COME RICICLARE I REGALI DI NATALE?

  1. Riciclare i regali di Natale è una pratica sempre più diffusa e molto utile, che evita lo spreco e l’accumulo di oggetti indesiderati, che potrebbero servire ad altri.
  2. Per riciclare un dono non gradito lo si può vendere ai mercatini dell’usato oppure online, tramite siti e applicazioni apposite.
  3. Un’idea divertente per non accumulare i regali indesiderati? Lo swap party! Queste “feste” sono all’insegna del baratto di vestiti e oggetti che non vogliamo e sono perfette per riciclare i regali.
  4. La beneficenza è sempre la soluzione valida; c’è sicuramente una persona che apprezzerà o avrà bisogno di quel regalo che a voi proprio non piace.

come riciclare i regali di Natale

Credits:@periplo.mx

Capita a tutti di trovare sotto l’albero dei regali indesiderati. Superata la delusione, ringraziamo per gentilezza e finiamo con l’accumulare quei doni non graditi in cassetti, armadi, cantine, soffitte, sgabuzzini senza utilizzarli mai. Questo accumulo è uno spreco perché quegli oggetti e quei vestiti che non ci piacciono, potrebbero piacere o servire ad altre persone. Curiose di sapere come riciclare tutti quei regali di Natale che avete accumulato negli anni? Allora, prendete quel maglione che ritenete non indossabile, quel soprammobile che avete nascosto perché non vi piace e quella crema corpo di cui non sopportate il profumo e leggete questo post!

IL RICICLO DEI REGALI NON È UN TABÙ

Contrariamente a quanto si possa pensare, riciclare i regali di Natale è una pratica molto diffusa, oltre che davvero utile. Non si tratta di una scortesia, ma di una scelta intelligente. Una cosa infatti è fingere di aver gradito un dono che non ci piace per non offendere la persona che ce l’ha fatto, ma un’altra è riempire armadi e cassetti di vestiti e oggetti che non ci piacciono e che quindi non utilizzeremo mai.

riciclare i regali di natale

Via Pinterest


Bisognerebbe entrare nell’ottica che ogni regalo sbagliato per noi, può trasformarsi in qualcosa di utile e desiderato per qualcun altro. Quella camicetta dal colore per noi improponibile, quel vaso che reputiamo così brutto da non volerlo neanche nello sgabuzzino, quel profumo che ci dà la nausea, possono in realtà piacere, servire o stare magnificamente a un’altra persona. Ecco perché il re-gifting è intelligente! Si evitano accumuli, sprechi, si può guadagnare qualcosa e si ha la possibilità di far felice qualcun altro.

riciclare i regali di Natale: il regifting non è un tabù

Credits: @Daria Shevtsova | Foto di Pexels.com

RICICLARE I REGALI DI NATALE: DAL CAMBIO ALLA VENDITA, LA SOLUZIONE È DIETRO L’ANGOLO

Una pratica a cui siamo abituati è la sostituzione del regalo non gradito; i negozi ormai da anni rilasciano anche lo scontrino privo del prezzo, proprio per permettere al destinatario del regalo di cambiarlo qualora non andasse bene o non piacesse. Quando però quel regalo non è sostituibile perché privo di scontrino, acquistato durante i saldi, preso in un altro Paese o a un mercatino locale, come si fa?

Credits:@brobible

UNA SOLUZIONE PER RICICLARE I REGALI DI NATALE INDESIDERATI è QUELLA DI VENDERLI
ONLINE O AI MERCATINI

In questi casi in molti decidono di vendere i regali di Natale online, magari su eBay.it o tramite applicazioni come Shpock. Anche sui social ci sono pagine e gruppi pensati per la vendita tra privati, ma c’è un accorgimento da rispettare: non sbandierate sul vostro profilo la volontà di vendere il regalo sgradito, perché la notizia potrebbe arrivare al mittente del dono e non è mai una cosa carina! Ricordate infine che, sia per il cambio che per la vendita, è importante che la confezione originale sia integra e, in caso di abbigliamento, che ci siano cartellino ed etichette originali.

Credits:@lovemoney

Se il dono ricevuto è un prodotto di marca esistono siti appositi per rivendere le griffe, mentre per ticket di spettacoli e biglietti aerei pare che i portali più usati per il cambio o la vendita siano StubHub.it e changeyourflight.com. Può infatti capitare di trovare sotto l’albero i biglietti per concerto, uno spettacolo o un viaggio, ma che si abbia purtroppo la necessità di cambiarli per problemi di date, ferie e via dicendo.

Riciclare i regali di Natale indesiderati: online si possono anche rivendere o sostituire biglietti aerei

Credits:@travel365

REGALARE AD ALTRI QUEL DONO NON GRADITO

La vendita del regalo di Natale indesiderato permette di racimolare denaro per acquistare qualcosa che ci piace di più. Tuttavia una pratica sempre più comune è donare a qualcun altro quel regalo che reputiamo non adatto a noi. Potrebbe sembrare poco carino, ma è un altro modo per evitare di accumulare beni che sappiamo non useremo mai e che potrebbero invece essere graditi da altri.

Credits: foto di senivpetro @freepik.com

Quel maglione a collo alto che non ci piace potrebbe essere perfetto per l’amica, la zia, la sorella che adora quel genere di maglioni. Quella collana lunga con pietre e ciondoli che non è nel nostro stile ci fa venire in mente qualcuno che le indossa e le adora? Meglio regalarla a quella persona che sicuramente la apprezzerà.

Credits:@foodenvy.tv

Per riciclare un regalo donandolo ad altri, ci sono alcuni accorgimenti. Anzitutto, quando riponete il regalo di Natale sgradito nel cassetto in vista dell’occasione per riciclarlo, attaccate un post-it con il nome di chi ve lo ha donato; in questo modo eviterete la figuraccia di restituirlo al mittente.

Credits:@post-it.com

Poi, come per la vendita, la confezione originale deve essere integra. Così come è buona norma utilizzare un’altra carta regalo e ricordarsi di rimuovere il bigliettino con cui quel regalo ci era arrivato. Se si tratta di un prodotto con scadenza, verificate che non sia scaduto prima di riciclarlo! Allo stesso modo, se si tratta di un piccolo elettrodomestico, controllate che funzioni.

Credits: foto di tirachardz @freepik.com

Ragazze, non abbiamo finito. Continuate a leggere a pagina 2 per scoprire altri modi per riciclare i regali di Natale non graditi. Spoiler: che ne dite di un party per barattare i regali?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here