C’è chi le rifugge nel modo più assoluto e chi le adora: le vacanze separate, da fidanzati (ma anche da sposati e con figli) sono diventate negli ultimi anni un vero e proprio trend.

“Colpa” dei ritmi più frenetici, di periodi di ferie che non sempre coincidono e, non secondariamente, di esigenze diverse che portano a preferire le vacanze separate al viaggiare in coppia. Secondo la psicologia, non ci sono dubbi: fare vacanze separate aiuta a ravvivare la routine della coppia e a ricaricare le batterie. C’è anche chi, però, crede che in alcuni particolari casi sia meglio evitarle o quantomeno ponderare bene la decisione.

Siete curiose di saperne di più sulle vacanze separate? Scopriremo pro e contro, vantaggi e svantaggi: via con il post!

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-cover

Credits: Foto di Pexels | Roman Odintsov

VACANZE SEPARATE: I MOTIVI CHE PORTANO LE COPPIE A PREFERIRLE IN ESTATE

Diciamocelo: tempo fa era impensabile che una coppia di fidanzati o di sposati facesse vacanze separate. Accadeva molto raramente, a causa di una mentalità sicuramente più datata ma anche per uno stile di vita differente.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-1

Credits: Foto di Pexels | Alexandr Podvalny


Oggigiorno, invece, fare vacanze separate è una scelta piuttosto comune. Ma quali sono le cause che hanno determinato la crescita esponenziale di questo vero e proprio trend? Prima di tutto, specialmente se entrambi i partner lavorano, non è detto che si riesca a far conciliare il periodo delle ferie.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-4

Credits: Foto di Pexels | Daniel Torobekov

Soprattutto da fidanzati, inoltre, possono sorgere questioni legate al budget o a imprevisti e, in qualsiasi coppia, possono esserci gusti diametralmente opposti – basti pensare al dilemma mare o montagna! – che spingono i partner a partire da soli, senza chiedere egoisticamente all’altro di rinunciare alla sua vacanza ideale.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-12

Credits: Foto di Pexels | Pixabay

Tra gli sposati c’è chi parte con i figli piccoli, per esempio, ma anche con amici e con amiche, evenienza ancora più diffusa tra fidanzati e partner più giovani. C’è poi chi, magari, vive lontano dalla famiglia di origine e decide di farvi ritorno. Insomma, le motivazioni che portano a partire separati sono molteplici!

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-2

Credits: Foto di Pexels | Andrea Piacquadio

L’ideale, in tutte queste situazioni, è confrontarsi e raggiungere insieme una conclusione, cosa che avviene nella maggior parte dei casi in modo assolutamente pacifico.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-3

Credits: Foto di Pexels | Artem Beliaikin

VACANZE SEPARATE: UNA SCELTA CHE DEVE ESSERE CONDIVISA

Tutto cambia quando è solo uno dei due partner a dare per assodata, come fatto oggettivo e indiscutibile, la decisione di partire in autonomia, senza magari curarsi del parere dell’altro. In questa circostanza, quando le vacanze separate vengono intese come una “fuga” dalla vita di coppia, sarebbe bene farsi qualche domanda.

I PRO E I CONTRO DELLE VACANZE SEPARATE PER UNA COPPIA

Secondo la psicologia, le vacanze separate aiutano a “ravvivare” la vita di coppia e permettono a ciascuno dei partner di coltivare le proprie passioni, che come abbiamo già detto non sempre coincidono in tema di viaggi e vacanze.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-5

Credits: Foto di Pexels | Ging Ang

Trascorrere le vacanze lontani è un’occasione per ritagliarsi i propri spazi e anche per fare il punto della situazione sul proprio rapporto di coppia. Se mentre si è in viaggio da soli ci si diverte, ma non si vede l’ora di ritrovare il partner per condividere tutte le esperienze vissute, allora si è sulla buona strada! In questo caso, ritrovarsi dopo le ferie sarà bellissimo.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-16

Credits: Foto di Pexels | Roman Odintsov

L’importante è, però, che la decisione di fare le vacanze separate sia presa di comune accordo, di certo non imposta da uno dei due.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-17

Credits: Foto di Pexels | Roman Odintsov

Insomma, se siete costantemente alle prese con i dubbi su come centrarsi e mettere voi al primo posto, fare vacanze separate senza la vostra metà potrebbe essere un primo step, se è quello che davvero desiderate e se anche l’altra persona è d’accordo e capisce questo vostro bisogno.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-14

Credits: Foto di Pexels | Riciardus

Il discorso si complica quando subentrano insicurezza e gelosia. In questo caso le ferie separate possono diventare un motivo di discussione ed essere vissute come un ostacolo difficilissimo da superare. Se vi ritrovate in queste caratteristiche, sappiate che separarvi durante le ferie estive potrebbe non fare bene alla vostra coppia ma deteriorarla, specialmente se non si rispettano gli spazi dell’altro.

cliomakeup-vacanze-separate-teamclio-10

Credits: Foto di Pexels | Nappy

Anche questo aspetto non è da sottovalutare. Fingere di accettare di buon grado le vacanze separate, quando invece non si è affatto convinti, è estremamente rischioso. Risentimento e rancore potrebbero subentrare in fretta e portare molta tensione all’interno del vostro rapporto di coppia.

Ragazze, non è tutto! Girate pagina e continuate a leggere per scoprire tante altre curiosità sulle vacanze separate!