Si sta per chiudere un altro anno in cui non è mancato purtroppo il body shaming, ma in cui abbiamo avuto tantissimi esempi di body positive. Mentre scriviamo questo post, su Instagram ci sono 11.540.533 post con hashtag #bodypositive, condivisi da celebrity e non. Il movimento del “body positive”, che promuove l’inclusività nella moda, nel beauty, nella società, ha avuto il suo boom circa 3 anni fa e, da allora, sono sempre di più i volti noti che supportano questa rivoluzione globale degli impossibili standard di bellezza imposti negli anni precedenti e che hanno dominato troppo a lungo.

Da tempo vip, influencer, attivisti, uomini e donne scendono in campo per demolire qualsiasi preconcetto inconscio, mantenendo vivo e sempre attuale il tema del body positive sui social. In questo post abbiamo raccolto alcune star che, nel 2019, ci hanno ispirato maggiormente con i loro messaggi e le loro azioni volte al body positivity, all’amarci così come siamo, indipendentemente da taglia, pelle, smagliature, macchie. Volete scoprire chi sono le star più body positive del 2019? Allora continuate a leggere il post!

le star body positive nel 2019

LIZZO, LA CANTANTE DIVENTATA SIMBOLO DEL BODY POSITIVE

Questo post non poteva che iniziare con Lizzo, la cantante afroamericana eletta entertainer del 2019 dalla rivista Time. Nominata ai Grammy, piena di talento e con una voce che ha scalato le classifiche, Lizzo è diventata anche l’icona indiscussa del body positive nel 2019. Sin dalla sua performance ai BET Awards, divenuta subito leggendaria, Lizzo si è fatta portatrice di messaggi di body positivity. In quell’occasione, cantando live “Truth Hurts”, ha dominato meravigliosamente il palco vestita con un body bianco da sposa e suonando il flauto traverso in modo spettacolare, ottenendo anche una standing ovation da Rihanna, che tra l’altro con la sua linea Savage X Fenty ha voluto omaggiare tutte le taglie e le differenze che rendono unico ogni corpo.

Lizzo, icona body positive 2019

Via Instagram. Tutte le immagini del post sono tratte da Instagram. Credits: @lizzobeeating


Lizzo, che è considerata anche la vera vincitrice del festival musicale di Glastonbury”, ha conquistato tutti con il suo set di canzoni volte al body positivity e con le sue asserzioni di amore per se stessi. “Voglio che andiate a casa questa sera, che vi guardiate allo specchio e diciate ‘Ti voglio bene, sei bella e puoi fare tutto ciò che vuoi!”, ha detto rivolgendosi al pubblico del festival.

Credits: @lizzobeeating

Oltre a questo, Lizzo si è anche espressa apertamente nei confronti dei brand sostenendo che, sebbene sia assolutamente una cosa positiva promuovere la diversità, tutti i brand che cercano di cambiare in questo senso devono aspettarsi critiche e cinismo prima dei complimenti, in quanto per decenni hanno favorito ideali di bellezza limitati. Una critica dunque al tentativo di molti di cavalcare l’onda del movimento body positive e trarne vantaggio.

DALL’ITALIA IL BODY POSITIVE DI LAURA BRIOSCHI: #CURVYISNOTACRIME

Laura è una bellissima trentenne italiana, alta 1,80 e curvy, che da qualche anno ha deciso di scendere nelle piazze d’Italia e d’Europa in costume, per ridisegnare il concetto di bellezza. Modella e attivista molto amata su Instagram, ha creato l’hashtag #curvyisnotacrime usato tantissimo da lei e dalla sua community per far capire che, indipendentemente da quale forma abbia il corpo di una donna, non esiste taglia o etichetta che tenga: ogni corpo femminile è bello così com’è!

Laura Brioschi, attivista body positive italiana

Credits: @lovecurvy__laurabrioschi

Nel 2018 ha istituito, insieme al compagno Paolo Patria, l’associazione no-profit Body Positive Catwalk e hanno dato vita al movimento body positive più grande ed importante d’Europa. A febbraio dello stesso anno ha dato il via ai flashmob a tema body positive, portando a spogliarsi in piazza centinaia di donne, che si sono letteralmente e metaforicamente tolte di dosso ogni pregiudizio di taglia e di imperfezione. Il 12 ottobre 2019 Laura Brioschi ha portato in piazza Duomo a Milano oltre 300 donne e uomini, che hanno sfilato in intimo contro ogni preconcetto.

Credits: @lovecurvy__laurabrioschi

L’obiettivo dell’attivismo di Laura Brioschi è quello di unire uomini e donne diversi per età, etnia, orientamento sessuale, forma del corpo e qualsiasi altra caratteristica, per abbattere pregiudizi e bullismo e ricordarci che, indipendentemente da ogni peculiarità, siamo tutti esseri umani.

Credits: @lovecurvy__laurabrioschi

KASIA SMUTNIAK MOSTRA LA VITILIGINE: “HO IMPARATO AD AMARMI PER QUELLO CHE SONO”

Ad agosto 2019 la bellissima e bravissima Kasia Smutniak ha pubblicato sul suo profilo Instagram un suo sorriso luminoso, con cui ha deciso di non nascondere più la vitiligine di cui soffre. La foto è accompagnata da un pensiero che ispira il body positive al 100% e la voglia di imparare ad amarsi. “Io, crescendo, ho imparato anche un’altra cosa: accettare non è sufficiente. Bisogna amare i propri difetti! Per gli ultimi 6 anni ho imparato ad accettare e amarmi per quello che sono”.

Il body positive di Kasia Smutniak che rivela la sua vitiligine

IL MESSAGGIO BODY POSITIVE DI KASIA SMUTNIAK: BISOGNA AMARE I PROPRI DIFETTI

Un messaggio importante e forte quello condiviso da Kasia e che tutti dovremmo fare nostro. Così come forse dovremmo fare nostra la frase che la stessa Kasia dice di aver letto e aver fatto propria: “fatti amare per i tuoi difetti, che i pregi li sanno amare tutti“. Non bisogna accettarsi bisogna amarsi, ragazze!

A inizio dicembre 2019, Kasia ha ribadito il suo messaggio body positive, condividendo questa foto sul suo profilo Instagram, con una citazione di Robert Bresson: “Rendete visibile quello che, senza di voi, forse non potrebbe mai essere visto”. Credits: @lasmutniak

Ragazze, non è finita qui! Continuate a leggere a pagina 2 per scoprire le altre star body positive del 2019.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here