C’è una capitale europea che è stata definita la città dei sogni. È una città romantica ed elegante, vivace, con un grande patrimonio artistico e culturale e con un centro storico che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO… di quale città stiamo parlando? Di Vienna!

Vienna, Vienna, tu sola sarai sempre la città dei miei sogni”, scriveva il compositore austro-polacco Rudolf Sieczyński, che arrivò come profugo sulle sponde del Danubio e si innamorò di quella che oggi è la capitale dell’Austria. Cuore della Mitteleuropa, Vienna è una città tutta da scoprire.

Si può fare un bel giro in carrozza, visitare i musei per apprezzare le opere di Schiele e Klimt, fare l’inevitabile sosta all’Hotel Sacher per assaggiare una fetta della sola, unica e originale Sachertorte. Così come non può mancare una visita al castello di Schönbrunn sulle orme della principessa Sissi e una passeggiata al Prater, per concludere con un giro sulla bellissima ruota panoramica. Ragazze, avete voglia di partire con noi alla scoperta della città dei sogni? Allora, si parte con il post!

Via Instagram

#1 VIAGGIO A VIENNA: PRIMA TAPPA, IL PALAZZO IMPERIALE

Credits: scoprivienna.com


Partiamo dalla Innere Stadt, il primo distretto di Vienna, che corrisponde al centro storico una volta circondato da mura. In questo antico cuore c’è la Hofburg, il maestoso Palazzo Imperiale che fino al 1918 è stato residenza degli Asburgo, oltre che dei re e degli imperatori del Sacro Romano Impero. Il palazzo in realtà è un complesso architettonico di ben 18 costruzioni, che contano un totale di circa 2600 stanze! Ogni imperatore, infatti, ha aggiunto un’ala al palazzo, lasciando così un’impronta di sé in questa maestosa costruzione.

Essendo stati costruiti in tempi diversi e secondo i gusti degli imperatori, gli edifici della Hofburg sembrano disposti senza ordine e non hanno uno stile unitario, sebbene dominino barocco e Neoclassico.

Oltre che poter ammirare da fuori l’architettura del complesso, la Hofburg è anche visitabile, perché ospita gli appartamenti imperiali di Francesco Giuseppe e della indimenticabile moglie Sissi, la Camera del Tesoro degli Asburgo, la Biblioteca Nazionale, la celebre scuola di equitazione spagnola e la sede dell’attuale Presidente della Repubblica d’Austria.

Vale la pena prendersi il tempo per visitare la Biblioteca Nazionale, una delle biblioteche barocche più grandi al mondo. Conta sette milioni e mezzo di pezzi tra volumi, manoscritti, documenti, carte geografiche, mappamondi, opere teatrali e via dicendo. Tra le opere spicca una copia della prima Bibbia di Gutenberg stampata a Magonza nel 1455.

Da vedere è anche la Camera del Tesoro Imperiale, che custodisce una delle collezioni più preziose e straordinarie al mondo, che comprende sia tesori sacri sia secolari, che coprono oltre mille anni di storia europea! Gli oggetti di maggior valore sono quelli del tesoro della corona del Sacro Romano Impero e il principale è la corona imperiale stessa.

Credits: @10cose.it

#2 I CASTELLI: ALLA SCOPERTA DELLO SFARZO DEL BELVEDERE E DEL SCHÖNBRUNN

Via Instagram

Il CASTELLO DI Schönbrunn è PATRIMONIO
DELL’UNESCO

Vienna è una città regale, quindi non possono mancare i castelli! Il Schönbrunn è il più famoso palazzo imperiale austriaco, nonché uno dei complessi barocchi più belli d’Europa e uno dei più importanti siti culturali dell’Austria, diventato una delle maggiori attrazioni di Vienna. Dal 1996 è stato dichiarato Patrimonio Mondiale Dell’Umanità come “opera d’arte totale” del barocco.

Il castello era la residenza estiva degli Asburgo e oggi è possibile visitare i sontuosi appartamenti reali, oltre lo Schlosstheater, l’unico teatro barocco di Vienna, e il museo dove sono esposte le antiche carrozze della Corte di Vienna. Il castello è circondato da un parco di 120 ettari, all’interno del quale si trovano statue, fontane e attrazioni a pagamento come il labirinto, tra le cui siepi una volta passeggiava la famiglia reale, e il Tiergarten, il giardino zoologico più antico d’Europa. Qui sono ospitate oltre 700 specie animali e si possono scoprire i più svariati habitat, dall’Artide ai Tropici.

Altra tappa da fare è il Castello del Belvedere, considerato da sempre una delle residenze principesche più belle di tutta Europa. A volerla fu il principe Eugenio di Savoia e il complesso comprende due palazzi collegati da un giardino strutturato su tre livelli, adornato con fontane, statue, scalinate e vasche.

Il castello oggi ospita la Galleria dell’Arte Austriaca divisa in tre sezioni: il Museo d’Arte Barocca, il Museo delle Opere Medioevali e la Galleria d’Arte del XIX e XX secolo, dove è custodito il famosissimo “Bacio” di Klimt. Non si può non andare a vederlo!

Credits: @scoprivienna.com

Adesso è tempo di scoprire la Vienna delle farfalle, della ruota panoramica e della torre del Danubio. E di assaggiare la Sacher originale! Girate pagina e continuate a leggere!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here