Le difese immunitarie sono pronte a intervenire per difendere il nostro organismo e mantenerlo in salute. Per svolgere le sue azioni in modo ottimale, il sistema immunitario necessita di una dieta corretta che sia in grado di fornire un adeguato apporto di calorie e nutrienti.

Tutte le informazioni hanno puramente scopo divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il parere di un esperto. Per qualsiasi indicazione specifica rivolgetevi sempre al vostro medico e al dietista nutrizionista di riferimento.

Ragazze, vi interessa capire la relazione tra dieta e difese immunitarie? Allora non potete perdervi questo post! Siete curiose? Iniziamo subito!

Cliomakeup-difese-immunitarie-1-copertina

Credits: Foto di Pexels | Rfstudio

LA RELAZIONE TRA DIFESE IMMUNITARIE E DIETA

Le difese immunitarie hanno il ruolo di proteggere il nostro organismo dalle possibili minacce.

Cliomakeup-difese-immunitarie-7-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Andrea Piacquadio 


La relazione tra dieta e difese immunitarie è molto complessa e bidirezionale. Vari fattori come lo stato nutrizionale individuale e la dieta seguita possono avere un effetto sulla funzionalità del sistema immunitario.

DIETA E DIFESE IMMUNITARIE: UNA RELAZIONE COMPLESSA

Il loro impatto può avvenire a diversi livelli: sulle barriere fisiche come pelle e mucose intestinali, sul microbiota intestinale, a livello dell’immunità innata o di quella acquisita.

Cliomakeup-difese-immunitarie-6-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Daria Shevtsova

Lo stesso sistema immunitario, svolgendo le sue azioni, può influenzare il nostro metabolismo e di conseguenza le richieste nutrizionali.

UNA DIETA E UN’ALIMENTAZIONE CORRETTA

Un’alimentazione corretta è necessaria per l’ottimale funzionamento delle cellule del nostro organismo, tra cui anche quelle che appartengono al sistema immunitario.

Cliomakeup-difese-immunitarie-2-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Tirachard Kumtanom

Una dieta adeguata è necessaria per consentire la funzionalità del sistema immunitario permettendogli di contrastare efficacemente i microrganismi patogeni, ma anche di risolvere il più rapidamente possibile la problematica.

Cliomakeup-difese-immunitarie-3-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Andrea Piacquadio

In caso di infezione, l’attivazione delle difese immunitarie causerà l’aumento della richiesta di energia con il conseguente incremento del dispendio energetico basale durante gli stati febbrili.

Cliomakeup-difese-immunitarie-4-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Polina Tankilevitch

È importante che la dieta assicuri l’energia e i nutrienti richiesti per sostenere le difese immunitarie per evitare di attingere ai depositi del nostro organismo come avviene nel caso di regimi alimentari scorretti e carenti.

Cliomakeup-difese-immunitarie-5-alimentazione

Credits: Foto di Pexels | Lisa Fotios

Alcuni specifici nutrienti svolgono un ruolo chiave sullo sviluppo e nel mantenimento dell’efficacia delle difese immunitarie. Ad esempio, il selenio, lo zinco, il ferro, la vitamina C, A, D, E, B12, e l’acido folico.

Comunque, ricordiamoci sempre che non mangiamo nutrienti, ma alimenti! Non focalizziamoci sui singoli nutrienti, ma nella dieta nel suo insieme.

Ragazze, siamo solo all’inizio. Vi aspettiamo nella pagina successiva dove continueremo a parlare della relazione tra dieta e difese immunitarie. Continuate a leggere!