I sacchi nanna sono considerati da tante mamma, ma anche da tanti papà, un valido aiuto per tenere al caldo e ben coperti i bambini quando dormono. Chi ha un figlio lo sa bene: i bimbi di notte tendono a scoprirsi, togliersi il lenzuolino, eliminare la coperta e riescono a dormire nonostante tutto, accovacciati il più delle volte in posizione fetale.

Eppure, soprattutto in inverno, non c’è niente di meglio che rintanarsi sotto un bel piumone! Perché per loro non vale questa regola? I neonati, così come i bambini più grandi, “funzionano” diversamente dagli adulti e non possiamo far altro che adeguarci.

Bellezze, anche io con Grace uso il sacco nanna, così sono sicura che durante la notte sia sempre ben coperta e non senta fredda. Quindi sì, sono una fan di questa coperta avvolgente! Ma come si usano e trovare quello giusto? Vi spiego tutto quello che so sui sacchi nanna, su quali sono pro e contro e i migliori modelli, invernali ed estivi, da utilizzare per tenere al caldo i propri cuccioli!

cliomakeup-sacchi-nanna-1-copertina

COSA SONO I SACCHI NANNA, A COSA SERVONO E COME SI USANO

I sacchi nanna, come è facile immaginare, sono composti da una coperta avvolta che crea, appunto, la forma di un sacco. Per gli adulti è un po’ il corrispettivo del sacco a pelo che si usa in campeggio. In sostanza è un contenitore caldo che avvolge il corpo e permette di non scoprirsi.

cliomakeup-sacchi-nanna-9-halo

Halo, Halo Sleepsack Wearable coperta in cotone (grigio). Prezzo: 41,13€ su amazon.it



Nel caso dei bimbi piccoli può rivelarsi una vera e propria mano santa, perché consente di tenerli coperti tutta la notte, senza che inavvertitamente si scoprano togliendo il lenzuolo o il piumino.

cliomakeup-sacchi-nanna-8-petit-bateau

Petit Bateau, Gigoteuse, Sacco a Pelo Unisex – Bimbi 0-24. Prezzo: 79,90€ su amazon.it

Questa è la motivazione che solitamente spinge mamma e papà a comprare un sacco nanna, ma in realtà ce n’è un’altra ben più importante.

cliomakeup-sacchi-nanna-18-piedino

Credits: Foto di Pexels| Dominika Roseclay

Il bebè quando nasce si sente spaesato. La sua vita fino al momento del parto era molto tranquilla, i suoni erano ovattati e l’unico che sentiva perfettamente era il battito del cuore della sua mamma. L’ambiente in cui viveva era piccolo, buio ma caldo e accogliente. Ed era avvolto completamente nell’abbraccio del ventre materno. Fuori è tutto molto diverso: luci, mille rumori e temperature molto diverse e mutevoli.

cliomakeup-sacchi-nanna-11-kiabi

Credits: @kiabi.it

IL BABY WRAPPING FA SENTIRE OGNI BAMBINO AL SICURO

Per questo motivo alcuni pediatri, soprattutto in caso di neonati prematuri, consigliano di avvolgere e fasciare il piccolo per rassicurarlo. La tecnica, nota con il nome di baby wrapping, consiste nel posizionare una coperta o un lenzuolo attorno al piccolo così da coprirlo completamente, testa a parte, e creare una sorta di bozzolo.

cliomakeup-sacchi-nanna-16-prenatal

Sacco nanna con orsetto. Credits: @prenatal.com

Il baby wrapping è anche un ottimo metodo per permettere al bambino di dormire più sereno e a lungo durante le ore notturne. In questo modo anche i genitori potranno – finalmente! – riposarsi come si deve. Ecco perché è uno dei prodotti da comprare a un neonato!

cliomakeup-sacchi-nanna-19-gif-finale

Il sacco nanna, più o meno, si ispira al baby wrapping, ma è un prodotto preconfezionato, con taglia specifica, che copre il bimbo, lo avvolge ma non lo fascia completamente in ogni parte, a meno che non scegliate un modello particolarmente stretto, come un sacchetto nanna di una misura in meno.

SACCHI NANNA INVERNALI ED ESTIVI CON PIEDINI E MANICHE

I sacchi nanna invernali si differenziano da quelli estivi per il tessuto e l’imbottitura. Per trovare quello adatto bisogna considerare un’unità di misura, che si chiama Tog. Questa, infatti, definisce la resistenza termica di un tessuto. I sacchi nanna vantano Tog che vanno da 0,5, che rappresenta il modello più leggero, quindi del sacco nanna estivo, fino a 2,5 e 3, indubbiamente i più pesanti in assoluto.

cliomakeup-sacchi-nanna-15-hm

Sacco nanna con mongolfiere. Credits: @hm.com

In particolar modo, quello con valore 3 non è indicato in casa, in quanto è estremamente caldo, considerando anche che la temperatura indoor in inverno, nelle ore diurne e notturne dovrebbe oscillare tra 18 e 20 gradi.

I sacchi nanna con piedini, un po’ come le tutine, sono pensati per tenere al caldo i nostri piccoli ma nella parte inferiore presentano la classica apertura dei pantaloni. In sostanza, scoprono i piedi, affinché il bambino possa muoversi e mettersi autonomamente in piedi. Ovviamente questi modelli sono pensati per bimbi che sanno stare alzati e, soprattutto, sanno già camminare.

cliomakeup-sacchi-nanna-17-nanna

Il momento della nanna. Credits: Foto di Pexels| Dominika Roseclay

Maniche sì o maniche no? I sacchi nanna generalmente hanno le braccia scoperte, quindi non sono dotati di maniche. Ciò serve per garantire un maggior movimento. Ciononostante, esistono anche quelli che coprono questa parte, quindi in sostanza si presentano come una sorta di custodia del pigiama con cui il bambino può dormire.

Bellezze, non ho ancora finito! Nella prossima pagina vi parlerò dei pro e contro dei sacchi nanna e quali sono secondo me i più belli per avvolgere neonati e bambini. Continuate a leggere il post!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here