si parla ancora troppo poco di questi argomenti, convivo da anni con l’intestino irritabile e quest’estate disbiosi, se non ci sei passato è difficile far capire quanto doloroso e complicato possa essere un “semplice mal di pancia”, influenza ogni aspetto della giornata e del resto del corpo!

  2. Qualcuno potrebbe aiutarmi a chiarire se i probiotici sopravvivono ai succhi gastrici ed effettivamente arrivano all’intestino?

  3. Quoto tutto… Quando sono fortemente in ansia e stressata, l’intestino e lo stomaco ne risentono subito…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here