Ciao ragazze!

Oggi vorrei approfondire un argomento un po’ particolare, ovvero l’abuso di Photoshop nelle pubblicità di cosmetici! Direi che non serve una lunga introduzione a questo post, vi basterà guardare questa immagine per rabbrividire

zooey deschanel rimmel ad

Ebbene sì, la bellissima Zooey Deschanel nel 2011 è stata testimonial di Rimmel, ma un uso spropositato di Photoshop l’ha resa praticamente irriconoscibile! Ovviamente è sempre stupenda, ma questa fotografia è semplicemente troppo finta, troppo “perfetta”, ma di una perfezione irreale e un po’ fastidiosa. Capirete cosa intendo se guardate un’immagine presa dal set, dove Zooey ci viene mostrata in tutto il suo splendore naturale:

tumblr_l9k7pqzul61qz9qooo1_500Una bella differenza, non trovate?

Potremmo fare lo stesso ragionamento con molte altre pubblicità:

Zooey_Deschanel_Rimmel_Campaign_03
Sempre Zooey per Rimmel, con i capelli di una lucentezza poco realistica
Claudia Gerini per Astra
Claudia Gerini per Astra
061510-julia-lancome2-300
Julia Roberts per Lancome
Barbara Palvin per L'Oreal
Barbara Palvin per L’Oreal
Emma Stone per Revlon...dove sono finite le lentiggini?
Emma Stone per Revlon…dove sono finite le lentiggini?
Daria Werbowy per Lancome
Daria Werbowy per Lancome

Come avrete notato, tutte le donne che compaiono in queste immagini hanno occhi luminosi, ciglia folte e lunghissime, incarnati perfetti, zigomi pronunciati, capelli così lucidi che mi ci potrei specchiare dentro… Insomma, sono la prima ad apprezzare una bella fotografia, ma a volte queste esagerazioni finiscono solo per allontanare delle potenziali clienti, che non hanno nessuna voglia di farsi “prendere in giro” in questo modo! Il peggio sono le pubblicità dei mascara, dove vengono palesemente utilizzate delle ciglia finte:

Non credo che per quelle ciglia Bianca Balti debba ringraziare solo il mascara di L'Oreal
Non credo che per quelle ciglia Bianca Balti debba ringraziare solo il mascara di L’Oreal

Maybelline-3 rimmel-volume-flash-the-max-mascara-review

E lo stesso vale per i fondotinta, capaci non solo di coprire imperfezioni e rossori, ma anche di cancellare i tratti del viso e la nostra naturale tridimensionalità!

pupa-active-light True-Match-Roll-On-Ad-Campaign

So che non sono questi i problemi della vita, ma credo che a volte sarebbe più efficace mettere da parte tutte queste costruzioni e puntare più sulla realtà, anche perché poi arrivano persone geniali, come i creativi di Make Up For Ever, che presentano una campagna non ritoccata, per dimostrare le potenzialità della loro linea HD:

make-up-for-ever-debuts-the-first-unretouched-makeup-ad 462539_10150659935437127_92625437126_9413310_827650049_o lg_4fc66e80-57bc-48b7-8c42-54c20a541b78

“Real life is unretouched, just like this ad”, ovvero “la vita reale non è ritoccata, proprio come questa pubblicità”. Bell’idea, non è vero? Anche Demi Moore si è divertita a giocare su questo argomento:

demihrwantedadphotoshop

Insomma ragazze, secondo me in certi casi “less is more”, preferirei intravedere un poro o l’ombra di un’occhiaia, invece di trovarmi davanti donne che sembrano fatte di morbida plastica! Cosa ne pensate? Vi infastidiscono questi abusi di Photoshop o ci siete abituate?