Indietro
Prossimo

WEB RUMORS & SWATCH

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-4Appena uscita questa palette ha fatto molto parlare di sé: ovviamente si tratta di una limited edition che tutti gli appassionati di questa serie tv vorrebbero avere. Per quanto riguarda la qualità delle polveri pare sia piuttosto buona, anche se abbiamo letto qualche review secondo cui ci sono alcuni ombretti che sembrano più dei “top coat” e che non sono quindi estremamente pigmentati.

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-5

SWATCH

Vediamo ora tutti gli swatches dei 20 ombretti.

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-6Urban Decay Game Of Thrones Palette, swatch realizzato con luce artificiale.

I primi cinque colori sono dedicati alla casata dei Targaryen, non mancano quindi tonalità lilla (i fan che hanno letto i libri ricorderanno sicuramente il colore degli occhi violacei che dovrebbero avere i protagonisti) come anche due ombretti oro: uno più giallo e l’altro più tendente all’arancio. Stormborn, Bend The Knee e Bay Of Dragons sono le nuance più “trasparenti” della palette (ideali quindi da sfruttare come top coat).

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-7Urban Decay Game Of Thrones Palette, swatch realizzato con luce artificiale.

Successivamente abbiamo gli ombretti dedicati ai Lannister: non poteva mancare il rosso mattone  e i colori che richiamano l’oro. In generale tutti gli ombretti hanno una texture morbida che si preleva facilmente.

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-8Urban Decay Game Of Thrones Palette, swatch realizzato con luce artificiale.

Ecco poi gli ombretti dedicati alla casata degli Stark: alcuni sono meno intensi (come Weirwood Leaves, The Sight e Winter Is Here) e risultano più vibranti quando applicati con le dita. Molto bello è invece Winterfell, particolare e luminoso.

cliomakeup-recensione-palette-urban-decay-game-of-thrones-palette-9Urban Decay Game Of Thrones Palette, swatch realizzato con luce artificiale.

Infine non potevano mancare le nuance ghiacciate che richiamano le terre oltre la Barriera. Frozen The North è la tonalità che più ci ha colpite di tutta la palette: è un blu estremamente intenso e pigmentato sin dalla prima passata. Hardhome e White Walker sono invece altri ombretti più da utilizzare come “top coat”.

Si stendono facilmente sugli occhi? La palette è maneggevole? Per la risposta a queste domande, e altro ancora, passate subito alla prossima pagina!

Indietro
Prossimo

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here