Ciao bellezze!

Preparatevi perché penso proprio che questo post interesserà a molte di voi! Spesso me lo chiedete qua e là nel blog e così ho deciso di farvi (finalmente!) un post in cui vi parlo dei fondotinta per pelli miste-grasse, argomento caldo tra tutte le ragazze, forse anche uno degli argomenti più discussi, ricercati e pieni di mille dubbi tra tutte noi! In effetti forse questo tipo di pelle è uno dei più diffusi tra noi fanciulle, sia che si parli di adolescenti con qualche problemino di pelle lucida, sia di ragazze più adulte che con l’età cambiano tipo di pelle e hanno bisogno di un prodotto diverso per rendere più omogeneo l’incarnato facendo attenzione anche a controllare il sebo in eccesso. Io faccio parte proprio di quest’ultimo gruppo… ma per saperne di più e scoprire magari il fondotinta più adatto a voi, non vi resta che continuare a leggere il post!

home fondotinta
Come vi avevo già anticipato un po’ di tempo fa, questa per me è stata l’estate dei TEST sui fondotinta per pelli miste e grasse. Rispetto a qualche anno fa quando ero una giovincella :P, ho decisamente cambiato tipo di pelle: mi sono accorta infatti che da normale-secca, è diventata sempre più mista, con la zona T che tende a essere più lucida, mentre la zona delle guance tende a essere un po’ più secca.

Chiaro no? :D
Chiaro no? :D

Dopo essermi accorta di questo cambiamento, mi sono anche resa conto di quanto sia stato e sia tuttora importantissimo AZZECCARE il TIPO di fondotinta, non solo il suo COLORE. Spesso infatti si sceglie e si trova (anche se con qualche difficoltà) la tonalità giusta che si fonde perfettamente con il nostro incarnato, ma non si presta attenzione alla formulazione del prodotto.
Inoltre ho notato anche un’altra cosa: più si va avanti con gli anni (ad esempio oltre i 30) e più si tende a cercare prodotti magari anti-age, come i fondotinta ‘liftanti’ o cancella rughe. Così facendo magari si ha certamente un prodotto che promette grandi risultati, ma magari lo stesso prodotto non tiene conto delle nostre caratteristiche e di altre necessità, come quella di mantenere la pelle opaca e non renderla unta nel giro di un minuto (e molti fondi anti-age fanno proprio questo).

Beccata! Shailene Woodley (l'avete vista in 'Colpa delle stelle' ?) e la pelle del viso lucida... non proprio un bell'effetto ;-)
Beccata! La bellissima Shailene Woodley (l’avete vista in ‘Colpa delle stelle’ ?) e la pelle del viso un po’ lucidina… non proprio un bell’effetto ;-)

Fatta questa premessa direi che posso iniziare a parlarvi di tutti i fondotinta che ho provato nell’ultimo periodo per dirvi come mi sono trovata, e comincerei da quelli in polvere (per continuare poi con quelli liquidi).

INIZIAMO!

BARE MINERALS, fondotinta in polvere ORIGINAL e MATTE

bareRispetto a quello MATTE, quello ORIGINAL mi piace di più perché lo trovo meno ‘secco’, anche rispetto a qualche anno fa. Ultimamente infatti l’ho rivalutato e ho avuto modo di usarlo dopo un po’ che l’avevo abbandonato. Mi sento di consigliarlo a chi ha una pelle mista, o anche normale, mentre chi ha la pelle più grassa può provare anche quello MATTE (che assorbe di più ed è più ‘secco’). Quest’ultimo nel mio caso invece non va bene perché evidenzia troppo le pellicine nelle zone più secche.

-PUPA, EXTREME MATT POWDER FOUNDATION
Schermata 2014-09-30 alle 09.46.29
Di questo vi avevo anche fatto la review. Credo sia uno dei fondotinta più opacizzanti che io abbia mai visto, è davvero molto efficace da questo punto di vista. Controlla a lungo la produzione di sebo e nasconde l’effetto lucido. Trovo però che sia molto ‘secco’ e se si eccede con l’applicazione (ad esempio se vogliamo avere più coprenza) tende a ‘invecchiare’ la pelle e a darle un aspetto polveroso. Mi piace quindi usarlo solo in maniera leggera in alcuni punti, quelli dove so che posso lucidarmi di più, quasi come fosse una cipria. Lo passo sul viso con un pennnello a setole larghe che distribuisce bene il prodotto e in questo modo posso stare tranquilla tutto il giorno.

NEVE COSMETICS, FLAT PERFECTION
fondotinta-flat-perfection-light-rose
Stesso discorso anche per questo fondotinta, di cui vi ho parlato anche nella review che trovate qui. Rispetto a quello Pupa è forse un po’ meno opacizzante però mi piace molto usato anche in maniera leggera come cipria nei punti più critici. Trovo che sia perfetto se usato con un fondotinta liquido, per dare quel tocco di opaco in più, mentre da solo non ha una grande coprenza. Anche qui, inoltre, se si usa troppo prodotto si può avere un effetto polveroso sulla pelle. Per evitarlo, basta prelevarlo delicatamente con un pennello (tipo kabuki), sbattere l’eccesso e procedere con l’applicazione.

TOO FACED, COCOA POWDER FOUNDATION
web_cocoapowder_open_1_fairNe ho parlato recentemene qui e, come vi avevo detto, è stato lui la scoperta degli ultimi mesi, quello che mi ha fatto re-innamorare dei fondotinta in polvere. Questo mi piace davvero tanto e anche se non ha un effetto opacizzante estremo lascia la pelle davvero setosa senza dare l’effetto polveroso, riuscendo comunque a coprire abbastanza bene le imperfezioni, con un effetto davvero naturale. Insomma, lo amo e lo uso volentieri in più occasioni.

-MAC, STUDIO FIX POWDER FOUNDATION
MAC-Studio-Fix-1092

E’ uno dei best-seller della MAC ed è adatto soprattutto per le pelli grasse. E’ più coprente di quello della Too Faced e opacizza anche un po’ di più. Per me forse è anche un po’ troppo, ma trovo che sia davvero ottimo per chi cerca un buon compromesso tra coprenza e controllo della lucidità.

E ora cliccate qui per la seconda pagina, in cui vi parlerò dei fondotinta liquidi che ho testato (e vi svelerò anche quel è il mio preferito in assoluto!)!!