Ciao a tutte!

In questo post oggi vi vogliamo proporre una riflessione riguardo al motto Smart is the new sexy, ovvero “intelligente è il nuovo sexy“, venuto alla ribalta specialmente dopo il successo di serie televisive come The Big Bang Theory e di frequente abbreviato nello slang di internet con l’acronimo smexy.

Spesso infatti film e serie televisive ci hanno proposto ragazze occhialute e con appariscenti apparecchi ai denti che, dopo dei restyling straordinari, si trasformavano in più o meno inaspettate femme fatale.

Ma i personaggi femminili cervelloni hanno sempre avuto bisogno di subire un cambiamento, oppure alcuni di loro hanno già dato dimostrazione che intelligenza e talento non sono per forza sinonimo di trascuratezza?

Sugli schermi si vedono sempre di più figure carismatiche femminili dotate anche di grandi capacità, intellettive e non…senza che sentano alcuna necessità di un make-over per poter essere credibili, interessanti e sì, anche sexy!

Allora vi domandiamo: smart è veramente il nuovo sexy oppure ce ne stiamo accorgendo solo adesso? E quali eroine, televisive e non, ci hanno già dato ampiamente dimostrazione che si può andar bene per quello che si è, unendo al fascino le proprie particolarità e passioni?
Continuando a leggere il post scoprirete che cosa ne pensiamo ;-)!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (25)

DANA SCULLY, TRA X-FILES E TAILLEUR

“Smart is the new sexy” è una scoperta recente? Pensiamo francamente di no, e dimostrano la nostra tesi personaggi femminili intelligentissimi e intraprendenti come ad esempio Dana Scully, interpretata dalla magnifica Gillian Anderson e tornata recentemente sui nostri schermi con X-Files.

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (1)

Rossa dall’ispirazione preraffaelita e dai rossetti dai toni mattone negli anni ’90, bionda e dal look più algido nel 2016, l’anatomopatologa Dana Scully nella serie X-Files è da sempre stata la parte più razionale e disincantata del duo che formava con il partner Fox Mulder.

Dana Scully e la sua razionalità sono state in ogni episodio fondamentali per risolvere i casi più misteriosi che spesso, da ragazzine, non ci hanno fatto dormire la notte!!!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-SexyRossetto mattone chiaro, un’ombra di matita marrone agli angoli dell’occhio, ombretti nude opachi e ciglia lunghissime per la nostra Dana negli anni ’90!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (2)Nel 2016 Dana Scully sfoggia una chioma biondo fragola, rossetto rosato e una leggerissima riga di eye-liner, ma continua ad indossare l’immancabile tailleur nero

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (3)Gli anni sono passati, ma Gillian Anderson è rimasta comunque splendida! Credits: ew.com

FIORI TRA I CAPELLI E CRIMINI CON PENELOPE GARCIA

La serie televisiva Criminal Minds vede in Penelope Garcia, interpretata da Kirsten Vangsness, l’informatica della squadra con cui lavora nell’FBI. Garcia, sempre circondata da monitor lampeggianti e computer ipertecnologici, nonostante lavori a casi molto pesanti e dai toni macabri ha un’indole allegra e giocosa che fa trasparire anche con il look.

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (4)

Spesso infatti indossa originali fiori colorati tra i capelli, collane stravaganti, rossetti dai toni accesissimi e ombretti dalle sfumature vistose come il verde e il viola. Per non parlare degli outfit, sempre eccentrici e fantasiosi!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (5)Rossetto, fiore tra i capelli e ombretto in tinta gli uni con gli altri: combo!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (6)Ci vuole personalità per indossare un cerchietto con orecchie da gatto, e a Garcia non manca eheh!

LISBETH SALANDER, QUANDO LA SINDROME DI ASPERGER INCONTRA IL GOTH-PUNK

Interpretata prima da Noomi Rapace e successivamente da Rooney Mara, il personaggio di Lisbeth Salander, protagonista della trilogia Millennium, è tanto carismatico quanto controverso. Lisbeth, hacker geniale affetta dalla sindrome di Asperger e dal carattere introverso e quasi asociale, ha un look non convenzionale goth-punk.

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (2)Black is the new…Black :-P!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (19)La Lisbeth interpretata da Noomi Rapace ha come protagonista lo sguardo, intensissimo grazie all’abbondante matita e alle sopracciglia scure e definite

L’esperta di algebra, fisica e informatica non rinuncia mai agli occhi bistrati, alle borchie e ai rossetti scurissimi e, nel remake interpretato da Rooney Mara la sua make-up artist è stata niente popodimeno che Pat McGrath!

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (18)Pat McGrath ha scelto di “eliminare” le sopracciglia di Rooney Mara, ossigenandole e abbinandole ad una chioma corvina con frangia “a scodella” drittissima

ClioMakeUp-Smart-is-the-New-Sexy (3)
Geniale, oscura e complessissima. Lisbeth è un personaggio favoloso! Vi piace lo stile goth della protagonista di Uomini che Odiano le Donne? In un post vi mostriamo come riprodurlo!

Ragazze, non abbiamo ancora finito: a pagina 2 infatti troverete tanti altri modelli di donne intelligentissime e super affascinanti! Volete sapere chi sono? Non vi resta che andare a leggere la pagina successiva ;-)!

46 COMMENTI

  1. Io credo che l’essere sexy sia un insieme di cose, non è solo bellezza, solo intelligenza, solo fisico, ecc… Certo, una bella donna (perché la maggior parte di quelle citate qui sono delle gnocche) intelligente, sveglia, che sa stare al mondo per me è sicuramente più sexy di una che nel cervello ha una scimmia che non batte nemmeno più i piatti. Però ripeto, secondo me è un insieme di qualità. Vale per gli uomini. Certo, l’intelligenza rende interessante una persona che magari fisicamente non è molto fortunata, ma almeno per me, non può essere l’unica qualità.

  2. Manca l’adorabile Abby di NCIS interpretata dalla bella Pauley Perrette…tra l’altro con un master in criminologia nella vita reale

  3. L’intelligenza intesa come quoziente intellettivo non basta é vero, per essere una persona equilibrata ci vuole di più. Ormai si parla tanto di intelligenza emotiva cioè quella capacità di riconoscere, utilizzare, comprendere e gestire in modo consapevole le proprie ed altrui emozioni. Solo l’insieme delle due può essere vincente. Unitamente ovviamente a dei valori, alla cultura e a un amor proprio sano che non sconfini nel narcisismo, ormai male del secolo….
    Ad esempio tra Amy e Bernadette c’é una grande differenza perché la scarsa intelligenza emotiva di Amy le impedisce di avere delle relazioni soddisfacenti, a differenza di Bernadette.
    Quanto alla bellezza, ahimé, ancora non si può dire che una donna bella (intesa secondo i canoni classici) e intelligente non abbia più chance di una ragazza altrettanto dotata intellettualmente ma meno interessante fisicamente. Anche se uno stile personale interessante può aiutare molto anche noi bruttine

  4. Guarda, io non ho mai visto le serie citate, quindi non ti so fare paragoni tra i protagonisti. Quello che volevo dire, è che trovo stupido continuare a categorizzare cose non categorizzabili. L’essere sexy non dipende da un solo parametro, e il considerare sexy una persona neppure. È un misto di testa, fisico, modo di muoversi, voce ecc… Quindi per esempio un uomo molto intelligente, ma che per il resto non mi attira, per me non è sexy. Cioè non vale l’equazione smart=sexy come non vale bello=sexy ecco.

  5. Niente è più sexy dell’intelligenza.NIENTE,NIENTE,NIENTE.Intelligenza e senso dell’umorismo sia nelle donne che negli uomini. Stop. tutto il resto è noia.

  6. L’occhio vuole certamente la sua parte, ma se in testa c’è il nulla cosmico serve solo all’inizio di una possibile conquista (non parlo solo di intelligenza, ma di cultura, simpatia, educazione, interessi in comune) .
    Essere sexy è un discorso totalmente diverso, dipende da tantissimi fattori (incluso il modo di muoversi, di guardare, l’odore della pelle etc etc) e non significa dover essere per forza come Charlize Theron : sarebbero ben poche le sexy sul pianeta

  7. Carattere e intelligenza sono alla base dei miei innamoramenti: può passarmi di fianco mister universo, ma finché non ci faccio due chiacchiere non me ne po’ fregà de meno.
    Team ce lo fate anche al maschile questo post? In cima vanno questi due signori qua 😉

  8. Sono d’accordo, mr universo che poi apre la bocca e mi fa cadere braccia gambe e mascella se lo possono tenere le altre. Ma anche l’occhio vuole la sua parte, almeno per me.

  9. Che bella Emma Watson… Mi è sempre piaciuta negli anni, come è cambiata senza mai stravolgersi e, oltre alla bellezza, per tutte le tematiche che sostiene da brava attivista che è.

    Una foto recente devo comunque lasciarvela, nel post risalgono agli anni di Harry Potter e non è giusto lol…

  10. Sisi certo, quello che intendevo è che mi capita proprio di rado di girarmi per strada per qualcuno, finché non ci parlo non riesco a trovarlo interessante!

  11. Ah sisi questo è verissimo, anche per me! Non riesco a scindere le due cose, deve piacermi E essere interessante.

  12. Ahahaha va beh, questi sono proprio al di sotto della soglia minima di… Non so, non mi viene nemmeno da dire cultura! Cioè la padronanza della propria lingua è un requisito imprescindibile.

  13. Ahahahhaha! Me ne era capitato uno così! Bello da impazzire (tipo statua grace con una massa di capElli ricci meravigliosi e nerissimi) ma scemo come una ciabatta…delusioneeee

  14. Non ridere….ma io trovo “interessante” (sexy mi sembra troppo) uno come Marco Travaglio……e detto da me che fisicamente prediligo i “Manzi muscolosi” ……ecco perché ieri avevo un po’ di febbre

  15. Bella…….lei è l esempio, per me, dell essere sexy senza essere strafiga. È…..come posso dirti…..una bellezza naturale. Spero di essermi spiegata

  16. A proposito di Millenium….sto leggendo il quarto episodio…ma, rispetto agli altri, non ci siamo proprio. Peccato!

  17. Marco Travaglio tutta la vita!!! Io l’ho visto dal vivo su un volo Torino-Roma e ti assicuro che ne vale veramente la pena

  18. Certo certo, è quello che intendevo anche io…ci vuole un minimo di prestanza fisica (o anche solo uno stile vincente) associato al QI, al carisma, all’intelligenza emotiva e chi più ne ha più ne metta….
    Diciamo che ci vuole un coctail in cui gli ingredienti creino insieme il mix perfetto…ma non è detto che gli ingredienti debbano sempre essere gli stessi, basta che siano in equilibrio tra loro

  19. Ahahahaha mi hai fatto ricordare un tipo che abbiam conosciuto in discoteca… figo da paura e ballava sempre piu vicino a noi..sempre piu vicino e noi eravam gasatissime… ma alla fine era venuto troppo vicino..PUZZAVA COME UN CAVALLO

  20. Dio mio…che brutta roba. Ti senti un po’ come….. “cade un mito”. A me tempo fa era capitato un tipo carinissimo da seduto …poi si è alzato e mi arrivava alle tette….delusione assoluta

  21. Io l’ho conosciuto!! Ho parlato sia con lui che con Piero Angela in 2 occasioni diverse!! Ti giuro che intanto che parlavano ero affascinata! E mi sentivo una gran ignorantona

  22. Verissimo! È molto “ragazza della porta accanto”, molto sobria ma nella sua naturalezza anche molto particolare.

  23. Questo articolo non ha senso. Avete seguito due filoni di “comportamento” ed entrambi sono sbagliati: cioè o sono donne intelligenti, ma comunque più che belle oppure intelligenti ma strane. Una donna normale non può esistere?

  24. Dopotutto “Smart is the new sexy” lo dice la Adler a Sherlock nell’episodio “Scandalo a Belgravia” 😀

  25. Erigerei un monumento in onore di Lisbeth Salander (al personaggio letterario, non a quello cinematografico) e alla saga Millennium di Stieg Larsson. Lei è il mio idolo, genio ed eroina, paladina della giustizia e orgoglio per il genere femminile.

LASCIA UNA RISPOSTA