Ciao ragazze!

Il rossetto è una componente fondamentale della nostra make-up routine (io lo adoro!), non importa se di colori vivaci, appena percettibili, indossato sempre o solo in qualche occasione! Il rossetto, infatti, rappresenta quel tocco in più che può fare, anche da solo, un make-up completo, oltre ad essere una vera e propria coccola con cui viziarci.

Tuttavia questo cosmetico, oltre ad essere bellissimo, versatile e disponibile in migliaia di colori, racchiude in sé tante curiosità, relative non solo alla sua storia, ma anche a come il suo utilizzo sia stato considerato nel tempo! Volete scoprire quali personalità celebri non solo amavano indossarlo, ma ne erano ossessionate, e che rischi ha passato il rossetto anche dal punto di vista legale?

Beh ragazze, per questo e molto altro, allora continuate a leggere il post: ne vedrete delle belle ;-)!

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-3

1) IL ROSSETTO SIMBOLEGGIAVA IL TARIFFARIO DELLE PROSTITUTE

Il rossetto, nell’antica Grecia, era un tratto distintivo delle prostitute. Ma non è tutto: il tipo di colore scelto, simboleggiava ufficiosamente un determinato tariffario! Pazzesco, no?

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-12

Inoltre, per chi svolgeva quel tipo di professione, era illegale uscire di casa senza poiché, altrimenti, si sarebbe corso il rischio di sembrare appartenenti ad uno status sociale più elevato.

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-11

2) LIZ TAYLOR NE ERA OSSESSIONATA

“Versati un drink, mettiti un po’ di rossetto e riprenditi” è stata una frase simbolo di una delle dive della vecchia Hollywood più amate ed ammirate di sempre: Elizabeth Taylor!

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-5

La bella attrice dagli occhi viola amava tantissimo il rossetto, non uscendo mai di casa senza indossarlo e pretendendone, addirittura, l’esclusiva! Sul set, infatti, Liz lavorava ad una condizione: essere l’unica donna a portarlo.

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-4

3) WINSTON CHURCHILL E IL ROSSETTO DEL BUON UOMORE

Mentre guidava il Regno Unito durante il secondo conflitto mondiale, Winston Churchill, per adattare l’economia e la produzione di beni in vista del sostegno della guerra, ordinò di razionare i cosmetici. Tuttavia, Churchill ha fatto un’eccezione: il rossetto!

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-8Winston Churchill

Ciò perché, a detta di Churchill, questo cosmetico era fondamentale per sollevare il morale non solo di chi lo indossava, ma anche di chi poteva ammirarlo sulle labbra delle donne, creando il giusto umore per sostenere la difficoltà del periodo! E voi, siete c’accordo con lui?

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-6

4) È UN ANTISTRESS

L’aforisma di Liz Taylor e la considerazione del rossetto di Churchill di cui vi ho parlato poco fa hanno, entrambi, un fondamento scientifico.

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-10

Alcuni studi (pubblicati anche sul Journal of Personality and Social Psychology) hanno infatti dimostrato che fattori come lo stress, il brutto tempo o un assetto socio-economico difficile, sono determinanti nello spingerci a comprare e indossare, per compensare, cosmetici come il rossetto, generando il cosiddetto Lipstick effect!

ClioMakeUp-Curiosita-sul-rossetto-9Credits: thedailyomnivore.net

Ragazze, non ho ancora terminato, infatti nella pagina successiva troverete altre interessantissime curiosità sul rossetto che vi lasceranno a bocca aperta! Andate a pagina 2 per vedere quali sono!