I TRUCCHETTI DELLA NONNA

Allora, innanzitutto, sembra che all’estero si pensi che le profumerie in Italia non esistano. O, se esistono, che siano a rischio fallimento – fatta eccezione per l’acquisto, udite udite, dell’acqua di Colonia. Certa che il must-have di tutte voi sia, prima della crema idratante e dello shampoo, prima della Naked e del mascara, l’acqua di Colonia, sappiate che all’estero l’idea è che ciò che serve per la nostra cura e bellezza…ce lo facciamo tutto in casa.

Acqua di Colonia 4711 Eau de Cologne 4711 Original  60 ml Art. n. 030649 € 18,50Acqua di Colonia 4711Original. Prezzo: 60 ml per 18,50€

Ma se pensate che l’idea preveda che noi italiane siamo delle spignattatrici provette, vi sbagliate: non serve nemmeno spignattare più di tanto perché noi, teoricamente, sfruttiamo le proprietà di frutti e prodotti naturali, così, in purezza. Secondo questa teroia, devo dire diffusa, la mattina ci laviamo la faccia usando solo l’acqua e, per far andare via i brufoli… tenetevi forte…

onegirlinthekitchenCredits: onegirlinthekitchen

strofiniamo uno spicchio d’aglio sulla pelle. Non so voi, ma io non conoscevo questo gran segreto della bellezza italiana e, per quanto abbia un certo senso (l’aglio è un potente antibatterico, anche se non so se sia sufficiente l’uso topico, strofinandolo sulla pelle…), non è molto invitante. Però sappiate che questo è il “consiglio italiano” che ho trovato più volte online. Moltissimi blog e magazine lo riportano come un cult delle nonne del bel paese tramandato alle nipoti (un blog azzarda addirittura che gli uomini lo strofinino in testa per stimolare la crescita dei capelli… O.o Ambasciator non porta pena!).


Linda Lomelino-lemon0088Credits: Linda Lomelino @Call Me Cupcake

Diffusa quanto l’idea dell’aglio è la convinzione che, per avere la pelle luminosa e senza imperfezioni e quella che ho capito essere la leggendaria chioma “all’italiana” (dalle descrizioni l’immagine è quella di una vaporosa e anni ’60 criniera di capelli scuri), le donne dello stivale userebbero un unico, economicissimo prodotto: il limone. Diluito in acqua per la pelle e puro per i capelli, soprattutto in spiaggia, per conquistare riflessi incredibili. Il limone, in quanto acido, è davvero un astringente per pori e per le squame dei capelli e quindi è vero che aiuta la luminosità della cute e delle lunghezze. È anche vero che è un po’ aggressivo e, senza un altro ingrediente un po’ idratante e nutriente, potrebbe non essere adatto a tutte!

By Camille SoulayrolCredits: Camille Soulayrol @ART.com

È vero, poi, che l’olio extravergine di oliva italiano non ha eguali nel mondo. Ma è vero che per idratare la pelle e lucidare i capelli noi italiane usiamo solo quello? Ceeeeerto…! Verissimo che dia molti benefici e che, nella cosmetica, abbia davvero molti possibili utilizzi, ma anche in questo caso, l’uso in purezza può funzionare per certe cose (es. è perfetto per togliere i residui di cera, dopo la depilazione) e per altre meno (se avete la pelle mista-grassa potrebbe funzionare come struccante… ma non certo come idratante quotidiano!). Addirittura, dai magazine stranieri, si legge che il segreto della pelle di Sophia Loren sarebbe la sua abitudine di fare il bagno nell’olio. Non so ovviamente dirvi se sia vero, però se siete curiose, avevo dedicato un post a tutte le proprietà dell’olio d’oliva!

call-me-cupcake.blogspot.com_14264606458_fea829b359_bCredits: Linda Lomelino @Call Me Cupcake

Altri consigli “rubati dalle bellezze italiane” sarebbero anche gli impacchi e le maschere allo yogurt (ottimi, in effetti), lo scrub con le fragole mature (mi è quasi venuta voglia di provare!) che, mescolate al miele, diventerebbero anche un ottimo trattamento per il corpo. Oppure, il segreto della nostra pelle luminosissima (?!) sarebbe una maschera ottenuta con ceci, limone, olio d’oliva (le proporzioni sono di 1 per ceci e limone per 4 di olio) e un tuorlo, in posa per 20 min. Oh, magari impariamo qualcosa da… noi stesse?

IL MAKE-UP

Anita-Ekberg-Anita Ekberg, l’attrice svedese, naturalizzata italiana de La Dolce Vita

Un’altra idea è che le italiane abbiano le sopracciglia spesse. Secondo il resto del mondo, gli anni ’90/2000 non ci hanno colpito con le loro mode maledette, noi siamo rimaste all’epoca di Fellini e le nostre sopracciglia crescono folte e floride (emmagaaarii). E se qualche disgraziata non è stata baciata da Madre Natura, come la sottoscritta, allora rimedia con matite e mascara (ecco come fanno a sopravvivere le profumerie!). Saremmo noi e non Cara Delevingne, secondo quest’opinione, ad aver rilanciato le sopracciglia al naturale!

______________134Bianca Balti con un trucco tutto basato sullo sguardo

Ultima, una verità. L’unica dritta condivisa in tutto il web, per quanto riguarda il make-up in stile italiano, è che per noi scegliere un solo focus sul nostro viso è una legge. C’è l’idea che sia quasi impossibile vedere una donna italiana con un trucco elaborato sugli occhi e anche le labbra scarlatte dal finish luminoso. Oppure che ci si concentri sia su una base che metta in evidenza gli zigomi che su un altro punto del viso. Insomma, pare che la parola d’ordine per i beauty look delle italiane sia “equilibrio”. Io direi: eleganza!

Opening Ceremony And 'Birdman' - Premiere - 71st Venice Film FestivalDi nuovo Bianca Balti, questa volta con un look tutto concentrato sulle labbra!

Quest’ultima cosa la diamo per vera? 😉 Secondo me, da cosa ho visto in America… assolutamente sì!

Ragazze! Cosa mi dite di questi fantomatici consigli di bellezza italiana: anche voi raccogliete sugli alberi i prodotti che vi garantiscono pelle e capelli perfetti? Quali sono, secondo voi, i VERI segreti di bellezza che fanno parte della nostra tradizione? Quali sono i veri trucchetti della nonna che, effettivamente, utilizziamo? Sono davvero le sopracciglia la nostra caratteristica più distintiva (ditemi di noooooo ehhehehe 😉 )? E davvero le nostre icone sono, cronologicamente, Sophia, Monica e Bianca? Ditemi cosa ne pensate! Buona giornata, bellezze!!