I saldi invernali sono appena iniziati ma il rischio di cadere in qualche fregatura è sempre dietro l’angolo. Che voi facciate shopping on-line oppure vi diverta passeggiare tra le vie del centro della vostra città ci sono delle regole che non potete dimenticare, prima di farvi cogliere dalla frenesia degli acquisti!

Molto spesso ci facciamo affascinare da quelle grandi scritte rosse che capeggiano sulle vetrine e, come il canto delle sirene, entriamo sperando di scovare quel maglioncino di cui ci eravamo innamorate super scontato. Se non volete rimanere deluse dai vostri acquisti e risparmiare veramente i vostri soldi dovete tenere conto di alcune semplici regole, che vi aiuteranno a salvare il portafoglio tornando a casa felici e piene di sacchetti.

Ecco a voi il nostro decalogo della perfetta shopping girl, curiose? Allora diamo via al post… e allo shopping!

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-copertina

#1 COME EVITARE LE FREGATURE CON I SALDI? OCCHIO AL CARTELLINO!

Partiamo dalle basi, ogni volta che un prezzo viene ribassato è obbligo del venditore esibire sul cartellino il prezzo originario, la percentuale di sconto e il nuovo prezzo. Se questi dati non fossero presenti, siete di fronte ad una probabile fregatura. Non siate timide e pretendete di conoscere l’esatto sconto di cui avreste diritto.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-4-cartellino

Per evitare confusione e malcontenti, la merce in saldo deve essere sempre venduta separatamente da quella non scontata, secondo le attuali norme vigenti è addirittura possibile segnalare tale mancanza alla polizia municipale, se questa regola non fosse rispettata.


Inoltre, se alla cassa, vi viene fatto uno sconto differente da quello segnato sul cartellino fatelo notare immediatamente, è vostro diritto ricevere lo sconto segnato.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-5-cambio-prezzo

Ricordatevi che gli sconti aumentano di percentuale durante il periodo dei saldi con il rischio però di non trovare taglia o colore. Ardua scelta tra risparmio e moda!

#2 CONTROLLATE SEMPRE CHE I CAPI SIANO IN BUONE CONDIZIONI

Quando iniziano i saldi abbiamo sempre la sensazione che, sulle relle dei negozi appaiano magicamente gli avanzi del magazzino, capi di stagioni passate e non al passo con la moda degli ultimi mesi. Spesso infatti sono abiti appartenenti a collezioni vecchie, difettati e di cui i negozianti si vogliono liberare.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-2-shopping

La merce posta in vendita sotto la voce “saldo” deve essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. Stare alla larga dunque da quei negozi che si riempiono magicamente dei più svariati articoli. E’ improbabile, per non dire impossibile, che a fine stagione il negozio sia provvisto, per ogni tipo di prodotto, di tutte le taglie e colori.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-8-vetrine

Inoltre fate attenzione alla qualità dei capi da voi scelti, il nostro consiglio è quello di provare sempre un vestito prima di acquistarlo in modo da essere certe che sia quello che stavate cercando e che sia in buone condizioni.

#3 CONSERVATE SEMPRE LO SCONTRINO E ABBIATE LE IDEE CHIARE DI COSA VOLETE ACQUISTARE

Come dicevamo, spesso veniamo così abbagliate dagli sconti proposti sulle vetrine dei negozi che perdiamo l’attenzione e ci facciamo prendere dalla frenesia dei saldi. Uscire di casa sapendo di quali capi d’abbigliamento abbiamo bisogno ci può aiutare a scegliere meglio i negozi in cui andare.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-3-magazzino-vestiti

Ritrovarsi sepolte dai vestiti è molto facile vero ragazze? 

e voi? spenderete più o meno di 160€ durante i saldi?

Secondo le associazioni di categoria a livello nazionale gli italiani spenderanno in media 160 euro per gli acquisti scontati. Quindi è bene evitare di scegliere dei capi che costano molto poco ma di cui non abbiamo realmente bisogno.

Conservate sempre lo scontrino e richiedere in cassa la conferma del cambio anche sulla merce in saldo, in modo da poter scegliere comodamente a casa se l’abito che avete scelto è davvero di vostro gusto.

cliomakeup-evitare-fregature-saldi-7-alcott

Credits: Alcott

Visualizzate quali sono gli outfit che vi piace indossare e curiosate tra i saldi per trovare l’accessorio o l’abito giusto da sfoggiare con stile anche durante la prossima stagione. Non è assolutamente vero che per essere fashion bisogna indossare solamente pezzi all’ultima moda, ma mixare sapientemente vari stili per essere sempre cool.

giphy

Ragazze, questi erano i nostri consigli se amate fare shopping per negozi, ma se amate fare gli acquisti comodamente da casa vostra la situazione si complica un po’. Curiose di scoprire come evitare le fregature anche on-line e di quali siti vi potete davvero fidare? Allora restate con noi e continuate a leggere! Girate pagina!

17 COMMENTI

  1. Io utilizzo solo Paypal per lo shopping online. Quando non l’ho fatto qualche furbo mi ha rubato i dettagli della carta e ha tentato di fare acquisti. Per fortuna la prima volta la mia banca mi ha ridato le 300 Sterline che questi si erano spesi su Zalando e la seconda volta la mia banca ha fermato un tentativo di usare i miei dettagli. Infatti ho pensato anch’io di usare, per quei siti che non accettano Paypal, una carta prepagata.

  2. Io prima dei saldi faccio un giro di perlustrazione, per poi non trovare quasi mai la mia taglia oppure non trovare proprio i capi che avevo visto ! Posso capire un negozio qualunque che ti vuole rifilare il vecchio capo, ma le catene di abbigliamento ? Che se ne fanno se escono continuamente collezioni? Infine provo a trovare la taglia nell’eshop della marca che mi interessa ..altrimenti risparmio anche quest’anno

  3. Ho già fatto un ordine su Asos e un altro su Amazon xD Per pagare comunque uso sempre PayPal, è veramente semplice e veloce. L’unica cosa è che ogni volta che voglio ricaricarla ho un costo di 2 euro Ma vabbè. Sto aspettando che mi arrivino i pacchi quindi D:
    Comunque… Sono l’unica che ultimamente preferisce lo shopping online che quello nei negozi fisici? Il primo motivo è che online c’è mooolta più scelta. E se si cerca un certo tipo di abito quasi sicuramente lo si trova in un sito o nell’altro. Invece nei negozi fisici non è così scontata la cosa. Purtroppo ultimamente anche in negozi grandi e con vasta scelta non trovo quasi mai qualcosa che mi soddisfi al 100% e se lo trovo, costa troppo. Un’altra cosa che preferisco dello shopping online è che posso evitare il marasma dei negozi fisici. Siccome ho più tempo libero, ci vado nel week-end come la maggior parte delle persone e quindi c’è sempre un casino, gente che ti spinge in continuazione, non puoi guardare nulla senza che qualcuno non ti venga addosso o che ti passi davanti, per non parlare delle file per provarsi qualcosa. Io più di una volta ho rinunciato a prendermi qualcosa per non fare mezzora di fila per i camerini. Oppure le file per la cassa…Di quei nervosi! Poi magari quella volta che riesco a provarmi qualcosa in tranquillità arriva la commessa di turno a stressarmi. Non sopporto quei negozi dove le commesse sono eccessivamente insistenti, magari insistono anche quando qualcosa non mi sta bene -.- Sto diventando un po’ irritabile ultimamente, lo so, ma è la verità! Asos e company mi portano il vestito a casa e se non mi va bene glielo rimando.
    Fino ad ora sono stata fortunata, ho solo fatto un reso fino ad ora!
    Comunque io compro maggiormente da Asos e Zalando, mi piacerebbe provare gli shop tipo Shein, Romwe e Zaful… Qualcuno ha esperienze da questi siti? Perché ho letto recensioni contrastanti in merito.

  4. Per gli acquisti online uso solo la carta prepagata. Quando mi serve la ricarico e basta. Non mi fido assolutamente ad usare la carta collegata al conto.
    Molto probabilmente su internet comprerò un vestitino in Tartan che stavo tenendo d’occhio da qualche mese ed ora è al 25% e un body nero (punto quello della lovable a maniche lunghe nero, che è un passepartout che non ho e oggettivamente può servire!

  5. Io compro tutto su zalando , mi trovo benissimo!! Oltre alla vasta scelta di capi, c’è né per tutti i gusti e anche per tutti i portafogli, sono anche veloci e professionali nel fare arrivare la merce, nel fare i cambi o nel restituire i soldi. Inoltre pago sempre alla consegna, uso PayPal solo quando è inevitabile.

  6. Ho comprato molto spesso su Zalando..l’ultimo acquisto sono state le scarpe che userò ad aprile al mio matrimonio!

  7. Sono anni ormai che non compro più nei saldi… non ci trovavo mai nulla che mi soddisfacesse… ora compro ad inizio stagione, nei negozi fisici, pochi capi che mi stiano veramente bene. Complessivamente spendo di meno e sono più soddisfatta

  8. Non compro più nei saldi a meno di trovare qualche offerta eccezionale, per es quest’anno non ho preso nulla!

  9. Non amo sprecare soldi ma sono fissata con la qualità dei tessuti, quindi non devo per forza spendere pochissimo ma, dove posso, risparmiare. Avevo in previsione la solita cena in bianco che fanno nella mia città perciò ho tenuto d’occhio per mesi un abitino in puro lino (era di Max Mara). Il prezzo e’ sceso ad 80 Euro, così l’ho acquistato (pagato con carta di credito) ma sono iniziati i problemi: prima mi hanno scritto che avevano avuto problemi con le consegne, quindi erano in ritardo, poi che c’erano problemi di ritardo a causa delle Poste, poi mi dopo due mesi di discussioni mi informano che il vestito non c’è, che si sono sbagliati la taglia non era disponibile (hanno impiegato molto a restituirmi i soldi). Peccato che, il giorno dopo avermi detto che l’abito non c’era, sul sito lo hanno rimesso in vendita (anche la mia taglia in più quantità) a 129 Euro, quando li ho chiamato e protestato la risposta è stata che potevo acquistarlo nuovamente al nuovo prezzo (ma va’?). Questa è una truffa e pare, ho scoperto poi, che non siano nuovi a tali giochetti: per farti spendere di più perché magari, qualcuno, quel capo lo vuole proprio. Inutile dire che non l’ho più voluto e ne ho preso uno al mercato in pizzo san gallo foderato di tela batoste a solo 5€!

  10. Io invece sto facendo il processo inverso: prima adoravo lo shopping online mentre ora ho riscoperto il piacere di entrare nei negozi, toccare e provare. Evito la ressa e cerco i momenti più calmi. Ho migliorato i miei acquisti. Ho pure riscoperto il mercato dove ho acquistato pezzi di qualità a prezzi ragionevoli.

  11. Hai fatto benissimo allora! Avrei reagito esattamente come te! Anche a me capita di avere sotto occhio un capo scontato di cui non c’è la mia taglia e dopo poco la mettono ma senza sconto e ovviamente non la prendo! Personalmente non ho mai avuto esperienze negative con loro ma è sempre meglio stare attenti, una volta mi è capitato di prendere un capo scontato ma la misura non andava bene e ho fatto il reso, dopo vado per prendere una taglia diversa e noto il prezzo più alto, faccio il reclamo al servizio clienti e mi rispondono tempestivamente dandomi uno sconto personale che mi avrebbe permesso di acuistarlo al prezzo “vecchio” ecco perché la mia recensione positiva. Spesso e volentieri un po’ tutti fanno dei giochetti, a me è capitata una cosa simile ma con altri sempre online. Ecco perché se posso pago sempre alla consegna.

  12. No, non sono mai stata una fan dello shopping online. Mi piace girare per negozi fisicamente e toccare con mano le cose che compro. I mercati piacciono anche a me (certe volte si trovano delle perle), oppure le fiere. Mi rivolgo allo shopping online solo se quello che cerco non lo trovo da nessuna parte. Tipo per un impegno lavorativo avevo bisogno di essere vestita abbastanza formalmente e avevo bisogno di camicie, però con la chiusura a body così che non mi saltassero fuori dai pantaloni ogni 2×3, ma le ho trovate su zalando e in quel caso le ho prese 🙂 Poi me le sono dovuta far sistemare perché erano giuste sul seno, ma erano larghe di vita.

  13. Si tratta di comportamenti scorretti in ogni caso. E comunque io lo avevo già acquistato, e la taglia c’era, poi sparisce e ricompare lo stesso giorno con un prezzo più alto. Ci sono gli estremi per denunciarli: il prezzo esposto e’ parte di un contratto, che nel momento in cui faccio l’acquisto lo accetto sottoscrivendo un contratto, il cui prezzo in aumento non può avvenire.

  14. Si hai pienamente ragione, a me non è mai successa esattamente la stessa cosa, ma ho notato queste furbacchiate anche io e non solo li.
    Alla fine non ne vale la pena fare questi giochetti, si ritrovano solo con dei clienti in meno e una cattiva pubblicità che non è poco.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here