Ciao ragazze!

Quando si parla di skincare e di come ottenere una pelle senza imperfezioni, sappiamo benissimo che tutto deve partire dalla pulizia: non c’è crema, maschera o siero che possa sopperire ai danni procurati da una sbagliata detersione! E, soprattutto, non c’è pigrizia che tenga: quando si parla di struccarsi e lavare il viso, non bisogna farsi sconti ed è necessario ascoltare bene le esigenze della nostra pelle.

E visto che ogni pelle è diversa, non vi racconto solo i prodotti e sto usando io in questo periodo, ma ho chiesto anche alle ragazze del Team di raccontare qual è la loro routine, in base alla loro particolare tipologia di pelle!

cliomakeup_puliziaviso_struccare_pelle

ELENA

La prima editor di cui vi parlo è Elena: ha 31 anni e ha trovato la sua routine di pulizia perfetta… e non la cambia più! La sua pelle è mista e tende ad ingrassarsi e soprattutto con il caldo e con l’estate le può capitare di svegliarsi con la pelle già un po’ unta, fin dal mattino. A differenza di molte è riuscita a ridurre all’osso il momento della pulizia, usando un solo prodotto, per lei ormai insostituibile: il detergente Shiseido Pureness foaming cleansing fluid. Si tratta di una schiuma leggera che la fa sentire pulita e fresca e le lascia la pelle setosa.

IMG_0604

Ammette che, come con la maggior parte dei prodotti dedicati alle impurità della pelle, appena ha finito di usarlo deve immediatamente idratarsi, per non sentire il viso “tirare” un po’. Agendo però tempestivamente con un prodotto adatto, riesce subito a nutrire la pelle leggermente seccata dal trattamento purificante!

Mi ha raccontato di aver provato ad utilizzare per un po’ di tempo un pannetto in microfibra, ma si trattava di un panno generico, comprato al supermercato non specifico per la pulizia del viso e… l’ha trovato troppo aggressivo (te credo, Elena! 😉 eheheh!). Quindi lo ha accantonato, continuando a massaggiare il detergente con le sole mani!

441650_panno_scontornato

VALENTINA

E’ una new-entry nel Team, ha 25 anni e ha una pelle particolare che sono certa interesserà molte di voi! Infatti, ha la famigerata pelle sensibile e secca che però non la risparmia dalla comparsa di brufoletti e segni di acne sulla fronte e sul mento! Insomma: la prova che idratare la pelle non sia uno step da saltare se si ha la pelle un po’ impura… anzi! La sua routine è infatti più complessa:

scaffale-valentina_fotomontaggioValentina è in vacanza e allora ho ricreato io il suo scaffale del bagno, eheheh! Non è male, vero?

La sera, per struccarsi, Valentina usa il Take The Day Off di Clinique: struccante oleoso che si presenta in versione solida, ma che si scioglie poi con il calore delle mani. Lo massaggia su tutto il viso, occhi compresi, non trovandolo per nulla irritante e aggressivo. Quando il trucco è tutto sciolto, risciacqua il viso con l’acqua e un pannetto di microfibra (questa volta specifico per il viso!).

Clinique_Take_The_Day_Off_Cleansing_Balm_125ml_1410609848
Per essere certa di aver tolto tutto il trucco, anche quello waterproof, usa anche uno struccante, l’Eye Make-Up Remover di Simple (brand che compra online): si trova molto bene e non costa tanto. Infine, un’abbondante spruzzata di acqua termale Avene per pelli sensibili ed e pronta per la nanna!

10023878 pelle-secca-avene-eau-thermale-spray-300ml

Quando invece vuole pulire il viso al massimo della profondità, al mattino, usa la Mousse Tendre Nettoyante di Dior che a suo dire non ha eguali per sentirsi perfettamente pulita! Dopo, spruzza una sorta di tonico al Tea Tree Oil di Lush, concentrandosi nelle zone acneiche del viso. E poi passa alla routine di idratazione!

DIOR-Struccanti-Mousse_Tendre_Nettoyante

422f3bbf4fdaff85d33c9150e52f9c42

Ora abbiamo parlato delle pelli che hanno maggior bisogno di eliminare le impurità: nella prossima pagina troverete pelli diverse… e della mia! Continuate a leggere il post cliccando qui!