IL GHOST TOUR NEI CASTELLI INFESTATI DELL’EMILIA

Credits:@emiliaromagnaturismo.com

Ogni castello che si rispetti ha i suoi fantasmi e le sue leggende. In Emilia Romagna c’è addirittura un circuito di fortezze storiche, i “Castelli del Ducato” che per Halloween e Ognissanti propone una serie di eventi da brivido “Halloween al castello”. Gli eventi comprendono cene, percorsi horror fantasy anche per bambini e tour guidati alla scoperta della storia che si intreccia con la leggenda di spettri che non trovano pace. Oltre a questa serie di eventi, viene anche proposto un vero e proprio ghost tour di 5 notti e 6 giorni alla ricerca di alcuni fantasmi tra i manieri del Ducato di Parma e Piacenza. Lo organizza Food Valley Travel, partner di Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Credits:@gazzettadiparma.it


Si può prenotare uno solo dei 5 castelli del tour, oppure fare il tour completo regalandosi un viaggio di Halloween all’insegna della magia, dei misteri, delle leggende e dei fantasmi. I castelli del tour sono: il Castello di Montechiarugolo, quello di Rivalta, quello di Agazzano, la Rocca Sanvitale di Fontanellato e il Castello Pallavicino di Varano. Il primo di questa lista è abitato dal gentile fantasma della fata Bema che appare alle giovani donne alla vigilia delle nozze per istruirle alla vita coniugale.

In quello di Rivalta, invece, i corridoi sono infestati dal fantasma del cuoco Giuseppe, pugnalato e strangolato da ignoti nel Settecento. Sembra che lo chef dia segnali della sua presenza con suoni che ricordano il pestare della carne, spegnendo le luci e azionando elettrodomestici senza corrente. E sembra che di queste manifestazioni siano stati testimoni anche i Reali d’Inghiliterra! Nel Castello di Agazzano c’è poi il fantasma de “Il Buso”, conte alto, corazzato, con pantaloni in pelle, stivali, elmo e spada. Pare si aggiri guardingo, facendo ruotare la spada e scomparendo dietro urla e lamenti.

Via Instagram

Ogni tappa propone anche brindisi, cene e molto altro. Per informazioni dettagliate, vi consigliamo di visitare il sito ufficiale castellidelducato.it. Sicuramente, tra i viaggi di Halloween, un tour completo di castelli infestati è un’esperienza unica!

EVENTI DA BRIVIDO NEL PAESE DEL PONTE DEL DIAVOLO

Viaggi Halloween: il Ponte del Diavolo a Borgo a Mozzano

Credits:@lavocedellamontagna.it

Tra le mete per i viaggi ad Halloween c’è anche la Toscana. Qui c’è un piccolo centro nella Valle del Serchio, in provincia di Lucca, celebre per un ponte dalla storia “maledetta”. Si tratta di Borgo a Mozzano, famoso per il suo Ponte del Diavolo, il cui vero nome è Ponte della Maddalena. Un’imponente opera architettonica e ingegneristica lunga oltre 90 metri, con una forma “a schiena d’asino” molto particolare: ha tre arcate di diverse dimensioni e il suo arco maggiore raggiunge un’altezza superiore ai 18 metri. La leggenda vuole che a costruirlo sia stato il Demonio in persona.

Credits:@luccaindiretta.it

IL PONTE DEL DIAVOLO DEVE IL SUO NOME ALLA LEGGENDA, SECONDO LA QUALE A COSTRUIRLO IN UNA NOTTE FU IL DEMONIO IN PERSONA!

Secondo il mito, la costruzione del ponte venne affidata a un capomastro che temeva di non riuscire a completare quell’opera immensa entro la scadenza fissata. Fu allora che il Diavolo si manifestò, offrendosi per completare il ponte e chiedendo in cambio l’anima del primo essere vivente che lo avrebbe attraversato. Stretto il patto, il Demonio costruì il ponte in una notte, ma il capomastro in preda al senso di colpa chiese aiuto al prete. Quest’ultimo gli suggerì di ingannare il Maligno, facendo attraversare per primo un animale.

Il giorno dell’inaugurazione il capomastro seguì il consiglio del prete e, bloccata la folla che voleva attraversare il ponte, fece passare per primo un cane (un maiale in altre versioni della leggenda). Il Diavolo, sentendosi sbeffeggiato, si gettò nel fiume Serchio e scomparve per sempre.

Credits:@tuttopistoia.com

A rendere questo paesino una delle mete per Halloween non è solo la leggenda del Ponte del Diavolo. Lucifero è infatti protagonista di un mito legato a Borgo a Mozzano; quello di Lucida Mansi, nobildonna lucchese bellissima, facoltosa, amante degli svaghi, del lusso e che aveva molti amanti che era solita uccidere. Quando si rese conto che stava invecchiando, stipulò un patto con il diavolo, scambiando la sua anima per 40 anni in più di gioventù e bellezza. La sua vita continuò nella bellezza e negli svaghi, ma dopo 40 anni il Diavolo suonò la campana della Torre delle Ore, segnando la fine della vita di Lucida.

Secondo una versione della leggenda, Lucida Mansi venne trascinata all’inferno dal Diavolo, a bordo di un carro infuocato. Credits:@thewebcoffe.net

Dal 1993 Borgo a Mozzano organizza una serie di eventi per il 31 ottobre, che culminano in uno show di luci, suoni, attori e fuochi d’artificio, facendo rivivere la leggenda di Lucida.
Potremmo andare avanti a lungo con le idee per viaggi di Halloween da brivido nella nostra bella Italia: ci sono case infestate, castelli stregati e luoghi pieni di leggende e inquietanti miti tutti da scoprire, ma, per ora, ci fermiamo qui.

Ragazze, se vi abbiamo stuzzicato la voglia di provare l’esperienza di un viaggio in un castello infestato o in altri luoghi da brivido, guardate cosa abbiamo selezionato per voi:

1) Ai 3 Cantici, Triora

2) Borgo Giusto Albergo Diffuso, Borgo a Mozzano

3) NH Collection Milano President, Milano

Se anche per il giorno di Halloween preferite un viaggio all’insegna del relax o della cultura, leggete questi post:

1) WEEKEND IN ITALIA: LE METE NOSTRANE PREFERITE DAL TEAMCLIO

2) CASTELLI DELLA LOIRA: I PIÙ BELLI DA VEDERE ALMENO UNA VOLTA NELLA VITA

3) VIAGGIO IN SVIZZERA: IL GOLOSO TOUR SUL TRENO DEL CIOCCOLATO

Ragazze, vi abbiamo fatto venire i brividi con queste idee di viaggi per Halloween? Cosa ne pensate delle inquietanti leggende sugli spettri che infestano Milano? Fareste il Ghost Tour dei Castelli del Ducato? Siete mai state nel Paese delle Streghe o sul Ponte del Diavolo? Fateci sapere tutto nei commenti! Un bacione e tanti brividi dal TeamClio 👻

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here