È VERO CHE SI HA MENO CELLULITE IN GRAVIDANZA? COME ELIMINARLA?

  1. La dolce attesa può anche portare a sviluppare cellulite in gravidanza.
  2. Purtroppo non è vero che si ha meno cellulite in gravidanza, anzi, in alcuni casi potrebbe anche aumentare temporaneamente, per ridursi dopo il parto.
  3. Non c’è però da temere: la cellulite, come sappiamo, è un disturbo (tipicamente femminile, ma non solo) che si può trattare. Non esistono miracoli, purtroppo, ma alcuni trattamenti estetici possono ridurre la cellulite sulle cosce in gravidanza.
  4. Il ristagno di liquidi che porta a sviluppare questo inestetismo può essere dovuto a diversi fattori, anche ormonali, oltre al fatto che specialmente nell’ultimo trimestre è più difficile per la futura mamma fare esercizio fisico.
  5. Alcuni trattamenti contro la cellulite in gravidanza sono da evitare, ma per fortuna ne esistono altri adatti anche ai nove mesi come il massaggio linfodrenante.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza

Credits: Foto di Pexels | Jonas Kakaroto

Eliminare la cellulite in gravidanza al 100% non è possibile, ma per fortuna alcuni trattamenti estetici possono venire in nostro soccorso se il ristagno di liquidi è per noi motivo di imbarazzo. Ragazze, lo sapete, anche la nostra Clio non si è mai vergognata di mostrare i segni che la gravidanza ha lasciato sul suo corpo, smagliature in primis. Riscoprire la nostra bellezza autentica anche dopo i cambiamenti che subiamo in conseguenza della dolce attesa è molto importante; se, però, la cellulite in gravidanza vi mette a disagio, meglio intervenire con qualche trattamento studiato ad hoc e qualche azione che ci aiuta a prevenirla.

Venite con noi nel post per scoprire come poter mitigare l’aspetto della cellulite in gravidanza per una pelle più compatta.

CELLULITE IN GRAVIDANZA: COME ELIMINARLA CON I TRATTAMENTI (MA NON QUESTI)

Poiché in gravidanza sono tanti i cambiamenti che avvengono all’interno del nostro corpo, è normale che possa comparire anche un po’ di cellulite o buccia d’arancia. Non deve preoccuparci, perché così come le smagliature, è un inestetismo da tenere in conto nei nove mesi.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-gambe

Credits: Foto di Unsplash | Arren Mills


Se l’aspetto della pelle ci mette a disagio, però, possiamo intervenire con alcuni trattamenti estetici contro la cellulite in gravidanza, come per esempio i massaggi linfodrenanti.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-massaggio

Credits: Foto di Pexels | Olia Danilevich

Bisogna però prestare attenzione, perché alcuni trattamenti che si basano sulla compressione delle gambe o sul calore potrebbero non andare bene in gravidanza: i vasi sanguigni, infatti, sono un po’ più fragili, e non è impensabile che si rompano i capillari.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-pressoterapia

Credits: @esthelabitalia via Instagram

NO AI TRATTAMENTI ESTETICI TROPPO “STRONG” CONTRO LA CELLULITE IN GRAVIDANZA

No, per esempio, alla pressoterapia con i gambali che esercitano pressioni differenziate su cosce e caviglie, perché queste ultime potrebbero essere eccessive in questa fase di vita della donna. Non ci sono evidenze che indichino che la pressoterapia in gravidanza sia pericolosa, ma meglio preferire trattamenti più “delicati”.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-pancione

Credits: Foto di Unsplash | Flavia Gava

Come sapete, la ceretta a caldo in gravidanza è sconsigliata: per lo stesso motivo, meglio evitare i trattamenti contro la cellulite che scaldano eccessivamente la zona prescelta perché potrebbero intaccare la salute dei capillari.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-radiofrequenza

Credits: @pleasure_monterotondo via Instagram

Da evitare anche la radiofrequenza corpo, che si basa sull’uso di un manipolo che riscalda la zona da trattare.

COSA PREFERIRE CONTRO LA CELLULITE IN GRAVIDANZA: SÌ AI MASSAGGI LINFODRENANTI A MANO

Con qualche accortezza per ridurre la cellulite in gravidanza i massaggi consigliati sono quelli di tipo drenante, che sono in grado di aiutare soprattutto contro il ristagno di liquidi, vero tallone d’Achille dei nove mesi di gestazione.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-oli

Credits: Foto di Pexels | Cottonbro

Meglio quindi preferire un bel massaggio linfodrenante eseguito a mano, ovviamente da personale esperto. Sarebbe meglio sempre partire da un massaggio dolce, lieve e delicato per poi, eventualmente, intensificarlo.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-cosce

Credits: Foto di Unsplash | Bas Peperzak

Non ci sono controindicazioni ai massaggi anticellulite in gravidanza ma, appunto, meglio essere caute. Mai, ovviamente, mettersi a pancia in giù per ricevere il massaggio stesso, piuttosto scegliamo un lato come per dormire (gli esperti consigliano di preferire il sinistro). Sì pure al classico massaggio rilassante, anche chiamato massaggio svedese, che viene eseguito su tutto il corpo: aiuta a ridurre stress e fatica, purtroppo spesso presenti soprattutto durante l’ultimo trimestre di gestazione.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-incinta

Credits: Foto di Unsplash | Janko Ferlic

Non ha un vero potere nell’eliminare la cellulite in gravidanza, ma è un trattamento estetico che può accompagnare il massaggio linfodrenante, aiutando anche a sgonfiare piedi e caviglie.

cliomakeup-cellulite-in-gravidanza-relax

Credits: Foto di Unsplash | Domo

Ragazze, non andate via: a pagina 2 dobbiamo ancora parlare delle tecniche casalinghe per eliminare (o meglio ridurre) l’aspetto della cellulite in gravidanza e come prevenire questo fastidioso inestetismo.